Natale Triste? Ecco perchè (e come risolvere)!

Natale TristeNatale triste? E’ normale.

In questo post ti dirò non solo il motivo recondito per cui è normale che per la maggior parte delle persone sia normale la “Natale Tristezza” (ho avuto una sorta di illuminazione negli ultimi giorni 🙂 ), ma ti dirò anche l’antidoto che ho trovato per superare questo “dramma” con scadenza annuale!

🙂

Precisamente, in questo post di dirò:

  • Perchè è normale che il Natale ci provochi Tristezza
  • La vera origine pagana del Natale (e di Babbo Natale)
  • Un mio personale REGALO DI NATALE 🙂
  • Un video in cui mi hanno coinvolto molto carino (gli amanti dell’Ho-oponopono l’ameranno! 🙂 )
  • La mia soluzione Psicomagica per il Natale Triste 😉

Tempo medio di lettura stimato (6,57 minuti – video escluso).

Iniziamo!

🙂

Perchè è normale che ci sia un Natale Triste:

Come ti dicevo, in questi giorni ho avuto una sorta di “Illuminazione” sul motivo per cui per la maggior parte delle persone sia Triste.

Per me lo è sempre stato.

Ed ho sempre pensato (forse non sempre, ma da almeno da quando avevo 10 anni) che fosse per via del fatto che la mia famiglia non fosse proprio quella del “Mulino Bianco”: i genitori separati erano un’ottima scusa per essere triste.

Perchè uso questo termine così strano?

“Una scusa per essere triste…”

Facciamo un salto indietro…

Le origini del Natale Cristiano

Bé, delle origini pagane di Babbo Natale ne parlammo già in un antico post sul vecchio blog.

In quel post vedemmo come in realtà il nostro attuale Babbo Natale grassottello col vestito rosso fosse nato solo nell’ultimo secolo grazie ad una bombardante campagna pubblicitaria dalla Coca Cola negli USA.

Il Babbo Natale “originale” era verde Si chiamava Nicola e la sua leggenda nacque in Turchia nel IV secolo D.C. .

Per alcuni era uno gnometto, e il fatto che la sua storia sia tramandata come una storia reale, rafforza l’idea dell’esistenza di gnomi, elfi e fate: esseri che secondo la cultura occidentale sono solo leggende (ma è un’altra storia… per maggiori informazioni, leggi Ardusli).

Avresti mai detto che questo tipo grande, grasso e rosso fosse solo un’invenzione di un creativo della Coca Cola (Haddon Sundblom)?

🙂

Bé, le brutte notizie non finiscono qui.

Secondo molti studiosi, l’intero Natale sarebbe in realtà una festa pagana.

Una festa talmente sentita dal popolo, che quando fu introdotto il cristianesimo, coloro che avevano interesse a divulgarlo non riuscirono a sopprimerla e furono costretti ad “inglobarla” nella nuova religione, cristianizzandola.

Il Natale deriverebbe da un vecchio Culto del Sole.

In realtà, ci sono tantissime tracce di questo culto del sole nella religione cristiana, non solo queste del Natale (se ne desideri conoscere altre, leggi questo libro di Icke: Il Segreto più nascosco).

Ad ogni modo, il concetto di fondo può essere riassunto in questo modo:Natale-Triste

Partendo dal fatto che Gesù sarebbe una nuova veste del vecchio Dio Sole, la simbologia del Natale è che il 25 dicembre (data non casuale), è astrologicamente il primo giorno di “nascita” del nuovo sole dell’ anno successivo (Dies Natalis Solis Invicti), dopo che questi si sia “fermato” nel solstizio invernale (che cade il 21 Dicembre ed è il vero capodanno astronomico).

Si tratta di un fenomeno astrologico conosciuto, nulla di strano.

E coincide proprio col Natale.

Ora – mi chiederai – che diamine c’entra tutto questo col fatto che a Natale siamo tristi??

Ecco la mia intuizione:

Il 21 dicembre di ogni anno, è il giorno in cui le “tenebre” prevalgono maggiormente sulla Luce.

Essendo noi connessi fortemente con gli eventi astrologici che ci circondano, per noi è normale accusare fortemente (a livello profondo), questo picco di mancanza di sole.

Come se fosse una forte metereopatia collettiva, siamo così tutti un pò più “depressi”.

A questo punto, subentra il cervello razionale:

diciamo che una parte profonda di noi prova una forte emozione di tristezza (per i motivi esposti), a questo punto, il cervello razionale recepisce questo stato d’animo.

Ma il cervello logico-razionale ha bisogno di un motivo per ogni cosa e quindi attiva il “Google interiore” per trovare una soluzione.

E questo motore di ricerca interno girerà, finchè non troverà una soluzione valida ed accettabile…

…mi sono lasciato con la fidanzata… …no… …mi hanno guardato storto al bar… …no… …i miei genitori non vanno d’accordo e dovrò decidere con quale dei due passare il Natale… PERFETTO!

A quel punto il Google interiore si ferma, il cervello si sente soddisfatto ed un nuovo programma è fresco e pronto per l’uso: NATALE = TRISTEZZA!

🙂

Questo è il motivo che ho trovato.

La soluzione la vediamo tra un pò.

😉

Però ti anticipo che il solo fatto di aver appreso questa nuova consapevolezza, ha già messo in moto un nuovo processo interiore, per cui quel programma inizia a vacillare.

Con la soluzione che ti dirò alla fine di questo post, avrai debellato questo processo, quindi rallegratene sin da subito.

🙂

Il mio Regalo di Natale!

Per questo Natale non ti ho potuto regalare il 6° Passo, ci speravo tanto.

Al momento sono in vacanza, poi a gennaio – a parte il lancio del prossimo Appuntamento con la Ricchezza Vera – sarò libero di occuparmi di altro.

E il 6° ebook è ormai una mia priorità assoluta (e ogni volta che se ne parla, mi dispiaccio sempre un pò).

Non prometto date perchè l’ho già fatto, fallendo miseramente.

Ad ogni modo, ti ho preparato comunque un bel regalo che spero gradirai: un buono sconto per tutti i corsi online di Ricchezza Vera.

Si tratta di uno sconto del 25%.

Per avere questo sconto, ti basta usare questo codice quando vai a concludere l’acquisto:

NATALE18

NOTA BENE: questo sconto è valido soltanto fino al 6 Gennaio!

Eccoci arrivati alla fine del post…

La mia soluzione per il Natale triste!

Natale Triste

La mia soluzione per il Natale Triste nasce dalla mia passione per la Psicomagia.

Non so se conosci questa pratica resa nota da Alejandro Jodorowski, si tratta – riducendo il concetto all’osso – di effettuare gesti simbolici che mirano alla realizzazione di un effetto sulla cosa di cui sono simbolo.

Esempio: voglio sviluppare la mia creatività e quindi creo 2 vasi quadrati in cui ci pianto qualcosa. I 2 vasi rappresentano simbolicamente gli emisferi del cervello e innaffiare l’emisfero destro, mi aiuterà ad aumentare la mia creatività.

Non stiamo qui a giudicare se sia scientifico o meno, sicuramente posso dirti che con me funziona (e bene).

A proposito!

Ho trovato un atto psicomagico geniale per sciogliere i voti di povertà che è fortissimo!! 🙂 Lo regalerò a tutti gli amici che hanno acquistato il Mantra di Metatron di cui parlo nella Prima Storica Conferenza di Ricchezza Vera.

Quindi, per esorcizzare la tristezza di questo Natale, ho ideato un atto psicomagico.

Nei giorni che vanno dal 21 dicembre al 26 Dicembre, gira per la città guardando le persone negli occhi, sorridendo (con i dentini da fuori) e pensando mentre incroci lo sguardo: Amore, Forza, Entusiasmo!

Se proprio te la senti, puoi fare anche la versione “Hard”: al posto di pensare soltanto Amore, Forza, Entusiasmo!, ma glie lo dici proprio, magari facendo un cenno di saluto col capo.

Ti guarderanno un pò come se fossi matto, ma anche questo fa parte del gioco.

🙂

Ovviamente, immagino che se sei triste, non avrai tanta voglia di farlo.

Proprio perchè sei triste, ti invito a “forzarti”, ad andare contro le pippe mentali che probabilmente ti sono partite (“cosa penseranno?”, “cosa diranno?”, “sto leggendo solo fesserie!”, “non serve a niente questa sciocchezza!”).

Invece posso garantirti che se lo fai, l’effetto su di te è potentissimo.

E lo sarà anche sugli altri, come abbiamo visto nel mitologico post che ha riscosso un successo da record: Rompere gli schemi mentali della depressione.

ti auguro di trovare il coraggio di farlo, in fin dei conti, è veramente una cosa super facile!

🙂

Saluti finali

Eccoci arrivati ai saluti finali.

Ormai siamo quasi in 10 mila su questo sito.

E’ in occasioni come queste, mi rendo conto di sottolineare sempre troppo poco quanto il mio lavoro per Ricchezza Vera sia assolutamente inutile se paragonato all’importanza che invece tu e gli altri 9000 lettori rappresentate: senza di voi, Ricchezza Vera non sarebbe mai diventato quello che oggi è.

E’ per questo che ti dico GRAZIE.

MI DISPIACE per i ritardi nella pubblicazione del 6° ebook, ti chiedo PERDONO.

In fondo lo sai, che per metterci la passione che ci metto nello scriverti ebook e post, TI AMO.

🙂

Se conosci l’Ho-oponopono starai già sorridendo, se non lo conosci, guarda soltanto questo video e goditelo: alla fine ci sono anche 2 parole che pronuncio io (THANK YOU e MERRY CHRISTMAS).

Ringrazio tanto il mitico Richisolution che l’ha realizzato (e mi ha promesso anche che farà dei post spettacolari sull’Ho-oponopono 🙂 ).

Ho'oponopono 4 Christmas – 4^ livello GRAZIE Ho'oponopono in Italiano

(compaio al min 3:20 🙂 )

Adesso ti saluto che devo scendere al centro a sorridere alle persone che incrocio, mentre penso Amore, Forza, Entusiasmo!

Ti auguro un sereno natale e un anno nuovo ricchissimo di Benessere, Soldi, Sesso, Salute e Amore!

🙂

1abbraccio

Josè

PS

Se desideri girare questi auguri anche agli amici di Facebook, CLICCA sul pulsante social e condividi questo post “Natale Triste” sul tuo profilo!

😉

Condividi la Ricchezza Vera:
  • 189
    Shares

Leggi anche questi Articoli: