Il CALENDARIO MAYA: come si calcola?

Il Calendario MayaIl CALENDARIO MAYA: come si calcola? – Articolo di Cristian Milone

In questo articolo ti dico cos’è il calendario Maya e perché è ancora così attuale…
…e soprattutto ti rivelo dell’esistenza di DUE calendari Maya Tzolkin (qualcosa di cui non sentirai parlare tanto facilmente in giro).

Infatti pochi sanno che quello che comunemente si conosce come Tzolkin è solo la seconda e ultima versione di un calendario che ha una tradizione di 5000 anni ed è ancora usato dagli sciamani del Mesoamerica.

Anzi a dirla tutta questi sono abbastanza arrabbiati con chi usa quello moderno.

🔵 Perché?
🔵 Qual è il vero calendario Maya allora?
🔵 L’altro è una bufala?

Scopriamolo insieme.

Di seguito tutte le spiegazioni di come si calcola il calendario Maya, in entrambi i casi.

In questo articolo ti parlo di:

Calendario Maya: la profezia (travisata) sul 2012

I 2 metodi di calcolo del calendario Maya

Come si calcola il calendario Maya

Calendario maya: la profezia (travisata) sul 2012

Se ti dico Maya pensi:

A) la fine del mondo 😱
B) una tua amica 😁
C) il popolo che ha abitato il Messico per più di 3 millenni😉

Se hai risposto A probabilmente anche tu hai saputo della profezia sul 2012 e magari hai visto anche il film omonimo.

Nel film, agenti del governo andavano dai super ricchi del mondo a chiedere 1 miliardo di euro perché si potessero assicurare un posto nelle navi che stavano costruendo atte a reggere le grandi catastrofi imminenti.

Magari ricordi anche tutti i programmi dell’epoca, il gran vociferare intorno a questo tema, personalmente ricordo anche la pubblicità di un auto, la cui forza era il pagamento della prima rata dopo il 21 dicembre 2012.

Di recente è uscita un’altra voce secondo la quale avevamo fatto male i calcoli ed il 21 dicembre 2012 andava considerato secondo il calendario giuliano non gregoriano.

Quindi questa deadline (o death line) coincideva con il 21 giugno 2020.

2012, 2020, mille e non più mille, quante ne abbiamo sentite a riguardo e magari tra poco ne tireranno fuori un’altra.

Ebbene se fossi stato influenzato da queste informazioni catastrofiste e avessi ancora dei dubbi lascia che ti dia una notizia:

la Terra non è esplosa, né ha subito irrimediabili cataclismi, le acque non si sono alzate inondando le città e i vulcani non si sono attivati tutti insieme! 🙂

I Maya e la Profezia sulla fine del Mondo: cosa c’è di vero?

Te ne dico anche un’altra: i Maya non hanno mai profetizzato la fine del mondo nel 2012, né in altre date, quello lo ha detto solo Hollywood più qualcuno che voleva cavalcare l’onda della paura.

Al più i Maya hanno detto che il 21/12/12 ci sarebbe stato un particolare allineamento di alcuni pianeti del sistema solare (neanche tutti) e che sarebbe tornato Bolon Yokte, dio della creazione e della guerra.

Da questa traduzione si è ricamato su per anni, ma in verità intendevano dare una metafora di nuova rinascita per l’umanità.

Quindi la storia del 2012 era una metafora se ancora avessi dei dubbi, poi Hollywood ha saputo guadagnarci su con i suoi effetti speciali.

La risposta B e C invece vanno bene. 😁

Il Calendario MayaI Maya non sono famosi solo per la profezia del 2012, ma anche per le innumerevoli opere architettoniche che hanno lasciato e soprattutto per una lettura del tempo che esce dagli aspetti quantitativi e lineari per entrare in quelli qualitativi e circolari.

Cosa vuol dire?

Tu sai che il nostro modo di leggere il tempo è lineare, infatti simboleggiamo tipicamente il passato alle nostre spalle (o a sinistra) ed il futuro davanti a noi (o a destra).

Inoltre dire, per es. 9 o 10 giugno non cambia nulla, se non per il fatto che è un giorno in più, questo dimostra che attribuiamo un aspetto quantitativo ai numeri e non qualitativo.

Sono poche le date che hanno un significato collettivo specifico come: 25 aprile, 1 maggio, 2 giugno, pasqua, natale, capodanno… e se ci fai caso sono feste religiose o in commemorazione di qualcosa.

Calendario Gregoriano: imprecisioni e irregolarità

Quindi in realtà il nostro calendario non è solo civile ma anche religioso, del resto si chiama gregoriano perché fu Papa Gregorio XIII che nel 1582 modificò delle imprecisioni del calendario Giuliano ratificato da Giulio Cesare nel 46 a.C.

Poi sarebbe interessante capire perché questo calendario è così irregolare, per cui alcuni mesi hanno 30 giorni, altri 31, e uno solo di 4 settimane perfette.

Cristian Milone i-maya-del-futuro

Perché i mesi da settembre a dicembre che sembrerebbero richiamare i numeri 7, 8, 9, 10 sono in realtà slittati di due mesi?

Per esempio il nome SETTEmbre coincide col nono mese dell’anno, ma per rispondere a queste domande ci vorrebbe un articolo a parte, ad ogni modo nel mio libro (qui a destra la copertina) approfondisco anche questo tema.

Tornando al calendario Maya invece, il suo computo è completamente diverso.

Questo popolo da sempre ha riconosciuto un andamento circolare del tempo, cioè sapevano che dopo un certo periodo gli stessi temi si sarebbero ripetuti nella vita individuale e collettiva.

Questo perché attribuivano un valore qualitativo al tempo, per cui dire 9 o 10 giugno ha un significato completamente diverso perché il 9 richiamo l’impegno ed il 10 il risultato.

I 2 metodi di calcolo del calendario Maya

Nel calcolo del calendario Maya infatti ogni numero ha una sua qualità specifica e unica che ritorna ciclicamente ogni 9 mesi circa, oppure ogni 52 anni se consideriamo il calendario Maya più esteso.

Ecco sto già parlando di calendario maya, ma a quale calendario mi riferisco?

Già so la tua domanda: perché quanti ce ne sono? 😉

Devi sapere che i Maya non avevano un solo calendario e neanche un paio, ne avevano venti!

Non ci stupiamo quindi che gli unici titolati alla mappatura del tempo, sia individuale che collettiva, fossero gli sciamani.

Essi sapevano come usare anche tutti i calendari insieme per restituire a volte un suggerimento, altre volte una profezia, altre volte ancora il destino di ogni Anima che gli si poneva davanti.

I segreti della mappatura del tempo secondo il calcolo dei calendari Maya rimane ancora un mistero anche per gli addetti ai lavori.

Lasciamo agli studiosi di scoprire come hanno fatto i Maya a definire un metodo matematico, scientifico e spirituale allo stesso tempo così preciso e dedichiamoci a come si calcola il calendario Maya più conosciuto, che si chiama Tzolkin.

Calendario Maya Tzolkin Dreamspell

Lo Tzolkin è il calendario sacro Maya, quello più spirituale che offre una lettura generica quanto precisa dei talenti e del destino delle persone.

Attraverso un accurato calcolo del calendario Maya Tzolkin puoi infatti scoprire:

  • la tua energia di base,
  • il tuo talento primario,
  • in base a cosa prendi le decisioni,
  • da quale energia sei supportato,
  • con quale dono (spesso non consapevole) sei sceso sulla terra.

Queste caratteristiche delineano la tua personalità profonda, ciò che sei di base.

Quando togli tutti gli schemi acquisiti, quando non cerchi di conformarti né di piacere agli altri, semplicemente scegli di mostrarti per ciò che sei. Tweetta!
Attraverso questa chiave di lettura smetti di accumulare informazioni e ti scrolli di dosso il superfluo per far risplendere l’Essenza.

Ma la cosa bella sai qual è?

Nelle centinaia di letture condotte negli anni non mi è mai successo che la persona non si riconoscesse.

Tranne una volta, ma in quel caso c’era alla base un irretimento familiare, cioè uno schema che ti fa agire secondo modelli non tuoi, ma presi in prestito da un familiare.

Il lavoro con questa persona è poi infatti proseguito in modo diverso e col supporto di un costellatore col quale sviscerare questo aspetto.

Al di là di casi molto particolari, il calendario Maya Tzokin è di fatto uno specchio che riflette te stesso e quindi un’immagine che conosci bene.

Infatti in questa Era dell’informazione il grande problema non è l’ignoranza – cioè non sapere – bensì la confusione – ossia l’eccesso di informazioni – che porta a non riconoscere quelle vere.

Calendario Maya Cholq’ij, quello tradizionale

Attraverso il calcolo del calendario Maya vieni quindi messo davanti allo specchio di ciò che sei e tutto il resto diventa secondario.

Forse questo ha già suscitato attenzione, interesse e curiosità dentro di te, di fatto potrebbe bastare solo questa lettura per avere già un’immagine molto chiara di te stesso.

Per di più il 95% di chi ti propone una lettura Maya usa la mappa che ti ho appena descritto, tuttavia c’è di più.

Esiste infatti una lettura e calcolo del calendario Maya molto più antico, nascosto e appannaggio principalmente degli sciamani del Mesoamerica e pochi altri.

Riguarda una lettura più profonda e direi karmica dell’Anima della persona.

Si tratta sempre del calendario Maya Tzolkin – anzi il nome originario è Cholq’ij – ma sia la mappa che il calcolo sono diversi.

Infatti nel Cholq’ij abbiamo:

  • passato, inteso come infanzia/pubertà ma anche vita passata,
  • presente, quindi la tua energia primaria che ti accompagna da 13 a 52 anni circa,
  • futuro, ciò che diventi a 52 anni e ti porti come eredità nella vita futura,
  • talento animico,
  • nodo karmico, aspetto in disequilibrio come tema dell’Anima.

Come vedi sono due mappe molto diverse sia nel calcolo dei Glifi (i 20 archetipi Maya del tempo) che nel significato, ma ti dirò di più sono anche in conflitto tra di loro.

Perché dico in conflitto?

Si tratta degli stessi glifi, anche se con grafica, nomi e in alcuni casi significati diversi, ma non è questo a creare la separazione.

Tzolkin Dreamspell vs Cholq’ij

Intanto il calcolo che porta alla mappatura dei glifi è diverso, così partendo dalla stessa data otterremo due mappe diverse…

…ma non è neanche questo a creare la maggior distanza, sebbene sia un fattore importante da considerare.

Il motivo principale è che i rispettivi sostenitori spesso faticano ad accogliere una versione differente.

Infatti la versione originale, indigena e autoctona che è questa seconda che ti ho appena descritto è profondamente collegata alla tradizione Maya.

Si tramanda per via orale da millenni e solo poche persone, tipicamente gli sciamani, sono insignite della capacità di leggerla.

Capisci che caratteristiche così precise come: il lignaggio, la tradizione orale, l’immutabilità della lettura nei secoli rende poco incline i maestri della tradizione Maya ad accogliere una nuova versione portata allo scoperto tramite libri e conferenze che cambia anche le regole di calcolo e di lettura.

Per i tradizionalisti, infatti, la versione moderna del calendario Maya, chiamato dreamspell dal suo autore Josè Arguelles (1939-2011), per i più clementi è una canalizzazione ispirata al calendario Maya.

Molti guardiani della tradizione Maya sono però arrabbiati perché è stato usato il nome calendario Maya per qualcosa che non rispecchia la tradizione.

aztechiChi invece segue e supporta la versione moderna di Arguelles che potremmo chiamare i progressisti del calcolo del calendario maya sostiene invece che col dreamspell è stato aggiornato un sistema di calcolo del calendario Maya che ben si concilia con la modernità dei nostri tempi.

Del resto come si può pensare che in un universo dove tutto è mutevole una mappa del genere rimanga la stessa per 5000 anni, soprattutto dopo il 2012?

Tradizionalisti e progressisti chi ha ragione?

Nel mio libro I maya del futuro offro qualche spunto di riflessione in più dove metto in luce le caratteristiche di entrambe le mappe e poi concludo con un ragionamento che valuta la possibilità che entrambe le versioni siano attuali e valide.

Com’è possibile?

Alcuni elementi di fisica quantistica mi aiutano a spiegarlo, ad ogni modo qui riesco a dirti giusto che l’esperienza come sempre ha più ragione della ragione.

Quando sono venuto a conoscenza del calendario Maya, anche io sono stato messo in guardia dall’approccio dell’altro metodo.

Eppure mi sembra assurdo che una visione unitaria, circolare e perpetua del tempo potesse creare separazioni così accese, allora cosa ho fatto secondo te?

  1. Ho dato ragione al primo che me lo ha detto?
  2. Chiamato la mia amica Maya per chiedere un parere?
  3. Ho indagato personalmente entrambi i metodi sperimentandoli in prima persona e poi con letture individuali e collettive?

In questo caso è la terza risposta quella giusta, ma solo perché ancora non ho un’amica che si chiama Maya. 😁

Quindi ho voluto sperimentarle entrambe e vedere cosa succedeva.

Sarei stato fulminato?

Avrei scatenato l’ira degli dei?

Avrei avuto l’orticaria?

Mi sarebbero caduti i capelli?

Ho rischiato e sai cosa ho scoperto?

Oltre a non aver causato nessuno scompenso ai massimi sistemi, né al mio organismo, ho scoperto che entrambe sono valide ed applicabili, solo che parlano due linguaggi diversi e quindi vanno lette a due livelli diversi.

Quindi questo vuol dire che col giusto trait-d’union possono essere anche integrate, cosa che successivamente ho anche scelto di fare, così come descritto nel libro.

Il Calendario Maya: come si calcola?

Bene, finora siamo stati sulla teoria, ti va di vedere qualche esempio pratico del calcolo del calendario Maya Tzolkin (di Arguelles) e Cholq’ij (della tradizione)?

Se la risposta è no, perché stai continuando a leggere? 😁
Se la risposta è si, allora di seguito trovi degli esempi che chiariranno tutto quello che ti ho descritto finora.

Come si sviluppa quindi il calcolo del calendario Maya Tzolkin e Cholq’ij?

Sicuramente ci sono delle tabelle di cui avvalersi, ma noi sfruttiamo i vantaggi della tecnologia lasciando che i calcoli matematici li faccia un computer.

La prima cosa che ci serve è una data (data di nascita, anniversario, matrimonio, apertura attività…) dipende quale area e aspetto della tua vita vuoi considerare.

Una volta che hai una data in testa vai su questi siti:
www.mayancross.com (Cholq’ij tradizionale)
www.mytzolkin.com (Tzolkin dreamspell di Arguelles)

Ho creato un video tutorial che spiega come svolgere il calcolo del calendario Maya e dare una prima lettura.

Certo per impadronirsi di una buona lettura dei glifi ci vogliono anni, ma intanto puoi avere un’idea guardando gli esempi del video.

Le spiegazioni dei glifi invece li trovi facilmente anche sui siti che ti ho indicato.

Per concludere…

In questo articolo, dopo una prima parentesi sul 2012, ti ho parlato dell’esistenza di due calendari Maya: tradizionale dello Cholq’ij e moderno detto Tzolkin Dreamspell.

Questi due calendari hanno un modo completamente diverso di lettura, applicazione e calcolo.

Il primo attiene maggiormente agli aspetti karmici dell’Anima, mentre il secondo a quelli comportamentali e relazionali.

Ci sono tabelle diverse che permettono la decodifica delle energie che si muovevano nella galassia al momento, per esempio della tua nascita o secondo una data precisa che vuoi esaminare.

In questo caso ci avvaliamo della tecnologia che farà i calcoli al posto nostro e quindi per il calcolo del calendario Maya tradizionale vai sul sito Mayan Cross e leggi la mappa in questo modo:

Calcolo calendario Maya tradizionale:

  • nord: passato, cosa sono stato fino a 13 anni e nella vita precedente
  • centro: cosa sono / sono stato fino a 52 anni
  • sud: cosa divento da 52 anni
  • ovest: talento animico
  • est: nodo karmico

per il calcolo del calendario Maya Tzolkin Dreamspell vai su My Tzolkin e leggi la mappa in questo modo

Calcolo calendario Maya Dreamspell:

  • nord: guida, in base a cosa prendo le decisioni
  • ovest: antipode, l’ostacolo che diventa talento una volta superato
  • sud: occulto, capacità spontanea che si attiva al momento del bisogno
  • est: analogo, l’amico dell’energia centrale, il supporto ed alleato, quella frequenza che arriva in sostegno quando non ce la fai da solo
  • centro: destino, ciò che sono destinato a diventare in questa vita, l’essenza della personalità energetica profonda dell’individuo

Per ora è tutto, se avessi dubbi, domande o perplessità scrivi pure nei commenti qui sotto.

Alcune precisazioni 😁

🎁🎁🎁So che questo articolo non è esaustivo e non poteva esserlo in così poche righe, quindi voglio farti un regalo imperdibile, qualora questo articolo ti avesse incuriosito e stimolato a saperne di più.🎁🎁🎁

👉👉👉Commenta qui sotto lasciando anche la tua data di nascita e riceverai la lettura dell’energia (glifo) centrale sia della personalità che karmica.👈👈👈

Solo se sei nato prima delle ore 8.00 a.m. ti chiedo di indicarlo.

Anche se passerà molto tempo dopo la pubblicazione di questo articolo, commenta pure qui sotto e potrai ricevere la tua lettura. 🙂

Intanto buona scoperta e buona vita.
Che la curiosità sia tua alleata nella vita!

In lak’ech (in lingua maya vuol dire: io sono un altro te)
Cristian

Il CALENDARIO MAYA: come si calcola? – Articolo di Cristian Milone

Ed ecco un ultimo regalo per te 😉

PS
I tuoi commenti sono veramente importanti per Ricchezza Vera: ci consentono di capire quante persone leggono e apprezzano questi articoli… e di conseguenza capiamo se questi argomenti ti interessano e devo andare in questa direzione, oppure se devo cambiare rotta.

Quindi… Se ti è piaciuto “Il CALENDARIO MAYA: come si calcola?”, se hai domande, dubbi o altro da condividere, lascia il tuo sempre gradito commento qui in basso. Grazie! 😁


Leggi anche questi Articoli: