La notte buia dell’Anima

notte buia dell'AnimaLa notte buia dell’Anima

Ciao, oggi ti parlo di come me ne sono uscito dalla mia Notte Buia dell’Anima.

La notte buia dell’Anima è quel momento in cui ti senti perduto.

Potremmo definirla come “quel momento in cui sperimentiamo un’incapacità ad affrontare positivamente gli attacchi dell’illusione (Maya)“.

Per “illusione” intendo la realtà di tutti i giorni.

Potrebbe non esserti chiaro il motivo per cui chiamo ‘illusione’ la realtà che sarebbe appunto “reale”, ma di questo parlerò negli ebook finali… il 5° ed il 6° Passo verso la Ricchezza Vera (ebook GRATUITI scaricabili dalla colonnina qui in alto, al lato).

Pare che tutti la passino, prima o poi, e questo momento buio è diverso per tutti: c’è chi ha una depressione, c’è chi perde tutti i soldi, c’è chi perde il compagno o la compagna, c’è chi ha dei gravi lutti… insomma è un momento veramente sfigato.

Ho scoperto solo dopo averla vissuta che avesse anche un nome.

Fu Gregg Braden a parlarne in uno dei suoi video, ma quando passai la mia Notte Buia, non ero al corrente di nulla di tutto questo.

Non conoscevo la vera essenza della realtà, non avevo neppure iniziato un percorso spirituale e nemmeno un percorso di sviluppo personale.

La notte buia dell’Anima

SVILUPPO PERSONALE e PERCORSO SPIRITUALE

Mi sono fatto l’idea che cronologicamente venga prima lo Sviluppo Personale (conoscenza di tecniche come la PNL, EFT, etc.) e poi viene il Percorso Spirituale che è quello in cui si sviluppa una consapevolezza – che potremmo definire anche ‘saggezza’ – su noi stessi e sulla natura del nostro viaggio ‘umano’, e che ci consente di vivere felici.

Non posso dire con certezza che debba essere per forza così per tutti, ma nel mio caso, penso che non sarebbe stato possibile intraprendere il cammino spirituale, senza alcuni fondamentali strumenti dello Sviluppo Personale.

Peraltro, quando ho scoperto il ‘livello superiore’ di sviluppo, ho anche notato che la maggior parte delle tecniche che insegnano i GURU dello Sviluppo Personale, hanno una forte derivazione esoterica.

Pensa soltanto a quanto questi diano importanza alle visualizzazioni.

“Visualizza il tuo obiettivo!”

Questo è un must di tutti i GURU dello sviluppo personale.

Probabilmente, se avessi incontrato prima la saggezza del Percorso spirituale, non avrei saputo cogliere così bene molte delle sue applicazioni pratiche.

Infatti ho conosciuto tantissime persone presissime dal loro percorso spirituale, completamente senza piedi per terra e assolutamente incapaci di applicare le straordinarie conoscenze acquisite da qualche saggio orientale, alla loro vita quotidiana.

Magari un giorno approfondirò questo concetto che mi sono fatto di quella che ho definito “Spiritualità 1.0”.

🙂

Dall’altro lato, ho conosciuto montagne di persone bloccate nello Sviluppo Personale e che hanno fatto o fanno una fatica mostruosa ad uscire dalle gabbie della razionalità.

Con questo non voglio dire che sia sbagliato, ma semplicemente che a mio avviso, conoscere le strategie pratiche di sviluppo personale può essere utilissimo per affrontare il cammino spirituale.

Con una simile ‘commistione’ è facile sviluppare una mentalità che sia un mix tra le straordinarie saggezze orientali e la loro applicazione pratica nella vita di tutti i giorni.

Per essere più chiaro, farò un paio di esempi:

ESEMPIO 1:

Questo è il caso di una persona che studia la saggezza orientale, ma che non ha la mentalità giusta per applicarla nella sua quotidianità:

<< Ho letto uno straordinario saggio di Sai Baba in cui parlava dell’importanza di Vivere Qui ed Ora! Ha anche detto che siamo noi che creiamo la nostra vita.>>

La stessa persona, dopo poche ore:

<< Questo è un momento difficile della mia vita, ma spero che un giorno, con la Grazia del Signore, me ne potrò uscire!>>.

Ecco, grazie alla pratica dello Sviluppo personale, riesce facile l’individuazione delle contraddizioni:

<< Questo è un momento difficile della mia vita [con questa affermazione si sta cristallizzando nel presente una realtà di difficoltà] ma spero [spero = zero. Mi insegnavano ai corsi di PNL 😉 ] che un giorno, con la Grazia del Signore, me ne potrò uscire! [qui si tradisce l’aspettativa che sia qualcuno dall’esterno che ci venga a salvare, non noi stessi!]>>.

ESEMPIO 2:

<<Ho letto uno splendido saggio di Osho sul Satsang>>

Stessa persona, dopo pochi minuti:

<<Oggi sono un pò giù di morale, me ne vado a passare il pomeriggio da Giovanni (un amico depresso cronico).>>

Per quanto sia naturale essere attratti da energie uguali (persone sintonizzate sulla stessa onda) anche qui si vedono le contraddizioni palesi tra ciò che si è imparato dalla filosofia orientale e l’assoluta mancanza di applicazione pratica.

Per fortuna so che moltissimi lettori di questo blog sono già in un’avanzatissimo grado di sviluppo – sia personale che spirituale – quindi, fatto questo dovuto preambolo, tornerei a parlare della mia notte buia, quel periodo di due anni dal quale me ne uscii in soli 3 giorni, con un corso di sviluppo personale.

Stiamo parlando del 2000, quasi 10 anni fa.

La notte buia dell’Anima (la mia):

“Dio non ci manda mai prove più difficili di quelle che possiamo sopportare”

La mia notte buia venne quando a 17 anni mi lasciai con la mia fidanzatina dell’epoca.

Era la mia prima storia di una certa importanza, durò per 1 anno.

Da quel momento, passai 2 anni che – senza conoscere la definizione di Gregg Braden – ho sempre battezzato ‘il periodo buio della mia vita’.

H0 sempre immaginato come un grafico di borsa in cui da un’andatura stabile, si va in un crollo verticale, fino a giungere in una fase DOWN per circa 2 anni, poi… la ripresa.

Ma ci tengo a precisare che non ero in fase ‘down’ perché pensavo alla fidanzatina, ma perchè avevo fondato tutta la mia vita su di lei e, venendo meno lei, mi era crollato tutta la vita.

Ripeto: avevo fondato tutto su un unico pilastro e venendo meno quel pilastro, è venuta giù tutta la mia vita.

Spero che questo insegnamento che mi fece all’epoca la vita, sia utile anche per te adesso.

E’ un insegnamento che può tranquillamente valere per tutti gli altri campi della vita.

Pensa ai soldi.

Pensa a quelle persone che hanno fondato tutto il loro potere sui soldi.

Quale miglior insegnamento da parte della vita, se non di togliere i soldi a quelle persone?

Non per cattiveria, ma per aiutarle a comprendere che non è sui soldi che devono fondare il loro potere.

Magari, leggendo, potrebbe essersi attivato in te qualche allarme legato alla parola ‘Potere’, ma non temere: il Potere non è una cosa negativa, anzi, noi tutti dovremmo riappropriarci del nostro Potere Personale (ovviamente ne parlerò nei prossimi ebook e anche nel blog).

Quindi, grazie a questa esperienza (depressione per 2 anni, non uno scherzo… 😉 ), ho compreso che la mia Felicità non doveva fondarsi su una compagna, nè su qualche altra cosa…

...su cosa, dunque, doveva basarsi la mia Felicità ed il mio Potere Personale?

Lo so, lo so, già l’hai intuito: su me stesso!

Comprendere questa cosa è stato un traguardo che può sembrarti facile oggi, ma per me fu un’illuminazione vera e propria all’epoca.

E la stessa cosa vale per i soldi e per i rapporti sociali: molte persone fondano il loro potere sugli altri, basando tutto sui soldi che posseggono, ma l’errore è duplice:

1) NON si deve desiderare di avere potere sugli altri, ma di averne su sé stesso!

2) Questo Potere Personale, non deve esistere soltanto quando si hanno tanti soldi: tanto più sei forte nei momenti di crisi finanziaria, tanto più avrai la forza di attrarre nella tua vita nuovo danaro!

Ma questo potere non deriva dal denaro (che è un’energia neutra, non ha potere in sé per sé), bensì da quanto ci siamo riappropriati del nostro Potere Personale!

Ok, mi sto incanalando un un discorso bellissimo, ma fuorviante rispetto al tema di cui volevo parlarti oggi.

Torniamo al mio momento buio.

E’ facile immaginare che la ripresa sia stata lenta e graduale, ma non fu così: la ripresa fu repentina e fulminea!

In soli 3 giorni, la mia vita cambiò completamente rotta!

Ebbene si: quel ragazzino di circa 20 anni, dopo aver patito quelle pene d’amore, scoprì di essere un uomo.

Scoprì che doveva ricercare dentro di sé la forza per uscirsene da quella situazione e soprattutto aveva capito che se avesse fatto di sé stesso l’unico pilastro su cui fondare la propria vita, avrebbe finalmente potuto vivere al massimo il resto dei suoi giorni.

Perché gli avrebbero potuto portar via la sua donna, i suoi soldi, le sue cose, ma nessuno avrebbe mai potuto portargli vita IL pilastro su cui aveva fondato la sua vita.

E quindi, con l’applicazione di tante tecniche e facendo tantissime esperienze, in quegli incredibili 3 giorni, imparai ad attingere ad una parte potentissima di me e iniziai a comprendere veramente quanto potesse essere incredibile la Forza del Pensiero.

Dopo quei tre giorni ho imparato ancora tantissime cose, tanto per intenderci, il percorso spirituale di cui parlo negli ebook è iniziato circa 5-6 anni dopo, quindi ho appreso tante cose nuove sulla natura della depressione ed ho scoperto tantissime nuove strategie per uscirsene (ne parlerò senz’altro nei prossimi 2 ebook), ma il ricordo di quei giorni in cui diedi una svolta decisiva alla mia vita, mi accompagna ancora.

Mi rendo conto che ho scritto un post chilometrico, pertanto mi fermo qui e proseguo tra qualche giorno.

Nel prossimo post ti svelerò dove ho passato questi incredibili 3 giorni (anche se molti amici che leggono questo blog da parecchio avranno già indovinato di che parlo… 🙂 ) e soprattutto con CHI.

Il motivo per cui ti ho introdotto questo argomento oggi è che tra pochissimo tempo, questa stessa persona che mi insegnò come dare una svolta radicale alla mia vita, verrà in Italia, per cui mi sento in dovere di sdebitarmi con lui con questo ed il prossimo post che gli dedicherò per gratitudine.

[AGGIORNAMENTO: ecco di chi parlo: Anthony Robbins a Roma]ecover-monster

RISORSA: la depressione può dipendere da larve energetiche.

In molti casi, basta farsi delle semplici Pulizie Energetiche del proprio Campo Aurico per risolvere.

Qui trovi le 3 Riprogrammazioni di Luce, di cui la prima è proprio una Pulizia Energetica.

Fai tutto il Piano di Azione incluso nel pacchetto e fammi sapere se hai risolto il problema! 😉

A presto!

1abbraccio

Josè

Ps

hai capito di chi parlavo?

🙂

PPS

Se ti è piaciuto “La notte buia dell’Anima”, clicca sul pulsante qui in basso e condividi su Facebook! 🙂


Leggi anche questi Articoli: