Ricchezza Vera su Rai 3: Il Potere del “Dare Incondizionatamente” – per il Progetto Abbracci ONLUS

Ricchezza Vera Rai 3 Potere del Dare Incondizionatamente Progetto Abbracci ONLUSCiao 🙂 oggi ti parlo del Potere del “Dare Incondizionatamente”, argomento di cui abbiamo scelto di parlare io e Ana Maria Ghinet su RAI 3, quando ci hanno chiesto di prestare il volto per un progetto che mi sta molto a cuore: il Progetto Abbracci.

Tutti i problemi della nostra vita derivano da un vuoto emotivo che ci portiamo dentro.
E tutto ciò che facciamo è guidato da questo vuoto, possiamo dire che questo vuoto ci guida in ogni cosa che facciamo.
In questi anni di studi su questo argomento ho scoperto che c’è una cosa che ci aiuta a riempire questi vuoti emotivi è una cosa: il “Dare Incondizionato”.

Shopping Compulsivo, fame compulsiva… tutti questi sono solo modi con cui la mente cerca di riempire questi vuoti emotivi.
Ma sono metodi inefficaci, perchè possono appagarci momentaneamente, ma il vuoto rimane uguale.

Uno dei metodi per riempire un vuoto emotivo è quello di Dare incondizionatamente, ossia dare senza aspettarci nulla in cambio.
Dare solo per il gusto di fare del bene al prossimo, così come ti racconto in questo video, girato su RAI 3, nell’ambito di “30 minuti di Regioni”, per Progetto Abbracci:

Video di Ricchezza Vera su Rai 3:
Il Potere del “Dare Incondizionatamente”

Se preferisci leggere, ecco la storia che racconto nel video, in breve:

L’altro giorno andavo in libreria per comprare un libro a mio cugino.
Mentre ero lì, ho comprato un regalo anche a mio padre e un altro ad un amico.
Questo me ha fatto sentire meglio ancora che se avessi comprato un libro per me (ed io sono un appassionato di libri).

Quando sono uscito dalla libreria, c’era una signora anziana, una persona per bene, decaduta, perchè chiedeva l’elemosina.
Mi era piaciuto il modo in cui mi aveva chiesto degli spiccioli e allora ho vuotato tutto il portafogli di tutti gli spiccioli che avevo… 4-5 euro, nulla di più… una cifra che per me e penso per la maggior parte delle persone non è una cifra che cambia la vita.

Però quella signora è stata talmente grata, talmente gioiosa, talmente felice, mi ha fatto sentire una gratitudine di cuore
mi ha riempito talmente tanto di questa sua gratitudine che è stata un’esperienza che auguro a tutti di fare, e che è nata dal gesto spontaneo e incondizionato, cioè che non mi aspettavo nulla in cambio e invece mi ha dato tanto… un valore di molto superiore ai 5 euro.

Per questo vi dico ragazzi, a volte Dare può essere veramente qualcosa che ci può far avere un ritorno in termini di pienezza emotiva davvero straordinario.
E dare sapendo di fare molto di più di ciò che potremmo fare da soli è qualcosa di grande.
E questo è ciò che ci consente di fare il Progetto Abbracci.

Progetto Abbracci Andrea Zanfagna Tanzania bambini

Progetto Abbracci ONLUS

Il Progetto Abbracci è stato fondato da Cludio e Giovanna, i genitori di un mio carissimo amico che se n’è andato pochi anni fa: Andrea Zanfagna.
Da quella gravissima perdita, Claudio e Giovanna hanno fatto nascere un’iniziativa che impedisse ad altre vite di andar perdute.
Vite di bambini meno fortunati di noi, nati in contesti che noi non immaginiamo neanche, in Africa.

In pochi anni, con pochissimi soldi raccolti, hanno già costruito pozzi, scuole ed altre infrastrutture che noi qui diamo per scontate, ma che non lo sono in Tanzania, lì dove con pochissimi soldi, si possono fare dei veri e propri miracoli per queste tribù meno fortunate di noi.

Ecco una breve lista di alcune delle opere già realizzate dal Progetto Abbracci:

  • Scuola Andrea Zanfagna a Nampangwe – Tanzania
  • Realizzazione pozzo a Nampangwe
  • Medicheria oncologia pediatrica SUN
  • Animals Without Limits
  • Donazione Lavagna Interattiva Multimediale (LIM)
  • Pozzo Nampangwe (Tanzania) Felici di fare felice un intero villaggio!!!
  • Costruzione della “CASA DELL’ESPERIENZA INDIGENA” nel villaggio Tukum
  • Realizzazione di una scuola in Lulamba Tanzania
  • Pozzo a Lulamba
  • Rifacimento della Medicheria del Reparto di Pediatria dell’Ospedale Santobono – Napoli
  • Completamento di un pozzo nel villaggio di Namsigiri
  • Inaugurazione della prima e della seconda aula del complesso scolastico Andrea Zanfagna in Lulamba, Bukombe – Geita, Tanzania,
  • Lavori di Casa Sant’Andrea (Villaggio Ikuzi)
  • Completamento della falda acquifera nel villaggio di Lushimba
  • Donazione Holter Azienda Ospedaliera Santobono di Napoli
  • Iniziativa per i senzatetto “FINALMENTE UN PASTO CALDO”
  • Inaugurazione punto di lettura nella Yurta nell’Istituto penale per i minorenni di Nisida

Ecco la lista completa delle opere realizzate sinora, clicca qui.

Tutto questo è stato realizzato in pochissimo tempo: solo negli ultimi 3 anni!

Questo è possibile principalmente per un motivo: perchè a differenza delle “grandi multinazionali della beneficenza” (senza far nomi), in questo progetto non ci sono stipendi, non ci sono spese e non ci sono ricarichi di alcun tipo.

Mi ha impressionato ad esempio il fatto che Giovanna e Claudio si pagano da soli i viaggi in Tanzania, senza prendere nulla dai fondi raccolti.

Questo per me è molto importante… l’idea di dover pagare lo stipendio ad un direttore generale, quando faccio beneficenza, mi stride un pochino.

Per questo motivo e perchè conosco Giovanna e Claudio personalmente, quando teniamo corsi dal vivo, è qui che facciamo convogliare il denaro raccolto.

In verità abbiamo anche un altro progetto che nutriamo con le donazioni, un progetto legato al nostro Guru Prabhu Dharmayasa, che gestisce un Ashram a Bali, dove andiamo una volta all’anno con la Scuola di Coaching Energetico.

E’ nostra intenzione iniziare ad andare qualche volta anche in Tanzania con la Scuola di Coaching Energetico, perchè credo fermamente 2 cose: che possiamo essere utili ai bambini e che possiamo imparare tantissimo dalla loro cultura e mentalità.

Soprattutto in termini di gratitudine.

Guarda come viene accolto dai bambini questo camion che porta i nuovi banchi per la scuola, acquistati dal Progetto Abbracci:

Hai mai sentito tanto entusiasmo da parte di bambini per i banchi nuovi a scuola?

Sinceramente io non ho mai provato entusiasmo per i banchi a scuola…

E’ evidente che questi bambini in Tanzania, che sono abituati a non dare nulla per scontato (perchè non hanno niente), hanno tanto da insegnarci… sotto il profilo della gratitudine.

Quanto potrebbe cambiare la nostra vita se provassimo il loro stesso entusiasmo (quando ricevono i banchi) per ogni cosa che riceviamo nella vita?

Io credo che il nostro livello di felicità aumenterebbe mostruosamente.

Entusiasmo deriva dal greco “En Theos Siasmos”, ossia “Essere in Dio”… dimmi tu se non è questa la Ricchezza Vera! 🙂

L’Abitudine dei Milionari della Decima

Nel Training “La tua Gallina dalle uova d’oro partendo da zero“, parlai del sistema di gestione del Denaro di T Harv Eker.

Questo sistema di gestione del denaro, prevede di suddividere il tuo incasso mensile in 6 barattoli:

1. Barattolo delle NECESSITA’ (55%): denaro per le nostre necessità quotidiane: spesa,affitto, benzina, bollette, etc.

2. Barattolo delle SPESE A LUNGO TERMINE (10%): la lavatrice, il dentista, le tasse, etc.

3. Barattolo della FORMAZIONE (10%): ciò che spendi per la tua istruzione e crescita personale: libri, corsi di formazione, etc.

4. Barattolo della LIBERTA’ FINANZIARIA (10%): questa è “La gallina dalle uova d’oro”. Qui ci va ciò che investirai: beni mobili, immobili, aziende… qualunque cosa produca un reddito passivo.

5. Barattolo del GIOCO (5-10%): questo è il barattolo da spendere solo per il tuo divertimento: acquistare un vino pregiato, andare al ristorante più costoso della città, una giornata alla SPA a fare massaggi e trattamenti di bellezza, un weekend fuori, etc.

6. Barattolo della GENEROSITA’ (5-10%): questo è il barattolo della famosa DECIMA, ossia la decima parte del nostro profitto, che andrebbe dato in beneficenza.

Robert Kiyosaki dice: ‘più do e più ricevo’.
Winston Churchill disse: ‘Sopravviviamo con quello che abbiamo, ma viviamo con quello che diamo’.

Pare che per qualche misterioso motivo, chi mette da parte il 10% del proprio profitto, per darlo in beneficenza, riceve dalla vita molto di più di quanto ha dato.

E’ come se fosse una forma di “ringraziamento” da parte dell’Universo, che provvede a farti tornare molto di più di quanto hai versato.

Occhio però a non dar via questo 10% con i denti stretti: l’intento amorevole (il famoso “dare incondizionatamente”) è il vero segreto che rende questo rituale mensile, un’abitudine da milionari.

Probabilmente già eri al corrente di queste informazioni, però molto spesso si è in difficoltà perchè non c’è una associazione di cui ci fidiamo, a cui destinare questi nostri (sudatissimi) soldi.

Bene, se questo è il tuo caso, ti do qui di seguito una serie di link utili, tutti legati al Progetto Abbracci:

Progetto Abbracci ONLUS – Link Utili:

Helen Tezfazghi e Diego Rossano progetto abbracci Zanf

Quelli che vedi in foto sono 2 tra i miei più cari amici: la cantante Helen Tezfazghi, che probabilmente avrai già conosciuto come protagonista del musical “Sister Act” (a Milano) e “The Bodyguard” (a Milano e Roma)… e Diego Rossano, un mio caro amico che oltre ad essere membro del Progetto Abbracci, è anche un appassionato ricercatore spirituale e da pochi mesi anche uno studente della Scuola di Coaching Energetico.

Questa foto dice simbolicamente “dammi il 5”, riferendosi al 5 per 1000, che puoi destinare ad una ONLUS quando fai la dichiarazione dei redditi.
Questi soldi non ti vengono tolti, perchè se non fai nessuna richiesta, vengono automaticamente destinati alla Chiesa Cattolica, quindi se chiedi al tuo commercialista, puoi aiutare sicuramente tanto l’associazione in questo modo.

Per maggiori info su come donare il 5 x 1000 al Progetto Abbracci ONLUS, clicca qui.
Nella stessa pagina, puoi fare anche tanti altri tipi di donazione, dai uno sguardo. 😉

Questa è la fanpage di Facebook del Progetto Abbracci.

Questo è il libro Abbracci per Zanf, in cui c’è anche una mia dedica ad Andrea.

Ed è proprio ad Andrea che vorrei dedicare questo articolo.

Grazie per essere entrato nella mia vita, Andrea Zanfagna!

Il Progetto Abbracci, il video che hai visto e questo articolo, sono tutti dedicati ad Andrea.

Prima di salutarti, voglio parlarti per poche righe di questa anima meravigliosa che è entrata come un tuono nella mia vita nel 2004…

Quell’estate ero nel pieno della crisi finanziaria della mia famiglia, durante la quale perdemmo tutti i nostri immobili e fallì l’azienda di mio padre.

Da che ero abituato ad avere quasi tutto quello che volevo, finii per non avere nemmeno più i soldi per farmi un weekend fuori (campavamo io e mia madre con la sua pensione di 500€ al mese).

Per questo motivo, arrivata l’estate, per la prima volta in vita mia, decisi di andare a lavorare, al posto di andare in vacanza.

E andai a lavorare come PR per una discoteca di Palinuro… esperienza che non avrei mai fatto, se avessi avuto le disponibilità economiche che avevo sempre avuto fino a quell’anno.

Quindi tutto sembrava andare per il peggio… ma il destino mi fece arrivare a collaborare con un gruppo meraviglioso di nuovi amici: “i Pirati delle Dune”.

Il primo giorno di lavoro, sullo spiaggione di Palinuro, fui affidato ad un veterano del pierraggio: Andrea Zanfagna.

Un ragazzo che definire esuberante è poco… era un concentrato puro di vita e di adrenalina, un’energia pazzesca, uno di quelli che se lo vedi tra tanti, lo individui subito e dici “è lui”!

No, non ne parlo così perchè non c’è più e perchè “se ne vanno sempre i migliori”… detesto questo genere di preconcetti.

Andrea era veramente un’anima speciale, un ragazzo con una mente scattante e un cuore immenso… fu la guida migliore che potessi desiderare, in quegli anni che per me erano psicologicamente difficilissimi (per la crisi finanziaria).

Andrea era l’essenza della leadership, aveva un carisma che spostava le pietre… una simpatia prorompente… inutile dire che andammo subito d’accordo… mi insegnò tantissimo sulla vita e su come vivere “con scioltezza”, come amava dire.

Quando mi vedeva mentalmente rigido, mi diceva sempre “stai sciolto!” 😀

Quella la ricordo ancora come l’estate più bella della mia vita, insieme alle successive 5 estati, passate con lo stesso gruppo, a fare il PR a Palinuro.

Quelle estati finirono nel 2009, anno in cui smisi di andare a fare il PR, anche per dedicarmi completamente al progetto Ricchezza Vera, che nel frattempo era cresciuto vertiginosamente.

Porterò per sempre nel cuore Palinuro, quegli anni meravigliosi e i Pirati delle Dune, capitanati da quell’anima meravigliosa di Andrea.

pirati

Grazie di cuore per essere entrato nella mia vita, Andrea… la tua energia è talmente potente che ancora oggi che te ne sei andato, sta generando benessere per migliaia di persone, tramite il Progetto Abbracci.

È quando anteponi il bene altrui al Tuo, è quando decidi di rimanere quando tutto ti induce a scappare, che scopri quanto sia potente l’amore.
Una roccia sulla quale tutto si infrange….
Perché niente più che Amare, in qualsiasi delle sue molteplici forme, ci fa sentire Vivi.

Andrea Zanfagna

Questo è l’ultimo post su Facebook di Andrea, prima di quel maledetto incidente d’auto che ce lo portò via.

Sembra quasi un testamento della sua anima… un insegnamento che lascia a tutti noi.

andrea zanfagna

Conclusioni

Ti chiedo scusa per questo “intermezzo” di mia vita personale… ma desideravo da anni lasciare un ringraziamento ad Andrea su questo blog.

Spero che ti siano stati utili i contenuti… il Potere del Dare Incondizionato, la tecnica dei 6 Barattoli e l’Abitudine dei milionari della Decima, oltre che le informazioni sul Progetto Abbracci, che merita sicuramente ampia visibilità.

Anzi… se vorrai condividere sui social questo articolo, penso che fai del bene a tante persone… sia quelle che riceveranno il nostro denaro in Tanzania, sia quelle che riceveranno consapevolezza con i concetti espressi qui.

Ti ringrazio di cuore per aver letto sin qui… ringrazio di cuore anche Giovanna, Claudio e il mitico Andrea…

1abbraccio

Josè

PS:

Questo è il secondo post di una serie di 6, che culminerà il 30 Dicembre 2017, per festeggiare i 10 anni di Ricchezza Vera.

Ecco tutti gli articoli di questa miniserie:

  1. Significato Numeri Angelici tripli 111, 222, 333, 444, 555, 666, 777, 888, 999 – Sequenze Numeriche, Angeli e Numeri (Doreen Virtue)
  2. Il Potere del Dare incondizionatamente, con il video mio e di Ana Maria su Rai 3 (è questo che hai appena letto)
  3. Resoconto del Seminario di Milano con Gregg Braden e Bruce Lipton (con 2 video stupendi: intervista a Braden di Ana Maria sul Punto Zero + mia intervista ad un personaggio a sorpresa)
  4. Intervista a Bruce Lipton a cui abbiamo chiesto: “Cos’è la Ricchezza Vera per Lipton?” (intervista meravigliosa, risposta sorprendente!)
  5. Intervista a Gregg Braden a cui abbiamo chiesto: “Cos’è la Ricchezza Vera per Braden?” (intervista meravigliosa, risposta sorprendente!)
  6. 10 Anni di Ricchezza Vera! Festeggiamo la nascita di Ricchezza Vera e il Santo Natale, con uno strano articolo: “Come rispondere ad un bambino che ti chiede se esiste Babbo Natale?

Rimani sintonizzato sulla frequenza della Ricchezza Vera, se non ricevi ancora le nostre email, iscriviti alla newsletter qui al lato, oppure cliccando qui.

PPS:

Se ti è piaciuto “Ricchezza Vera su Rai 3: Il Potere del “Dare Incondizionatamente” – per il Progetto Abbracci ONLUS“, lascia una traccia del tuo passaggio scrivendo un commento qui in basso, in questo anche gli altri sapranno che siamo in tanti e contribuisci all’arricchimento di questa meravigliosa community di cui facciamo parte!


Leggi anche questi Articoli: