Robert Kiyosaki Padre Ricco Padre Povero

Robert Kiyosaki Padre Ricco Padre PoveroCiao! 🙂 Con questo post inauguro la serie di articoli dedicati al GURU americano Robert Kiyosaki, autore di vari best seller – tutti dedicati a denaro e ricchezza  – in particolare Padre Ricco Padre Povero è il testo che l’ha reso famoso in tutto il mondo sin dal settembre 2004 [Puoi trovare tutti i suoi libri in questa pagina].

Robert Kiyosaki sarà in Europa (Rich dad Tour 2010 a Londra) il prossimo 11, 12 e 13 Giugno [AGGIORNAMENTO: ecco la recensione – Robert Kiyosaki Rich Dad Tour 2010 Londra – Recensione]

Padre Ricco Padre Povero è un libro che ispira molto ed è un testo di semplice lettura [puoi acquistarlo qui].

E’ la storia della vita di Robert Kyiosaki e di come sia passato a diventare milionario, pur essendo uno dei bambini più poveri della sua scuola.

I bambini più poveri della scuola (frequentata dai bambini più ricchi del paese) erano lui e Mike.

Ed è proprio il padre del piccolo Mike il famoso “Padre Ricco” che insegnarà ai due ragazzini “Come diventare Ricchi“.

Robert Kiyosaki

Padre Ricco Padre Povero: la Storia

Il Padre Ricco era all’epoca un piccolo imprenditore, mentre il padre vero di Robert KiyosakiRobert Kyiosaki (il “Padre Povero”) era un impiegato statale.

E tutto il racconto verte proprio su questa differenza tipica tra la mentalità da Ricchi (tipica degli imprenditori/investitori) e la mentalità da poveri (tipica dei lavoratori dipendenti).

In effetti, leggendo il libro, si viene portati a riflettere molto sui tipici insegnamenti che penso abbiamo ricevuto tutti, anche qui in Italia:

Studia molto, prendi buoni voti, poi trova un lavoro ben pagato e ne avrai benefici…

Con la migliore istruzione scolastica avrai nella vita adulta ottime probabilità di successo ed ottime prospettive di pensione…

A pensarci bene, gli uomini più ricchi dei nostri tempi non sono sempre figli di un’istruzione accademica particolarmente approfondita…

Gli sportivi più pagati, spesso non sanno neanche parlare in italiano corretto, Bill Gates non si è mai laureato e anche in Italia abbiamo l’esempio degli imprenditori più ricchi che non sono degli esempi di cultura.

Quindi non è nella cultura accademica che risiede il segreto della ricchezza!

Quindi i consigli preconfezionati che impartiamo ai nostri figli, sono probabilmente soltanto la manifestazione di una paura che ci hanno trasmesso i nostri genitori!

Robert Kiyosaki Padre Ricco Padre Povero: l’insegnamento

Robert Kiyosaki Padre Ricco Padre Povero

Robert Kiyosaki con Josè Scafarelli

Questa è una bella deduzione che si può avere leggendo Padre Ricco Padre Povero: la paura di perdere la sicurezza di un posto fisso (il famoso posto “sicuro”) è quella che genera consigli come “laureati col massimo dei voti, così ti prendono in un’azienda”.

Ma da una paura, non si può che generare altra paura e infatti è proprio questo il sentimento che fa attaccare le persone al proprio posto fisso di lavoro: il timore di “non farcela”, il timore di non riuscire a pagare le bollette a fine mese, il timore di non trovare un lavoro migliore…

E questo potrebbe essere (è?) il motivo per cui moltissime persone non fanno il lavoro che li ispira, che li appassiona, quello per cui sono nate e per cui sono state dotate delle peculiarità speciali con cui nasciamo tutti.

Ecco la causa: una paura che ci hanno trasmesso con la migliore delle intenzioni i nostri genitori, figli di un’epoca post bellica in cui erano fame e paura a governare i pensieri della maggior parte delle persone.

Robert Kiyosaki Padre Ricco Padre Povero: “Oggi i tempi sono cambiati”.

Se nel 1939 era da privilegiati poter mangiare un pasto al giorno, oggi la regola è la sovralimentazione per noi occidentali.

E le cose sono molto cambiate dall’epoca in cui era un privilegio avere “il posto in banca” (non so te, ma mia nonna mi ha fatto crescere con l’incubo di questo posto… 😀 ).

Oggi viviamo nell’era di Internet, in cui un’idea può diventare business in pochi clic… viviamo nel mondo della comunicazione, in cui creare rotte commerciali non è più faticoso come ai tempi di Marco Polo… viviamo nel mondo dell’informazione, in cui hai una biblioteca di Alessandria a casa tua, se solo vai su Google…

Insomma, oggi siamo in tempi in cui il solo limite che ci frena è quello che decidiamo di darci e possiamo dirci ben più fortunati dei nostri predecessori su questo pianeta che sicuramente di difficoltà ne avevano molte di più.

Ecco una citazione dal libro di Kyiosaki:

…i nostri figli apssano anni in un sistema educativo antiquato a studiare materie che non useranno mai, preparandosi per un mondo che non esiste più.

Oggi il consiglio più pericoloso che puoi dare a un ragazzo è: “Va’ a scuola, prendi voti alti e poi cercati un lavoro sicuro”: è un consiglio vecchio, per di più sbagliato.

Anche perchè un “lavoro sicuro” oggi non so se esiste ancora (aggiungerei…).

Perchè allora, pur essendo chiara a tutti la situazione, si continua ad insegnare sempre la stessa cosa ai propri figli?

“Per abitudine culturale: è sempre stata la cosa giusta da fare.”

Padre Povero gli consigliava di impiegarsi in un’azienda, Padre Ricco lo spronava a possedere un’azienda!

Padre Povero lo incorragiava ad essere intelligente, Padre Ricco a sapere come assumere persone intelligenti.

E’ importante conoscere la mentalità dei milionari, è un pò come prendere il meglio da chi è esperto in quel settore.

In quest’ottica penso sia molto utile leggere Padre Ricco Padre Povero e mi piacerebbe commentare qui sul blog alcuni passi di questo libro: penso possano uscire spunti interessanti di riflessione.

Ne ho individuati già tanti, li svilupperò nei prossimi post, ovviamente se vedo che ti piace l’argomento…

🙂

1abbraccio

Josè

PS

Ecco un raro video di Robert Kiyosaki in italiano, in cui spiega i 4 Quadranti del Cashflow:

Infine, questa è la sua pagina di Wikipedia.

PPS

Se ti è piaciuto Robert Kiyosaki Padre Ricco Padre Povero, il miglior modo per ricompensare chi l’ha scritto è lasciare il tuo commento qui in basso, Grazie! 🙂


Leggi anche questi Articoli: