Ricchezza e povertà

Pubblicato da Jose' Scafarelli
Tag: , ,

Ricchezza e povertàRicchezza e Povertà…

Pochi minuti fa ho regalato ai Membri Metatron una straordinaria canalizzazione di Metatron sulla Ricchezza e l’Abbondanza (se non sai chi è Metatron, ascolta la Conferenza Metatron in cui ne ho parlato).

Alla fine della canalizzazione (spero sia chiaro il significato di ‘canalizzazione’, in caso contrario segnalamelo nei commenti che scrivo un post apposta per spiegarlo bene), c’è una parte in cui Metatron spiega alcune cose illuminanti sui concetti di Ricchezza e Povertà.

Mi piaceva troppo e quindi ho deciso di condividerla con tutti gli amici e i lettori del blog, anche perché contiene la risposta ad una tipica obiezione che spesso viene posta quando si dice che la povertà è uno stato di coscienza

Ricchezza e Povertà: la canalizzazione

Ecco il testo:

“Vorrei porgere al tuo intendimento ulteriori chiarimenti su Ricchezza e Povertà.

Si insegue la ricchezza perché si è nella percezione della povertà…

ma non si è mai veramente poveri.

E’ una distorsione dell’ego percepirsi in tal modo.

Allora – mi chiedi – e i popoli del terzo mondo e, in realtà, anche della civiltà cosiddetta industrializzata? Non è povertà quella?

NO!

E’ Fame, sottrazione da parte di chi ha il potere, dei beni comuni, del Bene Comune.
E’ l’aborto del Senso di Rispetto verso il diverso, è Oltraggio, è Violenza, Menzogna, Vuoto profondo di amore per il prossimo.
Voragini profonde di indifferenza e di violenza avete creato là dove c’era un potenziale di ricchezza infinito.

Vedi, la differenza è sottile… La povertà – intesa come mancanza – è un assunto menzognero e sembra assolvere, in un certo senso,chi ha abusato del suo potere per strapparlo ad altri.

Naturalmente c’è una sorta di connivenza in questo processo che si è cristallizzato in alcune frange dell’umanità: una ricca, una povera ed una terza che oscilla tra i due.

Spesso i ruoli si perpetuano all’infinito e ci vuole una grande spinta per rimuovere gli ostacoli che avete posto lungo il cammino.
Ci sono stati dei popoli, che voi definireste poveri, che si sono percepiti, invece, in uno stato di grazia nei confronti della vita.

Quindi non create inganni con le parole.

Ponetevi piuttosto la domanda:

“Sono nel flusso della vita?
Come mi rapporto al mio essere più profondo?
Io sono colui che è?”

ESSERE è posizionarsi nel cuore della Vita, nel cuore dell’ABBONDANZA.

E’ più semplice di come appaia attivare questa consapevolezza. Affacciatevi alla vostra vita ogni giorno. Visualizzatevi come un bimbo fiducioso che con occhi puri si stupisce dei colori della natura, del cielo… delle stelle… e sa che sarà sempre protetto dall’amore del Padre e della Madre.
Stupitevi di voi, della vostra vita.
Accendete nei vostri  cuori la gioia.

La vita è un gioco meraviglioso: le regole del gioco le avete scritte voi.
Quale parte  avete scelto per voi?
Mi auguro che vi vediate con in mano delle carte vincenti… ma il bello di questo gioco è che non vi sono perdenti: Vincono tutti!

…prima o poi…”

Ringrazio tantissimo Gioia per questo splendido regalo.

1abbraccio

Josè

Ps

Se vuoi condividere questo post tra i tuoi amici su Facebook, puoi farlo adesso: CLICCA SUL PULSANTE BLU qui in basso e CONDIVIDI su FACEBOOK“Ricchezza e Povertà”

ISCRIVITI alla NEWSLETTER!

Se ti è piaciuto questo articolo, iscriviti qui per ricevere gli aggiornamenti gratuiti (e gli ebook OMAGGIO):

Ti è piaciuto questo articolo?

Se ti è piaciuto e credi che possa arricchire anche i tuoi amici,condividi su Facebook (o sugli altri social): clicca sui pulsanti qui in basso.La Condivisione della Ricchezza è il primo passo per vivere in un mondo di Abbondanza!Ogni Tua condivisione è apprezzatissima,Grazie mille! :)






40 Commenti
  1. Penso che la riflessione offerta dalla tua amica Gioia abbia estrema importanza nel considerare un popolo povero o meno…come sempre gli argomenti sono molto interesanti nel tuo blog e partecipare con una condivisione e veramente piacevole oltre che costruttivo…..

    Approfondire l’argomento e’ di mio forte interesse, pertanto Jose’ informami sempre !

    Un abbraccio..

    Stella

  2. giulia

    Più ti leggo e più mi affascini.Sei il mio angelo “terreno” che mi da tanta ispirazione e tanta forza. L’angelo Divino l’ho sempre percepito, anche nei momenti più bui, ma di angeli umani pensavo non se ne trovassero. Cattivo pensiero smentito dalla tua esistenza. Grazie di cuore Josè per tutte le cose belle che dici e che mi fai giungere gratuitamente perchè non ho ancora un euro materiale, ma la “ricchezza vera” sento che produrrà presto anche quella materiale. Ti auguro ogni bene e ti abbraccio.

  3. Molto interessante la distinzione fatta fra povertà e la situazione in cui si trovano, ancora nel XXI secolo, moltissimi esseri umani.

    La povertà è una falsiltà indotta dall’ego che contemporaneamente spinge a vessare intere popolazioni, creando due condizioni:

    1. una reale, quella definita con termini come violenza, oltraggio menzona;

    2. una falsa (basata sulla precedente), che fa credere esista la povertà, e che va a rinforzare la generazione di queste due condizioni.

    La soluzione?
    Io sono convinto che l’unica soluzione sia ritrovare il contatto con se stessi. Riconciliare tutte le nostri parti, eliminando i conflitti interiori. Solo quando avremo pace dentro di noi, potremmo generare pace all’esterno.

    Osho affermava: “L’antico detto ‘Come sopra, così sotto’ contiene una delle più fondamentali verità sul misticismo. Significa che non c’è sopra, né sotto, che l’esistenza è una.
    Le divisioni sono una creazione della mente. L’esistenza è senza divisioni.”

    Complimenti per tutto quello che fai Josè. :)

  4. Ciao Josè,

    wow, che restyling! Complimenti!

    Concordo totalmente con il tuo scrito. Ho vissuto per anni con la lampada a petrolio, latrina, e l’acqua potabile da andare a prendere parecchio lontano, lavare tutto a mano e andando a scuola per 4 km ecc.

    Poi la Vita mi ha offerto molte opportunità che io accoglievo senza cambiare lo schema mentale. Indovina un pò?

    Nulla di fatto. Ottenevo dei risultati miseri dovuti solo all’entusiasmo, impegno e la perseveranza. Forza di volontà. Ma la forza dell’attrazione è più potente ;-))

    Fino ad arrendermi.

    Ma dentro qualcosa mi sospingeva verso la ricerca…e finalmente ho scoperto che puoi cambiare totalmente, radicalmente e magicaMente solo se converti e dissolvi i tuoi schemi mentali inutili con l’amorevolezza, l’impegno e il divertimento.

    E oggi i miei risultati si conoscono ;-)), ma sono solo all’inizio…

    Un abbraccio e gogool plex di gioia!

    Anita

  5. Ciao José. :)
    Sono passato per darti un saluto e per augurarti buon lavoro con il nuovo blog.
    Purtroppo, non c’era bisogno di Metatron per vedere che imposizione della povertà e accettazione della stessa vanno di pari passo.
    “Lavoriamo” anche per questo. :)
    Nel mentre mi sono comprato Il segreto più nascosto di Icke, libro che aveva attratto la mia attenzione molti anni fa in una libreria, quando ancora non sapevo cosa fossero pnl, miglioramento personale, medicina energetica, etc.
    Ed hai ragione a definire i suoi libri “mattoni”, in effetti credo potrebbero tranquillamente essere usati nell’edilizia senza che nessuna si accorga della differenza. :p
    Tra l’altro probabilmente molte cose ivi scritte le saprò già… ma volevo comunque leggere un testo di Icke, anche per valutare, oltre che le informazioni, il suo approccio alla questione. :)
    Ok, ti saluto, ciao ciao.

    Fosco Del Nero

  6. filippo

    Grazie Josè per questo tuo e-mail.
    sarebbe interessante ricevere ulteriori informazioni, commenti e suggerimenti in proposito

    saluti
    filippo

  7. Tamaslaszlo

    Caro José. Ho letto con una certa curiosità le tue mail ecc.Va bene in questa era di vuoto spirituale praticare web-psicoterapia, confortare le persone, però, e qui scusami, rishi di combinare qualche disastro, se dai troppe speranze. Addirittura nella mail di oggi, fra le domande da porsi metti”IO SONO COLUI CHE E'”??? “COLUI CHE E'” é la definizione di Dio. Va bene far crescere l’autostima delle persone, ma così credo sia un pò troppo, e potrebbe essere pericoloso.Altro punto, e scusami ancora, é il mantra di Metatron, come puoi fare l’affermazione blasfema che la voce di Dio potrebbe fare del male ai suoi figli, sai come diceva Totò, “Ma mi faccia il piacere”. Questo è un concetto da religione primitiva,terrorista e antropomorfica.Io non sono un “baciapreti”, anzi, ho una piccola infarinatura di alcune religioni, e sono profondamente convinto che l’esposizione di concetti matafisici deve essere assolutamente moralizzante e costruttiva, ma realistica, e non indurre persone bisognose di affetto e di un credo ad avventurarsi in aspettative che inevitabilmente saranno deluse. Questo potrebbe portare qualcuno a flop psicologici devastanti. Mi piace quello che fai,è buono,ma Ti prego,fai attenzione,a qualcuno fragile potresti fare molto ma molto male. Un abraccio. Tommy.
    ” LA VIA VERSO LA LUCE E’ SEMPRE IN SALITA”

  8. Ciao ! Meglio di così non lo potevi spiegare, il meccanismo ricchezza/povertà… buona giornata da un “bimbo” fiducioso :-)
    Simò

  9. ciao josè,
    la povertà e la ricchezza vista da questo punto di vista non fa paura anzi è una spinta motivazionale ad amare di più la vita.bello grazie Gioia.
    scommetto che il tuo collega è Simone.giusto? :-)
    ciaooooooooo jonathan

  10. Grazie Josè! Meravigliso Meraviglioso Meraviglioso, funziona il mantra, apre il cuore e la mente facendoci “vedere” quanta abbondanza c’è nell’universo e quanta ne abbiamo ogni volta che ci concentriamo sul fatto che possiamo viviere la vita, respirare, vedere, toccare, gustare e fare esperienza di tutto con questa consapevolezza di partecipare al gioco!

  11. Ciao Stella, ovviamente ti terrò aggiornata sempre su tutto!
    :-)

    Ciao Giulia, perdonami se sono lento, ma pian piano arriverò al punto! ;-)
    Nel frattempo ti ringrazio per le tue bellissime parole che mi inorgogliscono tanto!
    :-)

    Ciao Moreno! Adoro i tuoi ‘commenti tecnici’! :-)
    La citazione di Osho è magnifica e non la conoscevo ;-)

    Ciao Anita!
    Non mi dire che non avevi ancora visto il sito nuovo!
    Sei anche stata più volte citata…
    Infine ti ringrazio per la tua testimonianza: è preziosa.
    :-)

    Fosco, hai fatto un’ottima scelta prendendo quel libro: ti garantisco che ci troverai TANTISSIME cose che non conoscevi!
    ;-)

    Ciao Filippo, rimani sintonizzato! ;-)

    Ciao Tommy, mi costringi a risponderti in modo adeguato e lo farò con un post, perchè mi dai troppi spunti ghiotti e per questo ti ringrazio :-)

    Ciao Simone, buona giornata anche a te! :-)

    Jonathan, sei terribile! Poi vedrai se hai indovinato… disgraziato! :-P

    Ciao Monica, grazie 1000! :-)

    1abbraccio a tutti e grazie per i commenti!
    Josè

    PS
    adesso mi metto a scrivere il post-risposta per Tommy… sarà ricco di spunti ;-) ci vediamo tra poco! :-)

  12. Josè carissimo,

    l’ho visto subito, ma solo ora avevo il modo concreto di complimentarmi.

    Ti avevo scritto una mail per ringraziarti per l’onore che sempre mi riservi e chi io onoro a mia volta crescendo, migliorandomi e porgendo agli altri.

    Anche se sono passati pochi mesi dal nostro incontro, credo che rimaresti stupito dai miei cambiamenti…se fosse possibile stupirti, ovviamente..tu lo sapevi già ;-))

    Un abbraccio lacustre senza fine…

    Anita

  13. Anita, sei mitica!
    :-)

  14. Simone

    Ciao Josè e ciao a tutti :-)
    La canalizzazione è stupenda e ringrazio di cuore Gioia e naturalmente anche Metratron, con tutto il suo Amore e la sua Saggezza…

    Mi è rimasta la sensazione, a leggere i commenti, che non tutti abbiamo capito di chi sono le parole (Metratron), chi le ha canalizzate (Gioia) e chi le ha scritte nel blog (José)… e che ci sia molta confusione, sopratutto nelle parole di Tamaslaszlo.

    Forse è il caso che chiarisci un po José..?!
    Comunque un grande abbraccio dal cuore a tutti :-)
    Simone

  15. Ciao Simone!
    Grazie per il supporto, ho già scritto un altro post in risposta a Tommy, se mi commenti anche quello, mi fai felice.
    1abbraccio
    Josè

  16. marianna

    ciao jose da quando ti leggo si è aperto un nuovo orizzonte nella mia vita… ti dirò, è da tempo che ho intrapreso un lavoro profondo con me stessa e alla scoperta di questo meraviglioso mondo in cui viviamo,, e tu sei stato come un regalo :) ti ringrazio di cuore e aspetto con ansia la terza parte. ciaooo

  17. Che bello! grazie Marianna!
    :-)

  18. Ciao Jose, mi è piaciuta la bella la definizione ….si insegue la ricchezza perchè si è nella percezione della povertà ma non si è mai veramente poveri…. . Complimenti anche per il tuo nuovo sito.

  19. Ciao Josè,
    mi ha colpito una frase che hai scritto tempo fa:
    “Chi si fa pecora troverà sempre un lupo pronto a mangiarlo”…

    C’ho riflettuto bene, e ho coniato questa frase:
    “Devo in qualche modo uscire dal mio personaggio negativo, perchè sennò questo personaggio negativo attira automaticamente gli altri attori del dramma”

    Se, dunque, cambio il mio IO, se mi tolgo gli abiti del mio personaggio, ecco che cambiano anche gli altri attori che mi circondano.

  20. Anna

    Scusami Tommy, intervengo non certo per difendere Josè che non ne ha bisogno ma…di grazia…da dove l’hai evinta l’affermazione blasfema di cui parli nel tuo intervento? Forse dovresti rileggere post e Mantra con più attenzione e serenità…lasciando da parte gli inganni della mente e aprendo il cuore….
    La Via verso la LUCE penso richieda soprattutto umiltà, discernimento, sospensione di giudizio, controllo costante su quella mente padrona che governa subdolamente i nostri pensieri e apertura del cuore…perchè la comprensione e la Verità possano farsi strada..
    Perdonami se non ho saputo trattenere questo moto di …disappunto…dopo aver letto il tuo messaggio ma… sono anch’io in cammino verso quella LUCE e la strada è ancora lunga e dura….:)
    Un sorriso
    Anna (Bologna)

  21. Ciao Josè,sono stata un po senza connessione internet, ma ora sono felice di ritrovare il tuo sito rinnovato e… si respira sempre amore.Auguri e grazie dei regali che ci doni.ciao da Renata

  22. Grazie Bartolo!
    :-)
    Ciao Rossano, va bene il concetto che esprimi, ma la frase… credo che puoi renderla ancora più positiva! :-)

    Anna, grazie per aver preso le mie difese, penso che tra questa tua risposta e quella mia nel post faranno riflettere bene Tommy… credo che ci siano tantissime persone che istintivamente la pensano come lui, quindi è stato importante chiarirsi… quindi è stato comunque un’occasione di crescita per tutti. :-)

    Grazie Renata e bentornata!
    :-)

    1abbraccio a tutti!
    Josè

  23. Roberto

    Frase illuminante del giorno: “Si insegue la ricchezza perché si è nella percezione della povertà… ma non si è mai veramente poveri. E’ una distorsione dell’ego percepirsi in tal modo”.

    Credo che questa frase, se compresa nel profondo, possa illuminare veramente: siamo già ricchi!

    Grazie Josè, secondo me riassume benissimo l’obiettivo di Ricchezza Vera.

    Roberto Naldini

  24. sei grande. lo dico, in questo caso, soprattutto per come ti poni e l’amorevolezza che hai verso chi è “in ritardo” rispetto ai concetti che esponi

  25. Ciao Josè, frase illuminante che secondo me sintetizza tutto il pensiero di Ricchezza Vera e che, se compresa nel profondo, porta tanto tanto rilassamento, che è quello che proviene dal vivere nel flusso:

    “Si insegue la ricchezza perché si è nella percezione della povertà… ma non si è mai veramente poveri. E’ una distorsione dell’ego percepirsi in tal modo”.

    Grazie ancora a te e a Metatron.

    Roberto

  26. Cercare la ricchezza è come cercare l’ossigeno tenendo le narici e la bocca chiusa: è sufficiente aprirle e lui entra naturalmente.

    Così, per trovare la ricchezza e l’abbondanza, è sufficiente aprirsi a loro per farle entrare naturalmente.

    Ciao

    Roberto

  27. Grazie Andrea!
    :-)
    Grazie Roberto, è vero, quella frase esprime un concetto che per me è fondamentale.
    Per fortuna non è l’unico… :-P

    Bella la tua metafora dell’ossigeno, la riciclerò! :-P

    1abbraccio
    Josè

  28. Stefsno

    Ciao Josè…è la prima volta che posto un commento.
    Mi piace il lavoro che stai facendo e mi complimento con te per la semplicità con cui esponi temi un po ostici! Devo dire che gli argomenti trattati sono molto interessanti e sono una conferma via l’altra di cose che mi giravano per la testa da un sacco di tempo ma che haimè non trovavano conferme da nessuna parte. Una cosa curiosa è che per anni (circa 20 anni fà o più) ero un appassionato “egittologo”, affascinato da tutto il mistero che aleggiava intorno alle piramidi.Ho letto tutto (credo) su quel che riguarda le piramidi. Poi ad un tratto basta. Ho dimenticato tutto, come se non avessi mai letto nulla, e nei miei ricordi aleggiava solo una piccola conoscenza di quel mondo che per anni ma aveva cosi incuriosito! Fino a quando, leggendo i tuoi e-book hai nominato “impronte degli dei”… Ad un tratto mi si è riaccesa una luce. Quello è stato l’ultimo libro che ho letto a riguardo, e aveva di fatto azzerato tutto quello che avevo letto e creduto per anni! Mi aveva sconvolto a tal punto che ho rimosso tutto! Per fortuna e non a caso ho trovato Josè e i suoi scritti!!! Evidentemente non ero ancora pronto, e ho dovuto compiere un percorso che mi ha portato fino a qui…a scoprire o ri-scoprire quello che alla fine tutti sappiamo! Grazie Josè, continua il tuo lavoro… e la verità ci renderà liberi…Stefano

  29. Enza

    Chissà come succede che alcune persone convergano senza nemmeno conoscersi per esempio frequentando un blog. Ho spesso notato che chi più chi meno viene da un percorso di ricerca e bene o male tutti abbiamo fatto determinate letture e seguito certi filoni di pensiero che “casualmente” ci hanno portato qui.
    In teoria, siamo persone preparate ad affrontare tematiche alte ma non tutti siamo pronti ad accettare che certi pilastri vengano scardinati. E’ dura. Io, per esempio, sto lavorando molto su me stessa e ciò, come tu ben sai, richiede moltissimo tempo, moltissima energia, moltissimo studio e sopratutto molto coraggio.
    Io non riesco a veder niente di blasfemo nelle parole del messaggio di Metraton, anzi, mi sembra un inno alla gioia del vivere con la stessa innocenza con cui lo fa un bambino, anzi ci dice di liberarci dai falsi concetti che ci ingabbiano.
    Io credo fermamente nella natura divina dell’uomo perchè solo con questa consapevolezza possiamo agire e usare tutte le nostre potenzialità per non parlare di poteri veri.
    Grazie Josè per quello che fai.
    Ciao

  30. Ciao Stefano! Felice di aver risvegliato l’egittologo che era in te!
    :-)
    Ciao Enza, grazie a te per le ‘illuminate’ considerazioni! :-)
    1abbraccio a tutti
    Josè

  31. gioia

    ringrazio tutti per i commenti al messaggio ricevuto da Metatron.Vorrei solo puntualizzare che,certo,non c’era bisogno che M.ci facesse riflettere sul rapporto tra povertà e l’accettazione della medesima.Sono cose risapute..forse..”Comprendere” non equivale ad “Essere.” Conoscenza non è saggezza.Vi sono verità che l’intelletto comprende ma non risuonano nel cuore, allora non diventano parte del nostro vissuto.Niente è scontato,almeno non per tutti.Sono più di 20 anni che ricevo messaggi che recano delle verità di fondo forse scontate ma che ho dovuto vivere quotidianamente smantellando pezzo dopo pezzo il bagaglio culturale emozionale acquisito per inerzia,incollato nelle mie cellule ,nel mio dna.ho attraversato vari stadi d’essere e ad ognuno mi si sono presentate le stesse verità ad un livello di comprensione diverso,sempre più profondo.Oltre il vissuto della quotidianità c’è la vita dove dobbiamo proporci come esseri che esercitano il proprio potere personale,la Maestria del co creatore.Sempre mi hanno stimolato a creare i sensi della realtà che sognavo dentro di me: i sensi della pace della gioia dell’abbondanza della libertà…perchè noi dobbiamo rapportarci alla nostra realtà in modo creativo,sempre.Rendere la materia spirituale,per me, è il vero salto quantico.La materia,in realtà è spirituale,ma è il nostro riconoscimento che manca.Tutti i poteri che demandiamo allo Spirito, che non comprendiamo bene cosa sia finchè non lo caliamo in noi sono i poteri che ci danno l’investitura dell’IOSONOCOLUICHEE’.Dal cuore parte il viaggio, non dalla testa.L’esperienza dell’Angelo umano è quì,nel vivere la nostra verità.Ognuno ha il suo percorso.Nessun libro, messaggio,nessuna guida può donare questa consapevolezza.Noi siamo Il Libro noi siamo Il Messaggio.E’ così che Dio diventa Vita, il Flusso della Vita ,il fuoco di cui ognuno di noi è favilla.Allora perchè temere di affermareIO SONO COLUI CHE E’? E’blasfemo?No! Questa percezione della mia realtà crea in me rispetto per ogni forma vivente,senso di appartenenza,gioia..Il pericolo è altrove:lò dove disonoriamo quanto sopra calpestiamo la dignità dell’altro.E’ quando attribuisco il potere solo alla mia persona o lo delego agli altri,,Conosco bene delle persone che pubblicano libri ,tengono corsi conferenze su argomenti di avanguardia spirituale,che sembrano detenere la quintessenza della saggezza e so per certo, che hanno alimentato un Ego spirituale molto più pericoloso dell’ego personale….Questo è pericoloso!Ad ognuno la sua maestria1 Ci vuole coraggio(cor-agere,far muovere il cuore..)consapevolezza,umiltà.Sì,perchè se io sono maestro lo sei anche tu!Se io non mi riconosco come l’IO SONO COLUI CHE E’sì che posso giudicare,rubare,violentare,uccidere,come una scheggia impazzita nell’universo o un essere privo di coscenza.Si dice che la Coscenza spesso “rimorde”,; certo pungola e ci spinge a ricordare chi siamo.Echi siamo?Noi siamo COLUI CHE E|.Sempre. Gioia

  32. Che bel chiarimento!
    :-)
    grazie per il contributo e grazie ancora per lo splendido e gradito regalo!
    :-)
    1abbraccio Gioia!
    Josè

  33. @ Stefsno:
    la ricchezza e una cosa davvero brutta perchè la gente non pensa alle persone che non anno cibo e non danno ne anche un euro fanno davvero schifo la gente cosi non doveva venire al mondo non per male ma come si dice a palermo sono tirchi

  34. @ teresa:
    Oh my God! Teresa!
    Vieni a dirmi queste cose proprio sul mio blog?
    Forse non ti hanno mai detto che sei responsabile di tutto ciò che ti accade nella vita e che sei tu a scegliere tutto?

    Credi che esser convinti che la ricchezza sia una brutta cosa, ti avvicini ad essa o piuttosto te ne allontana inesorabilmente?

    Anche credere che i ricchi siano tirchi e che non sarebbero neppure dovuti nascere, farà si che tu non lo diventi mai!

    Fai attenzione ai tuoi pensieri, perché sono veri solo in quanto hai deciso tu che lo siano!

    1abbraccio
    Josè

    ps
    una curiosità: secondo te, fanno più beneficenza coloro che hanno più soldi o quelli che ne hanno di meno?

  35. fulvio

    che meraviglia essere tra voi!

  36. @ fulvio:
    :-)

  37. mia

    sto lavorando molto su di me, ora sono concentrata sul “testimone” … appaiono diverse visioni su fatti accaduti nella mia vita. Le cose prendono forme diverse compreso il mio rapporto con la ricchezza … non sono diventata ricca ma i “movimenti” intorno a me sono cambiati

  38. Bé, già il fatto di aver compreso che lavorando “dentro”, si cambia “fuori”, credo che sia una consapevolezza fondamentale per vivere meglio! ;)

  39. Nicola

    Grazie mille, le ultime parole di Metatron mi hanno fatto vibrare !

  40. Mi fa piacere! :)

LASCIA IL TUO COMMENTO

Inserendo il tuo commento dichiari di aver letto le Blog Policy.
Vuoi far comparire la tua foto nel commento?
Ecco Come impostare la foto nei commenti sul blog.

Current ye@r *