Terremoto in Abruzzo, diamo un aiuto energetico

terremoto-in-abruzzoPriorità al Terremoto in Abruzzo: il 31 Marzo abbiamo inaugurato la Membership Dicembre 2012 con la prima Canalizzazione online in diretta della storia del Web, il giorno dopo sono partito per Londra per il corso di T. Harv Eker ‘The Millionaire Mind Intensive’ e sono appena rientrato.

Avrei voluto scrivere un primo post pieno di gioia per questi due magnifici eventi, ma non si può festeggiare adesso: merita più attenzione ed energia l’evento che ha scosso la coscienza di tutti gli Italiani negli ultimi giorni, il terremoto in Abruzzo.

Con questo post non voglio solo mostrare solidarietà verso gli sfortunati protagonisti della tragedia – sopravvissuti e non – ma voglio proporre un aiuto di tipo un pò diverso da quello che avrai letto finosa sul Web: un aiuto energetio.

Inoltre desidero condividere con te una splendida riflessione sull’accaduto.

Immagino che anche tu, come me, sia stato bombardato di email ion cui ti si chiedeva un aiuto economico, quindi do per scontato che tu conosca già tanti siti che fanno questo tipo di raccolta.

Direi innanzitutto che gli aiuti in Abruzzo che possiamo inviare sono riassumibili in tre forme:

1) Aiuto economico- inviando soldi alle varie associazioni (oppure un SMS vuoto al 48580 per donare 1 euro)

2) Aiuto fisico – presentarsi come volontario per spalare tra le macerie

3) Aiuto Energetico – inviare energia a chi è in prima linea, ai sopravvissuti e alla terra.

Diciamo che per chi è impossibilitato per mille ragioni ad aiutare fisicamente, il primo ed il terzo tipo di aiuto sono sostenibili da chiunque.

La beneficenza, in generale, è uno strumento potentissimo di attrazione per la Ricchezza.

Senza entrare troppo nello specifico, ti dirò che crea una sorta di credito enorme nei confronti dell’Universo, che a sua volta ti restituirà – decuplicate – le risorse inviate (per maggiori info, leggi questo post sul vecchio blog: 4°Chakra, il motore dell’Abbondanza).

Non a caso, tutti i Guru nel campo della Ricchezza – ad esempio Napoleon Hill, Anthony Robbins e T.Harv Eker - suggeriscono di stanziare una quota fissa del tuo reddito per la beneficenza.

Io mi unisco a loro in questo coro.

:-)

Per quanto attiene invece l’aiuto di tipo energetico, ecco ciò che possiamo fare per gli amici Abruzzesi.

Sappiamo che un terremoto, così come tutte le catastrofi naturali, sono un prodotto di una forma pensiero.

Questa forma pensiero genera un cambiamento nel livello vibrazionale di una specifica area, nella fattispecie l’Abruzzo.

Quello che possiamo fare è riunirci in uno stesso momento e fare una visualizzazione che invii energia alle persone e alle terre coinvolte nella disgrazia.

Questa energia donerà conforto e forza a coloro che si sono uniti al servizio civile nel soccorrere i superstiti, darà forza ai superstiti stessi per superare il trauma della pardita di persone e cose e soprattutto, darà Amore alla terra che in questo modo riceverà l’energia necessaria per riequilibrarsi e per non danneggiare più i suoi abitanti.

Così come facemmo anche il 14 febbraio per l’entrata della Terra nell’Era dell’Acquario, è fondamentale che questa visualizzazione sia fatta in sincronia da tutti.

Con questo post mi auguro che le migliaia di iscritti a Ricchezza Vera si vogliano incontrare per meditare insieme

Mercoledì 15 Aprile 2009 alle 21:00 precise

In questa data, alle 21:00 precise, faremo insieme questa visualizzazione (nel 5° e nel 6° ebook spiegherò per bene il senso di questa visualizzazione e perchè è molto potente) che dovrebbe durare dai 15 ai 30 minuti:

1) Tre respiri profondi gonfiando la pancia e riempiendo d’aria i polmoni

2) Visualizziamo una colonna di luce bianca sopra di noi che ci penetra dalla cima della testa (7°chakra) e scende fino all’altezza del petto (4°chakra), illuminandolo.

3) La luce che irradia dal centro del petto illumina tutta la stanza in cui ci troviamo e mentre manteniamo la visualizzazione di questa luce nel petto, immaginiamo di vedere il pianeta Terra al centro del petto, come una miniatura.

4) Partendo dalla Terra, cerchiamo di zummare pian piano verso l’Europa, quindi l’Italia, quindi l’Abruzzo e l’Aquila.

5) Da questo punto – che ricordo essere al centro del petto – inviamo luce bianca in quella zona.

6) Quando sentiamo che la zona è fortemente ‘impregnata’ di luce bianca, allora possiamo estendere l’area da illuminare e passiamo a mandare luce alle zone limitrofe: Marche, Molise, Umbria… fino ad illuminare tutta la penisola italiana.

7) Quando sentiamo che tutta la penisola è ‘carica’ di energia, passiamo a mandare luce bianca a tutta l’europa e poi a tutto il Globo.

8) Manteniamo più tempo possibile la visualizzazione di luce a tutto il pianeta, quindi ringraziamolo per l’aiuto e la protezione che ci ha sempre dato e che continuerà a darci, facciamo nuovamente i 3 respiri profondi di addome, come all’inizio e stop.

Questo è tutto.

Il tempo previsto sono soltanto 15-30 minuti e il beneficio che ne trarremo noi che visualizziamo e gli amici Abruzzesi sarà enorme, anche perchè tra una settimana, l’attenzione sarà minore di quella che c’è oggi, verso quella regione, quindi saremo un pò come la cavalleria di Gandalf nella scena finale del Signore degli Anelli 3!

:-)

Per finire desidero condividere con te una riflessione che ho fatto mentre ripensavo a questo terremoto.

Sarà che sono sempre orientato alla ricerca del positivo in qualsiasi cosa, ma mentre guardavo i telegiornali che commentavano l’episodio, mi sono chiesto: quale può mai essere l’effetto positivo di tutta questa tragedia?

Da un lato ci sono tantissime persone che hanno perso i loro cari, le loro case, le loro cose… e tutto in una notte.

Senza contare gli enormi disagi causati dal non avere più nulla, nè un soldo, nè un tetto, per persone che fino al giorno prima, magari avevano tutto, quindi anche una repentina svolta nella vita di migliaia di persone.

Una lezione di distacco veramente forte.

Ma non ho potuto far a meno di notare che tra gli sfollati e tra sfollati, volontari e forze dell’ordine, era nato una sorta di legame di collaborazione.

E anche l’Italia e il resto del mondo hanno creato un legame di solidarietà nei confronti degli amici abbruzzesi.

Ma la particolarità di questo legame è che non era dovuto a nessun ‘nemico’, ma era solo un’unione di intenti per ripartire immediatamente: non è colpa di quelli di destra o di quelli di sinistra, non è colpa dei mussulmani o degli ebrei, non è colpa dei neri, dei gialli o dei rossi…

Tutti sono oggi uniti a favore della ricerca dei dispersi, a favore della cura degli sfollati, a favore della vita.

Credo che se vogliamo vedere questo episodio come un anticipo del 2012, possiamo già intravedere il risultato quale sarà: una ritrovata solidarietà tra uomini di tutto il mondo, senza distinzioni di razze e ideologie politiche o religiose, senza odio verso nessun nemico, ma solo con tanto Amore verso il prossimo che versa in uno stato di difficoltà.

Rivolgo tutto l’Amore che posso agli amici Abruzzesi che sono in difficoltà, che Dio mandi loro la forza per riprendersi da questo momento difficile.

1abbraccio

Josè

PS

Per approfondimenti sul legame tra questo terremoto ed il 2012, puoi leggere questo mio post sul vecchio blog: Il 2012? è già qui e nessuno se ne rende conto!

PPS

Se ti va di farlo, puoi condividere su Facebook questo articolo “Terremoto in Abruzzo, diamo un aiuto energetico” cliccando sui link qui in basso, grazie! :)

Piaciuto l'articolo? Allora Iscriviti alla Newsletter di Ricchezza Vera!
Inserisci i tuoi dati e Ricevi Subito gli eBook:
"I Primi Passi verso la Ricchezza Vera"!
>>>>>