Come riuscire nella vita ed essere sempre al top

come-riuscire-nella-vita-ed-essere-sempre-al-topCome riuscire nella vita ed essere sempre al top – Articolo di Pasquale Foglia

Il fattore decisivo per riuscire ed essere al top nella vita sta nell’accettare non solo il bello ma anche il brutto!

Per riuscire nella vita ed essere sempre al top occorre imparare a recuperare al più presto il buonumore!

Il buonumore è importante quanto l’autostima e anche di più perché è più immediato e tangibile!

Ho condotto un sondaggio tra i miei lettori ed è emerso che in tutti noi c’è una tendenza naturale alla tristezza, alla negatività, alle preoccupazioni e alle lamentele.

Siamo tutti preoccupati per qualcosa che potrebbe accadere o che già è andata storta.

Quasi mai ci soffermiamo a gioire per le tante cose belle che pure ci sono capitate in passato e anche di recente.

In poche parole, non solo dimentichiamo presto i momenti belli della nostra vita, ma non ce ne ricordiamo quasi mai spontaneamente; al contrario, ci ritroviamo a rimuginare continuamente sulle cose brutte.

È facile dedurre perciò che siamo predisposti per la sofferenza, la tristezza, la negatività.

1. Come essere sempre al top? Fattore Alimentare:

Il nostro stesso organismo è predisposto per un metabolismo acido, pur avendo il sangue un PH rigorosamente uguale a 7,365 (e cioè leggermente alcalino).

Pertanto, potremmo mettere in relazione le due cose e concludere che la tristezza e la negatività potrebbero dipendere dall’acidità del corpo che tende ad aumentare col passare degli anni anche a causa dell’alimentazione acida (troppa carne e dolci) e della vita sedentaria, il che causa malattie di ogni genere.

Infatti, l’acidosi cellulare causa l’espulsione dell’ossigeno che è fondamentale per la nutrizione delle cellule e il riscaldamento del corpo, cioè per la stessa sopravvivenza.

La mancanza di ossigeno nelle cellule crea un ambiente acido e putrido.

I tessuti malati sono acidi, mentre i tessuti sani sono alcalini.

In poche parole l’acidità crea un ambiente tossico a causa della mancanza di ossigeno, mentre l’alcalinità impedisce le fermentazioni grazie alla presenza dell’ossigeno che ostacolo lo sviluppo dei parassiti (batteri, funghi, virus).

Pertanto possiamo porre le seguenti equivalenze:

  • acidità = negatività= malattia = tristezza
  • alcalinità = positività = salute = gioia

È risaputo che una persona acida è cupa, mordace, maligna e intollerante.

Come se non bastassero già i fattori fisiologici e alimentari a compromettere l’omeostasi, anche i fattori psichici, ambientali e relazionali ci predispongono all’ansia, alla depressione, allo stress e quindi alla sofferenza e all’acidità del corpo!

2. Come essere sempre al top? Fattore Esistenziale:

Dal punto di vista esistenziale, il fattore psicologico decisamente più perturbante è il fatto che ciascun essere umano desidera soltanto essere al top e vivere il bello dalla vita e non ne vuole sapere del brutto!

Cosicché tutte le cose brutte che ci capitano, e sono tantissime, ci mandano subito in crisi!

Le crisi cominciano sempre con un calo dell’umore.

Purtroppo il brutto non manca mai, sotto forma di preoccupazioni, problemi, inconvenienti, insuccessi, delusioni, dispiaceri, difficoltà e contrattempi vari, senza dimenticare la scarsità di denaro che riveste forse il ruolo più importante e più dolente.

Anzi, fino a quando non si raggiunge la sicurezza economica, credo che solo un miracolo potrebbe salvarci dallo stress!

E per diventare indipendenti economicamente, ci dobbiamo impegnare molto nello studio e nel lavoro e anche questo ci stressa enormemente, soprattutto durante le crisi economiche.

Il brutto comprende anche la natura stessa che ogni tanto ci colpisce con catastrofici terremoti, alluvioni, e tempeste mostruose.

Inoltre non dobbiamo dimenticare le persone scomode nelle quali ci imbattiamo ogni tanto e con cui dobbiamo fare i conti come i ladri, i farabutti, i mascalzoni, i delinquenti, i profittatori e i parassiti, compresi gli inquilini morosi e irresponsabili che dilapidano i loro risparmi nelle sale da gioco nella stupida speranza di una colossale vincita che non arriva mai.

Ho fatto di recente una ricerca su internet per sapere come comportarmi con un delinquente e non ho trovato un solo rigo!

Ma sono queste le cose che ci tolgono la pace!

Di questo dovrebbero occuparsi i formatori!

come-riuscire-nella-vita-ed-essere-sempre-al-top-stile-di-vitaIl brutto della vita è dunque assai variegato ed è molto più frequente rispetto alle cose belle: ecco perché, chi per un motivo e chi per un altro, chi di più e chi di meno, siamo tutti stressati.

Forse è proprio il caso di prendercela a ridere… visto che non è facile combattere lo stress.

Un po’ di autoironia è proprio ciò che ci vuole per sdrammatizzare la dura realtà della vita!

Lo stress è la causa delle malattie sia organiche che psicologiche e psichiatriche.

Quando si somma lo stress ambientale a uno stile di vita sbagliato, la vita diventa un inferno.

Purtroppo, lo stress è il prezzo che dobbiamo pagare per raggiungere i nostri obiettivi che non sono mai di rapida attuazione, quindi non ci sono alternative contro di esso: dobbiamo accettarlo e basta senza lamentarci più di tanto accusando questi e quelli per le ingiustizie del mondo.

Anche se ci lamentiamo e gridiamo a squarciagola, la situazione non migliora per niente!

Penso che sia meglio l’accettazione!

Allo stress il cervello risponde con una scarica anomala di neurotrasmettitori che causano la sofferenza nel nostro organismo.

Per esempio, l’ansia e la depressione sono causate da un calo della serotonina, un neurotrasmettitore presente nel cervello e nell’intestino, chiamato anche l’ormone del buonumore e della felicità.

Come riuscire nella vita ed essere sempre al top – Come ridurre lo stress?

Per prima cosa bisogna comprendere ed accettare che non esistono soltanto le cose belle, ma anche quelle brutte che sono largamente preponderanti anche nei casi migliori.

Ed è chiaro però che più facciamo esperienza, più acquisiamo abilità e risorse, e più diventiamo eccellenti in qualche campo e impariamo a cavarcela nella vita: in questo modo si riduce lo stress e aumentano le occasioni piacevoli.

La più grande scoperta della mia generazione è che un essere umano può cambiare la propria vita cambiando atteggiamento

(William James)

Ciò che più ci aiuta ad affrontare bene gli inconvenienti della vita e a vincere lo stress, è l’atteggiamento mentale positivo in cui giocano un ruolo molto importante la consapevolezza e la responsabilità.

Accettando anche il brutto della vita, smettiamo automaticamente di recriminare e lamentarci inutilmente, e in questo modo si riducono anche i pensieri negativi e le emozioni conseguenti.

Infatti, l’ansia e la depressione sono causate da eccessiva preoccupazione.

Le preoccupazioni sono fatte proprio di pensieri negativi, che ci allontanano dalla realizzazione del nostro desiderio di essere al top nella vita.

L’atteggiamento mentale positivo predispone a fare il primo passo, al giudizio positivo, all’accettazione della realtà e a vivere nel presente, generando attenzione, serenità, consapevolezza, pazienza, resilienza ed efficacia.

josè scafarelli

 

“L’atteggiamento mentale di una persona è ciò che attrae o respinge il Denaro, poiché il Pensiero è Energia, così come i soldi.”

(Josè Scafarelli)

 

L’atteggiamento mentale positivo ci rende flessibili, pazienti e fiduciosi, tre qualità che non dovrebbero mai mancare in ogni persona.

Infatti, ciò che più fa soffrire le persone è la rigidità di carattere, l’astiosità e l’incapacità di perdonare e rilassarsi.

La vita è troppo preziosa…. per essere presa troppo sul serio.

(Oscar Wilde)

In conclusione, lo stress, che è la causa di tutte le malattie e di tutti i fallimenti, è dovuto a fattori naturali, fisiologici, alimentari, psicologici, esistenziali, relazionali. e ambientali.

Per stare bene in salute occorre bilanciare la propria dieta con cibi alcalini: acqua depurata alcalina, estratti vegetali freschi, acqua, limone e bicarbonato, molte verdure, legumi e cereali integrali, noci, mandorle, semi di soia, di sesamo, di girasole, di lino, banane, kiwi, ciliege, susine, pomodoro, cacao, cioccolato fondente e altri cibi che contengono triptofano, il precursore della serotonina.

La serotonina è l’ormone del buonumore, tanto è vero che i farmaci prescritti dagli psichiatri per combattere l’ansia e la depressione tendono proprio a ripristinare i livelli di serotonina e di dopamina nel sangue.

Ma ormai è ampiamente dimostrato che gli ormoni del buonumore e dell’entusiasmo si esauriscono rapidamente come la benzina nella macchina e per sentirsi di nuovo bene è necessario fare continuamente il pieno di endorfine e serotonina con una bella sudata da allenamento.

Dobbiamo cioè fare attività fisica regolarmente.

Anche le lunghe camminate fanno bene.

Infine, non si deve dimenticare il potere miracoloso di un abbraccio, di un sorriso, di una gentilezza, di un bel regalo, di una gita tra amici, come pure degli spettacoli divertenti e soprattutto delle risate che attivano il rilascio di ormoni come l’ossitocina che combattono la tristezza.

Insomma, noi funzioniamo chimicamente e gli ormoni sono i responsabili della nostra delizia e della nostra amarezza.

La secrezione degli ormoni o neurotrasmettitori è legata al nostro stile di vita, che a suo volta comprende cosa mangiamo, cosa facciamo, cosa pensiamo, come ci comportiamo e dove ci troviamo.

La cosa più importante da capire, secondo me, è che tutti i malesseri fisici e i fallimenti cominciano sempre con il cattivo umore che perciò non deve essere mai sottovalutato!

Il cattivo umore ci avvisa che siamo sotto stress e dobbiamo fare qualcosa.

Per riuscire nella vita ed essere sempre al top, occorre imparare a recuperare al più presto il buonumore che è importante quanto l’autostima e anche di più perché i suoi effetti sono sempre immediati e tangibili!

Il buonumore ci mette le ali ai piedi e potenzia il sistema immunitario; invece il malumore ci spezza le gambe e ci manda in crisi.

I campioni sono bravissimi nel recupero del buonumore!

Io, ormai da molti anni, quando non riesco a fare diversamente, recupero subito il buonumore con una bella sudata sul tapis roulant…

Una cosa è certa, dunque: per essere al top dobbiamo continuamente autoregolarci e chi non fa niente, va peggiorando sempre più.

Come riuscire nella vita ed essere sempre al top – Articolo di Pasquale Foglia – www.pasqualefoglia.com

PS:
Guarda questo video con un consiglio per uno stile di vita sano per essere al top ;):

PPS:
Se ti è piaciuto “Come riuscire nella vita ed essere sempre al top”, se hai domande, dubbi o altro da condividere, scrivilo nei commenti qui in basso, Grazie! 🙂


Leggi anche questi Articoli: