La Meditazione come strumento per generare Ricchezza

Pubblicato da Jose' Scafarelli
Tag: , ,

[La Meditazione come strumento per generare Ricchezza - Articolo di Marco De Biagi]
Quando penso alla Ricchezza mi viene alla mente l’immagine di qualcosa che trabocca,
a volte un forziere carico di monete d’oro!

Essere ricchi vuol dire anche essere pieni e – quando siamo pieni – proviamo
una piacere particolare a condividere parte della nostra saggezza.

Prendi la festività di Natale ad esempio (che anche quest’anno sta arrivando!), è un periodo magico perché siamo intenti a fare qualcosa che di solito non facciamo:
scambiarci dei doni, e ciò che ci piace di più è la contentezza che si sperimenta nel dare, nel donare.

In quest’azione magica avverto quasi spontaneamente il ritorno positivo di ciò che ho fatto
e questo mi genera piacere.

L’ “astuzia” quindi sarebbe trasformarsi gradualmente in donatori, non di sangue ma di positività,
di contentezza e di benessere.

Ma come è possibile dare in questo periodo di buio interiore e di precarietà?

Come posso trasformare il mio pensiero affinché da persona bisognosa ed indigente diventi invece un
benestante capace di elargire ad ogni passo?

La Meditazione come strumento per generare Ricchezza

Il fondamento di qualsiasi ricchezza, da quella finanziaria alla fortuna nelle relazioni o sul lavoro, risiede nel tipo di consapevolezza che conservo perché il mio pensiero, in maniera elementare, darà vita alla mia azione e sarà questa a generare il ritorno in termini di fortuna o disgrazia.

Può risultare una GROSSA perdita di tempo frequentare corsi sulla gestione, intelligenza e libertà finanziaria se non accosto questi alla gestione, intelligenza e libertà spirituale; credimi, sarebbe tutto sprecato.

NON importa nemmeno quanti investimenti piazzerò a buon fine, come lo stesso T Harv Eker ci insegna perderò la mia fortuna nel giro di un nonnulla (semmai sarò riuscito/a a guadagnarla!).

Spendere tempo per conoscere la propria mente e persona, riconciliarsi con esse e coi propri reali desideri è secondo me l’investimento più fruttuoso che ogni aspirante Ricco oggi dovrebbe fare.

È solo che questo tipo di investimento non comporta maneggiare beni solidi e tangibili, almeno non all’inizio.

Per questo sfugge da ciò che siamo abituati a pensare come importante.

La verità è che vado avanti nella vita con poca fede e conoscenza delle leggi sottili dell’azione.

La Meditazione come strumento per generare Ricchezza

Meditare deriva principalmente dalla parola Hindi: Man- (e dal latino mederi) ed uno dei significati è “guarire dentro, medicare”, riportare l’animo da una condizione di dispersione ad una condizione di integrità, felicità e abbondanza.

Il principio dei Vasi Comunicanti mi dice che non c’è assolutamente bisogno di riempirli tutti e cento uno per uno, perché comunicano!

Basta versare l’acqua in uno di essi e come per magia si colmeranno tutti.

L’invito è quello di versare l’acqua della tua fortuna in quell’unico vaso che può veramente riempirli tutti.

Meditare agisce direttamente sulla Mente e sulle Impronte Caratteriali che formano la nostra personalità.

Ricorda che l’atto meditativo è un atto di guarigione e ciò vuol dire che se sono, ad esempio, uno scavezzacollo di natura (cosa spiritualmente inaccettabile) questa disciplina mi aiuterà a ristabilire la mia reale personalità e natura.

Ricorda che reale deriva dal latino regalem!

Re, nobile, prospero.

Quest’unico vaso andrà a riempire da solo tutti gli altri vasi.

Ciò non vuol dire non far nulla ed aspettare che la frutta maturi, che le mie relazioni si ristabiliscano, che avvii una degna attività e via di seguito… bensì significa avere il vantaggio enorme di iniziare dal verso giusto.

La Meditazione come strumento per generare Ricchezza

Sviluppare ricchezza , in sintesi, è un processo che inizia dall’interno e la meditazione è una disciplina unica nel suo genere per acquisire conoscenza di sé.

Andando avanti nel processo di riscoperta interiore si schiudono tante piccole verità grazie alle quali posso ricostruire il puzzle e mettermi in cammino, qualunque, e sottolineo la parola qualunque esso sia.

Senza questo processo di riacquisizione è impossibile.

Ma una volta che inizio a camminare avverto un sentimento dimenticato che torna ad alimentare la mia speranza e contentezza e mi aiuta a trasmettere questa forza agli altri ed all’esterno, il processo di ricchezza allora è cominciato.

Tutto il meglio per la tua prosperità e realizzazione,
Marco De Biagi
Università Spirituale Brahma Kumaris

[La Meditazione come strumento per generare Ricchezza - Articolo di Marco De Biagi - www.meditazione-yoga.org ]

MEDITAZIONI GUIDATE SEGNALATE:

1- Mantra di Metatron

2- Meditazione Guidata di Italo Cillo

3- Le potentissime Riprogrammazioni Energetiche del Punto Zero di Ana Maria Ghinet

[Qui puoi vedere la differenza tra una normale meditazione e una Riprogrammazione Energetica.]

PS

Se ti è piaciuto “La Meditazione come strumento per generare Ricchezza”, e se pensi che piacerà anche agli amici, segnala questo post su FACEBOOK, clicca sul pulsante blu qui in basso ;-)

GD Star Rating
loading...
La Meditazione come strumento per generare Ricchezza, 5.0 out of 5 based on 2 ratings

ISCRIVITI alla NEWSLETTER!

Se ti è piaciuto questo articolo, iscriviti qui per ricevere gli aggiornamenti gratuiti (e gli ebook OMAGGIO):

Ti è piaciuto questo articolo?

Se ti è piaciuto e credi che possa arricchire anche i tuoi amici,condividi su Facebook (o sugli altri social): clicca sui pulsanti qui in basso.La Condivisione della Ricchezza è il primo passo per vivere in un mondo di Abbondanza!Ogni Tua condivisione è apprezzatissima,Grazie mille! :)






12 Commenti
  1. Grazie per questo bel post Marco, e benvenuto tra gli autori del blog di Ricchezza Vera!
    :-)
    1abbraccio
    Josè

  2. anna

    Quest’articolo mi ha dato tanta serenità, proprio adesso che si avvicinano le feste di natale!…Da quando ho conosciuto il sito di ricchezza vera ho incominciato a meditare prima ascoltando la purificazione del campo aurico, poi il mantra di metatron per 90 giorni e dopo questo mantra non sono piu’ riuscita a smettere!. Ho cercato altre meditazioni guidate: ho trovato quelle di Felicia(sul sito felicemente ricca) il risveglio della dea e il dono del perdono, che sono molto rilassanti e che consiglio a tutti. Ciao marco grazie per questo post! Anna.

  3. @ Jose:

    Grazie a te Joeè! di Cuore…

    una bella opportunità per condividere
    ed “intrecciare” nuove vie di ricerca,

    a presto allora!

    Marco

  4. l’amore muove il Sole… e l’altre Stelle!

    credo che senza amore per la meditazione,
    e meglio ancora, per conoscere me stesso,
    sarei ancora a inizio cammino da qualche parte…

    grazie
    Marco

  5. @ anna:

    Grazie a te Anna…

    Babbo Natale non è solo “grasso” in senso fisico :),
    è un bel simbolo di colui che è pieno e dona, dona, dona…

    buon proseguimento nei vari sentieri meditativi!

    a presto…
    Marco

  6. Se vuoi cambiare un pensiero radicato, devi agire prima di pensare.
    Per esempio, stai camminando lungo la strada e arrivi accanto a una vecchia che
    chiede l’elemosina. Ti rendi conto che è una senzatetto e che vive alla giornata.
    Immediatamente sei consapevole che per quanto poco denaro tu abbia, senza dubbio ne
    hai quanto basta per poterlo dividere con lei. Il tuo primo impulso è quello di darle
    qualche spicciolo. C’è anche una parte di te pronta a frugarsi in tasca in cerca di una
    piccola banconota, un dollaro o addirittura un biglietto da cinque dollari. Che diavolo, per
    lei sarebbe una gran cosa. La rianimerebbe.
    Poi, viene a intromettersi un pensiero. Ma come, sei pazzo? Abbiamo soltanto sette
    dollari per tirare sera! E gliene vuoi dare cinque? Così continui a frugare per cercare un
    dollaro. Di nuovo rifletti. Ehi, ehi, andiamo. Non ne hai poi così tanti anche di questi da
    poterli dar via così! Dalle qualche monetina, per l’amor del cielo, e andiamocene.
    Ti affretti a frugare nell’altra tasca per trovare qualche quarto di dollaro. Le tue dita
    sentono soltanto dei nichelini e qualche centesimo. Sei in imbarazzo. Eccoti qui, ben
    vestito, ben nutrito e stai per dare a quella poveretta che non ha nulla soltanto qualche
    centesimo.
    Cerchi invano di trovare uno o due quarti di dollaro. Oh, eccone uno, in fondo alla
    tasca. Ma ormai ti sei lasciata alle spalle la poveretta, con un debole sorriso, ed è troppo
    tardi per tornare indietro. La vecchia non riceve nulla. E tu pure. Invece della gioia di
    renderti conto della tua ricchezza e di condividerla, ti senti adesso povero come quella
    donna.
    Perché non ti sei limitato a darle la banconota! Era stato il tuo primo impulso, ma il pensiero
    ci si è messo di mezzo. La prossima volta decidi di agire prima di pensare. Naele Donald Walesh “Conversazioni con Dio”

    Smack Josaya

  7. @ Josaya:
    Bella storia, insegna tante cose…
    la ricchezza infatti è uno stato mentale, interiore (spirituale) è come siamo pre-disposti a pensare che fa la differenza,

    un saluto!
    Marco

  8. @ Josaya:
    Ma che bella questa citazione, grazie!
    :-)

  9. Agisci come se fossi Amore ! :-)

  10. @ josaya:
    ma io sono Amore!
    :-)

  11. Ahahahahahah!!!! ebbravo josè!!!!
    Per il condizionale leggi qui: http://www.ho-oponopono.info/2010/12/agisci-come-se-fossi-amore-oltre-ho-oponopono/

    ;)

    Smack!

  12. @ Josaya:
    Lo immaginavo.
    ;-)

LASCIA IL TUO COMMENTO

Inserendo il tuo commento dichiari di aver letto le Blog Policy.
Vuoi far comparire la tua foto nel commento?
Ecco Come impostare la foto nei commenti sul blog.

Current day month ye@r *