Da Bambino Interiore Ferito a Potere Personale e Ricchezza

Pubblicato da Jose' Scafarelli
Tag: , ,

Da Bambino Interiore Ferito a Potere Personale e Ricchezza[Da Bambino Interiore Ferito a Potere Personale e Ricchezza - Articolo di Ana Maria Ghinet]

Qual è il primo pensiero che ti viene in mente appena leggi la parola Potere?

Non andare avanti, risponditi a questa domanda, è per il tuo bene.

;-)

Sono stati un pensiero o una sensazione di sconforto, di rabbia, di inferiorità, di indegnità o di avidità?

Ci sono tante sensazioni che puoi aver percepito; quelle più probabili sono quelle che ti ho appena descritto.

Ti confesso che personalmente, per tanti anni, ho provato una forte rabbia appena sentivo, leggevo da qualche parte o pensavo a questa parola, apparentemente senza motivo.

Senza motivo… non lo era affatto.

La parola in sé e per sé è buona, solo le neuro-associazioni sono sicuramente “diversamente buone”, perché la società ci ha insegnato che le persone che governano sono quelle che hanno il potere.

E se queste sono “cattive” allora il Potere = Cattivo, se manipolano allora il Potere = Manipolazione, ecc…

Ti voglio dire una cosa importante che sai già – nulla di nuovo – solo positivamente sconvolgente:

Le persone che critichiamo siamo Noi.

Sì, hai letto bene!

Loro sono noi, sono una parte di noi!

Lo sai, vero?

In teoria siamo bravi a parlare, ora invece è il momento di mettere in pratica ciò che sappiamo, sei d’accordo?

Se loro sono una parte di noi, che facciamo?

Critichiamo noi stessi?

Se tu fossi un politico, criticheresti te stesso?

No, no, no, sicuramente no.

E per farti passare il test attraverso cui io sono passata per arrivare a questa consapevolezza, ti faccio una domanda: se c’è qualcuno che ti critica (tipo: tuo marito, i tuoi colleghi di lavoro, i tuoi genitori, ecc…) nella vita di tutti i giorni, ti dà fastidio?

Sicuramente sì, allora come si può fare a far sì che non veniamo criticati?

Accettando noi stessi e quelle parti di noi…

Non sono a favore di nessuno, dico semplicemente che quest’argomento è difficile e ho scelto di parlarne con te perché sono sicura che ti può essere utile nel recuperare il tuo Potere Personale.

Accettando loro come parti di noi stessi, rinunciamo alla lotta interiore, possiamo vivere in Pace con noi stessi e cambiare le neuro-associazioni che hai letto prima in queste positive:

Potere = Responsabilità

Potere = Creatore di tutto ciò che è

Accettando quelle parti di noi stessi e andando ad amare le varie sfumature considerate da noi “cattive”, riprendiamo il Potere Personale e lo portiamo nella nostra vita.

Loro, e tante altre parti di noi che critichiamo all’esterno, sopravvivono grazie a noi, che li nutriamo attraverso vere emozioni come la rabbia, la frustrazione, il senso di impotenza, di inferiorità, di inadeguatezza, l’ego smisurato, ecc…

Hmmm …

Mi sembra di conoscere bene queste caratteristiche!

Sono le caratteristiche del Bambino Interiore Ferito!

Da Bambino Interiore Ferito a

Potere Personale e Ricchezza

Che vuol dire?Da Bambino Interiore Ferito a Potere Personale e Ricchezza - www.RicchezzaVera (3)

Che se ho il Bambino Interiore Ferito, critico gli altri, do la colpa all’esterno, esaurendo così la mia energia interiore?

Sì, proprio così.

Non ci rendiamo conto della nostra sofferenza interiore e ci comportiamo proprio in questo modo.

Chi è che si ricorda cosa vedeva, sentiva quando aveva 1 anno, 2 anni o 3 anni?

Direi nessuno… vero?

Queste emozioni che può avere il Bambino Interiore Ferito sono sepolte nella nostra memoria ed inconsapevolmente le ripetiamo nella vita di tutti i giorni, nei rapporti di coppia e nel rapporto con il denaro.

Quelle memorie, di cui non ci ricordiamo, sono proprio quelle che riconosciamo e critichiamo all’esterno individuandole negli altri, che noi crediamo abbiano il Potere.

Perché lo facciamo?

Perché crediamo che loro abbiano il Potere e noi no.

E, più diamo la colpa a loro, più li nutriamo e continueranno ad esistere finché non li avremo guariti dentro di noi, finché non avremo guarito il nostro Bambino Interiore.

Il nostro Bambino Interiore Ferito viene chiamato anche il Critico Interiore, perché critica ciò che vede separato da lui e considera che gli potrebbe fare del male, in quanto lui è piccolo, impotente e gli altri sono grandi e decidono per lui.

In realtà è separato dalla sua fonte di Potere Personale.

É vero che è separato dalla sua fonte di Potere Personale?
No.

É questo che lui crede, perché è ferito dalle sue proprie interpretazioni date ai comportamenti dei genitori.

I genitori ci amano, siamo noi che crediamo che non ci abbiano voluto, perché siamo programmati a fare le vittime per lasciare il nostro Potere nelle mani degli altri.

Le vittime non ottengono la Ricchezza perché credono di non meritarla, in quanto non sono capaci di vincere la lotta con le proprie parti ombra e si autopuniscono.

Ora, cara vittima, basta esserne vittima!

É giunta l’ora di recuperare il nostro Potere Personale da veri guerrieri spirituali.

É giunta l’ora di scoprire la Luce che c’è in te!

Da Bambino Interiore Ferito a Potere Personale e Ricchezza

Da Bambino Interiore Ferito a Potere Personale e Ricchezza - www.RicchezzaVera (3)Hai notato le caratteristiche di un ricco?

Non mi riferisco ad un ricco che ha ereditato i suoi soldi dai genitori, mi riferisco ai ricchi di valori interni ed esterni.

Hai notato se, per esempio, T Harv Eker che è il Re della Ricchezza Illuminata si comporta da Vittima o da Responsabile?

I ricchi sono ricchi perché sanno gestire il proprio Potere Personale.

Cos’è il Potere Personale?

Una cosa così desiderata e non sappiamo che cosa sia?

Del perché rifiutiamo di vederla e gestirla abbiamo già parlato: ci fa comodo dare la colpa all’esterno e lamentarci che “gli altri ci hanno fatto questo, questo e quest’altro”.

Ci fa comodo dare loro la nostra energia, in cambio di un sistema “sicuro” che è così strutturato da secoli!

É diventata un’abitudine e l’abbiamo ereditata dai nostri genitori.

Lo sai che le credenze ereditate sono più difficili da togliere?

Perché?

Perché essendo un’eredità che ci unisce ai nostri genitori, se cambiamo le credenze, dentro di noi nasce il senso di colpa perché ci allontaniamo dai nostri genitori o facciamo loro un torto e siccome amiamo i nostri genitori preferiamo rimanere così.

Ti faccio un esempio: un mio cliente mi diceva di voler incrementare gli incassi della sua azienda.

Siamo andati a scavare nelle memorie del suo bambino interiore ed è risultato che “i soldi sono il male”.

Aveva paura di comprare anche solo un divano per casa sua, perché se fosse venuto il padre a fargli visita e lo avesse visto, lo avrebbe considerato cattivo, disobbediente e lo avrebbe potuto rinnegare, perdendo l’amore che aveva per lui.

Sembra assurdo?

In effetti lo è e sono queste le credenze che abbiamo ereditato!

Sono queste credenze che ci fanno stare senza il Potere Personale.

Adesso vediamo come fare ad arrivare al nostro Potere Personale e come gestirlo.

Da Bambino Interiore Ferito a Potere Personale e Ricchezza

“La paura è il primo nemico naturale che l’uomo deve superare lungo la strada verso la conoscenza”

diceva Carlos Castaneda.

Affrontare la paura vuol dire vedere i lati positivi che stanno dietro ad essa e quindi riconoscere che ogni medaglia ha due facce: la paura ci insegna a essere prudenti, la timidezza ad ascoltare gli altri, l’insicurezza a rafforzare gli strumenti di cui si dispone; tanto quanto la presunzione fa allontanare gli altri, l’eccessiva audacia può portare a un fallimento, e l’eccessiva sicurezza ad una mancanza di attenzione verso le situazioni esterne.

Ogni nostro aspetto ha una metà vuota e una piena del bicchiere; non sono necessariamente i lati forti a essere sempre quelli migliori.

Riconoscere il Potere Personale vuol dire non permettere più e a nessuno di farci del male: se noi siamo validi alleati di noi stessi, capaci di accoglierci, di accettarci e valorizzarci, di amare il nostro Bambino Interiore, nessuna “frecciata esterna ci potrà ferire”.

Avere il Potere Personale quando siamo accoglienti e coinvolgenti con il nostro Bambino Interiore, ci fa sentire forti oltre ogni misura.

Nessuno di noi è superman, abbiamo tutti accumulato, nella nostra storia, dolcezze e durezze, sicurezze e debolezze.

Il potere, quello vero, non è sugli altri, è su di sé.

“Chi vince gli altri ha forza. Chi vince sé stesso è forte. Chi conosce la propria misura è ricco”, ha lasciato detto Lao Tzu, il leggendario maestro della tradizione taoista.

Quindi il ricco è colui che guarisce il proprio Bambino Interiore Ferito e che recupera il proprio Potere Personale, che sa come gestirlo e sa manifestare amore verso sé stesso e verso gli altri.

La vera Ricchezza sta nei nostri comportamenti e nei contatti di cuore che stabiliamo tra di noi e la nostra famiglia.

Il ricco non fa alcuna differenza tra sé stesso e gli altri, perché gli altri sono parte di lui.

Il ricco bada alla propria ricchezza e non a quella degli altri.

Il ricco arricchisce sé stesso arricchendo gli altri, ama sé stesso, perdona, è unito alla fonte divina e rispetta il denaro come rispetta sé stesso.

Il ricco ama il denaro.

Il ricco che ha guarito il suo Bambino Interiore allinea il suo Business alla Missione della sua Anima sulla Terra.

[Da Bambino Interiore Ferito a Potere Personale e Ricchezza - Articolo di Ana Maria Ghinet - www.EnergetiCoach.com]

[Per approfondire la dinamica del passaggio da Bambino Interiore ferito a Potere Personale, guarda adesso i 3 video introduttivi del corso multimediale "Il Potere sei Tu" (ancora in offerta lancio)]

PS

Se ti è piaciuto “Da Bambino Interiore Ferito a Potere Personale e Ricchezza”, clicca sul pulsante BLU qui in basso e Condividi su Facebook, grazie! :)

GD Star Rating
loading...
Da Bambino Interiore Ferito a Potere Personale e Ricchezza, 5.0 out of 5 based on 3 ratings

Ti è piaciuto questo articolo?

Se ti è piaciuto e credi che possa arricchire anche i tuoi amici,condividi su Facebook (o sugli altri social): clicca sui pulsanti qui in basso.La Condivisione della Ricchezza è il primo passo per vivere in un mondo di Abbondanza!Ogni Tua condivisione è apprezzatissima,Grazie mille! :)






83 Commenti
  1. Ciao,
    che dire..ho dovuto leggerlo un paio di volte per riuscire a cogliere bene il messaggio. Guarire il bambino ferito è un percorso secondo me complesso ma fattibile. Tutto parte dalla consapevolezza che si può migliorare, alla consapevolezza che dietro alle parole o pensieri superficiali si nascondono in noi delle linee guida preimpostate da chissà quanto tempo.

  2. alexandros

    i ricchi sono ricchi perchè sanno gestire il loro potere personale nel male in una società destinata a disfarsi sotto il peso del male stesso che essa produce.Ecco perchè oggi ci sono pochi ricchi e tanti poveri.Chi agisce nel Bene non solo deve superare la paura del bambino, ma poi deve superare gli ostacoli di tutti coloro che lavorano nel male.Certo può essere una ulteriore prova, ma almeno non semplifichiamo troppo perchè poi si rimane scottati pur avendo superato la paura…che alla fine purtoppo si concretizza per il solo fatto di non conoscere a fondo il nemico.Sì, proprio il nemico che non bisogna criticare perchè non serve, bisogna trovare il modo di far scomparire o distruggere come si vuol dire.Se non sei pronto per farlo egli ti annienterà…pur con tutta la forza interiore che hai per il semplice motivo che anche lui la ha…ma nel male.E bene e male si equivalgono.Il male vince sempre perchè dall’altra parte trova sempre le difese aperte.Sbaglio?O sperate sempre nell’arrivano i nostri?I nostri siamo noi.Punto.

  3. Ales

    Grazie Josè per il suggerimento e grazie a Ana Maria per aver condiviso le sue argomentazioni!
    Tutto ciò è assolutamente vero e io l’ho già sperimentato di persona. In questa pagina colgo molti ragionamenti che in un modo o nell’altro hanno re-impostato la visione di quel Bambino Interiore Ferito che aveva solo interpretato negativamente alcuni eventi traumatici. Ora superati.
    Vorrei aggiungere che le ferite del Bambino Interiore non sono altro che connessioni neuro-sinaptiche create a livello inconscio, specialmente nei circuiti dell’amigdala (se riguardano la paura) e dell’ipotalamo che sono aree del cervello emotivo che non riusciamo facilmente a controllare. La biologia si riflette in emozioni, equazioni che riteniamo siano sempre vere (tipo Potere = Cattivo o Soffrire = Essere Amati) che, sempre a livello inconscio, ci condizionano l’esistenza poichè da un lato abbiamo molte conferme di ciò se ci crediamo e dall’altro ci inducono in atteggiamente prevenuti o comunque a noi sfavorevoli (tipo il senso di colpa o il controllo sugli altri o le malattie ecc.).
    Io ho fatto un viaggio in fondo a quelle aree così primitive e forti del mio inconscio per scoprire cosa caspita c’era sepolto che impediva di ottenere ciò che invece razionalmente ritenevo giusto per me. Una volta individuate le equazioni negative, le ho modificate… una volta compreso che il segreto era già svelato dentro di me, anche se in luoghi difficilmente accessibili, il gioco era fatto.
    Il problema e la soluzione sono due aspetti che coesistono in noi.
    Certo che il lavoro di tante persone, da Lao Tzu a te Josè a la nostra amica Claudia Reinvile, a david Bohm, Carl Pribram, Micheal Talbot e molti altri che hanno saputo scavare nella sabbia e nella polvere per far riaffiorare una coscienza nuova mi ha aiutato molto.
    Continuo nelle mie ricerche e sono molto interessato a tutti gli aspetti psicologici, biologici, fisici, filosofici e mistici che formano un punto di vista fatto di accettazione, meraviglia, compassione, gratitudine e Amore.

    un abbracio
    Ales

    • Filippo

      Ciao Ales, molto interessante il Tuo presente commento. Mi potresti aiutare a capire come hai fatto ad individuare le equazioni negative sepolte dentro di te e come poi le hai modificate? Io ancora dopo tanti lavori anche con operatori di varie tecniche non sono riuscito ad identificare quei blocchi che più mi intereressano. Se puoi consigliarmi ti sarò grato. Saluti Filippo

  4. Che dire… E’ proprio così. Il bambino interiore ostacola il nostro divenire ricchi, in special modo il bimbo ‘che rubava i soldini dalle tasche di papa’.
    Chi da piccolino non ha mai ‘preso’ qualcosa di non suo?
    Credo veramente pochi. Questo senso di colpa che ci portiamo dentro…o forse me lo porto solo io… (?) Può davvero ostacolare l’arrivo della ricchezza nella propria vita. Può essere veramente determinante.
    Come si può riuscire a liberarsi da questo??
    Guardi i film di eroi, oppure i protagonisti delle storie più amate….e vedi quanto sono PURI. RETTI. GIUSti. ONESTI. Non fanno mai azioni di cui si debbano vergognare… MA QUESTA NON è LA VITA VERA!! La vita vera è cadere ogni volta e rialzarsi ogni volta. La vita vera è imparare dai propri errori. La vita vera è sapere di aver fatto cose magari non proprio carine e RIUSCIRE A PERDONARSI PERCHè LA NOSTRA STRADA VERSO LA FELICITà E ACCIOTTOLATA DI ERRORI CHE CI HANNO FATTO CRESCERE.
    Il vero EROE è CHI ACCETTA SE STESSO E LA PROPRIA PARTICOLARE BELLEZZA.

  5. Che dire… E’ proprio così. Il bambino interiore ostacola il nostro divenire ricchi, in special modo il bimbo ‘che rubava i soldini dalle tasche di papa’.
    Chi da piccolino non ha mai ‘preso’ qualcosa di non suo?
    Credo veramente pochi. Questo senso di colpa che ci portiamo dentro…o forse me lo porto solo io… (?) Può davvero ostacolare l’arrivo della ricchezza nella propria vita. Può essere veramente determinante.
    Come si può riuscire a liberarsi da questo??
    Guardi i film di eroi, oppure i protagonisti delle storie più amate….e vedi quanto sono PURI. RETTI. GIUSti. ONESTI. Non fanno mai azioni di cui si debbano vergognare… MA QUESTA NON è LA VITA VERA!! La vita vera è cadere ogni volta e rialzarsi ogni volta. La vita vera è imparare dai propri errori. La vita vera è sapere di aver fatto cose magari non proprio carine e RIUSCIRE A PERDONARSI PERCHè LA NOSTRA STRADA VERSO LA FELICITà E ACCIOTTOLATA DI ERRORI CHE CI HANNO FATTO CRESCERE.
    Il vero EROE è CHI ACCETTA SE STESSO E LA PROPRIA PARTICOLARE BELLEZZA.
    Grazie per avermi dato l’opportunità di scrivere questo commento: probabilmente è stato un dialogo con me stessa… Scrivendo mi sono praticamente data le risposte che mi servivano e spero di essere di aiuto anche a qualcun’altro.
    GRAZIE

  6. Bona

    Che dire? Appoggia pienamente tutte le teorie che “girano” in questi ultimi tempi.
    Dal dire al fare c’è di mezzo il mare.
    È proprio questo mare che bisogna attraversare e a volte è stancante.
    Grazie per la tua condivisione…
    Buona Vita

    Bona

  7. Ciao Josè,
    bell’articolo!
    Mi è piaciuto molto come hai semplificato la storia del nostro Bambino Interiore che è lì e che quando è ferito si lascia guidare dall’Ego perchè come quasi tutti i bambini, quando stà male, hanno bisogno di aiuto, di cura, di essere visti, che qualcuno li comprenda, e così via.
    Il problema è che quando il nostro bambino interiore è ferito, come dici tu noi, andiamo fuori del nostro potere personale perchè regrediamo emozionalmente ad una età che è stata quella in cui abbiamo vissuto un certo evento ( a volte ripensandoci nel tempo presente, anche banale) e ci siamo sentiti “senza scelta” di poter decidere o agire per come eravamo veramente.
    A distanza di anni, anche 30-40-50, continuiamo ad agire secondo lo schema in cui abbiamo agito da bambini e che ci ha dato il miglior risultato per uscire da quella situazione, la primissima volta che l’abbiamo provata.
    Se questa strategie l’abbiamo utilizzata tantissime volte, come di solito avviene inconsapevolmente, abbiamo rafforzato nel tempo le neuroconnessioni di questo schema di abitudine.
    Ma per fortuna oggi grazie alla Kinesiologia emozionale unita alla psicologia energetica e alle tecniche di comunicazione ipnotica, è possibile lasciare andare tutto ciò in modo facile e veloce.
    Grazie di avermi dato la possibilità di condividere il mio punto di vista che continuerò oggi sul mio blog!

    Grazie

  8. Paola

    Ciao Josè, ho letto questo articolo ieri sera: molto semplice e chiaro, ricco di suggerimenti utili e di spinte positive.
    Personalmente non mi piace parlare di “bambino ferito”, queste parole mi inducono ancora verso un concetto di “vittima”, concetto del quale ho fatto fatica a liberarmi e che ritengo (come voi) assolutamente dannoso quanto inutile…
    Preferisco riferirmi alla mia “parte oscura” e in effetti in letteratura (Jung e altri) viene definita così la parte di noi dove “conserviamo” gli eventi spiacevoli ma anche i lati di noi stessi che consideriamo indesiderabili (che siamo stati indotti a considerare come tali). Questa parte E’ noi, ovvero è assolutamente e inscindibilmente legata alla nostra percezione della “realtà”, vive di vita propria e condiziona scelte, emozioni, salute…
    Ad un certo punto della mia vita ho lottato contro questa parte che sembrava boicottare ogni mio passo avanti verso la gioia, finchè dopo una lettura ho sentito come stavo veramente lottando a vuoto e ho preso la decisione di non lottare più e di accettare il mio “corvo”. Accettare che questo “corvo” è stato determinante per arrivare ad essere ciò che sono ora, accettare che è stato fondamentale e che ho agito ubbidendo ad esso per tanti anni e ho comunicato ad esso che da quel momento in avanti volevo vivere secondo nuove modalità ma che avrei sempre saputo e ricordato la sua presenza.

    E così ho smesso di sentire quella separazione dentro di me, ho smesso di “lottare” per mantenere un pensiero positivo. Semplicemente si è posato sulla mia spalla e lo porto con me senza che mi rechi disturbo.

  9. patrizia galli

    è bellissimo, l’ho letto e compreso,perchè è l’argomento che tratta il corso IL POTERE SEI TU che ho iniziato ad ascoltare lentamente, credo che nel mio personale centri in pieno il problema. sto anche leggendo degli articoli di Zeland che con altre strade dicono la stessa cosa.
    inoltre nell’ascolto del corso rimango affascinata dalla voce di Ana Maria, così dolce e determinata proprio come voglio essere.
    vincendo il giudizio degli altri, imparando ad essere libera,senza lasciarmi influenzare, saper girare lo sguardo per arrivare ai miei obiettivi. un abbraccio

  10. alfredo

    ti ringrazio nuovamente ,per il tuo ebook,ma secondo me si basa sulla psicologia,e la psicologia non mi piace,ma bensi nel mio caso mi crea confusione. certe cose che hai detto possono essere vere,ma come ti ripeto ho 45 anni e delle cose non le ho solo analizzate ma stra analizzate.
    cmq ti ringrazio nuovamente, e so’ che io devo andare avanti per la mia strada,logicamente senza disturbare nessuno,e spero che anche gli altri facciano altrettanto.
    ciao a presto

  11. Un articolo illuminante!!!
    ogni volta che si lavora su qualcosa, vengono fuori altre dinamiche e quasi tutte portano al bambino interiore!!
    Direi che è arrivato il momento di curare questo aspetto per fare il salto di qualità di cui la mia vita ha bisogno.
    Gazie

  12. mamma elisa

    Josè,stavolta no!per quando mi riguarda stavolta proprio non condivido affatto,ciò che dici,il fatto che chi ha imparato ad essere paraculo, viscido, arrivista,o peggio prostituta (e intendo anche gli uomini), e con questo bellissimo percorso essere arrivato “al potere” o lì dov’è ora,non è una mia colpa e sì! lo voglio e posso criticare,io non sono lui e lui non è me,così come noi non siamo loro,per un semplice motivo, che è quello di potermi guardare allo specchio la mattina, è vero siamo in “brutte acque”,mio marito non lavora,e i miei figli hanno dovuto rinunciare alla scuola waldorf che tanto amavano, ma mi sento più ricca che mai,ho imparato a fare l’insegnante dei miei figli pratichiamo a casa l’homeschoolling-unschoolling, e i bimbi si divertono di più imparando ancora di più,hanno più voglia di fare,il papà avendo più tempo libero,ha insegnato come costruirsi archi,fionde,aquiloni,costruire una cuccia coibentata per i loro amici a 4 zampe,conoscere le diverse specie di alberi,conoscere i funghi e riconoscere il loro diverso sapore quando li mangiano, andar per campi cogliendo insalata matta(tarassaco), erbe officinali,abbiamo resistito,abbiamo tenuto duro,nonostante le tasse abbiamo mangiato, siamo riusciti a non farci “rubare” la casa dalle banche,e senza rubare soldi altrui o vivere sulle spalle della povera gente come fanno loro,uomini senza dignità,scrupoli,orgoglio,umiltà,perchè uomini che hanno avuto tutto questo nella politica sono morti saltati in aria nelle loro auto con le loro famiglie un giorno sopra di un ponte.No! non sono come loro e io ho diritto a prendere un cartello con scritto “BASTA-VERGOGNA-LADRI”posso e lo faccio nei cortei delle piazze italiane,nelle nostre piazze italiane,sono orgogliosa di essere italiana,ma no! non sono orgogliosa di far parte di questo governo che non mi rappresenta, mafiosi arrivisti senza scrupoli che alla mattina si fanno fare la barba sotto casa perchè da soli non potrebbero senza guardarsi allo specchio e ciò che vedrebbero non è un uomo e tutto ciò fa davvero schifo!Abbiamo tenuto duro e ora le carte girano a nostro favore,e come è passata per noi finirà per loro,un giorno io la mia famiglia,noi tutti,riusciremo a buttarli giù tutti dal primo all’ultimo nessuno escluso,se solo la gente sapesse e fosse cosciente che non abbiamo bisogno di governanti per governarci allora e solo allora saremo un popolo libero e in democrazia!un buon mattino a tutti voi,mamma elisa

  13. Loredana

    Luce e Amore a voi.
    Vi ringrazio,è uno scoglio sulla quale mi sono arenata per un pò di tempo, grazie alle conoscenze e alle condivisioni, stò superando il momento.
    Mi avete aiutato in questo mio (piccolo) grande passo chiarendo un perchè. Ho ancora tanto da imparare ma, incomincio ad intravedere un barlume di Luce e di consapevolezza in più.

  14. Ciao,complimenti per l’articolo che condivido; l’unica nota per la quale spenderei alcune parole in piu’ e’ quella riguardante “i genitori ci amano”….d’accordissimo che e’ ora di smetterla di essere e fare le vittime altrimenti si restera’ sempre tali e la responsabilita’ e’ pienamente nostra,della nostra vita,delle relazioni che abbiamo, il lavoro,la salute ecc..e mettendomi nei panni di chi ha avuto un’ infanzia a dir poco tremenda,leggere le parole sopra citate tra virgolette,puo’ Non far comprendere bene cosa si vuole dire..sono piu’ propensa a credere di potere accettare il fatto che ci siamo scelti genitori che in qualche modo hanno usato violenze senza per questo continuare a commiserarci restando fermi ad aspettare soluzioni; se prendiamo in mano il nostro potere personale e iniziamo ad amare veramente il nostro bambino interiore allora possiamo anche comprendere quei genitori che Non sempre ci hanno voluto o amato, senza per questo giustificarli,perdonare noi stessi e loro e andare veramente oltre nell’amore…e’ solo un mio sentire che volevo condividere con te…un abbraccio di luce..

  15. Klara

    é vero tutto cio di cui parli,- sto esercitando osservandomi passivamente, da una distanza che mi permette di osservare, accettare ció che emerge, senza coinvolgermi, senza alcun giudizio.Sono sicura di riuscire a guarire il bambino interiore trarcurata da sempre

  16. SONO D’ACCORDO MA IN PARTE….CI SI RICORDA BENISSIMO DI TUTTE LE FERITE ANCHE QUELLE SUBITE ADDIRITTURA NEL GRMBO DELLA MADRE…ESEGUO REGRESSIONI QUOTIDIANAMENTE, I RICORDI SONO UNA PARTE NOSTRA OLOGRAFICA CHE CHE QUASI SEMPRE NELL’INCOSCIO…

    SU ACCETTARE I NOSTRI DIFETTI è UNA SOLUZIONE TROPPO SEMPLICISTICA è LA TEORIA DI MOLTI PSICOLOGI….NON RIESCI A GUARIRE DALLE TUE PAURE ,DALLE TUE FOBIE…BENE ALLORA SE VUOI SOPRAVVIVERE IMPARA A CONVIVERE CON QUESTE PAURE NEL MIGLIOR MODO POSSIBILE….

    UN ABBRACCIO A TUTTI E COMPLIMENTI DAVVERO

    Leonardo

  17. Questa frase mi ha colpito molto: perchè è cio’ che sto facendo….Grazie Ana Maria!

  18. ….la frase è questa…

  19. renata

    un bel articolo , mi genera la sensazione di come dire fiducia , cioe e come mi dovessi fidare di cio che e scritto , perche e vero .
    grazie, leggo sempre vostri articoli , complimenti x tanta sagezza e conoscenza. vorrei tanto guarire il mio bambino interiore .

  20. Danilo

    Ciao Ana
    l’articolo è molto bello e diretto mi è piaciuto e che dire del messaggio, ciò che dici è molto importante, il fatto che siamo tutti parte di uno e che prendersela e giudicare gli altri non ha senso è di fondamentale importanza. Hai fatto molto bene a mio avviso a scrivere un articolo su questo argomento perchè per una persona comune arrivare ad una consapevolezza tale, e riuscire a metterla in pratica può segnare la svolta dell’umanità. Brava!!
    Un abbraccio

    TORO POTENTE!!!

  21. carmela

    Il vero problema non sono gli altri ma il nostro ascolto .. ovvero chi decidiamo di ascoltare… io ascolto, da quando sono nata.. me stessa… e il mio personale programma.. se là fuori non lo condividono… è semplicemente giusto… come fanno a capire e vedere dentro di me? impossibile… semplicemente io non gli do l’accesso percui quello che vedono e che eventualmente potrebbero criticare è povera cosa … è frutto delle loro elucubrazioni… semplicemente non mi appartengono… compreso quello che dite voi… solo io conosco il mio sviluppo individuale.. il mio programma .. se sbaglio o faccio bene è affar mio.. gli altri mi fanno sorridere… la vita è un’avventura …. un gioco evolutivo e ognuno è dove deve stare.. in quel momento… è quello che si merita .. è semplicemente meraviglioso… le reti neuronali sei tu…fanne quelle che vuoi .. amico.. per me se perfetto anche quando soffri e sei nella c….

  22. Gran belle parole di saggezza.
    Sono comunque concetti che in qualche modo sento come familiari e giusti, come se li conoscessi da sempre.
    Altro discorso però è saperli mettere in pratica…

  23. Luisella

    Ciao,
    condivido pienamente la trattazione delle questioni sul bambino interiore… però, che fatica venirne fuori..! Confesso che sto provando in tutti i modi a “curarlo”, rassicurarlo, eppure ogni “prova” della vita continua a risvegliarmi le stesse pessime emozioni e modalità. Sono molto stanca.. ho un progetto lavorativo importante, tutto da creare, tutto da investire, in fatica, relazioni, denaro, formazione, FIDUCIA (!!).. eppure mi rendo conto dalle mie azioni e reazioni, che ogni piccolo passo mi costa fatica enorme, che sono la prima a non credere in me. Accipicchia..!! ma avrà mai fine?! … ‘Sto bambino…!!

  24. Bravissima, Ana Maria: guarire il proprio bambino interiore è il primo passo per rendere migliore il nostro mondo esteriore, quindi per acquisire potere e successo in tutti i campi.

    Mi è piaciuto molto il tuo articolo per le tante implicazioni e risvolti positivi che sottende, e lo raccomando a tutti!

    1abbraccio
    pasqualefoglia

  25. Marco

    Ciao Jose’,
    ciao a tutti,
    grazie mille per questo post cosi’ potente. Arriva, come succede spesso, a portare l’energia giusta al momento giusto, ad aiutarmi a riportare il focus sul cammino della mia vita e portarvi una luce nuova e molto utile.
    Grazie,
    un abbraccio a tutti!

  26. Bruno Albano

    Cara Ana Maria,”il potere sei tu” è stata la più grande conoscenza che abbia mai fatto in vita via!non scherzo. So che mi darà la forza che ho sempre chiesto a me stesso e con tutto il mio cuore e credimi GRAZIE !!!

  27. oryu

    Quoto in pieno e rilancio! =) <3

  28. Franco

    Ciao Josè vi faccio i complimenti per l’articolo, la materia è molto complessa, ma voi la state rendendo molto semplice da comprendere. Con semplicità e chiarezza state facendo riaffiorare i tanti perchè della mia vita.
    un grazie di cuore ed un forte
    Abbraccio

  29. Grazie Josè ed Ana Maria per questo articolo.
    Tante di queste parole mi risuonano profondamente come se non potessi fare altro che confermare dentro di me quello che ho letto.
    Anche perchè ci sto lavorando a queste cose e rivedersele davanti aiuta a recuperare la via giusta per la propria riscoperta del proprio potere personale.
    Un grande abbraccio.
    Alberto

  30. silvia

    Molto interessante questo articolo, è bellissimo sapere quanto Potere abbiamo, ogni gradino verso l’alto che conquistiamo produce una luce potente che alimenta tutto l’Universo e solo con questo pensiero come possiamo non Amarci? Cari Amici, lavoriamo…lavoriamo..lavoriamo su noi stessi per poter creare un mondo meraviglioso!
    GRAZIE DI TUTTO!

  31. emanuela

    Grazie a Josè e ad Ana Maria Ghinet per il chiarimento. Cercherò di approfondire questa spiegazione. Sono presa dal problema della guarigione dagli psicofarmaci Guarendo certe emozioni…………..
    Ho un importante esame del corso ANICEC nel fine settimana e devo studiare parecchio. Vi ringrazio molto e Vi saluto molto cordialmente. emanuela

  32. Collego il tutto alle nostre credenze assorbite fin prima della nascita, subito dopo il concepimento. Ci vuole coraggio per affrontare queste tematiche in maniera pratica perchè si scopre il nostro vero se e, molte volte, è prioprio questo che ci fa paura.

  33. patrizia

    Ciao, grazie a Josè ed a Ana per aver condiviso. L’articolo è molto bello e condivido quanto avete scritto. Stò lavorando attraverso la tecnica di Ho-oponopone per cercare di guarire il mio bambino interiore e quando ne sono consapevole stò molto bene, affronto con serenità le mie paure e mi rendo conto di quanto potere ho. Però non è sempre così… e mi lascio sopraffare dagli altri. Sarebbe veramente bello essere consapevoli ogni giorno del nostro potere.
    Grazie Patria

  34. Grazie Maria, l’ultima frase che hai scritto:

    Il ricco che ha guarito il suo Bambino Interiore allinea il suo Business alla Missione della sua Anima sulla Terra.

    mi tocca molto perchè è quello che stò facendo in questo momento di CHANGE!
    Un Abbraccio di Luce e Amore!

  35. oryu

    Kant diceva: “Il vero Superuomo è colui che accetta la vita che possiede e la rende migliore” ;)

  36. @ Stefano:
    Ciao Stefano, esatto, avere la consapevolezza che si può migliorare cambiando le credenze, memorie e i ricordi ereditati.
    Sotto sotto c’è semplicemente AMORE :)

    @ alexandros:
    Ciao Alexandros, in base alla regola dello specchio,siamo un TUTT’UNO…
    Facciamo in modo che amiamo ciò che non è amore e allora possiamo essere sempre più ricchi.
    Prima ricchi di amore, poi ricchi di denaro…

    @ Ales:
    Semplicemente GRAZIE Ales, grazie a te della tua condivisione, è già un grande aiuto e linea guida che si può cambiare.

    “Il problema e la soluzione sono due aspetti che coesistono in noi”.

    Concordo e ti ringrazio per la tua conferma, ha raforzzato il Potere Personale di tutti noi.

    @ Anna Maria Maddalena:
    Ciao Anna Maria Maddalena, intanto ti dico che “invidio” il tuo nome…

    Grazie che ci hai raccontato la tua storia,si, mi ci ritrovo…
    “La vita vera è cadere ogni volta e rialzarsi ogni volta.”
    Questo è quello che sostengo nella mia vita.

    Grazie!@ Bona:
    Ciao Bona, tu sei una fonte infinita di energia <3
    Grazie :)

    @ Rolando:
    Ciao Rolando, grazie per le tue informazioni che hanno portato all’approfondimento in quanto scritto nell’articolo.
    Si, ho parlato della mia storia personale, di come fare questo bendetto passaggio da una parte “vittima” a noi cosi “sicura” ad una di “responsabile”, cosi “paurosa”.
    Ci vuole CORAGGIO!
    Ti hai già dimostrato di averlo, grazie di nuovo :)

    @ Paola:
    Ciao Paola, si, in effetti Jung parla della parte oscura, io l’ho chiamata Bambino Interiore Ferito, più dolce… e che rende l’idea di poterlo amare <3
    "E così ho smesso di sentire quella separazione dentro di me", grazie per questa tua testimonianza Paola, grazie di cuore, sei un esempio per l'Umanità.

    @ patrizia galli:
    Ciao Patrizia,ti ringrazio tanto, credo ti sia già arrivata l’ondata di gratitudine ed affetto che ti ho mandato.
    Il tuo Intento diventa realtà, è garantito.
    Complimenti per il percorso che stai facendo ;-)

    @ alfredo:
    Ciao Alfredo, ti voglio bene e ti rispetto e ti auguro buonissimo proseguimento ;-)

    @ Marco D.:
    Ciao Marco, infatti, il nucleo è proprio questo.
    Sei vicino al tua salto di qualità, forza Guerriero! Aho!

    @ mamma elisa:
    Ciao Mamma Elisa, grazie della tua condivisione ;-)

    @ Loredana:
    Luce e Amore a te Loredana,complimenti, sei coraggiosa! ;-)

    @ Marzia:
    Ciao Marzia, sono d’accordissimo con te, magari ne faccio un’articolo sull’amore dei genitori…Grazie ;-)
    Credo nella forza del perdono, sicuramente è liberatoria, grazie :))

    @ Klara:
    Anch’io ne sono sicura che c’è la fai Klara, hai la giusta consapevolezza, grazie della condivisione e della tua energia :)

    @ leonardo:
    Grazie di cuore Leonardo, convivere e trasformare le paure perchè in realtà le paure ci portano dei grandi insegnamenti.
    Superate le paure, puoi godere dell’amore che ti da la vita e che c’è al nostro interno. Grazie di nuovo;-)

    @ renata:
    Ciao Renata, infatti è vero perchè parlo della mia storia personale.
    Il corso ti può aiutare a guarire la tua Bambina Interiore:
    http://www.energeticoach.com/ilpotereseitu/

    Buon proseguimento e tanta Luce Renata! :)

    @ Danilo:
    Ciao Guerriero, ciao Toro Potente, sei un grande!
    Grazie di cuore della tua fiducia, grazie delle tue belle parole e grazie della condivisione :)

    AHO!

    @ carmela:
    Grazie Carmela, concordo con te, assolutamente un bel messaggio ;-)

    @ Michele Nardella:
    Ciao Michele, la pratica è più una questione di allenamento come andare in palestra ovviamente ci vuole più controllo mentale ed intenzione.
    Importante riuscirci ;-)
    Grazie di cuore :)

    @ Luisella:
    Cara Luisella, quanto ti capisco, anch’io dicevo le stesse parole.
    Si, vai avanti, amati e ama la tua Bambina!
    Un abbraccio di cuore e tanta Luce per Te!
    ;-)

    @ pasqualefoglia:
    Caro Pasquale!
    Grazie, la tua condivisione è illuminante perchè tu parli da una base di profonda conoscenza, sai che è cosi e punto.
    Grazie di cuore!
    :)

    @ Marco:
    Grazie Marco, sei un grande, auguri per i tuoi obiettivi!

    @ Bruno Albano:
    Grazie a te Bruno con tutto il mio cuore!
    Grazie avermi permesso guidarti nell’evoluzione della tua Anima!
    E complimenti dal cuore.
    :)

    Tanta Luce a voi e alle vostre Anime! Vi adoro!
    :)

  37. @ oryu:
    Grazie Oryu :)

    @ Franco:
    Grazie mille Franco, Josè è il Re della semplicità ed io ho imparato tanto da lui.
    ;-)

    Un fortissimo abbraccio di cuore a te, cara Anima!

    @ Alberto Malini:
    Grazie Alberto e complimenti sinceri!
    Il Potere sei Tu!
    ;-)

    @ silvia:
    Grande Silvia, grazie della tua energia di forte AMORE!
    <3

    @ emanuela:
    Cara Emanuela, ripeti spesso: IO SONO AMORE, ti può dare ancora più forza.
    Grazie carissima della tua condivisione!
    Un abbraccio di Luce :)

    @ Sabina:
    Proprio cosi Sabina, ci vuole coraggio ed AMORE, tanto AMORE…
    Grazie della tua condivisione ;-)

    @ patrizia:
    Cara Patrizia, tu sei già tanto consapevole…
    Basta starne di più nel presente :)

    Un abbraccio forte :)

    @ Lorenzo:
    Ciao Lorenzo!
    E’ un grande piacere risponderti perchè hai colto a pieno il segreto della vita: l’allineamento del Business alla Missione dell’Anima sulla Terra.
    Noi abbiamo un’Anima sopratutto, è fondamentale pulirci dai condizionamenti per poter comunicare con essa.
    Di solito si ha soldi e non amore o amore e non soldi, questo perchè non siamo allineati con la nostra fonte divina.
    Il Potere Personale ti porta ad essere responsabile della tua divinità Interiore e metterti in contatto con la tua Anima.
    Comprendere la quotidianità con gli occhi dell’Anima e vivere come un corpo, un cuore, in definitiva, come un semplice umano…
    Complimenti Lorenzo, sei l’unico che ha fatto quest’osservazione!
    Meriti un bacio da una sorella di Anima!

    Un abbraccio a tutti voi Anime, grazie della vostra condivisione che mi ha arricchito veramente tanto :)

    Tanta Luce nel vostro cuore e nella vostra vita! Vi adoro!

    Ana Maria

  38. maurizio

    grazie jose’e a maria condivido in pieno quello che ha detto,e pensavodi stare dalla parte dell torto un abbracio.

  39. Qualcuno diceva: siate nel mondo, ma non siate del Mondo! si avverte l’ALTA VIBRAZIONE DIVINA, quando si uniscono anime consapevoli…GRAZIE A TUTTI!

  40. @ oryu:
    Grande Oryu, che bella frase, bella e vera! Grazie!

    @ maurizio:
    Va benissimo, ognuno ha la sua strada per arrivare alla Luce.
    Grazie Maurizio!

    @ Lorenzo:
    Grazie Lorenzo, questa frase dice tutto:sensi di inadeguatezza e voglia di andare “a casa”. Invece c’è da superare proprio questa fase ed innalzare la vibrazione tutti insieme.
    Si, si avverte…

    Grazie Lorenzo, Anima brillante :)

    Tanta Luce cari amici,
    Ana Maria

  41. Juliet

    Ciao josè,
    ti scrivo perchè ho terminato di leggere qualche tempo fa il 5° passo, poi ho visto che sei stato via.
    insomma, mi stavo chiedendo, e di nuovo leggendo questo post me lo sono chiesto, non è che noi diamo valore ai soldi come intermediario dell’abbondanza che ci spetterebbe lo stesso, delegando questo potere a chi quei soldi li conia?
    insomma, per farmi capire meglio, forse la vera ricchezza, starebbe nell’avere fede che ogni cosa ci arriverà a prescindere dall’energia economica che devo riuscire ad ottenere. nella bibbia si parla di Amore in contrasto con Mammona e forse se noi riuscissimo ad annullare il potere che diamo al denaro, condividendo ciò che abbiamo con gli altri, tutti avremmo ciò che ci serve senza dover passare attraverso quel mezzo. forse sono stata un po’ criptica ma attendo la tua risposta.

  42. Maria

    Bellissimo articolo complimenti, grandi Verità; io sto e ne sono convinta con il Bambino Interiore Felice e Grato, non è stato facile riproggammare il mio date-base neuronico ma ce l’ho fatta e le cose funzionano il Potere che E’ responsabilità Mia e solo Mia agisce ogni momento…..Grazie a Voi per i chiarimenti che date. Un abbraccio di Luce Maria

  43. Fabia

    ringrazio spesso la bambina d’un tempo e i suoi genitori: ho imparato, negli anni, a selezionare le scene più belle della mia infanzia. Sono grata nei confronti della vita, perché sono stata amata moltissimo: se i miei cari hanno fatto qualche sbaglio, ciò è accaduto in perfetta buona fede. Chi non è stato amato, oppure non si è accorto d’esserlo stato, fa sicuramente più fatica a sanare certe ferite: in questo caso dovrebbe parlare con il bambino interiore, ascoltare il suo pianto e poi consolarlo. Fabia

  44. George

    Ottimo punto di vista

  45. Bellissimo post ma consocendo Ana Maria non c’é da stupirsi:-) discorso cmplicato e pure doloroso, ma bisogna avere la forza di affrontarlo. Io ho cominciato un percorso strano a volte illuminante a volte buio come una notte senza stelle da quando ho messo piede…si virtuale…in questo blog di Jose, e cosa dirvi, grazie, a entrambi, che pur se poco davvero, conosco, a te Jose e a te Ana, offrite sempre interessanti spunti di riflessioni crisi:-) e crescita..appunto crisi significa crescita…avrei anche qualche domanda e perplessitá che nn so se esporre ma conoscendoti Jose tu mi sproneresti a farlo, ma andró ai post relativi..
    grazie ancora per la segnalazione di questo post,
    Storm

  46. @ Maria:
    Grazie di cuore Maria e complimenti per il tuo successo interiore, è una grande realizzazione ri-programmare il Bambino Interiore e portarlo alla gioia a serenità.
    Sei un esempio per tutti noi,grazie di cuore :)

    @ Fabia:
    Sono d’accordo con te… infatti la ri-programmazione che faccio nel corso multimediale “Il Potere sei Tu” a livello mentale, emozionale ed energetico porta a riconoscere non solo l’amore dei nostri genitori ma anche la consapevolezza della lezione appresa al livello animico. Quest’ultima comporta l’accettazione della sofferenza quindi il cambiamento verso la pace ed amore profondo di se stessi.
    Grazie Fabia!
    ;-)

    @ George:
    Grazie mille George! Tanta Luce cara Anima!

    @ Storm:
    Grazie a te e alla tua Anima Storm di quest’apprezzamento. :)
    Se hai domande, sono a disposizione…è un piacere interagire con te ;-)
    Hai colto in pieno:crisi=crescita Storm, complimenti e grazie per il tuo contributo immensamente importante per tutti noi :)

    Grazie amici delle vostre condivisioni, un abbraccio di amore e gratitudine a tutti!

    Se avete domande, sono a vostra disposizione ;-)

    Tanta Luce,
    Ana Maria

  47. Ciao Ana Maria,complimenti per la profondità dell’articolo. Condivido in pieno.
    In definitiva,siamo vittime di noi stessi,ma non ce ne rendiamo conto.
    Da una personale esperienza ho capito che manca propirio questo tipo di consapevolezza,cioè che la sofferenza non è in una persona o in un evento,ma in noi stessi e che la nostre frequentazioni in fatto di luoghi e persone influenzano in maniera rilevante la nostra crescita interiore.
    Guarire il nostro bambino interiore aiuta sicuramente.

    Chi di noi parla realmente con il propirio spirito? Prima o poi si presenterà anche lui per reclamare la sua parte.

    un abbraccio

  48. @ Franco:
    Grazie Franco,complimenti per la tua consapevolezza,la strada è lunga e tu ne hai fatta tanta!

    “In definitiva,siamo vittime di noi stessi,ma non ce ne rendiamo conto.” Proprio cosi, siamo abituati a credere solo in ciò che vediamo e dare meno importanza al ascolto di noi stessi che è la vera realtà del nostro spirito…

    Grazie per il tuo contributo!

    Tanta Luce cara Anima,
    Ana Maria

  49. angela

    Sai che penso……..? Che sono solo belle parole e tante richieste di denaro.

  50. Paola

    La mia associazione alla parola POTERE, è stata con ‘forza, capacità di seguire i propri desideri’, quindi con ‘libertà’, tutti concetti che non mi sembrano negativi. non mi sono sentita “figlia indesiderata”, caso mai la vita in famiglia si è fatta più tesa mam mano che la malattia di mio padre (morto a 60 anni) si aggravava. Per quanto riguarda le critiche, distinguo quelle senza malevolenza, che ti fanno andare avanti perchè non ti offendono e quelle che possono addirittura ferirti, da cui cerco di proteggermi: tenendomi lontana e/o applicandomi perchè non ci siano cose gravi da addebitarmi. mi dà parecchio fastidio ascoltare chi critica tutto e tutti, anche se ritengo che questo periodo storico imponga consapevolezza e impegno da parte di tutti noi. anch’io ritengo che il pensiero diffondendosi acquista forza ed energia inimmaginabili. quindi vi ringrazio per il contributo che date. per farvi sapere da che parte sto, provate a cliccare il titolo del mio libro “Da quanto tempo non mi ascolti”. a presto Paola

  51. Valentina

    Ciao a tutti,
    Non intendo commentare l’articolo, poichè sono abbastanza d’accordo con i commenti che ho letto sopra, credo che non sia particolarmente attinente, ma vorrei parlare della mia esperienza.
    Ho letto i 5 passi di ricchezza vera e concordo sul fatto che la “sfortuna non esiste”, perchè siamo noi che la creiamo…
    Premettendo che mio padre mi adora, quando sono nata (essendo lui ginecologo e quindi il primo ad incontrarmi), disse a mia madre,”questa bambina è sfortunata”, perchè sono nata con la sindrome di Poland e mi mancano due dita della mano destra.
    Al momento, quando 20anni dopo scoprii ciò che aveva detto, ci rimasi un po’male, perchè onestamente mi reputo una persona “molto fortunata” e la mia mano per me è un dono, grazie al quale ho imparato tante cose e vedo la vita con occhi diversi.
    Certo non ho avuto un percorso facile e fin da piccola, per diversi motivi, ho dovuto affrontare prove difficili, ma le ho sempre accettate con coraggio e non ho mai perso la fiducia.
    Anche quando attraverso un periodo buio, dentro di me so che si tratta solo di un periodo, che tutto passa e che ciò ha un significato, io credo che dietro qualsiasi cosa che accade (bella o brutta), ci sia un messaggio, è la vita che vuole dirti qualcosa…
    Esco giusto ora da un periodo NO.
    Per superarlo ho cercato le forze dentro di me e dopo aver lavorato tanto su me stessa, nel mese di settembre mi sono presa una pausa, ho lasciato il lavoro che non mi soddisfaceva ( il primo passo verso il cambiamento)e son partita per un mese, per ritrovare me stessa.
    Per uscirne definitivamente da quello stato emotivo che non potevo più sopportare, ho acquistato il potere sei tu, ascoltato le vibrazioni armoniche, mi sono fatta fare da mia zia i fiori di bach e l’ho “conclusa” partecipando al seminario sul quantum entrainment. Grazie a questo”full immersion”,ora sto decisamente meglio, Valentina, forte, temeraria e piena d’amore sta tornando, anzi è tornata! Mi sento decisamente più serena! Già dopo una settimana che ascoltavo IL POTERE SEI TU, iniziavo a “sentire” nuovamente, il profumo dei ricordi e le emozioni, le belle emozioni!
    Ora sto cercando di ecquilibrare il mio lato femminile con quello maschile, poichè ho bisogno di essere più concreta, pensare di meno ed agire di più, ma sempre senza ansia e con molta serenità.

    Grazie Josè che mi hai fatto conoscere Ana Maria e grazie ad Ana Maria per le sue meditazioni, molto utili.

    Un abbraccio di luce
    Valentina

  52. Silvia

    Sono concetti veri e altrettanto complessi…
    In una breve sintesi, credo che alla base di tutto sia la nostra capacità di essere e amarci così come siamo, da ciò deriva la nostra capacità di amare…
    Grazie.
    Silvia

  53. @ angela:
    Grazie Angela, rispetto la tua interpretazione personale.

    @ Paola:
    Grazie Paola, infatti il periodo richiede cnsapevolezza ed impegno, hai detto bene. Stiamo uniti perchè l’unione è la vera forza :)
    A presto ;-)

    Tanta Luce belle Anime,
    Ana Maria

  54. @ angela:
    e’ vero…hai ragione a èpensarla così. Io d’altra parte credo che ognuno di noi può leggere farne tesoro nella propria vita e cercare di crescere con articoli come questo senza necessariamente dover spendere dei soldi. Se non vuoi. Il segreto è non mettere paletti e non porsi limiti. Puoi dissetarti ad una fontana senza per questo portarti a casa tutto l’acquedotto :) ciao Angela! Il tuo n ome è già tutto una meraviglia!

  55. @ Valentina:
    Cara Valentina, ti rispondo col cuore in mano…
    Sei coraggiosa e la tua Anima ha una Missione particolare, quella dell’accettazione di te stessa nonostante gli impedimenti anche fisici.
    La tua forza si sente dietro le parole, posso dire veramente che Il Potere sei Tu! Sei promossa! :)

    La tua condivisione e cosi bella ed utile per tutti noi che ti chiedo di scriverla anche nell’area commenti corsisti:
    http://www.energeticoach.com/ebook-e-libri/il-potere-sei-tu-commenti-dei-corsisti/

    Sei un esempio di grande forza e Luce, un abbraccio dal cuore Valentina :)

    @ Silvia:
    Ciao Silvia, si, esatto, l’accettarsi cosi come siamo è il primo passo verso l’amore vero di noi stessi.
    Grazie di questo contributo meraviglioso :)

    @ Anna Maria Maddalena:
    La tua risposta ha portato una nuova consapevolezza… grazie alla Luce che è in Te ;-)

    Un abbraccio a tutti voi, amici preziosi!

    Tanta Luce,
    Ana Maria

  56. Ales ha scritto:

    Grazie Josè per il suggerimento

    Prego!
    :-)

    Rolando ha scritto:

    Ciao Josè,
    bell’articolo!

    Paola ha scritto:

    Ciao Josè, ho letto questo articolo ieri sera: molto semplice e chiaro, ricco di suggerimenti utili e di spinte positive.

    Marco ha scritto:

    Ciao Jose’,
    ciao a tutti,
    grazie mille per questo post cosi’ potente.

    Franco ha scritto:

    Ciao Josè vi faccio i complimenti per l’articolo

    Grazie Rolando, grazie Paola, grazie Marco, grazie Franco, giro i complimenti all’autrice!
    :-)

    mamma elisa ha scritto:

    Josè,stavolta no!

    Giro anche questo all’autrice… che ti ha già ringraziato per la condivisione e faccio altrettanto.
    :-)

    Alberto Malini ha scritto:

    Grazie Josè ed Ana Maria per questo articolo.

    emanuela ha scritto:

    Grazie a Josè e ad Ana Maria Ghinet per il chiarimento.

    patrizia ha scritto:

    Ciao, grazie a Josè ed a Ana per aver condiviso.

    maurizio ha scritto:

    grazie jose’e a maria

    Prego!
    :-) Juliet ha scritto:

    non è che noi diamo valore ai soldi come intermediario dell’abbondanza che ci spetterebbe lo stesso, delegando questo potere a chi quei soldi li conia?

    I soldi sono un mezzo, questo è corretto.
    Il potere che hanno su di noi è solo quello che scegliamo di dargli.
    Si, l’umanità è caduta in un tranello del genere.

    insomma, per farmi capire meglio, forse la vera ricchezza, starebbe nell’avere fede che ogni cosa ci arriverà a prescindere dall’energia economica che devo riuscire ad ottenere.

    Il concetto di Ricchezza Vera è soggettivo. Per me è la capacità di essere felici qui e ora. La fede in noi stessi come creatori di ciò che è il meglio per noi stessi è importante. A prescindere da tutto, non solo dai soldi. Concordo. ;)

    nella bibbia si parla di Amore in contrasto con Mammona e forse se noi riuscissimo ad annullare il potere che diamo al denaro, condividendo ciò che abbiamo con gli altri, tutti avremmo ciò che ci serve senza dover passare attraverso quel mezzo.

    Ho capito cosa intendi. Non credo che la soluzione sia annullare il potere che diamo al denaro: è un focus sbagliato a mio avviso. Noi dovremmo puntare ad assumerci il nostro pieno Potere Personale (e con questo ci ricolleghiamo anche all’articolo): non l’abbiamo dato soltanto ai soldi, ma anche a politici, medici, professori, capi religiosi e quant’altro.
    Inoltre lo scopo non credo debba essere quello di “non passare più attraverso quel mezzo”: che motivo c’è di eliminare un mezzo, se siamo consapevoli che si tratta solo di un mezzo? Il problema non è nel mezzo (soldi), ma nella considerazione che gli diamo che è qualcosa di più di quello che sono (un semplice mezzo).
    Spero di essermi spiegato bene e di averti risposto…
    :-)

    Valentina ha scritto:

    Grazie Josè che mi hai fatto conoscere Ana Maria e grazie ad Ana Maria per le sue meditazioni, molto utili.

    Prego!
    :-)

    @ Ana Maria:
    Mi sono appena reso conto di essere stato l’unico a non commentare questo tuo piccolo capolavoro.
    Per me quanto hai scritto è semplicemente PERFETTO.
    Ma tanto mi conosci e già lo sapevi!
    :-D
    Grazie mille Ana Maria!
    :-)

    1abbraccio a tutti e grazie per essere accorsi numerosi a commentare un tema così importante!
    Josè

  57. oryu

    Siete Grandi, tutti, eheh che bello! ^_^ <3

  58. Vincenzo

    Come al solito anche questo articolo mi e’ piaciuto molto!
    Sono contento di far parte di questo blog;ne approffitto per chiedere scusa delle miei pochi commenti,ma sono rimasto senza computer ed uso ogni tanto questo del Job Center.
    Appena metto apposto la problematica saro’ di sicuro piu’ presente!Grazie,a presto. Che la Pace sia con Voi!

  59. @ oryu:
    Anche tu sei un Grande Oryu :)

    @ Vincenzo:
    Grazie dei tuoi apprezzamenti Vincenzo e grazie della tua partecipazione, si sente a livello energetico che sei sempre con noi e questo ci rende già felici.

    Tanta Luce a voi, bellissime Anime coraggiose :)

  60. T.Harv Eker “dice di essere” il Re della ricchezza illuminata, c’è una grossa differenza tra dirlo e esserlo. Per esempio quest’uomo non compare nelle classifiche degli uomini più ricchi del mondo, come non compaiono tutti i “Maestri della Ricchezza”. Nelle tue parole (nel tuo articolo) si denota una provenienza dalla sua scuola. Perché dire alle persone che in loro c’è qualcosa che non va?
    Raccontare tutto questo a una persona che non riesce ad arrivare a fine mese, raccontare ad una persona che ha pochi soldi per mangiare che la sua vita è destinata a essere cosi se non paga costosi corsi, a cosa serve? Serve a farla chiudere ancora di più nella disperazione, serve soltanto a renderla consapevole che se non può permettersi un Corso tipo ” Il Potere sei Tu” è destinata a finire i suoi giorni nella miseria? Quindi solo chi ha i soldi per pagarsi i corsi può diventare ricco? E chi non ha i soldi? Chi deve scegliere tra un libro e il cibo cosa deve fare per uscirne?
    Io mi sono sempre posto questi interrogativi, se la mia missione è aiutare le persone a uscire dal “buio dell anima” e queste non hanno nemmeno i soldi per venire ad un mio seminario, come faccio ad aiutarli? Allora la mia missione è destinata solo a chi già ha una certa disponibilità economica?

  61. @ Jose:
    Grazie a te della tua accoglienza sul tuo blog e grazie al tuo spirito Guerriero Illuminato attraverso il quale porti Luce e consapevolezza nei cuori di tutti noi :)

    Tanta Luce alla tua Anima,
    Ana Maria

  62. @ Bragkor:
    Ciao! Grazie della tua condivisione, per il rispetto del tuo sistema di credenze ti rispondo.
    L’articolo è stato creato per portare consapevolezza e spunti di riflessione ad Anime interessate ad evolvere.Sinceramente i riscontri ci sono tanti e ringrazio ancora alla loro bellissima energia costruttiva e piena di amore che da forza a tutti noi.

    Nell’articolo ho parlato chiaramente di vittima e responsabile, tu in quale ruolo ti ci identifichi visto il tuo messaggio?

    Grazie di nuovo della tua condivisione e ti auguro buon proseguimento di vita :)

    Tanta Luce,
    Ana Maria

  63. Io credo di essere sia “Vittima” che “Responsabile, ma infondo non lo siamo tutti?
    In un certo qual’modo, chi più, chi meno è sia una vittima che un responsabile.
    Ecco un piccolo esempio:
    Siamo tutti vittime del sistema soldi e responsabili della selezione che operiamo in loro nome.

  64. oryu

    Bragkor ha scritto:

    Ecco un piccolo esempio:
    Siamo tutti vittime del sistema soldi e responsabili della selezione che operiamo in loro nome.

    Quoto in pieno, poiché siamo in un mondo duale che per forza di cose ci influenza allo stesso modo in cui noi influenziamo l’ambiente.. è inevitabile! Il problema sta nel capire cosa si vuole e nel fare pulizia interiore. Per fare pulizia non servono necessariamente un corso, esiste una cosa chiamata meditazione… e 20E per un buon libro di meditazione Vipassana si possono trovare… così come si trovano per avere internet! Per chi non ha nemmeno quelli, beh, quoto col tuo pensiero… :/

  65. oryu

    PS: ci sono in giro corsi di meditazione gratuiti che possono fare al caso di chi non può comprarsi nemmeno un libro; in ogni caso (esperienza personale) il modo migliore per sbloccare una situazione è… sfidare la morte.. o la vita! Ovvero giocarsi il tutto per tutto senza paura: o vita o morte, nessun compromesso!! Io ho fatto così: dalla sicilia ora mi trovo a Cuneo e dintorni a cercare lavoro e sono riuscito a trovare i soldi per partire, un’amica cara che mi da una mano e due clienti… e tante possibilità! Questo perché volevo andarmene da quell’isola anche a costo di partire zaino in spalla a piedi, sfidando il freddo, la fame e tutto ciò che ne deriva.. e le strade mi si sono spalancate!! A buon intenditor…. ;)

  66. @ Bragkor:
    Sono d’accordo che siamo sia vittime e responsabili chi più chi meno.
    Le vittime danno la colpa ad altri e provono a distruggere la bellezza che essi creano attraverso il loro sistema di credenze limitato e depotanziante.

    I responsabili apprezzano e cosi ci si costruisce assieme, alimentandosi a vicenda nella positività.

    Grazie!

    @ oryu:
    Complimenti Oryu, sei un esempio di forza e coraggio. La tua storia ci insegna a trovare soluzioni e non scuse.

    Complimenti ancora e ti auguro di continuare cosi, l’universo ti sta già rispondendo alla fiducia che gli hai accordato ;-)

    Tanta Luce a voi Anime,
    Ana Maria

  67. Sim

    Salve a tutti.
    Credo di aver intrapeso questo cammino, presumibilmente inconsciamente cioè non sapevo di stare guarendo il Bambino Interiore, non conoscevo la Legge di Attrazione, non conoscevo nulla di tutto questo. Ho intrapreso questo sentiero spinta da stimoli negativi che accadevano nella mia vita in un determinato momento, ero in bilico fra la rabbia cieca e la voglia di trovare un mio personalissimo equilibrio che mi permettesse di superare il tutto e di poter guardare a ciò che mi circonda con occhio positivo. Poi, non mi ricordo nemmeno come, ho iniziato a sentir parlare di The Secret, della legge dell’attrazione, di Abraham, di Ricchezza Vera e quasi quasi tutto tornava … mi son resa conto che effettivamente il mio voler star bene forse aveva inciso su tutto il meccanismo. Io sono credente. In tutto questo lasso di tempo non ho fatto altro che interrogarmi sul mio rapporto con Dio e questo ‘nuovo modo di intendere le cose’ … io il mio modo di far quadrare le due cose l’ho trovato :)

  68. Marta

    Il tuo articolo è interessante e lo condivido per certi versi, ma non sono d’accordo quando dici che ” le persone che critichiamo siamo noi”. Non è sempre vero. Io non sono come i miei genitori. Anzi, dove loro sono stati falsi, io sono stata onesta. Quando hanno fatto preferenze, io ho agito in modo imparziale. Anche se non mi hanno mai aiutato, ho cercato di aiutarli. Ma c’è un ma. Come dice Deepak Chopra, ad un certo punto, se i rapporti interpersonali sono malsani, occorre tenersi a debita distanza da chiunque voglia farci del male, non chiedere più nulla a chi non è disposto a darci niente, non confidare i problemi a qualcuno che ti lascia solo, anche se sono i tuoi genitori. La mia bambina interiore è ferita, amareggiata, e li odia profondamente, ma questo non mi ha impedito di avere una vita realizzata e felice con la MIA famiglia. Forse dovrei trasformare l’odio in qualcosa di più produttivo, e che magari mi apra le porte della ricchezza, ma sinceramente non so proprio come fare….

  69. @ Sim:
    Ciao Sim!
    Grazie per il tuo racconto piacevole e coinvolegente e sopratutto con il finale felice che non poteva essere diversamente: “…mio rapporto con Dio e questo ‘nuovo modo di intendere le cose’”.

    Complimenti dal profondo del cuore :)

    @ Marta:
    Ciao Marta!
    Ti rispondo con le pinze nel senso che è un discorso delicato e ti chiedo di prendere per Te solo ciò che ti va bene momentaneamente.

    Noi, al livello animico, siamo un Tutt’Uno.
    Le persone che vediamo sono parte di noi.
    In quanto siamo AMORE nella nostra essenza, vediamo tutti come AMORE.
    Quando non gli vediamo cosi e perchè dentro di noi, abbiamo delle rabbie represse o anche l’odio, come nel tuo caso che offusca questa visione di AMORE.
    Allora c’è da trasformare questa parte nell’amore e ti consiglio il corso multimediale “Il Potere sei Tu” che va a lavorare sul bambino interiore ferito.

    Ecco quello che stai cercando:
    http://www.energeticoach.com/ilpotereseitu/

    Fammi sapere, grazie :)

    Tanta Luce,
    Ana Maria

  70. vito

    PERFETTISSIMO!!! :)

  71. @ vito:
    Wowwww!! Grazie!!!!

    Tanta Luce,
    Ana Maria

  72. antonio

    @ Stefano:

  73. antonio

    CONDIVIDO TUTTO CIO CHE DICI.VOGLIO AGGIUNGERE CHE,COME DICE RAMTHA,CHE DOBBIAMO ESSERE GRATI AI NS GENITORI PERCHE NOI INCARNIAMO LA GENETICA GIUSTA PER CONQUISTARE NOI STESSI,I NOSTRI ATTEGGIAMENTI MENTALI(PROGRAMMI VECCHI)PER FARE IN MODO CHE LA GENETICA STESSA VENGA CAMBIATA.CAMBIARE IL PROGRAMMA NON E FACILE.E’UN’ATTENZIONE CONTINUA,UN TENDERE UN AGGUATO AI NOSTRI ATTEGGIAMENTI PER SUPERARLI.L’UNICO POTERE E’ QUELLO DELL’AMORE,DELLA GIOIA E DELLA PACE CHE PROVIENE DAL NOSRO DIO IN NOI.L’ALTRO POTERE E’ FINALIZZATO A MANTENERE SCHIAVI E SOTTO CONTROLLO.MA SIAMO SEMPRE NOI CHE SCEGLIAMO.UN CARO ABRACCIO.ANTONIO

  74. emanuela

    Grazie Ana Maria e tanta Luce anche a te
    emanuela dal santo de munari

  75. @ emanuela:
    Un abbraccione Emanuela,grazie di essere con noi! :)

    Tanta Luce,
    Ana Maria

  76. Xenia

    Ciao Ana Maria, che dire, ho un fiume di emozioni che mi scorre e mi pervade tutto il corpo.
    Sento ogni mia singola cellula piena d’amore per tutti i miei fratelli e le mie sorelle, e per la nostra madre Terra.
    Quest’oggi ho chiuso gli occhi e ho visto la mia bambina interiore che piangeva, le sono andata vicino l’ho abbracciata e coccolata, le ho sussurrato frasi d’amore e lei ha sorriso felice.
    Questo stupendo momento , mi ha sciolto completamente la paura che mi attanagliava lo stomaco per un fatto che dovevo affrontare.
    Ad un certo punto ho provato solo Amore, non esisteva piu’ nessuna paura e questa stupenda emozione e’ tutt’ora presente in me, voglio ringraziarti per questo, e ringrazio anche Jose’ siete davvero grandi , ringrazio anche me stessa per aver guardato la bambina interiore e per averle guarito alcune ferite.
    continuero’ a farlo, ogni giorno Grazie!!!

  77. DANIELE

    ho fatto richiesta all’UNIVERSO per essere presente ad un tuo seminario condividere tempo e spazio con la tua anima è un desiderio che mi porto dentro GRAZIE PER LA TUA LUCE

  78. @ Xenia:
    Che brava che sei Xenia, sei fantasticamente piena di amore, complimenti :)

    @ DANIELE:
    Grazie Daniele, il sogna diventa realtà quando meno te lo aspetti :)

    Tanta Luce,
    Ana Maria

  79. Roberto

    Ciao Ana, ciao Josè,
    arrivo a Voi con queste poche righe per RINgraziarVi con il Cuore in mano. GRAZIE.
    Come sapete, “sò di non sapere e per questo voglio conoscere”ma tale Brama forse mi fà correre troppo;dipende.
    Così mi ritrovo dopo il Simposio della Consapevolezza a riflettere e a tornare su quanto letto in “Conversazioni con Dio 1°, 2°, 3° ,e Amicizia con Dio” ecc. E solo adesso,quì,ed ora, mi fermo…. Perchè correvo, perchè guardavo ancora fuori? perchè volevo sperimentare ancora la luce ed il buio?
    quando sono strumento di Luce?
    Stò imparando a Volare. GRAZIE.
    sperimentare

  80. MONICA

    GRAZIE! come per gli altri articoli anche questo è illuminante.
    Sto curando la mia bambina interiore ferita grazie ai consigli di Ana Maria e devo dire che mi sento meglio, visualizzo una grande luce dentro e intorno a me.
    Buon proseguimento

  81. Brava Monica e complimenti per il tuo impegno che da i suoi risultati! :)

    Tanta Luce,
    Ana Maria

LASCIA IL TUO COMMENTO

Inserendo il tuo commento dichiari di aver letto le Blog Policy.
Vuoi far comparire la tua foto nel commento?
Ecco Come impostare la foto nei commenti sul blog.

Current day month ye@r *