Paul Rich: Il mio Primo Milione di Dollari – recensione

Paul Rich: Il mio Primo Milione di Dollari[Paul Rich: Il mio primo Milione di Dollari – recensione di Paolo S.]

Estratto da “Il mio primo milione di dollari” di Paul Rich:

Le idee davvero rivoluzionarie all’inizio fanno sorridere persino il loro ideatore.

Non preoccuparti se l’idea all’inizio non è geniale e fa sorridere amici e parenti.

Nemmeno Einstein era geniale all’inizio: fu bocciato dai suoi insegnanti, perché ritenuto una specie di disadattato.

Uscire dal seminato, a volte, è l’unica strada che abbiamo a disposizione per fare soldi: lasciamo la strada vecchia per la nuova e se l’idea che abbiamo va incontro a tre considerazioni da parte degli altri, vuol dire che siamo sulla buona strada.

Le idee davvero rivoluzionarie incontrano sempre degli ostacoli, ecco degli esempi:

Paul Rich: Il mio primo Milione di Dollari

Idee Rivoluzionarie

1 L’idea viene ridicolizzata e con lei anche il suo ideatore.
2 L’idea viene fortemente contestata e contrastata.
3 L’idea infine viene accettata come ovvia.

Se questi tre passaggi si susseguono, vuol dire che l’idea è davvero rivoluzionaria; perciò continua perché sei sulla buona strada.

Può succedere il contrario, ossia che l’idea che vai sviluppando trovi tutti d’accordo.Paul Rich: Il mio Primo Milione di Dollari

È probabile che l’idea non sia abbastanza rivoluzionaria: rivedila, riformulala da capo e cerca di spingere di più sull’acceleratore.

Personalmente ho avuto un centinaio di idee, con una mortalità pari al 98% dei casi e con una derisione pari al 99%.

Nonostante le derisioni iniziali, che mi facevano ben sperare, le idee non hanno funzionato.

Solo il 2% di esse ha funzionato.

Nonostante questa mortalità altissima, che va ben oltre la Legge di Pareto e dell’80/20, ho avuto il doppio del successo di quanto basta per fare un milione di dollari.

Ti basta un’idea giusta per diventare milionario, ti basta l’1% delle idee che hai portato avanti; le altre 99 puoi permetterti di sbagliarle, riderci sopra e buttarle.

Il problema è che nemmeno Steve Jobs sa quale sia l’idea giusta, quell’1% che funziona davvero.

Continua a insistere finché non la trovi; insisti fino alla morte e morirai sereno.

Non voglio avere rimpianti in punto di morte, non voglio pensare a quello che avrei potuto fare e non ho fatto, non voglio pensare a
quello che mi sarebbe piaciuto fare e invece hanno fatto altri.

Voglio morire ridendo dei fallimenti e gioendo delle vittorie, sapendo di aver giocato la partita al meglio.

Inizia adesso!

Molti di noi muoiono sugli spalti, guardando la partita di altri, senza aver mai giocato la propria partita.

Se sei un lavoratore dipendente e ti tremano le gambe al solo pensiero di sganciarti dal posto fisso (e le sue inesistenti sicurezze), mantieni il tuo vecchio lavoro e fai partire la tua nuova iniziativa.

Ricordati che la sicurezza non esiste, la cosa più sicura che l’uomo è stato in grado di creare sono le carceri: Alcatraz era un carccere di massima sicurezza e tutti sappiamo come è andata a finire…

Cerca la libertà, non la sicurezza.

Non iniziare senza passione per quello che vuoi creare, falliresti ancora prima di iniziare…

Paul Rich

Paul Rich: Il mio primo Milione di Dollari – recensione

Il mio primo milione di dollari, racconta la storia e le azioni che hanno accompagnato Paul Rich da uno stato di povertà ad uno stato di benessere economico in pochi anni.

Il libro oltre ad essere pieno di esempi pratici e avvenimenti realmente accaduti, spiega qual’è l’atteggiamento idoneo per chi è alla ricerca del benessere economico e la serenità personale.

Il disorientamento che colpisce ogni essere umano dopo aver preso la decisione di voler dare una svolta alla propria vita è comune anche all’autore che passo dopo passo spiega il superamento degli ostacoli che mano a mano si presentano durante il cammino verso l’indipendenza economica, ed a un tenore di vita ambito da ogni essere umano.

Attraverso semplici strumenti ma dall’efficacia comprovata come l’orologio immobiliare e il cash navigator.

L’Orologio Immobiliare Europeo 2011

Paul Rich: Il mio Primo Milione di Dollari(Clicca sull’immagine per ingrandirla)

Il Cash Navigator:

Qui sulla destra, puoi vedere il Cash Navigator, per chiarezza ti trascrivo il contenuto dei quadranti:http://www.ricchezzavera.com/blog/wp-content/uploads/2011/08/Lorologio-Immobiliare-Europeo-2011-Paul-Rich-Il-mio-primo-Milione-di-Dollari-recensione.jpg

1) Possiedo abbastanza Passione, Tempo & Denaro per portare avanti questo progetto?

Voglio diventare il pesce più grande dello stagno?

SI – NO

2) Ho raccolto tutte le informazioni possibili basate sui fatti e non sulle semplici opinioni?

Sono pronto a creare una squadra appassionata e competente?

SI – NO

3) Posso moltiplicare all’infinito questo affare?

Utilizzo, dove possibile, il massimo della leva e del controllo?

SI – NO

4) Una volta concluso questo affare:

attinge denaro al mio conto e tempo libero alla mia vita?

Funziona anche senza di me?

SI – NO

5) Nel caso tutto dovesse andar male, ho un buon piano B per contenere le perdite e non soccombere?

I miei parnter possono permettersi questa perdita?

SI – NO

Se le risposte sono tutte SI: Concludi con successo!

Paul Rich: Il mio primo Milione di Dollari – Conclusioni

Il lettore potrà scegliere in quale dei 3 macrobusiness intraprendere la strada per il proprio benessere economico.

Il libro spiega infatti come iniziare a fare affari nei tre principali settori come:

  •   gli immobili
  •   i mercati finanziari
  •   le aziende

 

Neofiti ma anche professionisti già esperti nei vari settori, troveranno spunti e riflessioni intelligenti, tipiche di chi ottiene risultati concreti, indipendentemente dai trend positivi per i vari mercati.

La lettura scorre veloce e coinvolge il lettore dall’inizio alla fine.

Finalmente il lettore troverà la risposta a molte domande che sembrano non averne.

Le strategie e i segreti svelati nel libro si basano su risultati ottenuti partendo da zero sui tre macromercati italiani, risultando dunque di immediata e sicura applicazione.

[Paul Rich: Il mio primo Milione di Dollari – recensione di Paolo S.]

[Puoi acquistare Il libro di Paul Rich “Il mio Primo Milione di Dollari” (ed. Kimerik) su Macrolibrarsi, cliccando qui]

PS

Se Ti è piaciuto “Paul Rich: Il mio primo Milione di Dollari – recensione”, CLICCA sul PULSANTE BLU qui in basso e CONDIVIDI su FACEBOOK… Thanks! 🙂


Leggi anche questi Articoli: