Legge di Attrazione

Legge di Attrazione[Legge di Attrazione – Articolo di Daniela Cavallini]

Legge di Attrazione: Un Collage “Attraente”.

Ho costituito un mix di base, avvalendomi dello studio inerente la Legge di Attrazione con le molteplici teorie annesse e ho scritto per te, considerazioni ed esperienze mie, in merito alla possibilità di vivere una vita migliore.

Alcune tecniche le ho sperimentate e posso dirti che mi sento meglio, molto meglio e questo spero succeda anche a te.

La Legge di Attrazione

Che cos’è la Legge di Attrazione?

E’ la trasposizione dei tuoi pensieri in realtà.

Secondo la Legge di Attrazione attiviamo onde energetiche tramite le quali otteniamo “di ritorno” ciò che immettiamo nell’Universo.

Tutti noi quando abbiamo un problema ci concentriamo sul problema stesso, magari valutando le possibili soluzioni, ma tendenzialmente in uno stato mentale di apprensione, identificativo di un segnale di “mancanza di qualcosa” – o peggio – di paura.

Il vero problema è che se tu eserciti pensieri negativi o comunque discordi con ciò che desideri, attiri ciò che non vuoi.

Fortunatamente è vero anche il contrario e cioè se ti concentri su ciò che desideri, attraverso la proiezione dell’immagine di te soddisfatto, innanzitutto già ti senti più rilassato, di certo molto meglio, ed inizi a dare vita al processo che ti permette di attirare ciò che desideri.

Pertanto non ti concentrare su ciò che non vuoi, bensì concentrati su ciò che desideri.

Tu crei con i tuoi pensieri la tua realtà e solo tu sei il creatore dei tuoi pensieri.

Hai l’assoluta padronanza e responsabilità.

Ne deriva dunque che la tua vita dipende dalla qualità dei tuoi pensieri.

Quando ho appreso questa “informazione”, nell’ambito di un corso aziendale, il mio primo pensiero è stato:

“io penso d’istinto, come faccio a controllare ciò che mi sorge spontaneo?”

Ovviamente espressi la mia perplessità.

Il docente (e amico) mi sorrise e mi disse:

“Daniela, chi è la padrona dei tuoi pensieri se non tu?”

e mi consegnò una copia del video “The Secret”, che vedemmo in aula con gli altri partecipanti.Legge di Attrazione

Per essere sincera fui proprio io, presidente della mia azienda, ad organizzare il suddetto corso, concertando con il docente esclusivamente gli obiettivi (sostegno e motivazione dei collaboratori per meglio affrontare le difficoltà della crisi) privilegiando l’assoluta autonomia professionale del docente stesso relativamente ai contenuti e all’erogazione del programma.

Nel pensare che aveva, sì ragione, in merito alla padronanza dei pensieri, ero comunque fermamente convinta che questa sessione formativa non solo non avrebbe avuto alcuna efficacia su di me, ma che stavo facendo perdere tempo prezioso anche ai miei collaboratori, i quali “subivano”, sorridendo, la mia decisione.

Mi sono detta: “questa volta, Daniela, hai davvero toppato; niente di male, capita”.

Non ti ho ancora detto che io mi amo davvero tanto e mi perdono tutto.

Avevo sì “toppato”, ma nell’avventatezza insita in un giudizio che corrispondeva al mio stato dell’io “genitoriale”, o meglio ad un pregiudizio o altro ancora, ma non certo alla realtà, considerando che giudicavo prima di conoscere.

Oggi ti dico che annovero quel corso tra i più utili della mia vita, perché mi ha condotta ad uno stato di serenità costante, succeda quel che succeda.

Mi è altresì stato di stimolo per seguire altri corsi, approfondire sempre più l’argomento sino ad ottenere la preparazione necessaria per incrementare il Servizio Formazione della mia società.

Ribadisco il concetto fondamentale:

“Tu crei con i tuoi pensieri la tua realtà e solo tu sei il creatore dei tuoi pensieri.

Hai l’assoluta padronanza e responsabilità.

Ne deriva dunque che la tua vita dipende dalla qualità dei tuoi pensieri.”

Legge di AttrazioneImmagino la tua urgenza di “imparare a pensare bene”, sappi che l’ho provata prima di te e, per essere sincera, ho provato anche la paura di pensare e l’incubo per ciò che posso aver pensato in precedenza, nella mia fase di incompetenza inconscia [Definizione di Inconscio].

Paura di pensare “in antitesi con i miei desideri”, creandomi così una realtà “coerentemente antitetica” con la consapevolezza di crearla o di averla già creata con i vecchi “inconsapevoli” pensieri.

Se a questo punto della tua lettura hai la mia primaria sensazione “di rifiuto”, non posso che comprenderti, ma esortarti a proseguire.

Se viceversa sei più possibilista e disponibile, in altri termini “ricettivo”, significa che innanzitutto sei più riflessivo (bravo!) di me, ma soprattutto che otterrai molto prima i risultati che ho ottenuto io, compreso questo: essere letta da te in questo momento.

Ho alle spalle una lunga esperienza nella formazione, tanto da poter affermare a ragion veduta che qualsiasi momento di crescita personale comporta un disagio, che per fortuna è solo momentaneo: non sei più “quello di prima” (hai perduto quello stato dell’essere che ti generava sicurezza, o che quantomeno ti era familiare) e non hai ancora acquisito le nuove certezze… non sei ancora “quello di dopo”.

Legge di Attrazione – 4 passaggi di Crescita Personale

 

Ogni processo di crescita personale comporta quattro passaggi:

  1. Incompetenza inconscia
  2. Incompetenza conscia
  3. Competenza conscia
  4. Competenza inconscia

1) Incompetenza inconscia: ignori che esista un dato argomento, cioè “non sai di non sapere”.

2) Incompetenza conscia: da uno stimolo esterno vieni a conoscenza dell’esistenza di un argomento e sai di non conoscerlo: “sai di non sapere”. In questa fase scegli se e quanto approfondire l’argomento, oppure decidi di non fare nulla.

3) Competenza conscia: nella fase di incompetenza conscia, hai optato per la conoscenza dell’argomento, stai studiando nuove teorie. Nel proseguo di questa fase ti rendi conto che “sai di sapere” sempre più.

Qui inizi il tuo periodo di disagio sopraccitato: non sei più “quello di prima” e non hai ancora acquisito le nuove certezze… non sei ancora “quello di dopo”.Legge di Attrazione

Avere appreso informazioni non significa averle acquisite a livello comportamentale.

Il momento di disagio è proprio quello che ti induce costantemente a confrontare il tuo istintivo atteggiamento con quello che ti suggerisce la nuova teoria appresa, cioè ciò che fai con ciò che dovresti fare.

E’ il passaggio più lungo e delicato e solo tu puoi deciderne l’intensità e la durata.

Personalmente ti esorto a rispettare i tuoi tempi affinchè tu possa sempre essere te stesso.

Diversamente, imponendoti un comportamento non ancora interiorizzato, ti sentiresti impacciato.

E’ terribile sentirsi impacciati, desta un inevitabile rifiuto, portandoci a pensare che “tanto ho sempre fatto a modo mio e posso continuare senza sforzarmi così, sta roba non fa per me, ecc.”. Sarebbe un vero peccato, avresti sprecato tempo ed energie.

Ma se rispetti i tuoi ritmi proseguirai il tuo percorso formativo, giungendo serenamente e talvolta con tuo stupore al passaggio successivo.

4) Competenza inconscia: Questo è il massimo livello della formazione. La teoria che hai acquisito è divenuta parte di te. Hai interiorizzato le informazioni al punto che istintivamente ti comporti “come da manuale” e ti sarebbe impensabile agire diversamente.

Legge di Attrazione – Qualità dei nostri Pensieri

Legge di AttrazioneOra torniamo alla qualità dei nostri pensieri.

Secondo la Legge di Attrazione, se tu emetti pensieri negativi o comunque discordi con ciò che desideri, attiri ciò che non vuoi.

Non ti concentrare su ciò che non vuoi, bensì esclusivamente su ciò che desideri.

Emetti dunque pensieri positivi e definisci i tuoi obiettivi.

Nel definire i tuoi obiettivi sii positivo: non utilizzare mai la formulazione “NON” (es.: è sbagliato pensare “NON voglio più fare questo lavoro” bensì sostituisci l’affermazione con “Voglio fare il….formatore, il parrucchiere, ecc.”);

La Gratitudine per ciò che hai in questo momento è una calamita per attirare a te ciò che vuoi.

Parrebbe tanto semplice, tuttavia il processo richiede molta cura e molto impegno.

Per manifestare la realizzazione del tuo obiettivo, mente conscia e mente inconscia devono essere d’accordo:

  • la mente“conscia” è la tua mente razionale, quella con la quale pensi e chiedi ciò che ritieni di desiderare;
  • la mente “inconscia” è quella che ti guida verso ciò che desideri realmente.

Ciò che hai oggi è ciò che inconsciamente hai chiesto, così come ciò che avrai domani sarà il frutto di quanto hai pensato oggi.

Capisci perché avevo paura di pensare?

Tranquillo, si supera! :)

Legge di Attrazione:

Il Processo Creativo

Scegli/Definisci ciò che vuoi

Legge di AttrazioneOttenere ciò che vuoi in 3 semplici passi.

1) Il primo passo consiste nel CHIEDERE: dà un ordine all’Universo, fagli sapere che cosa vuoi.

L’Universo reagisce ai tuoi pensieri.

(Chiedi una sola volta)

2) Il secondo passo consiste nel CREDERE: credi che ciò che vuoi sia già tuo.

Immaginati già in possesso.

Devi sapere che ciò che vuoi è tuo nel momento in cui lo chiedi.

Non agitarti e non stare in ansia.

Non pensare “che ti manca”, ma pensa come se “possedessi già”.

Per quanto riguarda la mia esperienza e quella delle persone a me vicine, voglio dirti che per questo ci vuole molto esercizio, quindi non ti scoraggiare se al lato pratico ti trovi in difficoltà e non farti influenzare da scritture “commerciali” che presentano questa fase del processo tanto facile.

3) Il terzo passo consiste nel RICEVERE: immagina come ti sentirai quando arriverà. Devi “sentirlo”.

ATTENZIONE: se credi solo a livello “intellettuale”, ma senza il supporto di un’emozione corrispondente, è inevitabile che tu non abbia abbastanza forza per attirare ciò che vuoi.“DEVI SENTIRLO”.

Nel momento in cui “CHIEDI” e “CREDI” e “SENTI/SAI” di avere già a livello invisibile quello che vuoi, l’Universo si muove per portartelo anche a livello visibile.

Ti sopraggiungeranno delle ispirazioni ed in base a quelle dovrai agire.

Agire con determinazione è fondamentale: non pensare che affidarti all’universo significhi non fare nulla aspettando la manna dal cielo.

Devi agire, oltreché pensare e parlare come se stessi ricevendo ORA.

ATTENZIONE: nelle tue richieste non può esserci “MANIPOLAZIONE”.

Non puoi chiedere qualcosa che interagisca con il libero arbitrio di altre persone.

Ad esempio, non funziona chiedere di ottenere una relazione d’amore con “X”, oppure che “Y” ci offra una promozione sul lavoro.

Ciò che puoi chiedere è “desidero una storia d’amore con un elenco di caratteristiche”, “desidero ottenere una promozione sul lavoro con relative caratteristiche” e procedere come precedentemente indicato.

Legge di Attrazione: Quanto Tempo ci vuole affinchè “si realizzi”?

E’ una “decisione”dell’universo.Legge di Attrazione

Otterrai quando sarai pronto a ricevere.

E sarai pronto in tempi e modi proporzionali alle tue sensazioni ed ai tuoi pensieri.

Perchè?

L’Universo è uno specchio e la Legge di Attrazione ti rimanda l’immagine dei tuoi pensieri dominanti.

Ecco perchè il “vederti” mentre ottieni ciò che hai chiesto ha senso.

Se i tuoi pensieri si limitano a rilevare che non sei ancora in possesso dell’oggetto del tuo desiderio sei dunque concentrato sulla “MANCANZA” e continuerai ad attrarre situazioni che ti impediranno di ottenerlo.

Devi:

  • Credere di averlo già.
  • Emettere la Frequenza Emotiva corrispondente all’averlo ottenuto, per far sì che queste immagini diventino REALTA’.

Quando agisci in questo modo, la legge d’attrazione mette in moto efficacemente tutte le circostanze, le persone e gli avvenimenti affinché tu possa ottenere ciò che hai chiesto.

UN ESEMPIO: se hai ereditato una bella casa, sai che è tua, anche se fisicamente, per vari motivi, ancora non ci abiti.

Questa è la sensazione connessa al CREDERE CHE SIA TUA.

Quando agisci in questo modo , la legge d’attrazione muove efficacemente tutte le circostanze, le persone e gli avvenimenti affinché tu possa ricevere ciò che vuoi.

Legge di Attrazione: Come “Convincersi a Credere”?

Legge di AttrazioneUsa l’immaginazione, comincia a far finta che sia “così”.

Mentre fai finta, cominci a CREDERE di avere ottenuto e ti proietti sempre più nella circostanza desiderata.

I tuoi pensieri creano la tua realtà.

E se non avviene “nulla”?

Questa ipotesi può avere più significati.

Innanzitutto non c’è un tempo definito, intendo dire non c’è una data di scadenza entro la quale il desiderio si deve manifestare, passata la quale non si manifesterà mai più.

Può essere che il tuo “dono” sia in arrivo e ti giungerà quando l’universo ti riterrà pronto per riceverlo; la tua mente conscia è disallineata con quella inconscia, cioè quanto hai chiesto consciamente all’universo non è ciò che è meglio per te o che “realmente” desideri.

Oppure “sei bloccato” dalle tue convinzioni limitanti/emozioni negative e ti devi “RIPULIRE”.

Legge di Attrazione:

Ripulire convinzioni limitanti/emozioni negative

con l’Ho-oponopono

Esistono molte tecniche per ripulire il nostro inconscio, tuttavia hanno tutte un denominatore comune: Emettere Energie Positive.Legge di Attrazione

La modalità che ho direttamente ed indirettamente sperimentato con successo è quella enfatizzata e consigliata da Joe Vitale in “Zero Limits” per “ripulirsi” [Trovi qui il libro, su Macrolibrarsi].

Si riconduce all’ Ho’oponopono (teoria hawaiana secondo la quale purifichiamo i nostri pensieri, convinzioni, ecc.) e consiste nel ripetere nella propria mente, quante più volte possibile, la frase “grazie, ti amo” rivolgendosi al Divino.

Per “Divino” puoi intendere Dio, l’Universo, il tuo Sé superiore.

Quando ti succede qualcosa di sgradevole, assumiti la responsabilità (non la colpa) di essere entrato in contatto con quell’esperienza e ripuliscila dentro te stesso rivolgendoti mentalmente, quante più volte possibile al Divino, con la frase “Grazie, mi dispiace, ti amo, perdonami”.

Una tecnica semplice, silente, dunque applicabile sempre ed ovunque.

Personalmente applico spesso questa tecnica e l’ho introdotta in azienda con ottimi risultati.

Le mie collaboratrici dapprima sorridevano incredule, poi un giorno ho detto loro “provateci, mal che vada non succede niente, ma se si verifica anche solo una parte di ciò che promette, avete solo da guadagnare”.

Formidabile no?

Non perdere nulla e correre solo il rischio di guadagnare!

Il “guadagno” ovviamente può essere materiale e/o morale…

E così molte volte abbiamo constatato il manifestarsi di situazioni favorevoli.

Liberarsi dai Blocchi, significa Libertà Emozionale al 100%, dunque è fondamentale liberarsi dai pensieri e dalle emozioni indesiderate.

Le Emozioni sono parte della nostra vita, scaturiscono da nostre associazioni a situazioni vissute ed a pensieri costruiti sul passato (sarei tentata di ricondurmi allo stato dell’Io Genitoriale ed al Copione della Vita, trattato da E. Bern in Analisi Transazionale, ma correrei il rischio di fuorviarti e in ogni caso, relativamente a questo argomento, ti invito alla lettura del libro che ho personalmente scritto “Comunicare è un’arte”).

Esse ci inducono ad agire in base ad uno schema mentale predefinito anziché “Adeguarci al Momento Presente”.

Tali atteggiamenti mentali ci tengono in loro potere e ci condizionano.

E’ importante acquisire consapevolezza del fatto che essi, comunque derivano da un senso di “Mancanza” anziché di “Abbondanza”.

Ricorda che secondo la Legge di Attrazione:

“La Mancanza attrae Mancanza e l’Abbondanza attrae Abbondanza”.

Legge di Attrazione: La Gratitudine

Legge di AttrazioneSe inizi ad esaminare le tue condizioni di vita, ti rendi conto che hai molto per provare gratitudine.

Non mi riferisco solo al lato materiale, sebbene oggi siamo tutti portati a dare per scontato, anziché essere grati, il fatto di avere una casa accogliente, del buon cibo sulla tavola, ecc., mi riferisco anche allo stato di salute fisica.

Anche in questo caso diamo per scontato “stare bene”, muoverci, vedere, udire, ecc.

Non è scontato e ti basta avere un banale mal di denti per comprendere quale fortuna sia il solo fatto di non averlo.

Poiché la Legge di Attrazione rispecchia i tuoi pensieri ed i tuoi stati d’animo spesso se non addirittura ingrati, quantomeno “indifferenti”, come puoi pensare di ottenere più di ciò che hai oggi?

La risposta è lapalissiana: non otterrai nulla di più.

Si può dunque affermare che è impossibile che tu riceva di più se non provi gratitudine per ciò che hai.

I pensieri e le emozioni che emani quando non provi gratitudine sono tendenzialmente negativi, nella migliore delle ipotesi indifferenti.

Che si tratti di gelosia, rancore, insoddisfazione, indifferenza o della sensazione di non avere abbastanza, questi sentimenti non possono procurarti ciò che desideri.

Al contrario, non faranno che attrarre ulteriormente proprio le cose che non vuoi.

Ogni mattina, abituati a provare già gratitudine per la tua casa, per la tua doccia calda, per gli abiti che puoi scegliere, per i tuoi affetti ricambiati, perché sei sano.

L’elenco può essere davvero molto lungo.

Ti garantisco che se fai di questa tecnica una tua abitudine quotidiana, sarai portato a ridimensionare istintivamente qualsiasi problema dovrai affrontare.

Pensi sia poco mantenerti sempre e comunque, qualsiasi cosa accada, in uno stato di serenità ed equilibrio?

Legge di Attrazione:

L’efficace Processo della Visualizzazione

Da secoli la visualizzazione è un metodo insegnato da tutti i grandi maestri, compresi quelli del giorno d’oggi.Legge di Attrazione

Il motivo per cui la visualizzazione è così efficace dipende dal fatto che crei nella mente delle immagini in cui ti vedi già in possesso di quello che vuoi, dando origine a pensieri e sensazioni che proveresti se quella cosa fosse tua.

La visualizzazione è semplicemente un pensiero focalizzato con intensità sulle immagini e per questo produce emozioni ugualmente intense.

Quando visualizzi, invii quell’intensa frequenza all’Universo.

La Legge di Attrazione capta quel potente segnale e ti restituisce le immagini così come le hai viste con la mente.

  • Decidi cosa vuoi avere,
  • credi di poterlo avere,
  • credi di meritarlo e di averlo a portata di mano.

Poi chiudi gli occhi per qualche minuto e visualizzati in possesso di quello che vuoi, prova le sensazioni che avresti se fosse già tuo.

Esci dalla visualizzazione e concentrati sulla gratitudine che già provi e goditi davvero il possesso di quella cosa.

Poi applica il “distacco”, non pensarci più per tutta la giornata e riprendi le tue attività normali.

Affida il tutto all’Universo, confidando nel fatto che saprà come farti avere ciò che vuoi.

Legge di Attrazione: riassumendo

Legge di AttrazioneL’aspettativa è una potente forza di attrazione.

Aspettati le cose che vuoi, non quelle che non vuoi.

Come ti dicevo, allenati costantemente al pensiero positivo.

Se ne formuli uno negativo, inverti subito la tendenza, considerando che ogni avvenimento può avere più interpretazioni.

Cerca quella migliore per te e su questa soffermati.

La gratitudine è un processo efficace per cambiare la tua energia e introdurre maggiormente le cose che vuoi nella tua vita.

Sii grato per quello che hai già, ogni giorno osservalo ed enfatizzalo: in questo modo, attrarrai altre cose belle.

La visualizzazione è un processo che consiste nel creare immagini mentali in cui ti vedi già godere di quello che vuoi.

Quando visualizzi, pensi e senti di essere già in possesso dell’oggetto dei tuoi desideri, la Legge di Attrazione allora ti restituisce quella realtà, proprio come l’hai vista con “gli occhi della mente”.

Un suggerimento per abituarti al pensiero positivo ed alla conseguente creazione delle circostanze che desideri consiste nel ripercorrere con la mente - ogni sera, prima di dormire - gli avvenimenti della giornata e riviverle nel modo che piace a te quelli che non sono andati come avresti voluto.

Al mattino successivo, prova a pensare come vuoi che scorra la tua giornata, ad esempio visualizzati mentre ottieni successo nell’incontro con il tuo cliente.

I nostri pensieri o, in altre parole, il nostro stato mentale, sono sempre impegnati a “organizzare” bene o male le cose in anticipo.

Potresti non ottenere nulla in quel giorno, non pensare di avere una bacchetta magica, ma certamente ti sentirai bene anche qualora dovessi sopportare una delusione.

Sarai portato a pensare che spesso dietro un inconveniente si può celare l’occasione giusta che non si sarebbe manifestata altrimenti.

Ancora non posso esimermi dal chiederti: “ti pare poco?”. :)

Se viceversa prima della visita al tuo cliente, o di qualsiasi altra incombenza prevedi nella tua giornata, sei di cattivo umore, ansioso o timoroso di qualche cosa spiacevole, stai mandando in avanscoperta delle forze invisibili che produrranno qualche genere di seccatura: stai creando la situazione che non vuoi.

Inoltre, come ti senti quando sei di cattivo umore?

Legge di Attrazione:

La gestione del Tempo

Ora che hai appreso quanto sia importante affrontare mentalmente con positività ogni avvenimento della giornata, abituati ad essere Legge di Attrazioneflessibile.

Considera che il programma delle tue giornate può subire alcune variazioni.

Anche se non è quello che desideri affronta gli imprevisti sempre con positività, pensando che l’imprevisto stesso può contenere una buona opportunità.

Provaci con costanza poi fai il confronto con quelle giornate in cui ti è capitato di fare l’esatto contrario rispetto a un programma stabilito della tua giornata e ti sei sentito ansioso, con quel senso di affanno che ti induce a pensare costantemente in modo negativo/vittimistico “come faccio, è impossibile, capitano tutte a me, non ho tempo di fare niente”.

Come ti percepisci nei due stati d’animo?

Se ti stai affannando, ricorda che i tuoi pensieri e le tue azioni si basano sulla paura (in questo caso di “non farcela a fare tutto”) e che stai dando alla giornata un indirizzo negativo in anticipo.

Continuando ad affrettarti, finirai per attirare sulla tua strada un inconveniente dietro l’altro.

Inoltre, per suo logico effetto, la Legge di Attrazione “predisporrà” ulteriori situazioni che ti costringeranno ad affrettarti e ad affannarti sempre più, ricorda:

la Legge di Attrazione rispecchia le tue emozioni e te le restituisce.

Così come ti ho esortato al rispetto dei tuoi tempi nelle fasi di formazione, altrettanto ti invito a gestire le giornate “di fuoco” esattamente con lo stesso “rispetto dei tuoi tempi”.

Se ti senti sopraffare dall’ansia (può succedere…) prenditi una breve pausa.

Goditi il piacere di un buon caffè (anziché berlo al volo perché hai fretta) respira profondamente e pensa che non è la prima giornata con contrattempi che stai vivendo e che certamente prima di arrivare a sera hai molto tempo davanti a te per risolvere tutto.

Chiediti anche “che cosa ti succede se non risolvi tutto entro oggi?”.

Probabilmente comprenderai che nessuno ti ammazzerà “per questo”, che “per questo” stasera non dormirai sotto ai ponti, ecc.

Per me e le mie collaboratrici è un sistema infallibile per rasserenarci ed acquistare l’energia necessaria ad affrontare tutto.

Ci sono persone che non si scompongono mai, qualsiasi accadimento allunghi i tempi di un determinato compito o evento, lo affrontano con calma e metodo.

Questo perché esse “sanno” di avere tempo per tutto.

Sono anche le più organizzate, non diventano dispersive perché prede dell’ansia.

Sono flessibili nel definire e, se caso, nel ridefinire le loro priorità.

Viceversa, molte persone inseguono perennemente il Tempo e si lamentano di NON averne abbastanza.

Bene, quando qualcuno sostiene di non avere tempo ed è quindi in uno stato d’animo di “mancanza”, non credi che sia per effetto della Legge di Attrazione attivata dai suoi pensieri precedenti?

Immagino che tu sia d’accordo.

Bene, se questo atteggiamento mentale viene perpetuato, come credi saranno le giornate, i mesi futuri?

Se hai combinato poco, pensando di non avere abbastanza tempo, d’ora in avanti inizia a pensare solennemente di avere tempo in abbondanza (anche in questo caso vale il consiglio “immagina/fai finta che sia così”) e verifica i cambiamenti che otterrai.

I tempi d’attesa che sembrano tanto sprecati, incomincia a trasformarli in un modo proficuo, dedicandoli per esempio alle tue personali riflessioni.

La prossima volta che ti troverai in una situazione di attesa, anziché esasperarti, cogli l’occasione e immagina/visualizza di avere tutte le cose che vuoi.

Lo puoi fare in qualsiasi luogo ed in qualsiasi momento.

Trasforma ogni situazione in qualcosa di positivo.

Ricorda che anche nella questione “tempo” la Legge di Attrazione conferma che

“mancanza attrae mancanza”e “abbondanza attrae abbondanza”.

[Legge di Attrazione – Articolo di Daniela Cavallini – www.xparadigma.it]

legge-di-attrazione

Per approfondire il tema “Legge di Attrazione”, fai subito il download della Conferenza Metatron: la Prima Storica Teleconferenza di Ricchezza Vera

PS

Aiutaci a diffondere questo articolo: se ti è piaciuto “Legge di Attrazione”, clicca sui pulsanti qui in basso e condividi su Facebook, grazie! :)

Piaciuto l'articolo? Allora Iscriviti alla Newsletter di Ricchezza Vera!
Inserisci i tuoi dati e Ricevi Subito gli eBook:
"I Primi Passi verso la Ricchezza Vera"!
>>>>>