Lapislazzuli: Proprietà e Significato nella Cristalloterapia

Pubblicato da Jose' Scafarelli
Tag: , ,

Lapislazzuli Proprietà e Significato nella Cristalloterapia[Lapislazzuli: Proprietà e Significato nella Cristalloterapia - Articolo di Marjù Vecchi]

Sono le 4 del mattino e colta da “impellente ispirazione creativa” mi accingo a scrivere un articolo su un’altra stupenda pietra, di colore blu con pagliuzze dorate: Il Lapislazzulo (o Lapislazzuli che di si voglia) confidenzialmente chiamato semplicemente Lapis.

Anche se la sua caratteristica principale non è quella di attrarre abbondanza, la pietra di per sè rappresenta una manifestazione di abbondanza e la ricchezza in senso lato.

Lapislazzuli: Proprietà e Significato

Il suo nome è composto da due parole: lapis che deriva dal latino e significa “pietra”; Lazzulo ha un’origine latino meridionale “lazulum” che deriva da una parola, impronunciabile e assolutamente impossibile da scrivere (talmente facile che sinceramente non me la ricordo nemmeno… :-) che a sua volta deriva da un vocabolo persiano che significa “azzurro”.

Il Lapis non è propriamente un cristallo bensì una roccia composta da molteplici minerali (anche in questo caso “abbonda”).
Qui ne cito solo tre che lo caratterizzano: lo zolfo, al quale si deve la colorazione bluastra; la calcite, che contribuisce alla formazione delle zone biancastre e la pirite, alla quale si devono le punteggiature color oro.

Il Lapis è una pietra preziosa molto antica.

E’ stata una delle prime pietre ad essere stata utilizzata nella creazione di gioielli e monili.

Addirittura si parla di ritrovamenti in Mesopotamia che risalgono al quinto millennio a.C.

In molte culture orientali il Lapis veniva considerato una pietra divina e si riteneva che rappresentasse il manto stellato degli Dei e gli si attribuivano poteri magici ed altamente curativi.

Veniva portato dai re e dai nobili per dimostrare la loro discendenza divina, per questo motivo viene chiamato ancora oggi “la pietra dei re”.

Gli antichi Sumeri credevano che il Lapis contenesse l’essenza e la forza della divinità e che portasse gioia ed allegria nella vita di chi lo possedeva, che liberasse l’anima dai peccati, dall’invidia e dalla paura.

Lapislazzuli Proprietà e Significato nella Cristalloterapia

Lapislazzuli Proprietà e Significato nella Cristalloterapia – utente Flickr Ryan Somma

Gemma connessa a Iside, e quindi alla seduzione e ai piaceri della carne, si credeva conferisse una carica sensuale molto forte alla persona che la indossava.

Veniva perciò consigliata alle donne di mezza età per aumentare il loro potere seduttivo.
Le donne sposate la indossavano per avere la garanzia della fedeltà da parte dello sposo per tutta la vita.

Vediamo ora cosa rappresenta e quali sono le peculiarità di questa splendida pietra che ci ricorda il globo terracqueo, così come la si vede raffigurata in certe immagini…

Lapislazzuli: Proprietà e Significato nella Cristalloterapia

Il lapislazzuli è collegato al V chakra (la manifestazione dell’energia dell’anima passa attraverso il chakra della gola) ma facilita l’apertura di tutti gli altri ckakra.
.
Il Lapis è’ simbolo dell’espressione del sé, di crescita spirituale, di protezione, di coraggio e di guarigione.
Pietra importante per la nostra evoluzione, l’eloquenza e la comunicazione a tutti i livelli…

E’ legata alle nostre voci interiori, al nostro dialogo interno.

Con il lapislazzulo possiamo anche scoprire il piacere della solitudine e il gusto di ritrovarci con noi stessi.

Posizionato sul terzo occhio ne incrementa il potere e facilita la comunicazione con il sé superiore e le dimensioni più alte.

Potenzia la nostra visione interiore, le nostre facoltà psichiche come: la chiaroveggenza, la chiaroudienza e la telepatia.

Le vibrazioni del lapislazzuli aiutano a superare i blocchi che impediscono la nostra crescita psico-spirituale

Ci aiuta a ritrovare la chiarezza mentale e a mettere ordine nei nostri pensieri, portando allo scoperto quello che sono i nostri talenti e le nostre qualità inespresse.

Attiva la fiducia in se stessi, aumenta la forza di volontà e rafforza la fede.

Quando ti senti inadeguato e timido, indossare Lapislazzuli ti aiuterà ad avere una maggior integrazione con gli altri.
Porta armonia nelle relazioni interpersonali.

E’ infatti conosciuto e apprezzato anche come pietra dell’amicizia.

Rende estroversi favorendo l’espressione verbale, l’esternazione dei propri sentimenti e la franchezza delle opinioni…

È estremamente efficace per tutti coloro che usano la voce nella loro professione.
Aiuta a superare il timore di parlare ed a esibirsi in pubblico.
Rende l’espressione verbale fluida.

Stimola la creatività artistica e aiuta a trovare l’ispirazione in qualsiasi campo.

Hai presente quel detto: “prima di parlare, collega il cervello…?”

(forse non era proprio così, ma sicuramente ho reso l’idea).
Il Lapis fa proprio questo: svolge un compito di coordinazione tra il pensiero e la parola espressa.
Se paragoniamo l’essere umano ad un computer, il lapislazzulo potrebbe essere considerato il nostro tastino “Enter”.

E’ una pietra estremamente versatile: possiamo semplicemente passarla sul corpo per migliorare le nostre condizioni mentali, fisiche, spirituali, psichiche ed emozionali.

Agisce sulla ghiandola tiroidea favorendo l’equilibrio ormonale.
E’ molto utile in caso di scarsa virilità causata da stress.
Svolge un’azione benefica sul sistema neuro vegetativo.
Utile in caso di lacrimazione degli occhi, di pressione alta e per le punture di insetti.

Lapislazzuli: usi nella Cristalloterapia

Il Lapis è riconosciuto un buon purificatore di sostanze tossiche, un depuratore anche per gli alimenti, quindi è consigliabile tenere una pietra di forma di conica o piramidale in cucina e nei luoghi che si ritengono essere energeticamente negativi.

Con il suo potere disintossicante ci ripulisce il corpo, la mente e lo spirito da tossine e negatività.

Abbinato al Quarzo Rosa e all’Ametista ci aiuta ad eliminare vecchie ferite e cicatrici profonde.

Portato al collo, il Lapis è ideale per i bambini poichè ne favorisce la salute e la crescita, li protegge da eventuali pericoli e allontana gli incubi notturni.

Meglio non tenerlo con noi mentre dormiamo.

Ci può trasportare verso dimensioni dell’universo che non essendo integrate nel qui e e nell’oggi, non chiare e incomprensibili alla nostra coscienza, potrebbe provocare forte disorientamento.

Si dice che ogni mago dovrebbe possedere, usare e portare con sè un lapislazzulo.

Siccome siamo tutti un po’ maghi, nel senso che siamo “portatori sani” di magia nella nostra vita, teniamoci un lapis nella tasca dei pantaloni o nel taschino della camicia, nella borsa, sulla scrivania dove si studia e dove si lavora.

L’ideale sarebbe tenerne uno in ogni angolo della stanza dove si svolge un’attività lavorativa.

Lo si può portare come ciondolo al petto e come collanina girocollo, incastonata in un anello e come bracciale al polso.

Poggiato sulla fronte è utile per eliminare la dispersione e per trovare la concentrazione.

Lapislazzuli: Proprietà e Significato nella Cristalloterapia

UN SEMPLICE ESERCIZIO DI MEDITAZIONE, MA PROPRIO SEMPLICE SEMPLICE

Confesso di non averlo ancora sperimentato, mi è stato suggerito da un’amica.

Lo trascrivo così come me l’ha passato…

Sono solo piccole linee guida, punti base molto ridotti e sintetizzati.

Poi ognuno di noi può personalizzare ed integrare i suggerimenti nella meditazione che è solito fare.

Accendiamo una candela blu e teniamo un lapislazzulo vicino a noi per favorire la concentrazione dell’energia.

 

  1. Rilassiamoci e facciamo dei respiri profondi e lenti.
  2. Visualizziamo il centro della nostra gola.
  3. Immaginiamo un lapislazzulo di un colore blu molto intenso, della forma che più ci piace.
  4. Immaginiamo di posizionarlo sulla fossetta della gola.
  5. Visualizziamo i suoi raggi blu/dorati che emanano energia benefica, sentiamo le vibrazioni della sua forza guaritrice in azione.

 

Possiamo eseguire anche una meditazione curativa per un amico o un parente.
In questo caso:

  1. Teniamo in mano la pietra, visualizziamo la persona a cui vogliamo portare guarigione.
  2. Visualizziamo l’energia che scorre, che passa attraverso la pietra e arriva alla persona.
  3. Man mano che il lapis rilascia la sua energia, porta guarigione.
  4. Immaginiamo il nostro amico sano e in buona salute.

NOTA: Nonostante il sole ne esalti le proprietà, il Lapislazzuli non va esposto alla luce diretta dei raggi solari.

E’ una strana coincidenza?

Da un paio di giorni ho male alla gola e un abbassamento quasi totale di voce. … mmmhhh… ;-)

Mentre scrivevo questo post, tenevo nella mano sinistra un ciondolino sferico di lapis.

[Lapislazzuli: Proprietà e Significato nella Cristalloterapia - Articolo di Marjù Vecchi - www.GemmeeCristalli.com]

Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile l’ebook “Cristal Activation – Come Attivare e Purificare i Cristalli e le Pietre“?

Vuoi essere avvisato quando metterò in vendita la mia collezione di cristalli?

Inserisci qui in basso il tuo nome e la tua email e sarai avvisato:


PS

Se ti è piaciuto “Lapislazzuli: Proprietà e Significato nella Cristalloterapia”, e se pensi che piacerà anche agli amici, segnala questo articolo su FACEBOOK, clicca sul pulsante blu qui in basso

ISCRIVITI alla NEWSLETTER!

Se ti è piaciuto questo articolo, iscriviti qui per ricevere gli aggiornamenti gratuiti (e gli ebook OMAGGIO):

Ti è piaciuto questo articolo?

Se ti è piaciuto e credi che possa arricchire anche i tuoi amici,condividi su Facebook (o sugli altri social): clicca sui pulsanti qui in basso.La Condivisione della Ricchezza è il primo passo per vivere in un mondo di Abbondanza!Ogni Tua condivisione è apprezzatissima,Grazie mille! :)






34 Commenti
  1. Complimenti, ancora una volta uno splendido articolo!
    :-)
    Ne ho parecchi di Lapislazzuli, devo farla questa meditazione!
    :-)

  2. @ Jose:
    Ciao Josè:-)
    Grazie per i complimenti! E’la pietra che è splendida! ;-)
    Falla la meditazione, se puoi. Si muovono energie e vibrazioni molto particolari… difficile descriverle, vanno “scoperte” e sperimentate!

  3. Sembra che ci sia un’incongruenza. Nel post dico che non ho sperimentato la meditazione e poi nel commento esorto Josè a farla perchè le senzazioni sono particolari. Ovviamente l’ho sperimentata… qualche giorno dopo aver scritto l’articolo.
    Forse non era necessario, ma ci tenevo a precisare.
    Un abbraccio :-)

  4. @ marju:
    Sei adorabilmente precisa!
    :-)
    Comunque mi era sfuggito!
    :-)

  5. @ Jose:
    ;-)

  6. mariella

    bello,bellissimo,stupendo il lapislazzulo e bello,bellissimo l’articolo,scritto da Marju ( la precisina….)non poteva essere diversamente
    oltretutto leggendo l’articolo,ho capito che la mia forte attrazione per questa pietra è in sintonia con il mio interesse per tematiche legate a crescita spirituale e conoscenze “astrali” argomenti peraltro largamente trattati anche da Josè,del quale ho letto gli articoli ed ebook con grande interesse
    complimenti e grazie per averci offerto un’altro prezioso articolo per la conoscenza delle pietre e minerali
    ciao

  7. @ mariella:
    Ciao Mariella, grazie mille per i complimenti!
    E’ un piacere per me condividere con voi “le mie pietre”, ovvero le mie passioni! :-D
    Ed è un piacere ancora più grande poterlo fare qui sul sito di Josè, che mi offre sempre buona ospitalità.
    opsss… Josè, sono partiti i violini… li senti??? ;-)

  8. VINCENZA

    … meraviglioso tutto quanto, però ho un grosso dubbio Marju.
    Tanto tempo fa ho fatto il corso di cristalloterapia e successivamente per 4 anni ho lavorato con i cristalli. Però un giorno ho incontrato un esperto (sensitivo) che mi ha detto che il lapis è una pietra pregiata in tutti sensi ma che purtroppo si è formata in tempi e luoghi di sofferenza e di dolore e quindi secondo lui alla fine risulta negativa. Che ne pensi?
    Grazie a te e grazie anche a Josè

  9. Ciao Vincenza. :-)

    Io penso che non ci siano pietre che abbiano energia negativa.
    In particolar modo per quanto riguarda il Lapislazzulo.
    Come può, una pietra considerata per milleni “un regalo del cielo”, essere definita “negativa”, visto che ci aiuta a migliorare i nostri aspetti deboli e che ci consente di connetterci col Divino?

    Una pietra che ha sofferto per le condizioni ambientali avverse, potrebbe anche aver assorbito energie pesanti, ma non per questo può essere definita negativa o dannosa. E’ solo una pietra che ha sofferto durante la sua crescita ed evoluzione.

    Come succede per noi umani… del resto.

  10. mariella

    @ Marju sono assolutamente d’accordo sul fatto che non esistono pietre che abbiano energie negative,semmai possono caricarsi delle valenze che danno loro chi le usa,ma questo è un’altro discorso.
    Se veramente le pietre dovessero caricarsi delle energie sprigionate da tempi e luoghi di sofferenze,avremmo solo pietre negative,perchè credo non ci sia un luogo sul nostro magnifico pianeta,che non li abbia conosciuti; a me invece piace pensare che le pietre sono lì proprio per mitigare gli effetti negativi delle energie sprigionate dalle sofferenze,e trattenere in loro solo quello che di buono può derivarne a vantaggio degli umani e della terra
    credo anche che se non fosse così,non saremmo attratti dalle pietre

  11. @ mariella:
    :-)

  12. marju ha scritto:

    Ed è un piacere ancora più grande poterlo fare qui sul sito di Josè, che mi offre sempre buona ospitalità.
    opsss… Josè, sono partiti i violini… li senti???

    Splendida sinfonia… E’ un piacere collaborare con te.
    :-)

    VINCENZA ha scritto:

    grazie anche a Josè

    Prego
    :-)
    Sicuramente il sensitivo si riferiva alla singola pietra.
    Sarebbe illogico pensare che TUTTI i Lapis abbiano vissuto la stessa esperienza…
    ;-)

  13. romano

    salve a me’ e’ stato consigliato questa pietra per problemi di espressione la porto in una colannina. di notte, quando mi lavo, praticamente sempre la tolgo ogni tanto per purificarla sotto l’acqua corrente cortesemente vorrei un commento piu aprofondito a riguaro della pericolosita’ di portarla quando si dorme grazie 1000

  14. Ciao Romano.
    L’energia del Lapislazzulo è molto potente e lavora in profondità nel nostro subconscio.
    Mentre dormiamo, potrebbe anche trasportarci in altre dimensioni, in luoghi che non siamo pronti ad incontrare. Per intenderci, potremmo trovarci a fare un viaggio astrale.
    Potrebbe anche portare a galla situazioni che non siamo in grado di elaborare e gestire una volta svegli.
    Non è consigliato indossarlo di notte proprio perchè se non siamo preparati, la cosa ci potrebbe sconvolgere e scomussolare parecchio.
    Dicono, ma è solo letteratura.. di questo non ho esperienza e nemmeno testimonianze… che, addirittura, attraverso i sogni possa riconnetterci con le vite passate.

  15. VINCENZA

    … si avete ragione, non posso pensare che una meraviglia della natura come il Lapislazuli possa arrecarci danno. Sicuramente nel corso della propria evoluzione avrà assorbito energie pesanti, ma sono convinta anch’io che proprio per questo risulta ancor più particolare.
    “PIU’LE RADICI DI UN ABERO AFFONDANO SOTTO TERRA PIU’ I SUOI RAMI SI INNALZANO AL CIELO”, infatti le piante crescono verso il cielo e vegetare significa elevarsi ed elevarsi significa rendere leggero il pesante, annullare la gravità.
    Secondo me questo vale per tutto e per tutti e quindi sono pienamente d’accordo con voi.
    Grazie mille
    A presto

  16. maria

    ciao ,non sono un’ esperta di questo argomento ma mi interessava sapere,come si fa a riconoscere il lapis se si va a comprarlo e non ci rifilano un’altra pietra,dove si potrebbe comprare in sicurezza?grazie spero in una tua risposta,a presto

  17. Ciao Maria.
    scusami per il ritardo della risposta. :-)
    Se possibile le pietre è meglio comprarle nelle fiere di scambio minerali tra i collezionisti, ma anche nei negozi o siti online che abbiano una certa “buona reputazione”, cioè gestiti da persone competenti.
    Per quanto riguarda i falsi, ci sono molte imitazioni che vengono spacciate come lapislazzuli autentici. Fortunatamente gli hanno dato dei nomi precisi, per cui è facile non cadere nella trappola. “lapis svizzero” e “lapis tedesco” sono decisamente imitazioni. La lazulite e la sodalite vengono solitamente spacciate per lapislazzuli. Queste sono le differenze: Il lapuslazzuli è punteggiato di pagliuzze dorate, la sodalite ha striature bianche, la lazulite ha una lucentezza vitrea.
    Tieni anche presente che il lapislazzuli è una pietra piuttosto fredda che non si riscalda subito al contatto col corpo.

  18. maria

    grazie,sei stata molto chiara ,e della tormentilla che mi dici,a cosa serve?ci sono i periodi quando utilizzare le singole pietre o è in base al problema che ci afflige,cordiali saluti maria

  19. Prego!
    La tormentilla non la conosco, mi dispiace.
    Per utilizzare le pietre,è sempre il momento giusto, non solo quando si hanno problemi! Scegliele in base al tuo sentire.
    ciao :-)

  20. Lorenzo

    Mi sono imbattuto casualmente in questo articolo e ho scoperto molte cose interessanti che non conoscevo riguardanti questa pietra. Da ignorante di questa materia vorrei chiedere una cosa: diversi anni fa ho ricevuto come souvenir di ricordo da un museo di minerali proprio un piccolo pezzo di Lapislazzuli presumibilmente non originale, ma che ho sempre utilizzato (e sto ancora utilizzando) tipo come porta fortuna portandolo quasi sempre con me nelle tasche dei pantaloni quando esco di casa. I vari effetti che provoca questa pietra scritti in questo articolo tra cui ad esempio anche l’esercizio di meditazione, non hanno effetto per nulla o magari potrebbero funzionare lo stesso? Io penso di no, però boh magari mi sbaglio.

  21. Ciao Lorenzo,
    perchè pensi che non possa funzionare?
    L’unico modo per saperlo è sperimentare. Prova! osserva/ti e ascolta/ti… poi ci saprai dire.

    Marju

  22. Valentina

    Ciao Marju! Vorrei farti una domanda.. qualche settimana fa mi e’ stao regalato un braccialetto di lapislazzuli ma ogni volta che provo a metterlo mi vengono forti giramenti di testa.. normale?! Ho provato a purificarlo sotto acqua corrente ma non e’ cambiato niente… sai spiegarmi il perche’ di queste sensazioni? Non mi e’ mai capitato con nessun altro cristallo..

  23. Ciao Valentina :-)
    E’ piuttosto normale che l’energia dei cristalli risulti, talvolta, un pò “fastidiosa”.
    E’ probabile che il Lapislazzuli risvegli in te qualcosa che non riesci ancora ad accettare.
    Prendi, prendete confidenza pian piano.
    Il Lapislazzuli è in stretta relazione con la comunicazione e tutto ciò che è espressione… potrebbe essere che la testa giri perchè “non sai come esprimere tutto quello che ti gira per la testa”…

  24. Valentina

    Ti ringrazio tanto della tua risposta!
    Con l’ultima frase hai espresso il motivo per cui mi e’ stato regalato il braccialetto!!! A presto

  25. :-) ciao, a presto!

  26. serena

    Ciao Marju’,

    grazie per questo articolo, davvero interessante e di facile comprensione. Oggi mi sono svegliata con l’idea di comprarmi un cristallo…sono andata a cercare, e ho comprato un lapis, ora che leggo tutte queste cose, mi rendo conto che ho fatto bene a fidarmi del mio intuito, dato che sono in un periodo di grande confusione mentale! Ti volevo pero’ chiedere un chiarimento: io pensavo di usarlo come ciondolo, con una catenina, ma tu qui specifichi che e’ bene non tenerlo con se quando si dorme…devo toglierlo ogni notte (il che mi sembra poco pratico!!) , oppure e’ meglio non usarlo proprio quotidianamente?
    grazie!

  27. valentina

    Ciao Marju!!!
    Vorrei regalare un cristallo a mio fratello che tra qualche settimana partirà per un lungo viaggio (per capirsi, biglietto sola andata!!!), qual’è secondo te il cristallo più indicato??
    Mi piacerebbe regalargli qualcosa che dia protezione, e sia un po un porta fortuna!!! Che mi consigli?

  28. Ciao Valentina
    una pietra che ha le caratteristiche che cerchi, protezione, porta fortuna e che infonde anche sicurezza, forza e sostegno morale è l’agata.
    Attenzione però alle agate color blu o fuxia/violette, che sono molto carine a vedersi ma sono colorate sinteticamente.

  29. Riscrivo, non vedo la mia risposta…
    Scusatemi nel caso fosse un doppione…

    Ciao Valentina,
    una pietra che ha le caratteristiche che cerchi è l’agata.
    Oltre ad essere una buona pietra di protezione, infonde sicurezza, forza e sostegno morale. Indicata alle persone che sono in viaggio. Viaggio inteso come fare un viaggio, ma anche come un percorso che opera un cambiamento nella propria vita.
    In bocca al lupo a tuo fratello!

  30. ps: fai attenzione però alle agate blu e fuxia/violette, che sono molto belle visivamente, ma sono colorate chimicamente.

  31. Ciao Serena,
    in generale sarebbe meglio toglierlo di notte.
    Sai, non tutti hanno la stessa risposta, magari a te non crea nessun problema portandolo anche quando dormi.
    Prova a tenerlo su anche di notte e vedi cosa succede.
    Fidati ancora una volta del tuo intuito…

  32. valentina

    Grazie mille, sei sempre molto esaustiva e gentile!!!!

  33. maria

    Grazie,
    è veramente un articolo completo e molto esaustivo e chiaro.
    Proprio settimana scorsa ho comprato un bellissimo lapislazzulo che mi ha “chiamata” e mi ha riempita immediatamente di gioia il solo averlo con me.
    Era una pietra che non conoscevo per cui ancora grazie per le informazioni.
    Maria

  34. @Valentina, @Maria: grazie a voi! ;-)

LASCIA IL TUO COMMENTO

Inserendo il tuo commento dichiari di aver letto le Blog Policy.
Vuoi far comparire la tua foto nel commento?
Ecco Come impostare la foto nei commenti sul blog.

Current ye@r *