Ametista: proprietà e significato in cristalloterapia

Ametista proprietà e significato in cristalloterapiaAmetista: proprietà e significato in cristalloterapia – Articolo di Claudia Lemmi

Mi sono avvicinata ai cristalli all’età di 13 anni (esattamente la metà di quanti ne ho oggi) e, tra le primissime pietre acquistate c’è l’ametista.

Per pochi euro mi portai a casa un esemplare che ancora oggi conservo con molto amore e ogni tanto mi capita di utilizzare in meditazione

Quando scoprii il mondo delle gemme però, lo feci da un punto di vista molto più materiale, o almeno così credevo.

Ho capito solo dopo che questa mia grande passione mi ha condotto a compiere i primi passi nel mondo della spiritualità e della crescita personale.

Non sono qui per parlarvi di me, anche se qualche riferimento alla mia vita sarà inevitabile visto che i cristalli ne fanno parte da anni.

Voglio raccontarvi invece della pietra ametista, un meraviglioso quarzo viola circondato da un alone di leggende così fitto, che è impossibile non perdersi in lei.

Ametista: proprietà e significato in cristalloterapia

Una delle più comuni è probabilmente la leggenda che vede l’ametista dotata del potere soprannaturale di impedire alle persone di cadere vittime dell’alcol.

Si dice che mettendo una piccola ametista nel bicchiere dal quale stiamo bevendo, per non sentire gli effetti negativi della bevanda alcolica.

A tal proposito, era utilizzata anche nei rituali in onore a Bacco.

Secondo gli Antichi Greci, l’ametista era un vero antidoto contro il male e per questo veniva incastonata in anelli di bronzo o in coppe magiche.

Anche i cardinali utilizzavano anelli di ametista come simbolo del loro potere sullo spirito e sulla materia.

L’ametista a livello esoterico però ha significati ben più profondi ed è di questo che vi vorrei parlare oggi.

Proprietà dell’ametista (a livello Esoterico)

L’ametista è un supporto valido in meditazione, soprattutto perché grazie a questa pietra riusciamo a collegarci ai piani superiori dell’Esistenza.

È collegata al sesto chakra, il terzo occhio.

Il suo colore viola vibra con le frequenze di Ajna, i mondi altamente spirituali e la coscienza superiore.

Utilizzando l’ametista durante le mie pratiche sono riuscita a fare un “salto” in avanti non indifferente, anche se, grazie alla dolcezza di questa pietra, non è stato niente di aggressivo.

L’ametista è conosciuta come una delle pietre capaci di sviluppare la creatività, trasformare l’idea in progetto, mantenere viva la fiamma della passione verso il cammino che ci siamo scelti.

Indossando il quarzo viola nella vita di tutti i giorni si riesce ad allontanare quelle paure che sono talmente radicate in noi, che ci impediscono di vedere con serenità le prospettive che la vita ci sta riservando.

È un portafortuna, un talismano che allontana le energie negative e rende più forte la nostra forza.

Nelle vostre pratiche vi consiglio sempre di utilizzarla grezza, meglio ancora se una drusa.

Io ne acquistai una diversi anni fa, è abbastanza grande e quindi preferisco non utilizzarla in meditazione ma come supporto per altre pietre, in particolar modo i quarzi.

Se tenete questo minerale nella stanza dove dormite vi offrirà anche sogni molto più chiari e vividi, tenendo lontani gli incubi.

Offre una buona dose di pace e serenità anche nel mondo onirico, non a caso è collegata all’elemento acqua e l’inconscio.

Può essere posizionata anche sotto il cuscino, ma più la pietra è grande più il suo raggio d’azione sarà notevole.

Se come me possedete una drusa di ametista di buone dimensioni, allora potete posizionarla anche distante, ma contando sempre sul suo effetto risanatore.

Secondo alcune teorie l’ametista riesce a rendere profetici i sogni. Tweetta!

Dal mio punto di vista l’ametista è una delle pietre spirituali per eccellenza, proprio come il quarzo citrino e il cristallo di rocca, altre due delle mie pietre preferite.

Le vibrazioni dell’ametista calmano, donano serenità e portano pace nei pensieri agitati.

L’ametista aumenta la speranza e allontana la paura del futuro e della morte.

Molto spesso non riusciamo a raggiungere la realizzazione a causa di un’eccessiva tendenza all’autocommiserazione.

Se è il vostro caso, se pensate che tutto il mondo sia contro di voi e che il futuro non vi riservi niente, acquistate subito un esemplare di ametista che vi “chiama” e indossatelo per tutto il tempo che ne sentirete il bisogno.

Riuscirà a cacciare via l’alone di pessimismo.

Ametista: proprietà e significato in cristalloterapia

A livello fisico l’ametista ha, secondo la tradizione, il potere di alleviare l’emicrania e l’affaticamento mentale.

Collegata appunto all’elemento acqua regola anche i liquidi e previene alcune malattie cutanee come la rosacea e la couperose (dovute dall’alterazione del microcircolo).

In ogni caso voglio ricordare che le pietre non possono sostituire la medicina, tuttavia possono rivelarsi un valido supporto “in più”.

Ametista, la pietra femminile

L’ametista è una pietra affine alla donna, la femminilità e la luna.

È di conseguenza collegata al potere del mondo onirico, il sesto senso, l’intuizione.

Sono tutti “poteri” considerati femminili e propri di noi donne.

In realtà tali facoltà possono essere egregiamente sviluppate in tutti quanti, basta saper bilanciare nel giusto modo le energie yin con quelle yang.

Come utilizzare l’ametista?

Potete tenerla semplicemente ferma nella vostra casa.

Lei lavorerà lo stesso per mantenere l’ambiente armonioso.

Accendetele vicino dell’incenso di legno di sandalo quando iniziate le vostre pratiche meditative.

La pietra ametista è ideale ad esempio durante i bagni.

Posizionandone alcune sul fondo della vasca, riuscirete a depurare l’organismo, ma soprattutto la mente dai brutti pensieri.

Favorisce poi la concentrazione.

Se avete incontrato la vostra anima gemella, preparate due ciondoli per entrambi con incastonata l’ametista.

È simbolo dell’impegno di amore che avete preso insieme in un momento importante della vita.

Tenete l’ametista sotto il cuscino (possibilmente nella federa) per rendere sereni i sogni.

Se invece volete raggiungere la prosperità negli affari economici, allora indossatela sempre e utilizzatela in meditazione perché riesce a rendere le vostre idee imprenditoriali più forti.

Il suo utilizzo più semplice e immediato?

Tenete l’ametista stretta nella Vostra mano dominante (per i mancini come me ad esempio, la mano giusta è la sinistra).

Se state passando un momento della vita poco sereno, essa catturerà dentro di sé tutte le vostre indecisioni e paure.

Ricordatevi però di purificarla dopo e di lasciare che scarichi tutto ciò che ha assorbito.

[Ametista: proprietà e significato in cristalloterapia – Articolo di Claudia Lemmi – Alchimiadellepietre.it]

Come Attivare i Cristalli? Crystal Activation


Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile l’ebook “Cristal Activation – Come Attivare e Purificare i Cristalli e le Pietre”?

Inserisci qui in basso il tuo nome e la tua email e sarai avvisato:



[Inserendo il nome e l’email nel form si dichiara di aver letto ed accettato interamente l’informativa sulla privacy. NB: iscrivendoti, riceverai anche gli ebook “I Primi Passi Verso la Ricchezza Vera”.]

Rispettiamo la tua privacy. Potrai rimuoverti con un solo click.

PS:
Guarda questo video sulle proprietà dell’Ametista:

PPS:
Se ti è piaciuto “Ametista: proprietà e significato in cristalloterapia”, se hai domande, dubbi o altro da condividere, lascia il tuo gradito commento qui in basso, Grazie! 🙂


Leggi anche questi Articoli: