Storia d’Inverno – Recensione film

Film Storia d’InvernoPubblico con piacere la recensione del film Storia d’Inverno, scritta da Sibilla Paciolla, una lettrice storica e corsista di Ricchezza Vera.

La pellicola – il cui titolo originale in inglese è Winter’s Tale – scritta, diretta e prodotta dallo sceneggiatore premio Oscar Akiva Goldsman (puoi acquistare qui il DVD), è la trasposizione cinematografica dell’omonimo romanzo di Mark Helprin, scritto nel 1983 (puoi acquistare qui il libro).

Ecco qui di seguito la trama del film interpretato – tra gli altri – da Colin Farrell e Russel Crowe:

Film Storia d’inverno: Trama

http://energeticoach.com/info/missione-anima/

Storia d’Inverno – Recensione film di Sibilla Paciolla

Non avrei mai pensato che già all’inizio il film Storia d’Inverno mi avrebbe colpito così tanto!

Vediamo subito un ragazzo che, mentre scappa da alcune persone che vogliono ucciderlo, incontra un cavallo bianco.

Nel momento in cui il ragazzo si libera del suo coltello, il cavallo bianco gli fa un bellissimo inchino e, aiutandolo a scappare, lo porta incontro al suo destino.

La corsa finisce a casa di una ragazza malata, con un febbre altissima, prossima alla fine dei suoi giorni.

Tuttavia, la malattia, per quanto brutta fosse, faceva vedere alla ragazza esattamente cosa siamo: Esseri di Luce.

La Luce attraversa tutto… le cose materiali e non…

La Luce le dava consapevolezza su un mondo che le altre persone non riuscivano a vedere… parlava di Costellazioni,

di Stelle.

Diceva che un giorno tutti torneremo a brillare nel cielo…

Ed è a questo punto del film Storia d’Inverno che le Forze Oscure entrano in gioco.

Le Forze Oscure che devono assolutamente impedire che il protagonista utilizzi il suo Miracolo.

Nel contesto di una bellissima storia d’amore che purtroppo sembra non avere un lieto fine, lui non riesce ad usare il suo Miracolo e la ragazza muore tra le sue braccia.

Così lascia andare via il cavallo e affronta il gruppo di uomini delle Forze Oscure che volevano togliergli la vita.

Nella lotta Peter Lake – così si chiama il personaggio principale interpretato da Colin Farrell – cade nel fiume ma non muore, mentre gli altri pensano il contrario…

Perde la memoria e inizia a vagare per la città.

Nel frattempo passano tantissimi anni, ma lui non invecchia mai e ogni giorno, disegna per terra con del gesso una ragazza con i capelli rossi e l’immagine della luna…

Lui non sa chi sia la ragazza del disegno, fino a quando una bambina gli urta contro e da lì ha inizio tutto uno svolgersi di situazioni e di incontri che sembrano casuali, ma non lo sono.

La memoria si risveglia insieme alle Forze Oscure di nuovo all’attacco…

Storia d'Inverno tramaLa bambina incontrata poco prima aveva un cancro e aveva i capelli rossi.

Il Miracolo è per lei.

Nel momento del bisogno appare di nuovo il cavallo bianco che li porta in un posto sacro.

Con il passare degli anni le leggi erano cambiate e le Forze Oscure riescono a raggiungerli e finalmente è il momento della lotta finale tra il Bene e l’Oscurità.

La bambina è morta, ma al contatto delle lacrime di Peter con il suo viso, lei si risveglia, e viene compiuto il Miracolo che avrebbe dovuto avvenire anni prima.

Lui può finalmente raggiungere la sua amata in cielo e diventare a sua volta una stella.

(Leggi qui la trama completa del film Storia d’Inverno)

Storia d’inverno – Frasi

Ecco alcune delle frasi più belle tratte dal film:

“Provate ad immaginare se tanto tempo fa non ci fosse stata neanche una stella nel cielo.
E se le stelle non fossero ciò che crediamo?

Se la luce che viene da lontano non fosse generata dai raggi di sole distanti ma dalle nostre ali quando ci trasformiamo in angeli…
Siamo tutti governati dal destino.
C’è un mondo oltre questo mondo nel quale siamo tutti collegati e tutto fa parte di un grande piano in costante mutamento.

Viviamo circondati dalla magia…bisogna solo osservare, osservare, osservare con attenzione, poichè anche il tempo e la distanza sono diversi da come appaiono.
Siamo tutti collegati.

Ogni bambino che nasce ha una sua precisa missione, ha un miracolo dentro di se e quel miracolo è rivolto ad una sola ed unica persona.
Noi siamo viaggiatori alla ricerca del nostro destino, trovare quella persona alla quale il nostro miracolo è destinato.

Ma attenzione, mentre cerchiamo la luce l’oscurità ci contrasta e l’eterna lotta tra il bene e il male non si combatte con grandi eserciti ma con ogni singola vita.”

“Siamo circondati dalla magia. Bisogna solo osservare, osservare, osservare…”

“Nessuna vita è più importante di un’altra e nulla accade senza uno scopo; nulla. E se facessimo tutti parte di un grande disegno che solo in futuro saremmo in grado di comprendere?” – Beverly Penn (Jessica Brown Findlay)

“Il tuo è il genere di amore che rende il mondo caldo e luminoso…” – Pearly Soames (Russell Crowe)

Parole toccanti che arrivano al cuore, attraverso questa favola misteriosa, delicata e romantica.

Film Storia d’inverno – Conclusioni

Secondo me l’oscurità è l’Ego che cerca di impedire il cambiamento, avere di nuovo conferma che siamo Esseri di Luce, figli di Dio che hanno diritto di vivere nel Flusso.

Ognuno di noi dentro ha un grande potere, bisogna solo diventarne consapevoli.

Ognuno di noi dentro ha un miracolo. Tweetta!

Nel film Storia d’Inverno ho trovato tutto ciò che sto imparando nel mio percorso di consapevolezza e di allineamento alla Missione della mia Anima.

Storia d’inverno – Trailer

Guarda qui il trailer del Film Storia d’Inverno:

Guarda qui il film completo in streaming o a noleggio.

Film Storia d’inverno – Articolo di Sibilla Paciolla

Hai visto il film? Ti è piaciuto?

Fammi sapere cosa ne pensi qui sotto nei commenti 😉

1 abbraccio 🙂
Josè

PS:
Se ti è piaciuto “Film Storia d’Inverno”, se hai domande, dubbi o altro da condividere, lascia il tuo gradito commento qui in basso, Grazie! 🙂


Leggi anche questi Articoli: