Vastu indiano: il segreto della Ricchezza è a nordest della tua casa

Pubblicato da Jose' Scafarelli
Tag: , ,

Vastu indiano[Vastu indiano: il segreto della Ricchezza è a nordest della tua casa - Articolo di Tiziano Valentinuzzi]

Quando si sentono frasi del tipo “più soldi”, “più ricchezza” e “maggiori entrate” penso che tutti alzano le antenne immediatamente, me compreso ;) !

Pochi però sanno esattamente quali sono le mosse giuste da fare, una manciata tra questi sono quelli che sono pronti a farle e pochissimi di questi ultimi aggiungono l’ingrediente magico, ovvero credono fino in fondo di meritare la ricchezza.

In pratica, aumentare la propria ricchezza, quella vera, non è un’impresa facile.

Secondo me non esiste metodo più potente al mondo per attivare senza sforzi eccessivi il cambiamento nella nostra vita che modificare lo spazio intorno a noi.

Cambiare il colore di una stanza o la disposizione degli arredi è certamente più facile che cambiare qualche abitudine scorretta, di qualunque tipo essa sia.

Ecco perché credo che il Vastu indiano offra la più grande opportunità di cambiare vita definitivamente al minor prezzo possibile; infatti è il modo più semplice per attivare quello che io chiamo il “circolo virtuoso della creazione del benessere”, ovvero:

cambia lo spazio intorno a te, perché ciò influirà sulla tua mente, che imposterà le nuove abitudini corrette!

Cos’è il Vastu Indiano:

Il Vastu, definito da molti lo Yoga dell’Abitare, una vera e propria scienza dell’abitare ecologico dell’antica India, parente strettissimo del più conosciuto Feng Shui, è un codice di linee guida efficienti e semplici da applicare alla propria casa che risale a più di 5000 anni fa.

A questo punto mi sento in dovere di sgombrare il campo da qualsiasi fraintendimento:

se sei tra quelli che pensano che è possibile migliorare se stessi e il proprio livello di prosperità semplicemente NON FACENDO E NON CAMBIANDO NIENTE, allora le indicazioni che seguono NON TI SERVIRANNO PROPRIO A NIENTE!

Chiarito questo, vediamo che cosa può fare il Vastu per  le nostre finanze ;)

Vastu Indiano e Ricchezza:

Prima di tutto bisogna individuare la zona nordest della casa.

Servirà una bussola per individuare il nord.

Alla fine ti troverai uno schema come quello della figura qui sotto in cui avrai determinato esattamente quale area della tua casa è quella nordest (qui sotto la zona azzurra  della piantina con scritto NE).

Vastu

Bene, secondo il Vastu questa è l’area della lungimiranza e della saggezza, infatti è la zona che viene normalmente consigliata per la meditazione e la ricerca dell’ispirazione.

Ma che c’entra con i soldi allora?

Oltre dieci anni di studio e di esperienza diretta sul campo con le consulenze Vastu mi hanno insegnato che il vero problema che generalmente tutti abbiamo non è quello di fare i soldi, ma quello di non buttarli e di usarli coscientemente.

Solo così, infatti, ovvero imparando a rapportarsi correttamente con il denaro e la ricchezza, si diventerà VERAMENTE ricchi.

Altrimenti (e succede più spesso di quanto si possa credere!!) i guadagni facili possono diventare velocemente fallimenti rovinosi.

La ricetta Vastu per la prosperità è fatta di due ingredienti principali.

Vastu Indiano: 2 ingredienti per la Prosperità

Il primo ingrediente consiste nel creare nell’area nordest della casa una “Zona di Tranquillità”, ossia un luogo dedicato alla connessione con la parte più profonda di noi, un altare all’energia principale dello spazio vivente.

La zona nordest della casa deve essere il più aperta e libera possibile, anche gli arredi non devono essere troppo pesanti (quelli meglio posizionarli a sudovest).

Si può fare con un tavolino e una sedia, dei cuscini, una mensola, una zona per la meditazione, un semplice tappeto… questi sono solo esempi, la creatività e la scoperta di ciò che è meglio per noi stessi è uno dei fondamenti del Vastu indiano (che io chiamo il primo cerchio ;))

In questa area non dovranno mancare una fontanella con acqua sempre limpida e simboli, quadri, statue o quant’altro sia di ispirazione e guida nella nostra vita.

Non accendere (o fallo il meno possibile) candele in questa zona.

Al massimo un piccolo lumino, ma senza esagerare col fuoco, in quanto secondo il Vastu indiano, qui siamo nel quadrante dell’acqua.

Passa minimo 5/10 minuti al giorno in questa zona o almeno vai a guardarla per un attimo ogni giorno, anche prima di coricarti la sera.

Se avrai dei risultati mi farà molto piacere se lasci qui sotto il tuo commento.

Il secondo ingrediente è evitare come la peste i Killer del Vastu: il disordine e la sporcizia.

Non sottovalutare questo aspetto.

Disordine e sporcizia non solo hanno tutta una serie di conseguenze sulla salute sia fisica che mentale, ma mandano costantemente un messaggio di disorganizzazione e di fallimento alla tua psiche.

Disponendo la tua casa secondo le linee guida del Vastu la renderai già da subito più organizzata e facile da tenere pulita e ordinata.

Naturalmente ogni caso va studiato nel dettaglio, ma la semplice applicazione dei due ingredienti che ti ho svelato qui sopra permette di migliorare la propria capacità di attrarre e soprattutto di saper conservare la ricchezza.
Per approfondimenti e per conoscere meglio Tiziano

[Vastu indiano: il segreto della Ricchezza è a nordest della tua casa - Articolo di Tiziano Valentinuzzi - www.CasaVastu.it]

PS

Se ti è piaciuto Vastu indiano: il segreto della Ricchezza è a nordest della tua casa, e se pensi che piacerà anche agli amici, segnala questo articolo su FACEBOOK, clicca sul pulsante blu qui in basso

ISCRIVITI alla NEWSLETTER!

Se ti è piaciuto questo articolo, iscriviti qui per ricevere gli aggiornamenti gratuiti (e gli ebook OMAGGIO):

Ti è piaciuto questo articolo?

Se ti è piaciuto e credi che possa arricchire anche i tuoi amici,condividi su Facebook (o sugli altri social): clicca sui pulsanti qui in basso.La Condivisione della Ricchezza è il primo passo per vivere in un mondo di Abbondanza!Ogni Tua condivisione è apprezzatissima,Grazie mille! :)






49 Commenti
  1. Tiziano, è veramente uno spettacolo questo articolo!
    :-)
    Ti dico solo che non vedo l’ora di applicare il tutto!
    ;-)
    Ti farò sapere appena ci saranno miglioramenti…
    :-)
    1abbraccio e benvenuto tra gli autori di questo blog!
    Josè

  2. Interessante! provvedo subito! proprio in quel punto accendo ogni tanto un incenso o una candela…
    Grazie Tiziano e Josè
    Anna

  3. Per me è un onore aver potuto contribuire a questo sito internet pieno di risorse e strumenti evolutivi di grande efficacia.
    Per questo motivo, Jose, sono io a ringraziarti e complimentarmi per lo splendido lavoro.

    @Anna: un incenso e una candela vanno benone, importante non abbondare troppo con il fuoco ;)

  4. morgana

    ….scusate la mia…impreparazione , maaa in ogni stanza c’è un nord-est, o sbaglio!? perciò come fare a trovare quello giusto????
    perdono mi disoiace grazie per la spiegazione
    morgana

  5. @ morgana:

    C’è un solo nordest per tutta la casa, calcolato in base al centro della casa, e poi c’è un nordest per ogni stanza rispetto al centro della stanza… nell’articolo sto parlando del nordest della casa ;)

  6. Anna ha scritto:

    Grazie Tiziano e Josè

    Prego!
    :-)

  7. lucio

    caro josè e tiziano innanzi tutto vi ringrazio entrambi per il vastu che non conoscevo ed ora piu’ che mai lo applichero’perche’ ne ho veramente bisogno in tutti i sensi.Se funzionera’vi benediro’ per tutta la vita e saro’ un buon testimone al proposito,un abbraccio di cuore lucio

  8. michele

    ottimo articolo …. non ne ero a conoscenza
    grazie Jose’

  9. Interessante! La parte nord-est della mia casa si trova nella camera da letto : si può mettere la fontanella,che dovrei interrompere la notte x avere silenzio? Inoltre la mia casa è su due piani, quindi anche nella parte sottostante c’è un nord-est:dovrei allestire entrambi gli ambienti?Grazie. mariateresa

  10. Che bello! Non avevo mai sentito parlare di Vasto e da anni dico che vorrei comprarmi una bussola… è arrivato il momento per prenderla!
    Grazie Tiziano!

  11. arianna estela

    Ciao Jose complimenti per l’articolo che trovo non solo interessante ma stimolante.Ringrazio Lucio che e ‘chiaro nel mostrare questi piccoli ma tanto efficaci accorgimenti per il miglioramento della nostra vita . A occhio mi sono calcolata il mio nord est ed e’ nell’entrata principale ,la parte est rimane nell’angolo dove c’e una finestra un’entrata corridoio non grande in quell’angolo ho una libreria,mi sa che dovro’ toglierla, dalla porta ingresso ho un belliss.specchio in cristallo mol e un mobile ,l’altarino dalla finestra va bene?quali oggetti posso inserire?mi piace la filosofia vasto tanto che sono interess all’architettura cioe all’acquisto di una casa so che c’e un complesso di villette a Pombia mi confermi? grazie Arianna

  12. arianna estela

    Ti chiedo scusa TIZIANO e te che intendevo senza togliere nulla a lucio chiedo scusa a tutte e due

  13. Grazie…davvero molto interessante….e coerente con la natura dei soldi… ed la direzione del flusso di energia ! Grazie Tiziano e grazie Jose’ Vi Amo !

  14. Marta

    …nel lato nord-est del mio appartamento ho proprio la cucina!
    E’ lunga 5 metri e non posso certo spostarla…è un bene o un male??

  15. morgana

    @ TIZIANO
    Grazie Tiziano, ti chiedo scusa , la tua spiegazione è….stata chiara,perdonami e grazie
    aloha morgana

  16. Michael

    Ah molto interessante! Ero a conoscenza del feng-shui anche se solo di nome in realtà e non avevo mai sentito parlare del Vastu! Nel nord-est della mia casa invece si trovano rispettivamente lo sgabuzzino (troppo piccolo e pieno di cose) e il bagno. Vorrà dire che ne terrò conto per un domani (spero il più vicino possibile) quando riuscirò ad andare a vivere per conto mio, così potrò organizzare bene la casa sin da subito ;-)
    Sicuramente faccio subito un salto su CasaVastu.it Grazie ancora!!!

  17. è l’angolo dove mi meto a lavorare con il Pc interessante
    grazie dei consigli
    un abbraccio jonathan

  18. Salve a tutti. Allora se ho capito bene il punto a nord-est non è il punto per attirare la ricchezza ma bensì un punto dove meditare, pensare, lavorare e cercare ispirazione. Il fengh shui, secondo quello che si diceva in un post qui sul blog tempo fa, colloca il punto della ricchezza, nell’ultimo angolo a sinistra della casa tenendo conto che il punto di partenza è l’ingresso. Quindi non può essere il solito. Nel mio caso infatti il punto a Nord est è il primo angolo della casa il punto “ricchezza fengh shui” è il secondo. P.s comunque devo dire che il punto a nord est è uno dei miei preferiti da sempre, sotto una finestra, con il divano lungo e a pochi metri cè il caminetto. :)

  19. Foorte!! Io nella stanza nord-est di casa mia, che è una piccola camera in mansarda ci dormo , tengo tutti i miei libri le mie chitarre ,faccio meditazione e gli esercizi del millionaire mind ,è lì che c’è il mio angolo spirituale.
    ho anche ascoltato un audio intervista di Tiziano ,moolto interessante:)

    Una cosa che devo migliorare sicuramente è l’ordine ,è deciso! Domenica si mette in ordine.

    Grazie
    Namastè

    P.s. in quella stanza ci sono anche i miei barattoli (quelli del corso di Eker) e domani uno si svuota ,quello delle donazioni.:)

  20. @ lucio:
    @ michele:
    @ claudia mancini:
    Prego!
    :-)

    @ arianna estela:
    Grazie!
    :-)
    Giro i meritati complimenti a Tiziano!
    :-)

    @ Simone:
    Ottima osservazione, sono curioso di sentire cosa ne pensa Tiziano!
    :-)

  21. @ lucio:
    Tienici aggiornati ;)

  22. @ maria teresa:
    Si va bene se interrompi la fontana di notte. Tieni conto che se hai il nordest anche al piano inferiore, puoi benissimo usare quello per mettere la fontanella ;)

  23. @ arianna estela:

    Si, credo che la libreria, se si trova a est bisognerà metterla da qualche altra parte. Però attenzione a calcolare a occhio le direzioni, meglio seguire per bene le istruzioni di questo articolo. A volte l’apparenza inganna. Gli oggetti da mettere sull’altarino dipendono dalla tua sensibilità, devono avere per te un profondo significato di connessione con il cosmo e con la tua parte più intima. Il villaggio di cui parli lo conosco per sentito dire, non so se è stato realizzato. Comunque sappi che puoi costruire una casa Vastu dove vuoi ;)

  24. @ Marta:
    La cucina a nordest non è nel suo posto “naturale”. La cucina ovviamente non si può spostare, ma prova a vedere se riesci a creare comunque l’angolino di cui si parla a nordest.

  25. @ Simone:
    Eh eh, il sistema Feng Shui di cui parli prende come punto di riferimento la porta principale della casa e la sua data di nascita. Anche se il Vastu considera anche due ulteriori VastuPurushaMandala rispetto a quello fisso non fa “variare” i significati delle zone della casa per le diverse case, ma solo in base alle persone che vi abitano. Le energie della casa, secondo il Vastu, vanno gestite in base al momento che stiamo attraversando e alla direzione che stiamo considerando (vedi i 4 cerchi del Vastu). Comunque quella tua sensazione riguardo al nordest non è casuale… non credi? ;)

  26. @ MARCo:

    L’ordine è fondamentale!!! Non perdere tempo, agisci subito! ;)

    I barattoli di Eker dovresti metterli a nord, vedrai che differenza :D

  27. @ Tiziano:
    Grazie per la dritta ;)

  28. Dario

    Uhmm ?
    Ciao Josè, questa cosa della casa mi sembra davvero strana. Il perchè ?
    Segui il mio ragionamento :
    In questo momento della mia esistenza fisica, mi vedo incentrato in una personalità, la mia Dario. Ma io non sono solo Dario. Io sono un entità, un energia profonda dai vasti poteri. La mia esistenza e pluridimesionale, infatti esistono migliaia di miei se contemporanemaente a questa, tra vite che definirei per semplicità di linguaggio passate ed paralleli. Non solo questa mia entità e parte di ciò che tutto c’ è. Diviso per conoscere ciò che solo sapeva a livello concettuale . Ora in questa mia esistenza fisica so che il mio se consciente ( o come lo si voglia definire)crea costantemente questa illusione , questo camuffamento che è la vita. Crea dinnanzi a me i mobili, le stanze con cura e dettaglio. Nonostante tocco un oggetto che mi sembra solido, esso non lo è , è vuoto ! ( formato da atomi, che formati da particelle quali neutroni,protoni ed elettroni, ed scendendo in essi, c’è energia e l’ energia al microscopio è invisibile , vuota) Tra me escalmo,grande questa illusione nella quale mi muovo utilizzando i cinque sensi. Ora il mio compito è creare le esperienze che voglio provare per crescere ( ahimè, questo mondo non è ,e non sarà mai statico, ma solo dinamico, l’ evoluzione e l’ obiettivo)Bene e per questo abbiamo degli strumenti poderosi, il pensiero ed le emozioni.
    Ma fermiamoci un momento.
    Si pensa che alcuni poteri sono sovrannaturali e dati solo ad alcuni uomini, parlo di telepatia, bilocazione,fuoriuscita astrale,chiaroveggenza,realtà onrinica,passaggio tra i muri,levitazione,addirittura volo !
    Ma questi poteri li possediamo tutti noi. Detto questo si può chiedere che il muro sembra solido, ma è vuoto, ed e formato della nostra stessa energia, solo ad un livello vibrazionale diverso,provo a mettere una mano al suo interno ma è solido. Non basta secondo me avere una conoscenza concettuale su tutto ciò e questo vale anche per la LOA. Bisogna avere uno stato di consapevolezza elevato, non fare ma essere.
    Come fare per ottenere un tale stato ? Come essere ciò che non si conosce ?
    Leggendo alcuni libri sulla mente e su come ci autosabotiamo, mi rendo conto che ci sono dei problemi da risolvere.
    Alcuni dei miei sono ben visibili da ciò che già in passato ti ho scritto, basta leggere le mie parole (autoanalisi) per scorgere elementi di odio,dubbio, confusione. E finchè ne parlerò lo manifesterò.
    Ma non solo, mi da molto fatidio le recenti scoperte che ho fatto in quella che viene chiamato il se cosciente.
    MI DA FASTIDIO IL FATTO CHE VIVA PIU’ VITE CONTEMPORANEAMENTE
    MI DA FASTIDIO LA REINCARNAZIONE (non vedo il momento di perire e cosa torno di nuovo qui !!! )
    MI DA FASTIDIO ESSERE TUTTO UNO CON TUTTI ED IL TUTTO
    NON MI PIACE L’ IDEA DI QUESTA LOA (ci si poteva inventare qualcosa di meglio)
    MI DA FASTIDIO SCOPRIRE VERITA’ COL CUCCHIAINO, E LE MIE DOMANDE RIMANGNO EVASE O RISPOSTE A META’
    Sono sempre stato fiero della mia indipendenza, della mia solitudine e del fatto che faccio rara vita sociale . Le persone (a parte alcune) non mi piacciono, e pensare che co creiamo insieme a più livelli mi fa girare le balle. Mi piacerebbe essere un entità a parte, lontana dal tutto, che genera da solo il suo mondo senza sottostare a regole delle varie realtà e di questo tutto. Ma so che ciò e improbabile, se faccio parte di ciò non potrò mai starne lontano, sarò costretto a tornare alla mia matrice.
    So che se non risolvo questi ed altri conflitti non farò mai bene, muorirò con la stessa miserabilità con cui sono stato generato, reincarnandomi in un altra personalità, ma Dario rimmarrà parte di me e del mio sviluppo, e ciò che non risolvo qui lo dovrò fare nella prossima vita, in un ciclo senza fine. Io in tutto ciò non ci vedo niente di divertente o amoroso, mi sembra una minaccia di un sistema che tende alla ….. come dire ……. schifezza !!!
    leggendo e guradando le foto di Yogagandha (non so se si scrive così ), mi viene da chiedere che cosa hai da essere così felice.
    Il tutto sta lì bello a paparanzarsi, ed noi a fare tutto il lavoro, ma che scenda lui e la finisca di rompere, se esistesse il diavolo sarebbe di certo più magnanimo ( da notare nella frase , che non ha senso visto che io sono una parte del tutto e di come e evidenziata la separazione dal tutto ).
    Credo forse di essere pazzo, visto che ho capacità di autocritica e di mettere in evidenza le scemenze ed problemi e conflitti che ho.
    Concludendo non credo nelle pietre, o di girarmi verso nord est per essere più incentrato,considerando che l’ energia e tutto ed ovunque non credo che ci sia bisogno di oggetti o posti specifici. Se ho il potere di creare posso farlo dovunque sia che sia sul kilimangiaro o in un ghetto violento. Perchè se ciò non fosse vero, allora si va contro la maggior parte delle leggi sia nei libri che in questo blog descritti.(anche se bisogna considerare che se uno crede in ciò otterrà per lui le prove della sua credenza )
    Un saluto Josè .
    ( non credo di aver bisogno di psichiatri o guru, finchè schiferò la mia stessa esistenza e la mia origine , non totalmente compresa al 100 percento e alle domande rimaste evase, non farò altro che ballare la danz a del male )
    Non ho l’ arroganza di sapere tutto, e so che mi mancano ancora tante cose da sapere che potranno un dì fare chiarezza su ciò,ed e per questo che mi rivolgo a te, ti considero in grado di farmi riflettere e capire, altrimenti non sarei qui a scrivere.

  29. @ Tiziano:
    Grazie per la risposta. Quindi da quello che dici tu e se ho capito bene questi angoli del “benessere” possono e sono variabili e non fissi. Variano infatti a seconda del momento della persona e della sua famiglia. Cmq ti confermo che anche quando avevo trovato l’angolo “della ricchezza” fengh shui in casa mia, ero stato cmq attratto prima da quest’altro angolo. Sposterò per un po di tempo il mio Buddha dell’abbondanza, le monete portafortuna e i cristalli luccicosi in quest’altro angolo e vediamo. P.s Al Buddha spiegherò che è quasi estate e che quindi si sposta per le vacanze. non vorrei se ne avesse a male per il trasloco. :)

  30. @ Dario:
    Ciao Dario.
    Avrai risposte precise quando ti farai delle domande precise.
    Cos’è che veramente vuoi sapere?
    Scriviti la domanda PRECISA su un pezzo di carta.
    Leggila ad alta voce.
    Se fossi la persona più saggia del pianeta, come ti risponderesti?

    Ecco, quella è la risposta giusta. ;-)

    PS
    Non pensare “ecco, lo sapevo, non mi hai risposto”.
    Forse non ho risposto come tu volevi, ma se FAI quella cosina che ti ho detto qui sopra, probabilmente inizierai a capire chi è che ha le risposte per te. ;-)

  31. Simone ha scritto:

    Quindi da quello che dici tu e se ho capito bene questi angoli del “benessere” possono e sono variabili e non fissi. Variano infatti a seconda del momento della persona e della sua famiglia.

    Diciamo che sono fissi ma che lo studio dettagliato della personalità di un certo residente può rivelare che l’area della casa che gli sta causando “problemi finanziari” è quella dell’energia personale e non proprio quella del denaro… quindi in questo senso variano…

    Comunque, vedrai che il tuo Buddha sarà MOLTO MOLTO contento, facci sapere ;)

  32. Trovo molto interessante questo articolo!

    Secondo me stare bene con se stessi è fondamentale per avere successo nella vita, e dedicare un pò di tempo a se stessi non può che fare bene…

    Purtroppo bisogna sempre essere attivi e pronti in qualsiasi momento a fare di tutto per vivere bene, ma ogni tanto un pò di tranquillità non guasta :-)

  33. Michela

    Carissimi Josè e Tiziano, buon pomeriggio.
    Vi ringrazio moltissimo per le istruzioni che date secondo le indicazioni del Vastu.
    Io ho scoperto che nella parte Nord est del mio appartamento c’è la camera delle mie figlie. Per me sarà un pò difficile togliere i mobili
    che contiene quella camera, anche perchè, essendo in due.. (ma ho tre figlie) ho lasciato a loro la camera più grande.. Io sono sola e ho occupato una camera piccola,nell’altra ancora c’è mia figlia maggiore.. Come dicevo, in questa camera, essendo la più grande di casa, ho sistemato due armadi che non ci sarebbero stati in altre stanze, ed essendo in quattro ( e tutte donne per di più….) gli armadi sono fondamentali.. come è fondamentale per me cercare di mantenerle dignitosamente.. ecco perchè ascolto e leggo tutto ciò che pubblicate… i vari articoli ecc.. per favore mi date un consiglio su come posso sistemare il piccolo altare che mi dite di fare?? Ci tengo moltissimo e voglio cercare di imparare e capire il più possibile… Vi ringrazio infinitamente per il tempo che mi dedicherete, se vorrete rispondermi..
    Grazie.
    Michela

  34. @ Sara:
    @ Michela:
    Grazie ragazze, giro tutti i complimenti al bravissimo Tiziano, nella speranza che vorrà allietarci con qualche altra chicca su questo interessantissimo mondo del vastu!
    :-)

  35. Sara ha scritto:

    Trovo molto interessante questo articolo!
    Secondo me stare bene con se stessi è fondamentale per avere successo nella vita, e dedicare un pò di tempo a se stessi non può che fare bene…
    Purtroppo bisogna sempre essere attivi e pronti in qualsiasi momento a fare di tutto per vivere bene, ma ogni tanto un pò di tranquillità non guasta

    Completamente d’accordo, uno dei più importanti obiettivi del Vastu con gli interventi in casa è di riconnetterci con la parte più profonda di noi, è da lì che tutte le trasformazioni possono avvenire in modo duraturo ;)

  36. @ Michela:
    Se hai la camera delle figlie a nordest con due armadi grandi, e non puoi cambiare la funzione della stanza, allora dovresti lavorare sulla stanza stessa. Cerca di mettere gli armadi dalla parte sudovest della stanza e di lasciare libera la parte nordest. Ovviamente a quel punto molto probabilmente dovrai mettere la testa dei letti a est, ma visto che dici che è grande forse riuscirai anche a sud. A quel punto si libererà un angolo a nordest che potrà diventare una zona di tranquillità… va bene anche se è piccola. Essendoci le figlie dovrà essere accettato anche da loro e quindi dovranno partecipare alla sua realizzazione, seguendo le indicazioni dell’articolo qui sopra ;)

  37. Io ho una casa rettangolare, ovvere parecchi stretta e lunga 4,30m x 15 m . Diventa difficile trovare il nord est, a meno che non si divida la casa in spicchi a partire dal centro. Cosa ne pensi tu?
    Grazie in anticipo

  38. @ Mirko:
    Ciao Mirko,
    per individuare correttamente le aree della casa devi trovare il nord e il centro dell’abitazione e poi puoi individuare le aree.

    A questo indirizzo http://www.casavastu.it/areariservata/aff/go?r=10 trovi un videotraining gratuito che ti spiega in termini semplici e immediati come fare, sarebbe troppo lungo ripeterlo in questa sede ;)

    Tutti quelli che hanno usato quel videotraining hanno poi trovato con facilità le aree della casa ;)

  39. flora

    ma se il vastu indiano porta richezza, perchè ci sono così tanti poveri in India?
    grazie flora

  40. @ flora:

    Ciao Flora,
    dato che ho solo lo spazio di un commento sarò breve, ma presto scriverò un articolo di approfondimento sul sito http://www.casavastu.it/areariservata/aff/go?r=10 .

    Devi sapere che purtroppo il sistema di conoscenza in India è stato corrotto da molti anni, diciamo specialmente dalla dominazione inglese.

    Per cui oggi in India si costruisce poco secondo il Vastu, purtroppo.

    Nei villaggi (l’ho visto con i miei occhi) si vive invece ancora con lo spirito della cultura vedica e ci sono ancora i mastri costruttori che conoscono il Vastu.

    Benché le persone non siano ricche nel senso dei soldi, lo sono dentro e vivono una vita felice e serena. Per me questa è Ricchezza Vera.

    Dopotutto la ricchezza sta nel tempo e non nel denaro. :)

    La maggioranza dei poveri in India è concentrata nelle bidonville nelle grandi metropoli, altro che Vastu! :(

    In più c’è un’altra cosa da dire, che spesso ricordo durante le mie conferenze: non esiste Vastu che tenga se dentro hai decido di optare per la povertà.

    Il Vastu ti aiuta aprendo delle porte, dandoti l’energia giusta: ma se non hai intenzione di attraversare quella porta, non c’è storia ;)

    Grazie ancora per l’opportunità che mi hai dato di parlare di questo argomento a cui tengo così tanto.

  41. Ciao Tiziano,
    Le tue informazioni mi mettono in crisi: allargamento su due piani con scala a chiocciola situata in area est con sbarco in area ovest, cucina area nord est/est, bagni a sud est (2) e 1 a sud ovest. Camera da letto a sud, sudio a nord. Sono una collezionista appassionata di antiquariato ed arte, quindi la mia casa e’ piena di oggetti preziosi e mobili e tappeti tutti antichi che amo. C’è chi sostiene che i pezzi antichi conservino le negatività e le positività di chi li ha posseduti…. Cosa dovrei fare?
    Poi la casa al mare mi pare un altro concentrato di errori, ma in sintesi ti chiedo se ci sono degli accorgimenti per minimizzare errori di struttura immodificabili architettonicamente. Grazie 1000!
    Daniela

  42. Ciao Daniela,
    quello che dici è tutto vero, anche per quanto riguarda il discorso degli oggetti.

    Come spiego nel metodo multimediale “La tua casa in armonia per sempre” c’è sempre un modo “per partire” dalla propria casa ed applicare degli accorgimenti per migliorarne le energie.

    Anche piccoli e semplici ritocchi possono fare una grande differenza nella vita delle persone.

    Oggi ho fatto una consulenza in cui un cliente mi ha detto che solo cambiando colori e arredi della camera da letto ha potuto risolvere una situazione difficile in famiglia.

    Questo non significa ovviamente che quando hai qualche problema ti metti a spostare mobili a destra e sinistra finché non cambia qualcosa, ma è per dirti che una piccola modifica può avere come risultato un grande cambiamenti nella vita.

    Oltre a questo l’energia personale, un sonno migliore, meno stress, ecc. possono dipendere enormemente dalla distribuzione delle stanze in una casa, dalla sua illuminazione e dalla “vivibilità” dei percorsi interni.

    Non per ultimo, la “leggiadria” degli spazi, che si ottiene con un buon spaceclearing, è da tenersi in buon conto.

    Avere la casa piena di oggetti può non essere completamente negativo per la vivibilità di uno spazio, ma tendenzialmente tende ad esserlo.

    So di persone che dopo aver collezionato per tanti anni hanno deciso di disfarsi di certe collezioni (non buttando ma vendendo o regalando ad altri appassionati, o creando o regalando a musei) che poi si sono sentite molto meglio e hanno creato spazio per qualcos’altro nella loro vita.

    Ovviamente qui tocchiamo la sfera personale ed è giusto che ognuno faccia le sue scelte.

    Comunque volevo concludere dicendoti di non allarmarti, la casa che hai ora è il punto di partenza, non esistono situazioni disastrosa in cui nulla può essere fatto…

    …un po’ come nella vita, da qualsiasi punto si parte, c’è sempre qualche passo da fare. Il vero problema è “quando faremo quel passo?”.

    La risposta migliore, forse, sarebbe di farlo subito! Ma chissà… ;)

    Spero che la mia risposta sia stata utile.

  43. NORMA

    salve mi hanno regalato un acquario e mi hanno detto per la ricchezza di metterlo a sud est ,ma io li ho la porta ,mi capita molto più ad est se voglio metterlo in quell aerea ,in camera non si può ma avrei lo stesso problema perchè ho la finestra ,dove posso metterlo per la richhezza grazie

  44. Ciao Norma,
    eviterei il sudest per l’acquario che è l’area del fuoco. Piuttosto lo posizionerei nel quadrante nordest dell’acqua ;) Benissimo anche nell’area nord della casa, ma non so se per i pesci vada bene ;)

  45. NORMA

    grazie tiziano per la risposta ,ma qui a tenerife cè qualcuno che si occupa di questo? perchè i pesci a nord potrebbero non andare bene?tu vieni mai a tenerife? ti ho chiesto l amicizia su fb,grazie

  46. Ciao Tiziano, ho acquistato, scaricato e studiato il tuo materiale. Complimenti!
    Sono però in difficoltà perché non riesco a trovare una soluzione per il nordest. Vivo in un attichetto semimansardato a Roma, luminosissimo perché tutte le finestre sono dei velux tranne quelle della cucina che danno sul terrazzo, ho quindi luce naturale in abbondanza. La parte corrispondente al nordest, secondo me, è la parte più spiovente della casa, 60/70cm di altezza, una parte è adibita a ripostiglio. Quella che più mi preoccupa è una piccola stanza adiacente al bagno (anch’esso a nordest), che ho arredato con mobili bassi, che spero di cambiare presto, sono in realtà contenitori per i giochi di mio figlio che ha 7 anni. Di questa stanza ho un bruttissimo ricordo, perché ci ha vissuto mio marito, che dopo una lunga malattia (tumore alla vescica) è deceduto in ospedale. Lui voleva dormire li, per evitare di disturbare me ed il bambino, amava stare li tranquillo. Ho cambiato tinta alle pareti (avana), ed ho creato per mio figlio una stanza giochi, anche se è veramente piccolissima e con una trave a vista. Pupi darmi qualche suggerimento, per favore? Al più presto, appena potrò vorrei da te una consulenza, perché vorrei anche “attivare” il terraz0 che al momento è assolutamente privo di piante e con una veduta di innumerevoli antenne che ho davanti. Sia a cameretta di cui ti ho parlato e il terrazzo, hanno le antenne del palazzo di fronte che ci “guardano” come soldatini. Un caro saluto, Patrizia. Grazie

  47. Ciao Patrizia,
    utilizzare la stanza a NE per i giochi del bambino è tutto sommato una buona soluzione nel tuo caso.

    Capisco il fatto che ti procuri brutti ricordi ma se è quella a NE rimane comunque una stanza molto importante della tua casa.

    Hai fatto bene a ritinteggiarla e ad arredarla con mobili bassi.

    Credo che andare a giocare con il tuo bimbo in quella stanza potrebbe iniziare a sciogliere in modo positivo i ricordi associati.

    L’energia del NE è molto potente e benefica.

    Un caro saluto,
    Tiziano.

  48. patti

    Complimenti veramente tutto molto interessante, io pero’ ho un grosso problema ad individuare la zona n/e perche ‘ la mia casa e’ composta da tre coni di trulli e la restante parte piu’ moderna e’ piu o meno quadrata , credo che a n.e ci sia il trullo che e’ pero’ la camera da letto, Secondo i tuoi preziosi consigli nelle camere niente acqua , inoltre essendo totalmente in pietra ogni giorno accendo le candele che creano. Una bellissima atmosfa, ma come poso risolvere secondo te ?

  49. Ciao Patti,
    se da una parte è vero che utilizzare l’acqua nelle camere normalmente non va bene, anche perché di notte magari preferisci il silenzio, dall’altra nel tuo caso specifico, essendo la camera da letto a NE te la consiglierei comunque.
    Magari tieni semplicemente un vaso di acqua fresca, che avrai cura di cambiare regolarmente, magari ogni giorno, nell’esatto nordest. Puoi anche bere quell’acqua, ovvero usare una caraffa di acqua fresca sempre a disposizione, anche per la notte.

    Se puoi utilizza i colori sul giallo e tutte le sue tonalità, anche sul dorato, in quella camera da letto.

    Accendere delle candeline a NE per fare atmosfera non viola il principio degli elementi, basta che non fai un falò :)

    Un caro saluto,
    Tiziano.

LASCIA IL TUO COMMENTO

Inserendo il tuo commento dichiari di aver letto le Blog Policy.
Vuoi far comparire la tua foto nel commento?
Ecco Come impostare la foto nei commenti sul blog.

Current day month ye@r *