Pasquale Foglia: La Felicità a portata di mano – Recensione

Pasquale Foglia La Felicità a portata di mano – Recensione[Recensione del libro “La Felicità a portata di mano” a cura di Stefania Siani]

Secondo Pasquale Foglia la cosa più sbagliata e tragica che possiamo fare è quella di auto-criticarci ed ingiuriarci ed in generale pensare male di noi stessi quando le cose vanno male, perché non solo ci sentiremo insoddisfatti e angosciati, ma ripetendoci più volte le stesse cose finiamo per attirale ancora di più.

Noi siamo condizionati in ogni aspetto della vita dai nostri pensieri: il pensiero è tutto!

Occorre avere sempre un atteggiamento positivo verso la vita!

Da qui il sottotitolo del saggio “Tutto dipende dalla qualità dei tuoi pensieri”.

Ma siccome i pensieri sono spontanei e involontari, come la mettiamo?

Pasquale Foglia: La Felicità a portata di mano

Pasquale suggerisce che per prima cosa non dobbiamo prendere cattive strade o cattive abitudini, altrimenti si creano vie neurali nocive che producono inevitabilmente pensieri negativi!

E se l’abitudine dei pensieri negativi ce l’abbiamo già, chi ce la dà la forza per scacciarli?

Pasquale Foglia suggerisce la regola delle tre “A”: accettarsi, approvarsi, amarsi nonostante tutto!

E propone una frase potenziante per neutralizzare i pensieri negativi:

“Io mi amo, mi approvo e mi accetto totalmente anche se…

le cose per ora non vanno bene”.

Questa semplice frase ripetuta molte volte, tutte le volte che ci sorprendiamo a pensare male di noi stessi, è quasi sempre sufficiente a far affiorare pensieri positivi o almeno neutri.

Nella vita, così come nei campi, si ottiene soltanto quello che abbiamo seminato.

Pertanto occorre sempre impegnarsi a fondo ed acquisire molte conoscenze con la consapevolezza che senza sacrifici si conclude poco nella vita!

Successo e fallimento sono due facce della stessa medaglia, il che significa che chi smette di osare per paura di fallire e di restare umiliato per l’ennesima volta, non perverrà mai al successo!

E il secondo capitolo del saggio è molto esplicativo: “È la paura che ci fotte!

Il trucco da adottare per stare bene è considerare ogni fallimento come un passo obbligato verso la realizzazione dei propri sogni!

L’errore più grande non è fallire, scrive Pasquale, ma smettere di mettersi in gioco dopo l’ennesimo fallimento, perché proprio allora siamo vicini alla meta e non potremo più fallire!

L’errore non è tanto fallire, ma sentirsi in colpa e inadeguati a causa dei fallimenti!

La realtà generale è questa: per arrivare in paradiso si deve passare obbligatoriamente attraverso l’inferno!

Non bisogna mai smettere di essere intraprendenti e di fare esperienza!

Dunque, essere felici o meno è un problema di scelta, di conoscenze e di convinzioni, o meglio di buone abitudini!

Pasquale Foglia: La Felicità a portata di mano – Conclusioni

Trovo il dottor Pasquale Foglia veramente originale e coraggioso nel VI capitolo del libro intitolato “La sfortuna è la tua fortuna” e ancora più sorprendente e ardito nel capitolo successivo intitolato “Dal male nasce il bene”, leggendo i quali rivoluzioniamo in positivo la nostra vita, ossia impariamo ad accettare con maggiore consapevolezza gli alti e bassi della vita che non risparmiano nessuno!

E nella quarta di copertina conclude che per cogliere la felicità bisogna stare attenti agli eccessi!

La felicità a portata di mano… Tutto dipende dalla qualità dei tuoi pensieri!

[Recensione del libro di Pasquale Foglia “La Felicità a portata di mano” a cura di Stefania Siani (puoi acquistarlo in questa pagina)]

PS

Se ti è piaciuto “Pasquale Foglia: La Felicità a portata di mano – Recensione”, clicca sul pulsante blu e Condividi su Facebook, grazie! 🙂


Leggi anche questi Articoli: