Ho-oponopono: il Dr Hew Len intendeva questo:

Pubblicato da Jose' Scafarelli
Tag: , , ,

Dr Hew Len

[Ho-oponopono: il Dr Hew Len intendeva questo - Articolo di Josaya]

In giro sul web ci imbattiamo sempre più spesso in post che raccomandano di praticare Ho-oponopono con applicazione, concentrazione e focalizzando più intensamente possibile la ‘cosa da mettere al posto giusto’.

Beh con questo post vogliamo ribadire, in contrapposizione a quella accennata qui sopra, la nostra ferma e sperimentata posizione, che deriva direttamente dagli insegnamenti di Morrnah Simeona e del Dr Ihaleakala Hew Len:

Non è assolutamente necessario essere concentrati in Ho-oponopono, è molto più importante essere Allineati, ma anche questo è un livello al quale attraverso Ho-oponopono si può arrivare.

Infatti per le persone davvero allineate, la manifestazione della vita ideale e prospera è fluida ed automatica, senza alcun bisogno di lambiccarsi il cervello, perchè i loro desideri sono esattamente il linea con il meglio per loro stessi e per gli altri.

Purtroppo non tutti sono al corrente (perché non è una cosa che è stata chiaramente riportata da Joe Vitale nei suoi scritti, documenti che sono spesso l’unica fonte di conoscenza per molti italiani, (anche tra quelli che la insegnano) su questa tecnica potente) che ciò che davvero permette ad Ho-oponopono di essere la tecnologia infallibile che è, è l’INTENZIONE… non assolutamente la concentrazione.

L’intenzione deriva appunto dall’allineamento mentale/spirituale/emozionale, mentre la concentrazione (utile certo, non diciamo di no) è un meccanismo puramente mentale ed egoico.

Poi l’efficacia e i tempi di realizzazione dipendono da molte altre variabili (aspettative, sentimento, allineamento, fiducia, consapevolezza, blocchi, credenze ecc..)

Ma l’intenzione è la chiavetta di accensione….

Ho-oponopono, Dr Hew Len e Intenzione

In sostanza ho-oponopono funziona sempre infallibilmente, solo per il fatto che lo si pratica, perché solo il fatto di praticarlo, presuppone l’intenzione di farlo funzionare, per quanto scettica essa sia.

Ovviamente se il praticante è inoltre allineato con se stesso, quindi ha coscienza, sub coscienza e super coscienza in armonia tra loro, allora il processo possiede una forza di propulsione inarrestabile!

Ammettiamo che la concentrazione, può in qualche modo accelerare il processo, ma stiamo attenti che anche la concentrazione rischia di portare con sé elementi rallentanti, come la sensazione di sforzo, di fatica, l’ inadeguatezza ecc…

Invece sappiamo bene che sia il Dr Hew Len che il Dr Kahili King, sono molto legati al concetto di leggerezza e di fluidità nella pratica sia spirituale che materiale.

Il Dr Hew Len in particolare non ha mai smesso di ripetere quanto sia importante la pratica costante, anche automatica, abitudinaria se vogliamo, che ci porta a ripetere il mantra continuamente, paradossalmente egli sostiene che è importante farlo anche se non abbiamo un problema specifico da risolvere (perciò nessun obiettivo specifico sul quale fissare la nostra attenzione/concentrazione)!

Il concentrarsi sul problema inoltre spesso rischia di portare con sé tutte quelle sensazioni bloccanti che ci fanno appunto vivere la situazione come problema, invece un ulteriore carburante ad Ho-oponopno è dato dal vivere i “problemi” come opportunità e non come inconvenienti, fastidi, disguidi, scocciature, per non dire disgrazie o tragedie.

Ho-oponopono, Dr Hew Len e la Gratitudine

La gratitudine per l’opportunità che ci si presenta è molto molto potente in ogni campo della manifestazione, lo sappiamo bene, in Ho-oponopono è un fortissimo propulsore, ovviamente… ma il problema deve essere vissuto, sentito, percepito come opportunità, con gratitudine e riconoscenza e totale amore ed accettazione verso noi stessi, altrimenti meglio non concentrarsi affatto sul “problema”, ma affidarsi completamente al divino attraverso la ripetizione automatica del mantra che comunque è sempre impregnata (anche se la nostra mente egoica non lo percepisce) di potentissima intenzione.

Quindi se ci arriva l’ennesima bolletta da pagare, magari inaspettata, magari molto più alta del previsto, partiamo dal presupposto che questo accadimento si verifica solo per darci l’opportunità di cambiare atteggiamento nei confronti della ricchezza, e andiamo a pagarla subito, con gioia, riconoscenza e gratitudine…

viviamolo come il segnale dell’agognata ripresa, perché se riusciamo ad assumere questo atteggiamento, la nostra situazione economica non potrà che migliorare.

Abbiamo già detto in altra sede come Ho-oponopono funzioni anche indipendentemente dalla consapevolezza!

Ho-oponopono: il Dr Hew Len intendeva questo – Conclusioni

Il Dr Hew Len, al seminario, a tutte le domande che riguardavano appunto il perchè, il come e il dove agiva Ho-oponopono, rispondeva sorridendo: Just do it!! (Fatelo!)

Ho-oponopono funziona sempre!

E funziona solo per il meglio.

E funziona anche con il denaro… ma questo argomento lo tratteremo in uno prossimo post… ormai qui l’abbiamo già tirata anche troppo per le lunghe [Aggiornamento: ecco i post di cui parla Josaya -Ho-oponopono e Ricchezza e Ho-oponopono e Denaro n.d.r.]

Josaya

[Ho-oponopono: il Dr Hew Len intendeva questo - Articolo di Josaya- www.Josaya.com]

PS

Se ti è piaciuto “Ho-oponopono, il Dr Hew Len intendeva questo”, Clicca sul pulsante BLU qui in basso e Condividi su Facebook, grazie :)

In giro sul web ci imbattiamo sempre più spesso in post che raccomandano di praticare Ho-oponopono con applicazione, concentrazione e focalizzando più intensamente possibile la ‘cosa da mettere al posto giusto’.

Beh con questo post vogliamo ribadire, in contrapposizione a quella accennata qui sopra, la nostra ferma e sperimentata posizione, che deriva direttamente dagli insegnamenti di Morrnah Simeona e del Dr Ihaleakala Hew Len: Non è assolutamente necessario essere concentrati in Ho-oponopono, è molto più importante essere Allineati , ma anche questo è un livello al quale attraverso Ho-oponopono si può arrivare. Infatti per le persone davvero allineate la manifestazione della vita ideale e prospera è fluida ed automatica, senza alcun bisogno di lambiccarsi il cervello, perchè i loro desideri sono esattamente il linea con il meglio per loro stessi e per gli altri.

Purtroppo non tutti sono al corrente (perché non è una cosa che è stata chiaramente riportata da Joe Vitale nei suoi scritti, documenti che sono spesso l’unica fonte di conoscenza per molti italiani, (anche tra quelli che la insegnano) su questa tecnica potente) che ciò che davvero permette ad Ho-oponopono di essere la tecnologia infallibile che è, è l’INTENZIONE… non assolutamente la concentrazione. L’intenzione deriva appunto dall’allineamento mentale/spirituale/emozionale, mentre la concentrazione (utile certo, non diciamo di no) è un meccanismo puramente mentale ed egoico.

Poi l’efficacia e i tempi di realizzazione dipendono da molte altre variabili (aspettative, sentimento, allineamento, fiducia, consapevolezza, blocchi, credenze ecc..) Ma l’intenzione è la chiavetta di accensione….

In sostanza ho-oponopono funziona sempre infallibilmente, solo per il fatto che lo si pratica, perché solo il fatto di praticarlo, presuppone l’intenzione di farlo funzionare, per quanto scettica essa sia.

Ovviamente se il praticante è inoltre allineato con se stesso, quindi ha coscienza, sub coscienza e super coscienza in armonia tra loro, allora il processo possiede una forza di propulsione inarrestabile!

Ammettiamo che la concentrazione, può in qualche modo accelerare il processo, ma stiamo attenti che anche la concentrazione rischia di portare con sé elementi rallentanti, come la sensazione di sforzo, di fatica, l’ inadeguatezza ecc… Invece sappiamo bene che sia il dr Hew Len che il Dr Kahili King, sono molto legati al concetto di leggerezza e di fluidità nella pratica sia spirituale che materiale.

Il Dr Hew Len in particolare non ha mai smesso di ripetere quanto sia importante la pratica costante, anche automatica, abitudinaria se vogliamo, che ci porta a ripetere il mantra continuamente, paradossalmente egli sostiene che è importante farlo anche se non abbiamo un problema specifico da risolvere (perciò nessun obiettivo specifico sul quale fissare la nostra attenzione/concentrazione)!

Il concentrarsi sul problema inoltre spesso rischia di portare con sé tutte quelle sensazioni bloccanti che ci fanno appunto vivere la situazione come problema, invece un ulteriore carburante ad Ho-oponopno è dato dal vivere i “problemi” come opportunità e non come inconvenienti, fastidi, disguidi, scocciature, per non dire disgrazie o tragedie. La gratitudine per l’opportunità che ci si presenta è molto molto potente in ogni campo della manifestazione, lo sappiamo bene, in Ho-oponopono è un fortissimo propulsore, ovviamente… ma il problema deve essere vissuto, sentito, percepito come opportunità, con gratitudine e riconoscenza e totale amore ed accettazione verso noi stessi, altrimenti meglio non concentrarsi affatto sul “problema”, ma affidarsi completamente al divino attraverso la ripetizione automatica del mantra che comunque è sempre impregnata (anche se la nostra mente egoica non lo percepisce) di potentissima intenzione.

Quindi se ci arriva l’ennesima bolletta da pagare, magari inaspettata, magari molto più alta del previsto, partiamo dal presupposto che questo accadimento si verifica solo per darci l’opportunità di cambiare atteggiamento nei confronti della ricchezza, e andiamo a pagarla subito, con gioia, riconoscenza e gratitudine… viviamolo come il segnale dell’agognata ripresa, perché se riusciamo ad assumere questo atteggiamento, la nostra situazione economica non potrà che migliorare.

Abbiamo già detto in altra sede come Ho-oponopono funzioni anche indipendentemente dalla consapevolezza! Il Dr Hew Len, al seminario, a tutte le domande che riguardavano appunto il perchè, il come e il dove agiva Ho-oponopono, rispondeva sorridendo: Just do it!! (Fatelo!)

Ho-oponopono funziona sempre! E funziona solo per il meglio.

E funziona anche con il denaro… ma questo argomento lo tratteremo in uno prossimo post… ormai qui l’abbiamo già tirata anche troppo per le lunghe

Josaya

ISCRIVITI alla NEWSLETTER!

Se ti è piaciuto questo articolo, iscriviti qui per ricevere gli aggiornamenti gratuiti (e gli ebook OMAGGIO):

Ti è piaciuto questo articolo?

Se ti è piaciuto e credi che possa arricchire anche i tuoi amici,condividi su Facebook (o sugli altri social): clicca sui pulsanti qui in basso.La Condivisione della Ricchezza è il primo passo per vivere in un mondo di Abbondanza!Ogni Tua condivisione è apprezzatissima,Grazie mille! :)






70 Commenti
  1. Grazie Josaya,
    questa premessa promette molto bene!
    :-)
    Poichè è la prima volta che si parla di Ho-oponopono qui su RicchezzaVera, magari nel prossimo post – quando parli delle applicazioni di questa tecnica per il denaro – potresti anche fare una breve introduzione sulle sue basi.
    ;-)
    Mi auguro di leggere presto il seguito… intanto ti ringrazio di cuore per questo bel contributo.
    :-)
    1abbraccio
    Josè

  2. Agli ordini Josè!!! Ahahahahaha… faremo il possibile!

  3. Paola

    non che sia importante ma volevo raccontare una cosa…
    Da un anno circa conosco Ho’Oponopono, pratico saltuariamente, in casa ho l’immagine del girasole e quelle quattro paroline ogni tanto le ricordo a me stessa.
    Un mese fa circa un gatto che avevo da poco si è incastrato nel tubo di aria forzata del termocamino, ho vissuto momenti di paura, veramente, l’idea del gatto bruciato mi faceva stare malissimo.. ho dovuto chiamare i pompieri ma mentre aspettavo accanto al fuoco spento e al camino rovente ho chiuso gli occhi e nell’impossibilità di fare altro, mi sono calmata e ho iniziato semplicemente a recitare Ho’Oponopono con l’intenzione di portare benessere al gatto.

    I pompieri hanno liberato il gatto pensando di trovarlo morto, beh, sta bene, ha solo un poco di tosse.

    E’ stato Ho’Oponopono? Non so. Ma so che ho desiderato profondamente e chiaramente, nessuna contraddizione nella mia preghiera, nessun ego o doppio gioco.

    Paola

  4. Che Ho’oponopono funzioni è fuori discussione. Personalmente c’ho cambiato casa, trovando una soluzione a Firenze a Pari prezzo di una stanza in appartamento condiviso, di un monolocale nuovo, arredato, luccicante e perfetto anche come orientamento magnetico. E questo dopo 5 anni che cercavo, consapevole della grandissima difficoltà di trovare qualcosa di simile, sopratutto per i costi esorbitanti. E’ accaduto quando ho prodotto il primo Video di Ho’oponopono Italiano e in circa 21 giorni…il regalo si concretizzò nella mia vita. ^_^
    L’intento (intenzione) è tutto. L’allineamento lo si può realizzare in vari modi.
    Richi

  5. Alessandro

    Grazie della condivisione, sempre mlt ispirante

  6. Maurizio

    @ Josaya:
    Cara Josaya, grazie per il tuo prezioso articolo!
    Dici che la cosa più importante sia la ripetizione del mantra.
    Mi chiedo: quanto farlo? e quando? C’è un numero di ripetizioni consigliate? In particolari momenti?
    Lavoro molto sull’allineamento personale, come recitare l’ HO’oponopono in modo efficace?
    Ti sarei molto grato se risolvessi questi miei dubbi.
    Grazieeeeee

  7. @ Paola che bellissima storia… non è stato ho-oponopono… sei stata tu!!! ;-D

    @ Richi… Smack!

    @Alessandro… grazie a te!

    @ Maurizio… non ci sono regole… tutto dipende da te… fai ciò che ti fa stare meglio… L’efficacia è la misura della verità (principio Huna)

  8. cinzia

    sono felice che nel giro di poco tempo ho conosciuto entrambi i siti :) buon anno

  9. luciana

    grazie,tutte esperienze moolto toccanti..
    è da un pò che anch’io “uso” Ho’oponopono..alcuni cambiamenti si stanno presentando,certamente,mentre “recito” le frasi mi sento sempre molto serena e se sono preoccupata o arrabbiata o comunque “toccata” da qualsiasi emozione negativa grazie all’ho’oponopono..torna l’armonia..
    mi piacerebbe conoscere il dott “E”
    chissà se verrà in Italia?
    buon HO’oponopono a tutti =)
    cari saluti
    luciana

  10. @ cinzia:
    Benvenuta!
    :-)

    luciana ha scritto:

    buon HO’oponopono a tutti =)

    Grazie, ricambio!
    :-)
    per il resto, giro le domande a Josaya che sicuramente è più informata di me su queste cose.
    :-)

  11. @ Luciana. Per il momento il dr Hew Len non ha in programma viaggi in italia… c’è venuto una volta nel autunno 2009… ma confidiamo che ci torni! Appena abbiamo notizie a riguardo le divulgheremo immediatamente!
    Un abbraccio e grazie

  12. giovanna

    ho-oponopono è entrato nella mia vita! risultati ancora non ne ho visti ma vado avanti voglio vivere serenamente gioiosamente con tutte quelle persone che mi stanno vicino! grazie per le vostre iniziative! mi dispiace perdonami ti amo grazie!

  13. @ giovanna… se non hao ancora visto risultati le possibilità sono due: o hai già la vita perfetta che vuoi, o devi aguzzare leggermente le “vista”… scherzo!! Un abbraccio e abbi fiducia nel meglio! ;-D

  14. morgana

    …gli amici Josaya mi hanno insegnato che ogni volta che si presenta un ‘problema’ devo pulire pulire pulire (ho la casa lucidissima ah ah ah )… e funziona, se ti fermi osservi e non giudichi, funziona,c’è anche una bella invocazione per pulire le memorie, aiuta a pulire e a far funzionare bene le cose che vuoi.
    @Josaya visto che sapete bene l’inglese, che avete modo di … conversare co Joe Vitali,avete provato a chiedere ‘chiarimenti’ sui suoi scritti???se ne ha divulgato ‘il seme’ ora lo deve annaffiare perchè cresca!!!!ah ah ah
    grazie grazie per questo ‘fidanzamento’ con Josè
    saluto il Divino che c’è in voi – aloha morgana

  15. @ morgana:
    Fataaaaa!!!
    Il seme ci pensiamo noi ad annaffiarlo! …è già un albero!
    Smack

  16. @ Giovanna.
    Ti voglio raccontare un aneddoto di vita vera. :)
    Alcuni di Voi sanno che un Gruppetto ben assortito su Facebook porta avanti una nuova versione di Ho’oponopono, chiamata “Ho’oponopono Italiano”, che viene praticata cantando…alcune canzoncine. Stabiliamo un Intento comune per il Gruppo a rotazione fra quegli argomenti che interessano un po’ a tutti. Al momento è in corso Un Ho’oponopono Italiano per trasmettere Amore agli oggetti della nostra vita.(casa, auto, moto, arredamento etc) Ebbene, una nostra amica, aveva la Lavastoviglie rotta, era pronta a chiamare il Tecnico… preoccupata per la potenziale spesa nn prevista, numero di telefono alla mano… ma dopo Ho’oponopono, la stessa sera, la Lavastoviglie – premendo start – è ripartita. :)
    Ora…sei anche libera di non credere…benchè il “non credere” non porta mai da nessuna parte, tuttavia, per chi ha difficoltà a credere, clicchi sul mio nick. C’è la testimonianza fotografata ;)
    Namastè <3

  17. morgana ha scritto:

    grazie grazie per questo ‘fidanzamento’ con Josè

    …ed io che pensavo di essere single!
    :-D

    @ Richi:
    Simpaticissima la testimonianza!
    :-D
    Grazie Richi!
    Aspettiamo i tuoi post sull’Ho-oponopono!
    ;-)

  18. morgana

    ciao a tutti, ieri sera ho ascoltato il programma sulla 7, c’era Paolini con il suo monologo e Lerner che commentava la memoria della Shoa-non so come si scrive-programma interessante, verso la fine mi è nata….udite uditeeeee…l’ennesima domanda del ca…..lo! nei vari paesi poveri dei sud-e non solo!- ci sono moltissimi ospedali-manicomiii- dove sono rinchiusi centinaia di matti, parlavano di eugenetica, quella disciplina che si propone il miglioramento della specie umana,………….perchè DR. KEV LEN non va li a ‘pulire”pulire”pulire’??????????ops ops
    morghi

  19. massimiliano

    ciao a tutti,sento dei cambiamenti a me riguardanti.. anche se è una decisione importante da prendere riguardante il lavoro, sento di essere in linea con quello che e piu giusto x me…non so stanno succedendo come coincidenze come se avessi bisogno di aprire una nuova fase..del resto i problemi come accenna il testo bisogna prenderli come un opportunità non come una tragedia anche se a volte il nostro sub inconscio agisce in un altro modo…ma io sento che devo cambiare anche se gia tanti mi dicono che lasciare al giorno d’oggi il lavoro non e bello visto la crisi questo è vero..ma come ripeto c’è qualcosa che mi spinge ad andare oltre di affrontare la cosa..ho bisogno di cambiare aria come si suol dire…^_^

  20. @ MOrgana
    Cara Morgana, il desiderio che ad un tratto spariscano tutti i mali del MOndo è un desiderio condiviso da molti. La domanda perchè Tutto è così com’è adesso è la domanda più ricorrente. La risposta è semplice. Tutto è così com’è perchè ciascuno ha scelto per se che così dev’essere. Ogni vissuto è conseguenza del proprio karma e della propria scelta preventiva, ed ha certamente un senso per quell’Anima che operò la scelta. E’ possibile tuttavia desiderare di cambiare anche con un vissuto in corso, o che operatori di compassione intervengano per proporre dei cambiamenti – mentre altri magari opereranno per “sfruttare” questi “mali” del Mondo. Vedi Tutto come un’opportunità. Hew Len ha tracciato una strada, che chi è interessato può seguire, ma non è compito suo prendersi carico di tutti i “mali” del mondo, se ciascuno di noi magari se ne disinteressa o addirittura l’incrementa. Il giorno in cui tanti (alcuni dicono 64.000) prenderanno coscienza del proprio potere di cambiare le cose in gruppo, accadrà il cambiamento.
    nb: “mali del mondo” è convenzionale, perchè il concetto di Male è relativo all’osservatore

  21. renata

    @ Jose:
    grazie jose e quanto volevo sentire con precisione e determinazione renata a presto

  22. @ renata:
    prego!
    :-)

  23. mariella

    Grazie Josaya, ormai pratico ho’oponopono da più di un mese, ci credo profondamente anche se da quando recito il mantra le cose sembrano essere peggiorate: al lavoro, economicamente, nelle amicizie, salte, famiglia; sembra che tutto vada a scatafascio. Continuo a crederci e a fare la meditazione avanzata del bambino interiore. Passerà…..

  24. @ Mariella
    carissima, le spiegazioni possono essere due: o resistenza dello stato di comfort, oppure la tua vita era talmente su binari sbagliati che tramite ho-oponopono la stai scuotendo dalle fondamenta! Non valutare che le cose vadano a scatafascio, dai tempo all’Universo di dimostrarti che meglio ha architettato per te!
    un abbraccio Josaya

  25. renzo

    Buona giornata a tutti! Da quando pratico l’ho-oponopono, mi sveglio con questa frase in testa e ringrazio Dio e tutti Voi per la mia nuova giornata. Mi sento sempre più consapevole di vivere in un universo partecipativo dove tutto è collegato e sento che i problemi del mondo sono i miei problemi, ma anche che tutta la felicità e la pace sono anche mie. Mi piace pensare che le mie parole: mi dispiace, perdonami, grazie, ti amo, si uniscono a quelle pronunciate da altri fratelli e sorelle per comporre un grande coro d’amore.
    Renzo

  26. @ renzo:
    Grazie per il contributo Renzo!
    :-)

  27. Roberta

    Buongiorno a tutti, è un piacere condividere emozioni e quando si parla di Ho-oponopono le emozioni diventano energia pura :-)
    Sicuramente siete già al corrente della notizia che Il dottor Hew Len sarà in Italia il 18 e 19 settembre 2011 al Palaterme di Riccione per il II° Seminario Italiano di Ho-oponopono dell’Identità del Sé.
    Mi sembra giusto comunque informarvi, visto che l’Ho-oponopono è parte integrante della vostra vita, come della mia.

    Serenità e luce a tutti voi

    Roberta

  28. @ Roberta:
    Grazie
    :-)

  29. Fabrizia

    @ mariella:
    Ciao Mariella, spero che tu stia meglio ora. Tieni duro!! Quando iniziamo un percorso nuovo, la nostra parte vecchia e un po’ “malata”, quella che vogliamo abbandonare, si ribella e ci succede di tutto! In realtà è proprio il segno che stiamo agendo sulla strada giusta e prima o poi … arriva il sole!!
    Un abbraccio!

    Fabrizia

  30. Loredana

    Buongiornoo,
    anche a me e’ successa una cosa strana: lavatrice rotta, praticamente non scaricava piu’ l’ acqua e quindi con mio marito abbiamo cercato di spostarla dalla lavanderia (qui in Germania si usa molto utilizzare una stanza per metterci le lavatrici e gli stendini)e mentre facevamo tutto cio’ ho ripetuto tantissimo “ti amo” ti amo ti amo ti amo be’ non ci crederete, ma dopo dieci minuti abbiamo detto dai facciamo l’ ultimo tentativo riattacchiamo la spina e miei cari e’ ripartita… ha sempre funzionato da un mese. Naturalmente mio marito non sa’ che ho ripetuto le frasi e ancora adesso mi chiede se la lavatrice funziona e non si spiega l’ improvvisa “guarigione”…
    Buona giornata a tutti e vi mando dalla Germania tantiiii Ho ‘ oponoponoooooooooo ……
    Loredana

  31. @ Loredana:
    Grazieeeeeeee!!!
    :-)

  32. claudia

    il mio problema (il mio cruccio più grande) è il mio aspetto fisico sono sovrappeso di parecchi chili… non riesco a dimagrire pur mangiando poco e cose poco caloriche… ho iniziato a praticare ho oponopono da un paio di settimane. volevo chiedere può aiutarmi a risolvere il mio problema?
    Grazie per la risposta

  33. @ claudia:
    Non credo che Ho-oponopono sia utile per questo genere di cose… ad occhio, direi che potrebbe fare più al tuo caso l’EFT.
    ;-)
    Attendiamo però la risposta di Josaya che su Ho-oponopono è il luminare…
    :-)

  34. @ claudia:
    claudia certo che ho-oponopono può aiutarti anche in questo tuo “problema”…. ho-oponopono può risolvere ogni cosa… il punto è che bisognerebbe smettere di vivere la cosa come un problema e staccarsi dalle aspettative di risultato… perchè per quanto ne sai tu, l’essere in sovrappeso potrebbe portarti oppportnità di serenità e di pace interiore imprevedibili per l’io razionale… se invece non cerchi la pace e la serenità profonde, ma ti accontenteresti semplicemente di perdere qualche chilo, allora forse è meglio che ti affidi a strumenti come eft, come giustamente suggerisce josè! un abbraccio josaya

  35. claudia

    @ josaya:
    grazie della risposta josaya. il sovrappeso è un “problema” minore in effetti. sto lavorando su cose più importanti in effetti, ovvero la pace interiore per poter far fronte a situazioni che mi stanno molto a cuore ed i primi risultati li ho già visti, piccole cose ma che mi hanno dato una carica in più e sono sempre più determinata al raggiungimento della mia serenità.
    grazie ancora
    un abbraccio claudia

  36. ganesch

    certo che di hooponopono sapete ben poco………………………….

  37. @ ganesch:
    Ganesch illuminaci… i blog servono a questo… a scambiarsi idee opinioni e conosceze! Un abbraccio

  38. ganesch ha scritto:

    certo che di hooponopono sapete ben poco………………………….

    :-D
    Mi fa ridere questo commento… dire che Josaya non sa di Ho’oponopono è come dire che Einstein non ne sa di fisica…
    :-D
    Sarei veramente curioso di sapere qual’è la cosa che ha scritto Josaya che ti ha suscitato una simile osservazione.

    @ josaya:
    Complimenti, come al solito, una risposta di un livello superiore…
    :-)

  39. luana

    luana@ luciana:
    anch io vorrei conoscere il dr hew len è un sogno e x questo userò la forza di attrazione lo adoro i suoi insegnam enti mi hanno aiutata a ritrovare la voglia di vivere e la pace interiore!!!!!!!!!!!!

  40. Non solo avrei tanto piacere di conoscere il Dr. Hew Len, ma vorrei anche partecipare ad un suo seminario (possibilmente in Italia).
    PDI

  41. @ antonella:
    per il momento possiamo solo segnalarti quello di Mabel Katz, discepola del dr Hew Len a Rimini il 19 Novembre! noi Josaya ci saremo!
    http://www.facebook.com/event.php?eid=306502096031634&view=wall&notif_t=event_wall

  42. roberto

    ciao a tutti,sono iteressato al metodo ho oponopono,ho idea di utilizzarlo con il reiki a distanza,qualcuno ha gia dei risultati in merito’.pace e gioia universale a tutti.

  43. @ roberto:
    Reiki e Ho-oponopono sono sicuramente compatibili: prova con fiducia ad utilizzarli unitamente.
    ;-)

  44. lia

    Io ho insegnato l’Ho-oponopono al mio bambino di 12 anni… avrò sbagliato?

  45. @ lia:
    perchè dici di aver sbagliato lia? Il tuo ragazzo lo usa, ne è felice? dove vuoi aver sbagliato! Smack!

  46. Roberta

    vorrei la mail di Hew Len…..mi potete aiutare? roberta..

  47. @ Roberta:
    Non so dirti, ma se trovi il suo sito (ne avrà uno!), cerca i contatti…
    ;-)
    1abbraccio
    Josè

  48. Pietro

    buonasera a tutti, sono nuovo di questa pagina! Avrei una domanda: ma quando si vuole usare questa tecnica per un problema specifico…ad esempio leggevo che qualcuno l’ha utilizzata per la lavatrice :) le frasi e il sentimento devono andare in direzione dell’oggetto o devo ripeterle senza un preciso “ricevente” ? Perchè le interpretazioni sono molteplici :) le devo dire a me? O le devo dire a me, pensando che io ho creato il guasto della lavatrice, tanto per citare l’esempio?
    Grazie, vi sarei grato per una delucidazione sul modo preciso di utilizzo!
    :) :)

  49. @ Pietro:
    per qualunque cosa tu ti rivolgi completamente e sempre a te stesso che sei l’unico e il totale responsabile di tutto ciò che accade nella tua realtà!
    baci baci!

    ps il sentimento non è necessario

  50. Pietro

    troppo gentili, grazie infinite

  51. Roberto

    Ciao Josè e Josaya,
    innanzitutto complimenti per il post e per tutti i contributi nei vostri blog!
    Riguardo al mantra volevo sapere 2 cose:
    1) Considerando che ogni parola ha una sua vibrazione e significato e provoca in noi delle emozioni, ripetendo continuamente parole come “mi spiace, perdonami” non si rischia alla lunga di programmare il nostro subconscio associando tali parole ai sensi di colpa e al dispiacere (dolore, peccato)?
    Sinceramente, anche se ripulisco una situazione/ricordo spiacevole, preferisco ripetermi solo “GRAZIE TI AMO” o solo “TI AMO”, visto che sono parole sicuramente positive per il nostro subconscio (GRATITUDINE, AMORE)…
    2) Se oltre a pronunciare il mantra o a pensarlo, lo registro con la mia voce come un file mp3 da ascoltare in cuffia di giorno e prima di addormentarmi, dite che è efficace lo stesso?
    Un abbraccio e naturalmente…
    GRAZIE! TI AMO!!!

  52. @ Roberto:
    Alcune persone la pensano come te ma possiamo assicurarti che il mantra è uno strumento efficace e perfetto per pulire nella sua forma completa. Ma puoi benissimo usare semplicemente “grazie ti amo” in tutte le occasioni se questo ti fa sentire più centrato. Noi lo utilizziamo anche nell’ordine “ti amo, mi dispiace, perdonami, grazie” così che l’apertura e la chiusura siano più incisive e positive.
    Ottimo anche l’mp3 prima di dormire e in qualunque altra occasione, l’abbiamo proposto con successo anche nei nostri infoprodotti.
    tre abbracci!

  53. Roberto ha scritto:

    Ciao Josè e Josaya,
    innanzitutto complimenti per il post e per tutti i contributi nei vostri blog!

    Ciao Roberto, grazie! :)
    Per il resto sottoscrivo Josaya.
    ;-)
    1abbraccio a tutti!
    Josè

  54. anthony

    cari amici, mi sono avvicinato da circa un mese al metodo ho oponomono. ne sono venuto a conoscenza leggendo “zero limits” ed “ho oponopono” di luc bodin e maria elisa hurtado graciet.
    ho letto diversi documenti e visto diverse interviste del dott. hew len.
    non ho ancora frequentato uno dei suoi workshop, ma mi sono ripromesso di farlo non appena ne indira’ uno dalle mie parti (io vivo in massacusetts). io lo applico generalmente ripetendo appena posso e diverse volte al giorno, random, tipo mantra, ed ovviamente ogni qualvolta, in casi specifici, mi accada qualcosa di particolare. la sera prima di addormentarmi ed al risvegno in vista degli eventi che potrebbero accadere. tuttavaia c’e qualcosa (o molto ancora) che mi sfugge. le racconto un particolare episodio che mi e’ accaduto in questi giorni che sono in visita dai miei a napoli. il giorno 28 dicembre io e mia sorella eravamo con una comune amica, la quale ci racconto’ di una sua cugina che aveva appena partorito ed aveva avuto delle complicazioni, tra cui, il blocco della funzione urinaria, pertanto fu cateterizzata. nell’ascoltarla io ripetevo il mantra e cosi’ faceva mia sorella. 2 giorni dopo mio padre ebbe lo stesso problema: blocco della funzione urinaria dovuta all’ingrossamento della prostata e conseguente cateterizzazione. qualche giorno dopo io e mia sorella ci siamo ricordati del racconto della puerpera e ci stiamo chiedendo cosa abbiamo sbagliato. inoltre, mia madre l’anno scorso durante la settimana di natale/capodanno ebbe una fortissima cistite (ancora una volta vie urinarie). cosa pensa che sia accaduto? mi aiuta a capire l’anello mancante.
    saluti cordiali

  55. Richi

    Ciao anthony davvero interessante questo tuo racconto e questa tua testimonianza. Verrebbe da dirti che si tratta di coincidenze, tuttavia per via del fatto che i casi hanno qualcosa in comune, ovvero le vie urinarie che poi sono associabili al secondo chakra, io fossi in te prenderei questa associazione come un segnale, come qualcosa da indagare nella tua vita o in quella di tua sorella. pertanto non credo che tu abbia sbagliato di fatto la pratica più che al.tro c’è qualcosa che devi conoscere questa è la mia sensazione e te lo volevo comunicare ciao.

  56. anthony

    Richi, grazie mille per la risposta.
    In realta’ non solo sono molto d’accordo con te, ma ti dico che anche io ho problemi di tipo urologico, tuttavia, io differentemente da mio padre vedo il mio urologo almeno ogni 6 mesi, mentre lui si trascura. tra l’altro, alcuni giorni fa ho trovato un messaggio sulla mia segreteria di casa da parte dello studio medico urologico presso cui sono in cura, che mi ricordava di fissare il solito appuntamento di routine. Faro’ notare anche mia sorella il tupo commento.

  57. Felice di esserti stato di aiuto. In effetti che tua Madre già un anno fa accusava alcuni fastidi, farebbe pensare ad una sorta di predisposizione genetica, che magari equivale ad una maggiore sensibilità a quell’energie che ruotano attorno al 2° chakra. E’ come se il tuo interesse, risvegliato dalla pratica di Ho’oponopono per quella donna stesse facendo emergere il problema nella tua struttura e in quella dei tuoi “avi” (per restare nella terminologia di Ho’oponopono) in linea diretta: padre e madre. Ma c’è anche un’ulteriore possibile spiegazione. Le vie urinarie riconducono ad un filtraggio, ad una pulizia interiore che l’acqua opera quando ci attraversa. Le “restrizioni” in questa via non facilitano l’eliminazione naturale delle scorie ed il processo di “pulizia” ne risulterà rallentato (cistite di tua Madre) o addirittura ostacolato (ingrossamento della prostata paterna). Il processo di Ho’oponopono in presenza di questi presupposti familiari invita ad un’attenta e costante pulizia interiore. A maggior ragione perchè predistosti. Aloha Antony.
    Richisolution

  58. anthony

    @Richisolution,
    riflettendo ancora su questo particolare episodio, mi e’ venuto da pensare questo.
    Essendo stati responsabili noi, io e mia sorella, per la condizione di quella donna cateterizzata, in quanto venimmo a conoscenza della sua storia, la pulizia che effettuammo riguardava noi.
    Mentre mio padre, che aveva vissuto in prima persona il problema di mia madre (cistite), non aveva, allora, e non ha, adesso, effettuato alcuna pulizia a riguardo (lui non crede a “questa roba”).
    Pertanto potrebbe darsi che il suo subconscio e la mua mente conscia conservino ancora intatti i dati e le memorie che riguardano questioni dell’apparato urinario.

    Desidero inoltre testimoniare che tra gli altri benefici che riesco ad intravedere, sto incominciando a godere di un gran senso di pace e tranquillita’ che deriva dal fatto che so di aver fatto il mio dovere, nel momento in cui eseguo la pulizia, ma soprattutto sapendo che dopo non mi resta altro da fare che affidare il resto a Dio. L’affidarsi mi dona una gran sicurezza.

    Sai, questo e` gia` un miracolo, se consideri che fino a prima dell’estate io mi consideravo un ateo.
    Infatti solo pochi mesi fa ho iniziato un percorso interiore attraverso letture di libri di autoaiuto che mi hanno dato tanto arricchimento.
    Passo dopo passo mi hanno poi guidato verso nuove letture. Poi, arrivato in Italia in visita dai miei ero pronto ad accettare un concetto tanto semplice quanto incredibile quale Ho oponopono, di cui mia sorella mi aveva gia`accennato per telefono, ma che io non avevo neanche preso in considerazione, in quanto non ero pronto.
    Tuttavia non questo nostro percorso non e`per niente casuale, io e mia sorella lo stavamo facendo per conto nostro, quasi senza raccontarcelo, per poi scoprire che eravamo sulla stessa lunghezza d’onda quando ci siamo rivisti dopo 2 anni che non tornavo a trovarli.

  59. titti

    Ciao a tutti, innanzitutto grazie a Josè e a josaya perchè i vostri consigli aiutano tutti noi, li trovo illuminanti. Vorrei confermare quanto ha detto Jose per quanto riguarda l’EFT sul peso. Sono riuscita a dimagrire trenta chili, grazie alla pratica dell’EFT. Erano anni che non riuscivo in alcun modo, a seguire una dieta, per più di due giorni. Iniziavo sempre con buoni propositi, sembravo convinta, dicevo: “si, sono sicura questa è la volta buona”…e poi, come al solito ecco che ci ricascavo, di nuovo, cominciando a mangiare proprio gli alimenti dai quali, invece, avrei dovuto tenere le distanze. Poi sono venuta a conoscenza del metodo EFT e mi sono convinta a metterlo in pratica. Beh dopo circa una decina di giorni che lo eseguivo, ho deciso di punto in bianco di mettermi a dieta, come se avessi ricevuto forza e ispirazione da una forza invisibile e, incredibile per me, sono riuscita a portarla a termine senza alcuna sofferenza, patimento o tentazione…ovviamente ero felicissima. Da non molto ho iniziato anche a recitare il mantra di ho’oponopono (anche insieme ad EFT: mentre recito il mantra mi picchietto sui punti energetici) e devo dire che ho subito iniziato a vedere dei veri miracoli che mi fanno commuovere ogni volta e mi fanno vivere in un’atmosfera di magica meraviglia.
    Uno dei miracoli a cui sto assistendo in questi giorni è il miglioramento di salute del mio amato fratello che a causa della radioterapia e della chemioterapia, si è visto radere al suolo le difese immunitarie e così a causa di una polmonite stava seriamente rischiando la vita. Sabato scorso, infatti i medici non ci davano molte speranze. Così ogni giorno, andavo a trovarlo in terapia intensiva e mentre lo guardavo recitavo il mantra: mi dispiace, perdonami, grazie, ti amo, ero intenzionata ad eliminare, pulire tutte le memorie che gli causavano tanta sofferenza; mi sono presa, con tanto amore, tutta la responsabilità. Bene, dopo due giorni, mio fratello ha iniziato a migliorare lievemente ma costantemente, l’infezione ha iniziato a regredire e i medici hanno deciso di farlo risvegliare (era sedato e intubato) e oggi sabato 23 marzo 2013 mio fratello, si sta risvegliando piano piano per la gioia di tutti noi.
    Scusate se mi sono dilungata, ma ho’oponopono e EFT hanno cambiato la mia vita e vorrei con tutto il cuore che sempre più persone ne venissero a conoscenza e soprattutto che li mettessero in pratica. Un abbraccio di luce a tutti :)

  60. Wow, che belle testimonianze! :)
    Grazie per averle condivise con tutti noi, Titti! :)
    1abbraccio
    Josè

  61. annalisa

    Ciao! ho appena guardato il secondo video sulla materializzazione della ricchezza e mi tormenta un dubbio: come si fa a trovare la missione dell’anima?
    P.S. : spero di lasciare il commento nel blog giusto, se no ditemi come fare!!!!!!!!
    Grazie!!!!!!!!!!!

  62. Ciao Annalisa! :)
    Ottima domanda, qui trovi una risposta:
    http://www.energeticoach.com/attivaladivinita/ ;)
    1abbraccio
    Josè

  63. fabio

    cosa significa “allineamento”, “essere allineati”?….. dici che è questa la cosa importante, non tanto la concentrazione. Non ti so spiegare come o perchè ma sento dentro che è questa la chiave…. non ho la minima idea di cosa significhi o come ci si arrivi ma è così.
    Mi puoi introdurre per favore?

    grazie1000

  64. Ciao Fabio! :)
    Ci sono diversi livelli di interpretazione del concetto di “Allineamento”.
    In questo contesto, si intende l’allineamento tra Inconscio, Mente razionale e azioni.
    Solo se sei allineato, ottieni ciò che desideri.
    Per allinearti, devi iniziare a lavorare sul tuo inconscio. ;)
    Buon lavoro! :)
    1abbraccio
    Josè

  65. laura

    Ciao, sono Laura e ho un quesito: mio papa’ settimana scorsa ha avuto un infarto,gli hanno fatto subito un”palloncino ad una coronaria,e fino a qui tutto bene,qualche giorno dopo un altro palloncino ad un’altra coronaria ma qualcosa è andato storto: il cuore si ferma e devono rianimarlo con le scosse. É tornato tra i vivi per fortuna, ma mi ha detto una cosa strana: quando se ne stava andandonon sentiva niente ma è stato scioccante e brutale tornare ” di qua”. Ora non dorme piú neanche di notte per questa cosa

  66. laura

    Scusa ….ho premuto prima….
    Dicevo che non riesce piu a dormire per il ricordo di quella sensazione …..come posso aiutarlo con l’ho oponopono? Cosa posso fare? Grazie

  67. Ciao Laura,
    innanzitutto grazie per aver condiviso questa esperienza che immagino sia molto toccante per te.

    Secondo me, se riesci a insegnargli l’Ho-oponopono, sicuramente può aiutarlo a riposare meglio.
    Se gli invii amore – anche attraverso il mantra Ho-oponopono – sicuramente lo aiuti.
    E infine, se doveste mettervi ogni tanto tutti e 2 a ripetere “ti amo, mi dispiace, perdono, grazie”, credo sarebbe una cosa carina per entrambi.
    Non solo “socialmente”, ma anche energeticamente: l’armonia tra voi, genererebbe armonia tra gli emisferi.
    Sono solo idee… sicuramente il tuo amore e la tua vicinanza, lo aiutano più di ogni altra cosa. ;)
    Faccio i miei migliori auguri di guarigione a tuo padre.
    1abbraccio
    Josè

  68. monica

    vorrei essere avvisata quando il dottore verrà in italia. vorrei proprio fare quest’esperienza con lui

  69. Ciao Monica,
    iscriviti alla newsletter qui in alto a destra e sarai avvisata di ogni evento di rilievo, come questo. ;)
    1abbraccio
    Josè

LASCIA IL TUO COMMENTO

Inserendo il tuo commento dichiari di aver letto le Blog Policy.
Vuoi far comparire la tua foto nel commento?
Ecco Come impostare la foto nei commenti sul blog.

Current day month ye@r *