Malachite: pietra della Trasformazione

Malachite pietra[Malachite: pietra della Trasformazione – Articolo di Marju Vecchi]

In questi giorni c’è  una parolina che mi sta ronzando nella testa: consapevolezza.

E mentre questa parola continua a girare nella mia testa come un ritornello o un mantra, scelgo una pietra da indossare.

La scelta cade su un bellissimo ciondolo a forma di maschera in malachite.

Ma certo!

E’ ovvio… la splendida malachite!

Che “coincidenza”! Sono significativi sia il simbolismo della maschera, che la rilevanza della pietra.

La malachite è una pietra tra le più conosciute e tra le più citate dalle leggende.

Sin dall’antichità è  impiegata come pietra di cura e di trasformazione.

Il suo nome è di origine greca.

Non è però ben chiaro da cosa derivi.

Alcuni sostengono che derivi dalla parola “malakos” che significa “morbido” in relazione alla sua forma e alla sua durezza.

Altri sostengono che derivi dalla parola “malache” che è un’erba verde.

Il suo colore infatti è  il verde, a bande di gradazioni diverse che vanno dal verde tenue ad un verde più intenso e brillante , da un verde malva sino ad arrivare al nerastro, in alternanza con striature e venature trasversali.

Nel corso della storia tutti i regnanti e i guerrieri hanno scelto questa pietra come simbolo di forza e al contempo di intelligenza.

In Egitto veniva usata solo dalle caste nobili.

I copricapo dei Faraoni ne erano orlati per conferire loro saggezza nel governare.

Pietra considerata sacra ad Afrodite, la dea della bellezza, in tutte le culture è stata il simbolo della divinità femminile, rappresentando la seduzione, la sensualità, il senso estetico e l’amore per il bello e per le arti.

Malachite: Significato

Malachite pietra

La malachite è una pietra molto potente.

La sua azione assorbente le permette di assimilare le disarmonie, le dissonanze e le energie negative indesiderate presenti nei corpi più sottili e di deviarle.

Si narra che veniva fatta indossare dai bambini per preservarli dalle cadute e che la pietra andasse in frantumi nei casi di pericolo incombente.

La sua azione, in risonanza con il IV chakra, allenta e rilassa la tensione del diaframma, apre il centro cardiaco Malachite pietra della Trasformazione - quarto chakrapermettendo all’energia di circolare liberamente.

A questo punto ti starai chiedendo quale inerenza abbia la malachite con la consapevolezza.

Adesso ci arrivo e lo spiego.

Malachite e Consapevolezza

La malachite ha la capacità  far luce sul nostro mondo interiore.

Ci mostra come siamo fatti veramente, senza maschere e senza i veli dietro ai quali ci nascondiamo, facendo emergere quei blocchi che impediscono la nostra crescita.

Ci libera da vecchie ferite e da antichi traumi.

Può essere interessante il suo utilizzo mentre si ascolta il  Mantra della Ricchezza di Metatron… (che è già potente di suo!).

Tenila  tra le mani o appoggiala sul chakra del cuore mentre ascolt l’audio e… osserva cosa succede.

🙂

La malachite, ha il potere di renderci  più consapevoli facendoci prendere coscienza dei nostri desideri più profondi, dei nostri obiettivi, dei nostri ideali, dei nostri reali bisogni e del fatto che è in nostro potere realizzarli.

Ci permette i avere una grande focalizzazione, curiosità e cura dei dettagli, favorendo lo spirito di osservazione e la presenza.

Ci aiuta a sviluppare il senso della responsabilità.

Malachite: Proprietà

Inoltre, questa magnifica pietra, amplifica la nostra capacità di comprensione: i nostri pensieri scorrono più fluidamente consentendoci di prendere decisioni più’ rapide, senza inutili tentennamenti.

Rimuove le inibizioni e le nostre resistenze.

Se hai difficoltà ad individuare quali siano le tue convinzioni limitanti, la malachite viene in  soccorso,  portandole in superficie.

Se hai la tendenza  a procrastinare, la malachite ti predispone verso un’ attitudine migliore.

Il detto popolare recita: “non rimandare a domani quello che puoi fare oggi”, la malachite suggerisce e invita  a:  “fare oggi quello che puoi fare domani”.

Ci permette di avere una grande focalizzazione, curiosità e cura dei dettagli,  potenziando lo spirito di osservazione e la presenza.

Ci aiuta a sviluppare il senso della responsabilità e a trasformare, se lo vogliamo, la nostra vita.

Usala nelle tue  meditazioni e per le visualizzazioni creative!

Gli effetti della Malachite sul corpo fisico sono notevoli e molteplici.

[Le proprietà terapeutiche descritte in questo articolo non sono riconosciute dalla medicina ufficiale, pertanto non consigliamo in alcun modo di sostituire le normali cure mediche. Per qualsiasi patologia, rivolgersi ad uno specialista. Si declina ogni responsabilità legata all’uso che liberamente si decide di fare con queste informazioni che vengono offerte esclusivamente a scopo informativo e di intrattenimento, non a scopi diversi (sicuramente non a scopo terapeutico). n.d.r.]

Grazie ai suoi poteri assorbenti, la malachite può essere usata  in qualsiasi zona del corpo dove vi sia necessità  alleviare il dolore.

Esercita un’azione antispastica e anti-infiammatoria, riassorbe i gonfiori alle articolazioni e ne favorisce la flessibilità.

E’ inoltre consigliata per trattare i disturbi neurovegetativi (ansiosi) che possono provocare l’ulcera.

Rafforza gli organi sessuali femminili e aiuta a guarirne le affezioni.

Agisce contro la sterilità.

Lenisce i dolori mestruali e rende più facile il parto.

Favorisce l’aumento della produzione del latte dopo la nascita del bambino.

Aumenta il flusso del sangue.

Favorisce la rigenerazione dei tessuti.

Decongestiona gli occhi.

Rafforza il cuore e il sistema circolatorio.

Dà sostegno al pancreas, alla milza, alle ghiandole, al cervello.

Stimola il fegato e agisce come disintossicante.

Utile contro gli avvelenamenti.

E’ talmente vasto il campo di azione e gli effetti benefici della malachite, che sicuramente ho dimenticato e omesso di evidenziare qualcosa.

Un’avvertenza.

La malachite, facendosi completamente carico dei nostri mali si “stressa” facilmente.

Per questo motivo è bene pulirla quotidianamente sotto un getto di acqua corrente.

NON usare il sale perchè  la danneggia.

Se la pietra viene usata a lungo può succedere che si esaurisca, diventando opaca e spenta.

In questo caso è preferibile posarla su una drusa di quarzo ialino o interrarla in un vaso di fiori, per qualche giorno.

Può anche accadere che la pietra si sacrifichi per noi  al punto tale da non riprendersi o di rompersi in moltissimi pezzettini, avendo portato a termine il suo compito.

Una preghiera: non buttiamola nella spazzatura, ma rendiamola alla natura da dove è venuta, riconsegniamola alla Madre Terra.

Il suggerimento, chiaramente,  si intende valido anche per gli altri cristalli che hanno deciso di lasciarci.

Marju

[Malachite: pietra della Trasformazione – Articolo di Marju Vecchi – www.gemmeecristalli.com]

Come Attivare i Cristalli? Crystal Activation


Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile l’ebook “Cristal Activation – Come Attivare e Purificare i Cristalli e le Pietre”?

Inserisci qui in basso il tuo nome e la tua email e sarai avvisato:



[Inserendo il nome e l’email nel form si dichiara di aver letto ed accettato interamente l’informativa sulla privacy. NB: iscrivendoti, riceverai anche gli ebook “I Primi Passi Verso la Ricchezza Vera”.]

Rispettiamo la tua privacy. Potrai rimuoverti con un solo click.


PS

Se ti è piaciuto “Malachite: pietra della Trasformazione” e se pensi che possa essere utile anche ai tuoi amici, CLICCA sul PULSANTE BLU qui in basso e condividi su Facebook, Thanks!


Leggi anche questi Articoli: