The Millionaire Mind Intensive di T. Harv Eker: resoconto

Pubblicato da Jose' Scafarelli
Tag: , ,

T Harv Eker, Josè ScafarelliFinalmente ci siamo, Ecco il resoconto con tanto di foto dello storico evento di Londra avvenuto il 3, il 4 e il 5 aprile 2009 a Londra: The Millionaire Mind Intensive.

Ho detto ‘storico’ perchè era la prima volta che T. Harv Eker veniva col suo staff in Europa.

Credo che non sarà l’ultima, vista l’affluenza… ben 9000 persone (circa 70 italiani) erano sedute nell’Exel Center che, ironia della sorte, aveva ospitato fino al giono precedente il terribile G20 dedicato alla Crisi Economica Mondiale!

Ma tu pensa… prima i big della politica mondiale si riuniscono per stabilire che il mondo è in crisi e poi arriva T. Harv Eker che illustra come raggiungere la ricchezza… “quanto è soggettiva la crisi” – ho pensato!

:-)

The Millionaire Mind Intensive di T. Harv Eker: resoconto

Se devo essere sincero, prima del Millionaire Mind Intensive ero animato da uno spirito di saccenza abbastanza sviluppato… pensavo che avrei imparato poco o nulla da questo corso.

Più che altro volevo sperimentare i metodi di insegnamento e poi… ok, lo confesso: volevo allinearmi alla frequenza vibratoria della sala!

:-)

Il Millionaire Mind Intensive si è rivelato fantastico! Le cose che ho appreso sono state tantissime e sicuramente le riverserò nel blog e negli ebook, ma dirle tutte in questo post è impossibile.

Voglio però condividere con te una osservazione che ho fatto mentre lo seguivo. Te ne parlerò alla fine del post, adesso desidero parlarti ancora del corso e di come si è svolto.

Il Millionaire Mind Intensive è iniziato con una frase di T. Harv:

“Non credete ad una sola parola di quello che vi dirò!”

“Cooosa? Ho speso quasi 1.500 euro per venire fin qui e tu mi dici che non devo credere a quello che mi dici?” – hanno pensato in molti.

Il senso della sua frase è che tutto ciò che insegna è frutto della sua personale esperienza e quindi non è detto che valga per tutti.

L’ho trovata un’ottima premessa, penso che la userò in qualche prossimo ebook!

:-)

Il resto del Millionaire Mind Intensive ha avuto un taglio molto pratico, comprensibile a tutti, direi.

Quello che pensavo durante le spiegazioni è che se i suoi insegnamenti fossero stati integrati al Percorso verso la Ricchezza Vera (percorso di ebook gratuiti, scaricabili inserendo i dati nella colonna qui a fianco, in alto) sarebbero stati una bomba atomica.

E così sarà. Prendo questo impegno.

:-)

Non ti dico neanche la voglia che mi è venuta dopo il Millionaire Mind Intensive di completare il percorso di ebook… appena concludo un paio di operazioni, prometto che riprendo a scrivere.Maurizio Fiammetta e Josè Scafarelli - RicchezzaVera.com

;-)

The Millionaire Mind Intensive di T. Harv Eker:

GLI AMICI e LE FOTO

Al Millionaire Mind Intensive erano presenti anche vecchi amici che mi ha fatto tantissimo piacere rivedere:

Il mitico Maurizio Fiammetta (io e lui nella foto qui a destra), quello che per me rimane uno dei riferimenti italiani principali per la Ricchezza Illuminata, un personaggio unico che veramente stimo un sacco.

Girolamo Portacci: l’organizzatore… poveraccio, non dev’essere stato facile portare tanta gente dall’Italia… :-)

Girolamo si è rivelata una persona estremamente garbata e disponibile, si è meritato l’affetto di tutti i partecipanti.

Sonia Rossi (nella foto mentre pratica l’esercizio della freccia) e la sua assistente-ombra Natalia che saluto sonia rossi - RicchezzaVera.comaffettuosamente.

Josè Scafarelli con T Harv Eker e clotildePurtroppo un post non basta neanche per elencare tutti gli amici che ho conosciuto e con cui ho condiviso questi splendidi giorni, quindi mi limiterò a salutare le lettrici di Ricchezza Vera che erano presenti: Ester, Ilaria e Clotilde (nella foto qui a sinistra con me ed Eker).

Mi fa piacere citare anche il simpaticissimo assistente di T. Harv: Kieron Sweeney.

 

Qui in basso c’è invece una sequenza di immagini che mi ritraggono durante un esercizio, mentre sto per bruciare 50 sterline:

Millionaire Mind Intensive Millionaire Mind Intensive Millionaire Mind Intensive

Millionaire Mind Intensive Millionaire Mind Intensive Millionaire Mind Intensive

Se vedi c’è un ragazzo dello staff che tiene una candela in mano ed io delle banconote… come sarà finita?

:-D

The Millionaire Mind Intensive di T. Harv Eker: resoconto

LA RIFLESSIONE

Mentre seguivo Eker, ho notato una cosa.

Lui è un uomo che guadagna 3 milioni di dollari alla settimana, solo di rendite passive.

E’ una delle anime preposte sul pianeta all’insegnamento della Ricchezza Illuminata.

Insomma, è uno che ha delle credenziali, per me.

La cosa che mi ha stupito è il modo con cui si è auto-promosso per 3 giorni consecutivi…

Mentre lo seguivo, pensavo che io non mi sarei mai spinto così tanto, eppure…

…eppure Eker continuava a vendere se stesso, i suoi prodotti (all’interno del Millionaire Mind Intensive era possibile acquistare altri suoi libri, corsi, CD, persino dei barattoli!) e gli altri suoi corsi da migliaia di euro…

Sicuramente gli americani sono più abituati di noi a certe forme di marketing, infatti confesso che ad un certo punto ho sentito dentro come una forma di distacco dal suo modo di fare… un GIUDIZIO!

Io lo giudicavo ‘esagerato’ nel suo modo di vendersi, ma stavo commettendo un grosso errore.

Nell’atto di giudicarlo, stavo negando a me stesso la possibilità di fare un giorno la stessa cosa.

Ecco, io sono diverso da lui, per cui probabilmente non lo farò mai come fa lui, ma il concetto è che se “Il Re della Ricchezza Illuminata” si abbassa tanto da auto-promuoversi, quanto posso essere presuntuoso io che mi sento superiore, tanto da non volermi vendere?

Non so se sto rendendo l’idea.

Il punto è questo:

- Per fare soldi bisogna imparare ad Autopromuoversi (senza vergogna)

- Per fare soldi bisogna imparare ad essere talmente umili da non sentirsi superiori a chi si sta promuovendo

- Per fare soldi bisogna imparare a frenare le parti di noi che hanno paura (provano vergogna o lo giudicano una cosa di basso livello) di vendersi

- Per fare soldi bisogna imparare a capire che se hai per le mani qualcosa che può aiutare il prossimo in qualsiasi modo e non lo promuovi, stai privando quella persona del tuo aiuto e quindi la stai danneggiando.

- Per fare soldi bisogna imparare a fare a meno di quella vocina interiore che dice: “no, io non sono tagliato per la vendita”: metti l’anima in pace, prima o poi dovrai farlo.

- Per fare soldi bisogna imparare a NON GIUDICARE chi si sta autopromuovendo, perchè se oggi giudichi male chi lo fa, come potrai consentire a te stesso di fare altrettanto in futuro? Se un giorno dovessi decidere di autopromuoverti (passo obbligato verso la ricchezza) scatterebbero ad autosabotarti quelle stesse parti di te che ti avevano imposto il giudizio su chi si era autopromosso… non so se ho reso…

Del giudizio – e di quanto sia dannoso – ho anche parlato nel 4° ebook, immagino che lo ricordi.

Così come dice lo stesso Eker:

“Le persone ricche sono disposte a promuovere se stesse e il loro valore. Le persone povere hanno un’opinione negativa della vendita e della promozione.”.

“Il rifiuto della promozione rappresenta uno dei principali ostacoli al successo. Solitamente chi ha difficoltà con la vendita e con la promozione, non ha soldi.”

Il punto è questo: credi veramente in quello che vendi? Che sia te stesso o un tuo prodotto, non fa differenza: credi che quel prodotto che stai vendendo possa realmente aiutare il tuo interlocutore? Credi che possa risolvere qualche suo problema?

E allora se non ti promuovi, gli stai facendo del male! Se credi che il tuo prodotto aiuti le persone, E’ TUO DOVERE promuoverlo! In questo modo, non solo aiuterai la gente, ma diventerai anche ricco.

;-)

E’ normale che durante la tua autopromozione troverai qualcuno disposto a criticarti. C’è sempre.

Adesso però sai che quello destinato ad arricchirsi sei tu che ti promuovi e quello destinato ad una vita finanziariamente difficile è lui che ti critica.

:-)

Adesso, per migliorarti sotto questo aspetto puoi fare due cose:

1- valuta onestamente il tuo prodotto: aiuta effettivamente il tuo cliente? Se non sei assolutamente certo di questa cosa – e non vale auto-ingannarsi – una parte di te, presto o tardi ti saboterà. Anche se accumulerai milioni di euro, arriverà il giorno in cui troverà il modo di farteli perdere.

Se sei convinto del fatto che il tuo prodotto risolve i problemi del tuo cliente, allora promuoverlo e promuoverti non sarà mai un problema per te.

2- Sviluppa assolutamente le tue competenze di marketing e di comunicazione! E’ un passo obbligato sulla tua strada per la ricchezza.

Leggi libri ed ebook; ascolta audio e guarda video sull’argomento.

Per gli amici che operano sul Web, è fondamentale padroneggiare l’arte del copywriting – la scrittura persuasiva online – di cui ti segnalo un mio ebook – I Segreti del Copywriting .

Spero di averti aiutato a liberarti da un’altra zavorra interiore che ti impediva di volare.

Se hai domande sul Millionaire Mind Intensive di Londra o se desideri commentare la questione dell’autopromozione… puoi lasciare un commento!

:-)

1abbraccio

Josè

PS

Se ti è piaciuto The Millionaire Mind Intensive di T Harv Eker resoconto, CLICCA sul PULSANTE BLU qui in basso e CONDIVIDI su FACEBOOK questo articolo, grazie :-)

GD Star Rating
loading...
The Millionaire Mind Intensive di T. Harv Eker: resoconto, 4.3 out of 5 based on 3 ratings

ISCRIVITI alla NEWSLETTER!

Se ti è piaciuto questo articolo, iscriviti qui per ricevere gli aggiornamenti gratuiti (e gli ebook OMAGGIO):

Ti è piaciuto questo articolo?

Se ti è piaciuto e credi che possa arricchire anche i tuoi amici,condividi su Facebook (o sugli altri social): clicca sui pulsanti qui in basso.La Condivisione della Ricchezza è il primo passo per vivere in un mondo di Abbondanza!Ogni Tua condivisione è apprezzatissima,Grazie mille! :)






63 Commenti
  1. Caspita!
    Complimenti, sono assolutamente d’accordo con Eker e con te Josè.
    Infatti Public Speaking è un prodotto ottimo nato da un gesto d’amore dove abbiamo condiviso TUTTI ma proprio TUTTI i nostri segreti della Comunicazione de visu raccolti e testati fino ad oggi… hi hi hi :D

  2. Ciao Josè…

    ammazza complimenti per il bellissimo post ;-)

    Mi piace tanto l’idea di essere spavaldi e
    auto-promuoversi…e conoscendoti mi sono
    chiesto…

    “ma servirà davvero al Re del prezzemolino
    marketing” :-D Chiaramente scherzo…

    Sono certo che avrai imparato un sacco di cose
    importanti…e presto cercherò di spillartele
    in una qualche nostra chiaccherata privata ;-)

    Ecco la mia domanda sul seminario: quanti esercizi
    innovativi avete fatto? cioè… la freccia e i
    soldi che bruciano non sono una grande novità…
    c’è stato qualcosa di assolutamente innovativo?

    Un abbraccio
    Genna

  3. Davvero un bel articolo .
    Sono d’accordo su tutto quello che dici ,il difficile
    almeno per me è convincere tutto me stesso di queste cose .
    A volte ricado nei miei vecchi schemi mentali ,del resto
    se per 40 hai sempre avuto convinzioni di un certo
    tipo riguardo al denaro ,non è facile cambiare .
    E’ già strano per me essere d’accordo oggi .
    Grazie! oggi ho appreso una cosa importante riguardo alla ricchezza che non avevo
    mai considerato in questo modo
    Ciao!

  4. Ciao Josè,

    sei sempre eccellente ;-). Ammirevole la tua umiltà di voler imparare e trasmettere.

    Ricordo ancora che l’anno scorso quando ci siamo incontrati entrambi avevamo nel borsone il suo libro dal quale ho imparato davvero molto e grazie al quale ed insieme ai tuoi suggerimenti ho cambiato la mia vita nel modo insospettabile.

    Grazie.

    Un abbraccio

    Anita

  5. Simone

    Ciao Josè :-)
    Ti ringrazio molto per questo post, che credo rileggerò più volte per assimilarlo bene perchè il discorso sul promuoversi è molto interessante, ed è per me un argomento”caldo”…

    Mi sento molto fortunato e grato all’universo, per essere vicino ad un “Guru” della ricchezza come te..!
    Mi raccomando, raccontaci tutto di Eker così ci “facciamo” il corso gratis, risparmiamo e diventiamo più ricchi ;-)
    Un abbraccio dal cuore, Simone.

    P.S: un saluto a Viviana e il mitico Genna

  6. Ciao Josè

    sono quasi dispiaciuto di non essere stato lì con voi al corso di Eker, perchè penso che avrei imparato tante cose.

    Spero che tu possa trasmettere a noi quello che hai imparato durante il corso.

    Grazie!!

  7. Ciao e bentornato Josè!

    molto utile il tuo post. Nella vita dovremmo farci meno “pippe mentali” e agire di più! :-)

    Un abbraccio
    Alessandro

  8. stefania

    molto interessante…ma soprattutto ho appena capito una cosa:
    solitamente io sono molto diffidente dinanzi a chi si autopromuove molto. E’ come se mi venisse da pensare che sotto sotto c’è qualche fregatura! Ma adesso ho capito che è un concetto autolimitante, che ovviamente ha una serie di ripercussioni (la solita legge dell’attrazione!)

    Josè, ma come farei senza di te!
    Un abbraccio
    stefy

  9. Marco Ferraro

    Beh che dire Josè sei sempre il migliore!!! :-)
    Ma come hai saputo di questo seminario? Io ho letto il libro di
    T. Harv Eker e mi ha fin dall’inizio incuriosito se c’era qualche seminario in programma in Italia o comunque vicino.
    Il libro l’ho trovato illuminante ed è un’ulteriore passo per la mia crescita personale.
    Complimenti per il post mi ha emozionato molto, volevo essere anch’io lì con voi…sobh!! :-( Ma al prossimo giuro che ci sarò!!! :-P
    Salutoni

  10. ciao josè,
    grazie mille di queste pillole di ricchezza ci volevano proprio.
    nn vedo l’ora che escano i prossimi ebook.
    ciaooooo

  11. Ciao Josè, che bel post… anche istruttivo… io sono una persona schiva di natura, ma per ottenere qualcosa mi sa che dovrò espormi parecchio.

    Come diceva un saggio: “Il monaco vergognoso tornò a casa con la bisaccia vuota” eh eh eh… :-D

    L’unica mia domanda è: l’autoproclamazione esasperata, non induce repulsione nel cliente ? Cioè se dico in continuazione che ho fatto questo e ho fatto quello, che so tante cose e via dicendo, non faccio scappare i clienti ?

    Simone Carozza

  12. francesco

    ho appena letto il tuo primo e-book e questo post !!! diciamo che tornerò.. ,-)

  13. gianluca

    Bello davvero questo post Jose.Sicuramente il corso è stato dirompente.Le vibrazioni percepite attraverso la lettura della 2^ parte del post intitolata RIFLESSIONE , mi portano a pensare “Che Forza il Sig. T.Harv Eker”…Quanta energia deve aver sprigionato in sala durante il corso agendo nel subconscio dei partecipanti!
    Sai Jose ,credo che la frase.. “Non credete ad una sola parola di quello che vi dirò!” , sia significativa…
    La verità è ,che solo il 5% dei presenti in quella sala portano a casa la lezione e la mettono in pratica.
    Be ,credo che questo post sia una dimostrazione che Tu fai parte di quel 5%!
    Hai rivissuto certe emozioni mentre scrivevi questo post?
    Io credo proprio di si.
    Quando c’è passione ,si sente!
    Grazie Jose

  14. Ciao a tutti.
    Davvero un ottimo post che mi ha ispirato molto.
    Erik ha dimostrato con i fatti che in poco tempo si può diventare ricchi partendo da 0!
    Sono curioso di comprare il libro di Erik visto che mi ha Illuminato l’acquisto.
    Buona notte a tutti.

  15. Mamma mia Josè quante cose interessanti in questo articolo !
    Quando sei partito a Londra desideravo anche io essere presente al magico incontro con Harv Eker….
    Comunque sono felice per te riguardo a tutti gli insegnamenti appresi, e sono sicuro che in futuro ci svelerai grandi segreti sulla ricchezza.
    Continua così e grazie ancora.
    Oliver Dobre

  16. Mary

    Ciao Josè!…ti seguo da un pò di mesi ma è la prima volta ke scrivo..bellissimo post!..arrivato a “fagiuolo”!!!..solo poche ore fà ho ” giudicato ” in un meeting delle persone ke si stavano autopromuovendo!…in un bip leggendoti ho “capito”la mia grande paura/presunzione!!…Graazie!!!…….leggendo i tuoi ebook ho scoperto ke abbiamo fatto lo stesso percorso di scoperta/consapevolezza e devo complimentarmi con te xcome sei riuscito a mettere insieme il tutto in maniera fluida e comprensibile a tutti!!…aspetto con gioia il prossimo post!! ti abbraccio!! Mary*

  17. Mamma mia, che bella rimpatriata!
    :-D
    Viviana, vedo che hai subito imparato la lezione!
    Ti ribadisco i miei complimenti per lo splendido lavoro che tu e Leonardo avete messo su.
    ;-)
    Ciao Genna!
    Mi fa sempre piacere sentirti, chiamami quando vuoi!
    :-)
    Grazie per i complimenti Marco!
    :-)
    Ciao Anita!
    Grazie mille per le tue bellissime parole!
    Ricordo bene i nostri discorsi… in particolare sulla capacità di ricezione… non ne ho ancora mai parlato sul blog, ma lo farò molto presto…
    :-)
    Ciao Simone, sempre a risparmiare, eh?
    :-P
    Ciao Paolo, lo farò senz’altro!
    ;-)
    Ciao Alessandro!
    Come diceva mio nonno “a furia di pippe mentali, si diventa ciechi!”
    :-D
    Ciao Stefy… felice di esserti stato d’aiuto!
    :-)
    Grazie Marco!
    Ti auguro di venirci!
    ;-)
    Grazie Jonathan, ci penso spesso al prossimo ebook…
    ;-)
    Ciao Simone, concordo pienamente con quello che dici: ci vuole sempre equilibrio.
    A parte la riflessione che ho fatto, penso che Eker si sia comunque spinto un pò troppo, ma il popolo americano è diverso da quello europeo…
    ;-)
    Ciao Francesco, mi fa piacere.
    :-)
    Ciao Gianluca, è stata veramente una bella emozione, Eker ha un’energia fortissima!
    ;-)
    Juri… ehm… intendi Eker, vero?
    :-P
    Ciao Oliver!
    Ovviamente riverserò nei post e negli ebook tutto!
    ;-)
    1abbraccio a tutti e grazie mille per i commenti!
    Josè

  18. Ciao Mary!
    Nulla è a caso!
    ;-)
    1abbraccio
    Josè

  19. chiara

    Ciao Josè,
    in breve,grazie di tutto, del tuo lavoro entusiasmante ed entusiastico.I tuoi post mi piacciono molto,io non amo lasciare commenti quindi non ti offendere se non li commento tutti,ma sappi che ti sono grata per gli insegnamenti che condividi e ti invio tante benedizioni.!Buon lavoro.
    Un abbraccio
    Chiara

  20. Ciao Josè,

    alla domanda “Cosa ne pensi dei venditori che si autopromuovono?” Istintivamente ho risposto: Perchè no? Se quello che propongono è coerente con la loro persona e di utilità al prossimo fa proprio bene”!

    Effettivamente però avrei ancora qualche difficoltà ad applicarlo su di me…. quindi mi darò da fare in questo senso!

    Complimenti per tutte le informazioni utili che dai sempre con tanto entusiasmo e spontaneità!

    Anch’io leggendo i tuoi e-book mi accorgo di star compiendo un percorso simile al tuo per essere una ricca illuminata, come dice anche Maurizio :-))

    Grazie di cuore per la conoscenza che diffondi!
    Nelly

  21. Ottimo post e grande esperienza!
    Sono contesnto per te Josè.
    Del resto, te la sei di sicuro meritata!
    Andrea

  22. Ciao Josè
    il tuo post mi ha veramente “illuminato” e mi ha fatto molto riflettere la frase di Eker: “Le persone ricche sono disposte a promuovere se stesse e il loro valore. Le persone povere hanno un’opinione negativa della vendita e della promozione.”. E’ proprio vero!!!!!
    Grazie.
    A presto

  23. vincenza

    ciao, complimenti condivido perfettamente quanto scrivi josè e spero che approfonderai l’argomento un saluto vincenza

  24. Fabrizio

    Caro Josè, bellissimo post! per quella che è la mia storia personale non posso che dar ragione a Eker. La mia vita è cambiata (e continua ad evolversi) dal momento in cui ho capito che “vendere” era fondamentale e, sopratutto, che non vi era nulla di male nel farlo. No Sales, No Money.
    Grazie, Ciao
    Fabrizio

  25. Complimenti Jose’..
    proprio un gran bell’articolo….
    Sono d’accordo su tutto quello che dici ..
    Il problema e’ entrare mentalmente e convincersi di tutto quello che è l’ autopromozione di se’, il vendersi e cosi’ vendere i propri prodotti senza vergogna alcuna….
    Sai, aver avuto per anni e anni una certa considerazione del denaro e del successo crea difficolta’ ad ogni possibile cambiamento!!…
    A proposito ho leto il libro di Eker..semplice ma straodinario…

    Grazie per il post

    Ciao

    Roberto

  26. Ester

    Ciao Josèeeeee,
    adesso che ti conosco di persona, è molto più bello commentare!
    Il seminario di Eker è stato gratificante per tanti motivi, e non certo per ultimo, l’opportunità di conoscere di persona te, Maurizio, Girolamo e riabbracciare Sonia.

    A me il corso ha dato molto, tanto è vero che sono decisa a frequentarne altri tre. Soprattutto quello per diventare trainer.. me lo sento dentro. Sono raggiante perchè finalmente, dopo aver cresciuto i miei 4 figli, vissuto una vita che non ho mai sentito troppo “mia”, adesso a 50 anni posso continuare il mio percorso realizzando un mio sogno, dando finalmente voce alla mia voglia di condividere con gli altri tutto quella che la vita mi ha insegnato e che ancora mi sta insegnando.
    E’ vero, come dice Gennaro, che forse gli esercizi non sono stati “innovativi”, ma il bello, almeno per me, è stato proprio qui! Facciamo presto ad abituarci alle cose, alle situazioni, troppo spesso diamo per scontate una miriade di piccole cose, gesti, fatti che non ci accorgiamo della loro grandezza finchè queste non ci vengono a mancare…è il nostro atteggiamento verso di esse che da la differenza. Se è vero che ognuno di noi ha già dentro tutto quello che gli serve, come mai non sfondiamo?? Semplice: non gli diamo l’importanza che deve avere.
    ti faccio un esempio: chiudi gli occhi e prova a camminare per la tua casa con la stessa scioltezza con cui lo fai ad occhi aperti. Se hai provato, sicuramente ti sarai reso conto che non sei stato altrettanto spedito… capisci ciò che voglio dire??

    La grandezza del corso di Eker è che mi ha fatto ragionare una volta di più sulle potenzialità che già abbiamo e che non usiamo perchè… non osiamo mai fare qualcosa di diverso, e se per caso ci capita, ecco che siamo assaliti dalle nostre credenze, dalla paura di fallire… e allora? Allora provaci!!!

    Anche io domenica sulle prime mi sono sentita appesantita dall’autopromozione sfegatata che si è fatto, ma poi ho anche subito ragionato su tre fronti: primo ho pensato che se non ti promuovi, nessuno lo viene a sapere e chi meglio della persona interessta (cioè da quella che vuol eseguire) può “pubblicizzare” al meglio il proprio prodotto sapendo quello che c’è dentro? secondo,il partecipante che l’ha subita cosa fa?? lo dice come abbiamo fatto noi a chi non era presente e chi ci dice che questa diffusione indiretta non faccia altri “proseliti”? terzo: ha dimostrato praticamente ciò che ha predicato.
    Infatti la differenza abissale che mi è balzata agli occhi fra questo tipo di seminario e tutti gli altri che ho fatto in passato, e sono parecchi, è stata proprio questa: la messa in pratica.
    Dissento da chi ha detto che solo un 5% degli astanti hanno recepito, perchè non siamo stati uditori passivi, ma gli esercizi, semplici, ma basilari, sono stati fatti a presa diretta, e quando una cosa la fai, poi ti rimane. Certo, la ripetizione, la consuetudine nel farlo ti porterà maggiori risultati, ma l’averla fatto almeno una volta lascia un segno nella mente, un seme.

    Come al solito ho scritto un romanzo…se sentite in giro di un corso che insegni la concisione, fatemelo sapere… ;)
    Grazie a tutti!

  27. Shalom,
    il Successo… è qualcosa di accaduto :-)
    e quello che condivido con te (Josè) ed il Gruppo di Ricchezza Vera, ADESSO, è che IO HO anche un “Cuore Milionario” oltre che un “Mente Milionaria” (slogan/affermazione di Heker).

  28. Grazie per il commento Chiara, se non ami lasciarli, lo apprezzo doppiamente!
    :-)
    Nelly, grazie a te per il commento!
    :-)
    Ciao Andrea!
    Penso di si, devo essermela meritata!
    :-D
    Ciao Mauro, a volte basta una chiave di volta per schiudere nuovi mondi… sono onorato di avertene data una!
    :-)
    Ciao Vincenza, in realtà avevo già pensato di scrivere un altro post… in pratica vorrei trascrivere una parte del mio ebook sul Copywriting… parla di come – di fatto – ci vendiamo tutti, più o meno consapevolmente.
    ;-)
    Ciao Fabrizio, carino il motto!
    :-)
    Ciao Roberto!
    Le cattive abitudini… prima o poi bisogna cambiarle!
    ;-)
    Ei! Maurizio!
    Che bello che è stato rivederti a questo corso!
    :-)
    Hai ragione: noi abbiamo anche il Cuore Milionario!
    SHALOOOOM!
    :-D
    1abbraccio a tutti
    Josè

  29. Ciao Ester, anche a me ha fatto tanto piacere incontrarti!
    Se mi sarà possibile, ci vedremo anche ai corsi ‘avanzati’!
    :-)
    1abbraccio
    Josè

  30. vittorio

    Ti ringrazio tantissimo per per questa esperienza che hai avuto e poterla condividere con tutti noi !!!!!
    sono sempre molto attento alla posta che arriva da te caro Josè !!!
    Ciao Vittorio

  31. gloria

    Mi è piaciuto molto tutto quello che hai scritto …sei proprio bravo! molti molti complimenti e grazie sempre …è bello che ci sia qualcuno che ci informi e ci illumini su come aumentare la propria ricchezza finanziaria, mentale e interiore… un abbraccio grande…Gloria

  32. massimo

    Ciao Josè,interessantissimo argomento.
    Mi trovo quotidianamente alle prese con questo “problema”,che poi non lo è affatto:riuscire a vendere le mie idee artistiche senza eccedere nel pubblicizzarle;cosa che spesso mi capita perché credo in quello che faccio.
    Ma è altrettanto vero che non sempre riesco a dare il giusto valore e importanza a ciò in cui credo,rimanendo così deluso dalla mia capacità di sapermi vendere.Insomma l’equilibrio e davvero essenziale per non andare da un opposto a l’altro..
    Ciao Josè quando avrai modo di approfondire tale argomento mi troverai tutto occhi e orecchie.Complimentoni 1abbraccio.

  33. M.gioia

    Caro josè,diciamo che la mia posizione attuale di pensiero,ma ti dico sinceramente che sono aperta ad integrarla con punti di vista stimolanti,è che ognuno dovrebbe esprimersi come gli è naturale:le forzature non mi convincono molto nel senso che non tutti siamo abili promoters ,vi sono delle specificità, delle attitudini,delle predisposizioni,che naturalmente non dovrebbero ostacolare il naturale processo di autostima,di crescita personale che è fondamentale per investire i propri “talenti”.Ora se tu nello specifico ti rivolgi a persone che vorrebbero investire dele idee o dei prodotti è naturale che bisogna imparare ad autopromuoversi per avere credibilità , altrimenti è meglio cambiare attività,Poi fin dove spingersi è una scelta personale da fare,però,con cognizione di causa.Cioè è questone di essere autentici,carismatici.Ho seguito nell’attivita di vendita per tantissimi anni mio marito nei vari seminari e conosco un pò l’ambiente.Mi sembra che bisognerebbe fare un distinguo sul tipo di attività che si intende promuovere e se nello specifico necessiti di auto promozione, fermo restando che noi nella nostra quotidianità ,senza diventare fanatici,, dobbiamo fare il “tifo”per noi,porci degli obiettivi ed investire quello che è il nostro patrimonio personale di abilità ,attitudini, per realizzare un legittimo stato di ben-essere e di abbondanza.E’ sempre bello l’entusiasmo che riesci a trasmettere.. grazie

  34. Costanza

    Questo si che è un post travolgente! Al solo leggerlo (e anche guardando le foto) mi è venuto il buonumore.
    Quanto all’ autopromuoversi penso che dipenda come sempre dal come. E’ come quando devi dire o chiedere qualcosa, la risposta che ricevi dipende molto dall’atteggiamento, dal tono di voce, dalle parole che usi e così via.
    Una persona palesemente convinta di valere, di piacere e piacersi, ma senza superbia, è indubbiamente magnetica. Se poi quello che ha da venderti è ciò che ti serve, beh! allora BINGO! Ma l’empatia e l’abilità nel comunicare sono doti innate, difficili da acquisire. Come vedi il discorso è un pò più complesso.
    Applicato alla ricchezza, aggiungerei un pò di coraggio e di ironia.
    L’importante è capire fino a dove potersi spingere, certi venditori insistenti danno la nausea….
    In più c’è differenza tra vendere e vendersi. Le strategie sono diverse e anche l’atteggiamento deve adeguarsi alla situazione. Insomma, troppo difficile riassumere tutto in un commento!!!

  35. Hadraniel

    Ciao Josè, l’impressione che ho sempre avuto leggendoti è che tu ti sai vendere benissimo (oserei dire “molto benissimo”…scusa l’abbinamento di rinforzo). Il corso che hai fatto può soltanto averti illuminato sulle tue capacità, perciò non dovrai né faticare né auto-convincerti, ma soltanto proseguire semplicemente come hai fatto fino’ora.
    Quindi i miei apprezzamenti su come scrivi e come ti proponi andranno esclusivamente a te anche in futuro.
    Un bacio.
    Mara

  36. Giovanni

    che dire, perfetto!
    Riguardo al promuovere se stessi, da piccolo dopo la scuola andavo in azienda da mio padre e spesso nell’ora di spacco lo vedevo sempre parlare con qualche cliente per tutto il tempo.

    Ogni giorno era un cliente diverso seduto lì uno difronte
    all’altro che si parlavano. Quando gli ho chiesto che cosa aveva così tanto da parlare di lavoro anche durante l’ ora di spacco! e lui mi rispose che non parlava affatto di lavoro, ma ascoltava le “cose private” che gli raccontavano i clienti della loro vita.

    io gli dissi: ma che cavolo te ne frega delle cose private dei clienti scusa, a che ti serve?
    mi rispose: le persone vogliono essere ascoltate e se tu hai orecchie per sentire, hai già fatto il 90% del tuo lavoro.

    Ebbene, erano i clienti che facevano il fatturato più alto all’anno…

    Ciao!

  37. Roberto

    Ciao Josè e grazie, ancora un post veramente illuminante Roberto

  38. antonella

    Post eccellente proprio perchè “scomodo”.
    Mi sono sorpresa ,mentre ti leggevo ,a pensare che ho sempre trovato estremamente volgare vendere e,di conseguenza ,(considerato che ,alla fin fine ,ogni lavoro è una vendita)è sempre stato come se avessi avuto anche una scarsa concezione del denaro (salvo sospirare e chiedermi PERCHE ne avessi sempre così poco…
    Ci sono sempre sistemi di credenza da scoprire in noi,alcuni sono ok..altri come questo mio…molto meno!
    Colgo l’occasione per complimentarmi con te per il 4° ebook che ho letto con grandissimo ritardo oltretutto,perchè sono stata senza connessione per un mese e mezzo.E’ un lavoro eccezionale (non ti sto adulando) e,se non lo hai ancora fatto,dovresti tradurlo in inglese e farlo leggere ad Icke :ne sarebbe entusiasta.
    Da assidua lettrice dell’argomento LOA,ti confermo che sei davvero il primo a suggerire la pratica del “satsang” per innalzare le proprie vibrazioni .
    Ciao grazie per le riflessioni che hai involontariamente (???)stimolato in me e a rileggerti.
    antonella

  39. Si, intendo Eker!

  40. davide

    Scritto come sempre molto bene e l’argomento interessante,ecco come tu dici e’ importante credere in quello che si vuole vendere,ma non autoconvincersi perche’ prima o poi ci autosaboteremo,e sapere che sara’ utile alle altre persone,sono sicuro che tu dia per scontato che di base ci deve essere moralita’ in quello che si vuole vendere(e non moralismo..)e che quindi se si e’ convinti che possa aiutare le persone credo non ci sia niente di male ad autopromuoversi,(per esempio quando si presenta un nuovo film e gli attori protagonisti di quel film girano per promuoverlo,ma promuovono anche loro stessi,non so se come esempio calza,..) sicuramente molti di noi non sono abituati a farlo,in parte credo per i limiti che ci ha inposto l’educazione che abbiamo ricevuto fin da piccoli, come hai scritto nei primi tre e-book ci hanno autolimitato perche’ non vogliono che diventiamo tutti ricchi,altrimenti chi lo fa un lavoro usurante e noiso per quarantanni per poi andare in pensione!
    Grazie per il resoconto da Londra,mi fa piacer che sia stato utile,CIAO

  41. Vittorio

    Be’ dal post che è scaturito dopo che hai frequentato questo corso e dai commenti che ne sono venuti fuori, credo che il sig. Eker si sia saputo vendere benissimo.
    E’ facile promuovere un buon prodotto, lo facciamo tutti anche se non siamo venditori (es. se abbiamo mangiato bene in un ristorante ne parliamo ai nostri amici, li portiamo con noi e se apprezzano ci sentiamo soddisfatti come se il locale fosse nostro), ma se non si è convinti di quello che si sta vendendo – e spesso è così- ci vuole tanta, ma tanta ipocrisia.
    Ciao a tutti.

  42. HOW DO YOU LIKE T. Harv Eker!?!
    ehhehe

    Ciao Josè!

  43. Giovanni

    Una cosa mi fa pensare molto in questi giorni. Sia Eker che Wilde e tanti altri che stimo parlano sempre di dare alla gente qualcosa di cui hanno bisogno oltre ad essere convinti e credere nel proprio prodotto.

    Ho fatto un esame su me stesso e credo di non vendere qualcosa di cui le persone hanno bisogno (gioielli), ma credo con tutto il cuore in quello che sono riuscito a creare e che sto portando avanti con tutto l’amore possibile.

    E quando una donna indossa un mio gioiello e la vedo spuntare quel sorrisino a 32 denti di soddisfazione e piacere, mi si riempe il cuore di gioia.
    la cosa più importante per me è che le persone siano contenti del mio prodotto.
    Quindi Josè, c’è differenza tra il bisogno e quello che faccio io?

  44. Grazie mille Vittorio, mi fa sempre piacere sapere certe cose!
    :-)
    Grazie Gloria, dovrei scriverti quello che ho appena scritto a Vittorio!
    :-D
    Ok Massimo, farò un altro post sull’argomento
    ;-)
    Grazie per il commento M.Gioia.
    :-)
    Grazie per il contributo Costanza.
    :-)
    Mara, ti ringrazio tantissimo.
    :-)
    Ciao Giovanni, è un classico quello di cui parli. Tutto è lecito, se è fatto con sincerità e reale interesse nei confronti dell’interlocutore.
    ;-)
    Grazie a te, Roberto!
    :-)
    Ciao Antonella, ti ringrazio tanto.
    Per me innalzare la frequenza vibratoria è un passo fondamentale nell’applicazione della LOA e credo che nessun autore l’abbia sinora mai detto.
    Nei prossimi ebook dirò sicuramente tantissimi altri sistemi per aumentare la frequenza.
    Tanto per rimanere in tema, uno dei modi per alzarla è esimersi dal giudicare: il GIUDIZIO crea divisione e quindi allontana dall’UNO.
    Ma avremo modo di riparlarne nel 5°ebook
    ;-)
    Ok Juri, l’avevo intuito!
    :-D
    Ciao Davide, hai colto perfettamente il punto!
    Non sono d’accordo con quei formatori che dicono di ‘autoconvincersi’: è molto meglio fare un’analisi onesta del proprio prodotto, se è inutile è meglio cambiare strada.
    ;-)
    Ciao Vittorio, è come dici: Eker è un eccellente venditore!
    Per il resto, ti ribadisco quanto detto appena sopra a Davide.
    ;-)
    Ciao Spike, ti sarebbe piaciuto un sacco!
    ;-)
    Ciao Giovanni, i gioielli non sono inutili. La funzione che assolvono è quella di cui parli, quindi non hai motivo di credere che non siano un buon prodotto da vendere.
    Certo, se poi uno spaccia per oro ciò che non lo è… il discorso cambia!
    :-D
    1abbraccio forte a tutti e grazie per i commenti!
    Josè

  45. Fiorella

    ciao Josè, complimenti per il tuo post, davvero molto interessante! Spero di trovare altro materiale di approfondimento.
    Sono tornata da poco da un bellissimo viaggio nella penisola arabica e adesso mi rimetto alla ricerca, non facile devo dire, di amici per il 4° ebook :-))
    a presto, Fiorella

  46. Ciao Fiorella, ti ringrazio!
    Sul Web trovi tantissime risorse sulla vendita…
    Io ne ho suggerite solo 3, ma ce ne saranno milioni!
    :-)
    Spero ti sia divertita in Arabia,
    1abbraccio
    Josè

  47. Ciao a tutti,

    X Ester: sono felice di averti dato lo spunto di esternare così bene l’esperienza che hai (e avete) vissuto in questo splendido corso.

    La mia è una curiosità puramente tecnica…ma sono certo che sia stato un corso eccezionale…beati voi ;-))

    Un super saluto a Josè
    a Simone…

    Genna

  48. manuela

    Ciao Josè, la curiosità che ho riguardo al corso è : Heker ha dato indicazioni chiare su quali investimenti fare per creare reddito passivo, quali sono gli investimenti migliori o possibili per creare rendita? Per quello che riguarda il satsang, ne parlano già le sacre scritture indiane (parliamo di diverse migliaia di anni fa), oltre che tuti i grandi maestri indiani: Paramahansa Yogananda, Ramana Maharshi (non Maharishi, molti lo confondono), Ramakrishna, Gandhi, Sathya Sai Baba.. la lista è lunghissima. Il satsang, inteso come stare in compagnia dei santi (o saggi) per elevare lo spirito, viene poi allargato nella sua accezione per significare : compagnia di persone con una medesima o affine vibrazione che può quindi influenzare di conseguenza la nostra vibrazione. Vi ricordate il vecchio proverbio : chi va con lo zoppo impara a zoppicare? è lo stesso motivo per cui i genitori stanno attenti a quali amicizie frequenta il figlio! Eh, i nostri cari vecchi proverbi! Il tuo lavoro, Josè, è molto apprezzato, è un lavoro che fai contemporaneamente su te stesso e a favore di molti altri. Un abbraccio. Manuela

  49. Ciao Genna!
    :-)
    Ciao Manuela, Eker non ha detto di preciso come investire, ma ha dato solo degli spunti veloci.
    Ti confermo che con quello che faccio, lavoro anche tanto su me stesso.
    :-)
    1abbraccio a tutti
    Josè

  50. Ciao Josè,
    grazie a questo post ho comprato il libro di Eker (azione di per sè già importante per uno come me, che fino all’altro giorno guardava quasi con soggezione libri come questo in libreria)

    per cui ti ringrazio già.

    inoltre ti voevo chiedere una segnalazione. Eker stesso raccomanda di investire i soldi e, prima di farlo, di formarsi per bene.
    Tu che libro consiglieresti maggiormente per iniziare?

    Grazie immensamente di tutto :)

    Andrea

  51. Ciao Andrea, mi fa piacere.
    :-)
    Rispondo a te e anche a Manuela che mi chiedeva una cosa analoga.

    Eker non ha consigliato nulla di specifico, ma ha dato delle indicazioni.

    Ha detto di investire anche piccole cifre in investimenti ad alto reddito.

    Non avevo idea di come muovermi, ma appena rientrato a casa, mi sono attratto subito una serie di investimenti di questo tipo.

    Prima di consigliarli a qualcuno, mi riservo di testarli prima io. Lo sto già facendo e tra qualche mese potrò parlarne con certezza maggiore.

    Vi terrò aggiornati!
    ;-)
    1abbraccio
    Josè

  52. gloria

    Sono convinta che chi ha la capacità di vendere come insegna T.Harv Eker ha trovato veramente la giusta strada!

  53. Grazie Josè per avermi fatto conoscere questo Hecker…
    il tuo post è molto illuminante…
    certe cose le abbiamo strasentite ma…
    a volte ci dimentichiamo di metterle in pratica…
    proprio perchè c’è una forza di inerzia dovuta alla “immagine del nostro Io” che ci limita..
    dovrei leggere qualcosa di questo Hecker..
    comunque complimenti per il post che è molto chiaro e sintetico e complimenti per il blog… supervisitato
    Michele

  54. Concordo con te, Gloria!
    ;-)
    Ciao Michele!
    Che piacere rivederti qui!
    :-)
    Fai bene, leggiti il libro che indico nel post: è importante.
    ;-)
    Grazie per i complimenti e a presto!
    ;-)
    1abbraccio a tutti!
    Josè

  55. maria rosaria

    ma c’è qualcuno che è diventato ricco dopo il seminario di eker??

  56. Certo Maria … tutti quelli che hanno partecipato al suo seminari sono diventati più ricchi solo per il fatto di essere stati illuminati di una nuova consapevolezza … la ricchezza prima deve installarsi in te poi si materializza!
    A presto!

  57. Grazie Michele, mi hai tolto le parole di bocca!
    :-)

  58. Daniela Ciatti

    La sicurezza in se stessi è la prima carta per andare avanti nella vita.

  59. @ Daniela Ciatti:
    sottoscrivo.
    ;-)

  60. Gianluca

    Fino a che non conoscevo cosa era il SIGNORAGGIO, anche io ero molto positivoverso la ricchezza. Ma adesso che conosco come la BCE (banca centrale europea) e la FED (federal reserve) ci stanno truffando in modo scandaloso, sono veramente triste e disgustato. Vi prego informatevi su cosa è il SIGNORAGGIO andando su youtube e perche è l’unico modo per uscire da questa chiavitù moderna in cui ci hanno messi.
    Grazie
    Gianluca

  61. @ Gianluca:
    Ciao Gianluca,
    se leggi gli ebook che regalo su questo sito, scopri che il signoraggio lo conosciamo bene.
    Non essere positivi verso la ricchezza non ha semplicemente senso.
    E’ come tagliarsi i testicoli per fare un dispetto alla propria moglie.
    ;-)

  62. Paola Cafarelli

    Grazie Jose mi chiedo cosa scriverai del nostro Millionaire Mind di Rimini … Dai monaci dopo aver scoperto i cognomi simili mi sono spostata dai monaci a chi evita!! Ah ah e adesso aspetto i tuoi nuovi post! Ciao mente milionaria batti 5!!!

  63. @ Paola Cafarelli:
    :-D
    Oggi dovrei fare il post.
    ;-)
    C’è anche il video di me e Marcus sul palco!
    ;-)

LASCIA IL TUO COMMENTO

Inserendo il tuo commento dichiari di aver letto le Blog Policy.
Vuoi far comparire la tua foto nel commento?
Ecco Come impostare la foto nei commenti sul blog.

Current day month ye@r *