Solstizio d’estate e riti alchemici nella notte di San Giovanni

notte di San Giovanni cornucopiaOggi è il Solstizio d’estate e la notte di San Giovanni!

Mi dispiace scriverti questo post all’ultimo momento, ma come si dice… meglio tardi che mai!

🙂

Il 21 Giugno è il Solstizio d’estate.

Il Solstizio indica che il Sole è al suo culmine annuale e che inizia la sua fase discendente, mentre il Solstizio Invernale coincide con l’inizio della fase ascendente del Sole.

La cosa particolare è che pochi giorni dopo il primo solstizio (oggi) c’è la notte di San Giovanni, mentre il secondo solstizio, cade pochi giorni prima del giorno di San Giovanni Evangelista

Un caso? Non credo.

Non so cosa significhi, ma credo che un significato ci sia.

Ad ogni modo, a parte fare gli auguri a tutti i nostri lettori che si chiamano Giovanni (special wishes to Giovanni, il nostro Top Commenter 😀 ), desidero renderti partecipe di un rito a cui ho partecipato ieri notte e che è un tipico rito popolare di chiara derivazione alchemica: la fusione del piombo.

Ecco come funziona:

Si prende un pezzetto di piombo (noi abbiamo usato circa 100 grammi, corrispondenti a due piombini da pesca) e lo si mette in un tegame o un pentolino (che poi si butta perchè il piombo è tossico per noi umani. E’ anche pesante da digerire… 😛 ).

Dopo pochi minuti, il piombo inizia a liquefarsi. E’ uno spettacolo che mi è piaciuto tantissimo!

🙂

Durante la fusione si fa una domanda per cui si desidera una risposta (è qui che imprimi col pensiero il piombo; secondo me, ancor più del piombo, è l’acqua di cui sto per parlarti che subisce la forza del pensiero).

A quel punto, si prende il piombo e lo si versa in un recipiente pieno d’acqua (io ne ho usato uno in vetro, perchè guardare il risultato dell’esperimento dal vetro, mentre è ancora sott’acqua, è spettacolare! 🙂 ).

Fai attenzione perchè il piombo, al contatto con l’acqua fa un piccolo botto… a me ne ha fatto uno proprio forte!

😀

Comunque, alla fine dell’opera, il piombo prende delle forme tali dalle quali si può leggere una risposta alla domanda.

N.B.: nella formula originale, il recipiente è riempito di acqua ed olio e il piombo lo si lascia lì immerso, fino all’alba (io non ho saltato questi due passi).

Figurati che preso dalla foga (in certe occasioni divento un bambino! 😀 ), mi sono anche dimenticato di fare una domanda!

Ad ogni modo, indovina cosa mi è uscito? Un simbolo inequivocabile che ha stupito tutti i presenti, questo:

cornucopia2-piombo-fuso-ricchezzaveracom

Esatto! Una splendida Cornucopia, simbolo di Abbondanza e Ricchezza!

🙂

Il bello è che proprio ieri, in giornata, avevo inaspettatamente ricevuto (ancora non ho capito per quale miracolo) circa 3000$… praticamente trovati per terra!

😀

Insomma, per me è stata una gran gioia!

E gli altri?

Gli altri “colleghi alchimisti per una notte” hanno avuto altri segnali stupendi:

angioletto-piombo-fuso-ricchezzaveracom asso-di-bastoni-piombo-fuso-ricchezzaveracom angeli-piombo-fuso-ricchezzaveracom

Non si vede nitidissimo, ma il primo è un micro angioletto, il secondo è un asso di bastoni (che è un porta fortuna) e il terzo è una specie di quadro: sembrano due angeli con una sorta di cometa sopra a tutto…

Nota come escano delle figure incredibilmente diverse l’una dall’altra per forma e dimensioni.

Bé, non so se sia uno strumento attendibile di divinazione, ma io e i miei ‘colleghi’ ci siamo divertiti tantissimo e posso garantirti che se tutto va male e non riesci ad interpretare il segnale che ricevi, avrai passato sicuramente una serata divertente con gli amici!

🙂

1abbraccio

Josè

ps

tu l’hai provato? che ti è uscito? 🙂

PPS

Se ti è piaciuto “Solstizio d’estate e riti alchemici nella notte di San Giovanni“, clicca sul pulsante qui in basso e condividi su Facebook, grazie 🙂


Leggi anche questi Articoli: