L’odore del Mare – Eduardo De Crescenzo

L'odore del Mare - Eduardo De CrescenzoL’odore del Mare è il titolo di una delle canzoni più belle che ha scritto Eduardo De Crescenzo.

Poche settimane fa mi sono svegliato con questo motivetto nella mente…

Nulla di strano, se non fosse che non ascoltavo questa canzone da quando avevo 12-13 anni…

Mi piaceva molto all’epoca, per cui ho deciso di riascoltarla e l’ho cercata su Youtube (di seguito di mostro il video e il testo).

La cosa più stupefacente è che il testo di questa canzone è il racconto di una persona che sta sperimentando la propria connessione con Dio.

Interessante, vero?

Oltre a questo, noterai che mentre canta, De Crescenzo è un fiume di emozioni… roba da brividi!

Forse ti stai chiedendo come posso sapere che chi scrive una canzone con questi testi sia in connessione diretta con Dio.

Lo so perchè in occasione di alcune esperienze che ho fatto in questi anni (l’ultima poche settimane fa), è capitato anche a me, per cui so perfettamente cosa si vive e cosa si prova quando ci si trova in quello stato sublime.

Ti descrivo tutto nelle parentesi quadre che inserisco al lato del testo, ma prima vorrei che ti godessi questo spettacolo di musica che sto praticamente ascoltando in loop da un mesetto…

Ecco il video di Eduardo De Crescenzo che canta L’Odore del Mare:

L’odore del Mare – Eduardo De Crescenzo – Video:

Che fiume in piena, eh? 🙂

Qui di seguito c’è il testo della canzone.

Come ti ho anticipato, nelle parentesi quadre ci sono le mie considerazioni (nei commenti mi farebbe piacere leggere le tue).

😉

L’odore del Mare – Eduardo De Crescenzo – Testo:

Se penso al mondo come a un’ armonia

[incredibile: proprio nell’ultima esperienza sciamanica ho ricevuto una percezione analoga: tutto è musica!

Materia = Energia = Vibrazione = Musica.

Nel 6°Passo verso la Ricchezza Vera, di cui ho iniziato a scrivere l’introduzione, scriverò tutte le percezioni che ho avuto riguardo questo argomento]

tutto è giusto sia così

[Anche questa è una percezione illuminata: tutto è giusto sia così, o – come direbbe Ana Maria Ghinet“Ogni cosa è la Miglior cosa”… o come dico io spesso: “ogni cosa avviene sempre per il nostro massimo bene.

E’ un argomento delicato perchè spesso le persone non risvegliate non ammettono di essere loro i creatori delle cose che non accettano della propria vita, credendo di essere vittima di qualche dio burlone.]

Se ogni strada è la strada mia
e il mio posto è stare qui

[Questi due concetti si riallacciano alla frase precedente: tutto è perfetto, anche se visto da un punto di vista “umano”, può non sembrare così.

Riguardo la frase “Il mio posto è stare qui”, ti invito a leggere questo articolo sul vivere qui ed ora]

L’odore del mare mi calmerà

[verissimo: il sale del mare ha il potere di assorbire tutte le energie basse che ristagnano nel nostro campo aurico e contemporaneamente, il sole rimpiazza queste energie con i suoi raggi.

Ecco perchè per me è importante stare in ammollo nell’acqua finchè non mi si spugnano le mani e poi di asciugarmi al sole con il sale addosso, la ricarica è assicurata… provare per credere! 🙂 ]

la mia rabbia diventerà
amore, amore è l’unica per me

[Qui Eduardo De Crescenzo fa richiamo alla trasformazione dell’energia di Rabbia in quella di Amore.

E’ uno dei lavori interiori più tosti perchè di norma quasi tutti sono pieni di rabbie accumulate negli anni e mai trasmutate in energie più alte… nella mia esperienza, questa è stata una delle dinamiche più dure da superare perchè derivanti dalle ferite del Bambino Interiore.]

né dare né avere, la vita va da sé
né bene né male, intorno a me non c’è
né luna ne sole, è tutto nel mio cuore

[Che spettacolo! 🙂 In questo passaggio, l’autore fa riferimento alla Dualità, ossia la dimensione di separazione in cui viviamo e che ci tiene in uno stato di impotenza e di isolamento dal resto del cosmo.

“E’ tutto nel mio cuore” è un’affermazione che ci riconduce al “Tutto è Uno” che ci hanno ripetuto da sempre i mistici e che solo nell’ultimo secolo hanno dimostrato anche i fisici della meccanica quantistica relativistica… per maggiori informazioni, leggi il 5°Passo verso la Ricchezza Vera]

tutto questo cercare che amore poi diventerà…

[Questa è bella: De Crescenzo ha realizzato – probabilmente – che siamo ancora delle individualità in un mondo duale e siamo diretti verso l’Uno. I tempi sono maturi, siamo nel mitico 2012… lui ci era arrivato nel lontano 1987! Chapeau! 🙂 ]

L’odore del mare mi calmerà,
la mia rabbia diventerà
amore, amore e mi sorriderà
un giorno normale ti illuminerà

[“un giorno normale ti illuminerà” è una frase bellissima che lascia un sospetto… credo che con questo input dal sapore ipnotico, De Crescenzo abbia volutamente innescato un seme nell’inconscio degli ascoltatori.]

né falso né vero, intorno a me non c’è
né bianco né nero, è tutto nel mio cuore
e tutto questo cambiare che amore poi diventerà.

[Ancora riferimenti ad elementi della dualità: falso/vero, bianco/nero, tutti giudizi che creano separazione. Per approfondire, leggi qui: Sospensione Giudizio]

Penso a quanta gente c’è, quante stelle di città
che in questo istante proprio come me
vivono l’immensità.

[Questa è un’altra strofa chiave! 🙂 De Crescenzo sa che tante persone, in questo istante “vivono l’Immensità”.

Sono tanti che ogni giorno si risvegliano e che si riconnettono alla propria Fonte Divina Interiore che ci collega tutti… Fantastico! 🙂 ]

L’odore del mare mi calmerà,
la mia rabbia diventerà
amore, amore è l’unica per me
né avere né dare, la vita va’ da se
né falso né vero intorno a me non c’è
né terra né cielo, è tutto nel mio cuore
e tutto questo girare che amore poi diventerà.

L’odore del Mare – Eduardo De Crescenzo – Conclusioni

Ho scritto questo articolo di getto.

Più di pancia che di testa.

L’ho scritto in pochissimi minuti, forse perchè mi ispira tantissimo questa canzone o forse perchè sono settimane che penso a quanto mi avrebbe fatto piacere condividerla con te.

Domani è Ferragosto, quindi penso che non poteva esserci modo migliore per farti gli auguri… Buon Ferragosto! 🙂

In questi giorni ho sperimentato nuovamente quella connessione di cui ti ho fatto accenno nell’articolo e non credo sia un caso che questa canzone sia stata la colonna sonora della mia vita proprio in questo periodo…

Mi auguro che queste magnifiche note possano accompagnarti per il resto di questo Agosto, che tu sia a casa o che tu sia in vacanza.

Io mi finalmente ho finito il mio tour di corsi che durava ormai da mesi, quasi ininterrotto… posso dedicarmi un pò a Ricchezza Vera e infatti nei prossimi giorni pubblico tanti articoli che sono da un mucchio di tempo in coda di pubblicazione… torna ogni tanto qui a controllare, se ti va.

😉

Se ti è piaciuto questo tipo di articolo, credo che ti piacerà quest’altro post che scrissi ispirato dalle note di un’altra canzone magica: Meraviglioso Negramaro.

Alla fine dei conti, non ho capito se questi artisti sono dei guru illuminati, oppure se hanno dei momenti di grande ispirazione perchè sono connessi con la propria Fonte Infinita di Ricchezza Interiore

Sarebbe bellissimo poter intervistare Eduardo De Crescenzo, se lo conosci e se puoi mettermici in contatto, andrei subito a trovarlo… sarebbe bellissimo pubblicare un’intervista del genere qui sul blog… che ne pensi?

🙂

Grazie per aver letto sin qui, se hai altre interpretazioni da condividere, fallo pure nello spazio dei commenti qui in basso… 😉

1abbraccio e buon Ferragosto!

Josè

PS

Se ti è piaciuto “L’odore del Mare – Eduardo De Crescenzo”, clicca sul pulsante qui in basso e Condividi su Facebook, grazie! 🙂


Leggi anche questi Articoli: