Lo Spirito la malattia e la Guarigione

Lo Spirito la malattia e la Guarigione[Lo Spirito la malattia e la Guarigione – Articolo di Massimo Molinari]

L’iniziando inondato di “Aether”(Prana)
Salute, che cosa significa?: “salutem” significa Salvezza, Integrità, essere Uno, Intero.

Per il CORPO è uno stato di equilibrio biodinamico soggetto a continue variazioni
e aggiustamenti derivanti dall’interazione del corpo con sé stesso e del corpo con
l’ambiente circostante – in senso lato: alimentazione,non solo cibo, lavoro, le tre sfere:
1) sfera emotiva,
2) sfera affettiva,
3) sfera sentimentale,
– tutte e tre di pertinenza del Corpo – habitat e i tre principi P.A.D., come dice Bruno Lava.

Quindi la malattia in senso stretto è solo una alterazione del normale processo di equilibrio.

Ogni essere vivente è anche una portentosa macchina energetica, un ricevitore, un condensatore, un trasformatore ed un’emittente radiazioni di diverse frequenze, sensibile alle armonie del Cosmo (κόσμος = Ordine ) ed alle disarmonie create dall’uomo.

Il Corpo

Se gli squilibri che degenerano in “malattie” fanno parte di questo aspetto dell’ Uomo, il CORPO, sono facilmente trattabili, cioè la cura o meglio la GUARIGIONE è realizzabile, sia dalle medicine ufficiali che da altri tipi di approcci.

Un particolare da ricordare: pertinente al CORPO è il DOLORE, non la SOFFERENZA.

Purtroppo la medicina ufficiale è solo “effettiva”, cioè si occupa solo degli effetti, cioè dei sintomi, e non è in grado, perché non conosce né usa gli strumenti idonei, di risalire alle cause, spesso di natura non corporea, non fisica.

Per esempio le allergie: la medicina, sbagliando, cerca, e spesso non trova, l’agente scatenante la reazione, che non è la causa, e in questo caso le chiama “aspecifiche”, senza una causa, che non vuol dire niente.

In pratica il medico vi dice: “non so cosa è e cosa il tuo corpo vuol dire.”

Poi ci sono le cause remote, le cause CARMICHE e le concause che non prende neanche in considerazione.

Nota: Carma individuale, familiare, di gruppo, e generazionale (che si estingue se un Uomo non ha più figli maschi, e se una Donna non ha più figlie femmine!).

Fra gli agenti responsabili scatenanti le “allergie” ci sono i “Vaccini sporchi” (vedi).

Invece le allergie spesso sono soltanto una erronea interpretazione del corpo, un apprendimento erroneo che può essere rimodulato e

Caduceo del Tempio Egizio (Padova)

Caduceo del Tempio Egizio (Padova). Nota la forma “cardioide” dei serpenti che si scrutano e la “Coppa” che li contiene

armonizzato, ed è sufficiente fornire l’input corretto per ottenere la risposta adeguata, che si chiama: GUARIGIONE.

La Guarigione

All’inizio i medici si appropriarono giustamente del Caduceo di Mercurio, sapendo che l’Arte medica è in grado di accedere agli squilibri del Corpo fino al 4° Chakra, e non più oltre (nel Caduceo è rappresentata la dritta alata colonna –vertebrale- e i due flussi di Energia – IDA e PINGALA – sole e luna, maschile e femminile etc.).

Inoltre oggi ( la medicina ufficiale ) è diventata quasi esclusivamente uso e spesso abuso di “farmaci”, che a ben vedere la parola “φάρμακον” in greco significa “veleno”, che spesso creano grossi problemi all’organismo e le “istruzioni” accluse nelle confezioni sono molto eloquenti ( e le chiamano “bugiardino” )!

 

simbolo della farmacia

Simbolo della Farmacia: un solo serpente (qui diventata innocua ?? serpe) mette il veleno nella coppa da dare al “malato”.

 

Bisogna state molto attenti agli abusi e alle contraffazioni gestite non più dai medici, ma delle multinazionali del “φάρμακον”, il cui scopo non è solo il Lucro, ma il Dominio e il Controllo chimico e assoluto delle masse ( il 3° Reich fa solo sorridere).

L’ipotesi frutto dell’esperienza empirica è questa: se l’organismo ha una malattia e si somministra un veleno in dosi appropriate, “φάρμακον”, che di per sé può essere letale, è molto probabile che reagisca, per salvaguardarsi, talmente vigorosamente bene che riesce anche a guarire dalla malattia che lo affligge.

Spesso funziona così!

Se gli squilibri che degenerano in “malattie” fisiche fanno parte dell’aspetto ANIMICO, difficilmente le medicine ufficiali sono in grado di “risolvere” la o le problematiche connesse e causanti la “malattia”.

L’Anima

Una persona ammalata è un criminale.
Forse quest’epigrafe suona male, ma il crimine è sempre una violazione di qualche legge.

La malattia è il risultato dell’infrazione delle leggi naturali, i decreti stabiliti dall’Onnipotente Dio.

Da questo punto di vista, il paziente è un criminale!

Egli, come anche il criminale, è consapevole del suo crimine, vuole evitare la detenzione, ma essendosi trovato nella prigione delle malattie e dei dolori, vuole essere liberato!

Il paradosso è che essendosi trovato libero, avendo ritrovato la salute, la persona commette nuovamente dei gravi errori e diventa recidivo.

Se una persona si ammala o invecchia prematuramente diviene un criminale.

Se per qualche ragione, l’abbigliamento inizia a rovinarsi, a sporcarsi o a strapparsi, cerchiamo al più presto di ripararlo.

Nel caso della malattia, di solito agiamo diversamente non prestando attenzione ai primi sintomi della malattia e rinviando normalmente il trattamento.

Solo quando la patologia è conclamata, iniziamo a suonare il campanello d’allarme.

Bene, se hai letto queste righe significa che desideri cambiare la tua situazione attuale.

Per quanto possa sembrare crudele ai giorni nostri, ma anche anticamente, in Oriente le persone malate sono considerate dei criminali; in pratica, hanno commesso un crimine nei confronti di Dio.

C’erano delle motivazioni alla base di questo ragionamento. La malattia era ritenuta la conseguenza di una scorrettezza o di un comportamento non appropriato per la natura Divina, una conseguenza del peccato.

Le persone che circondavano l’ammalato non conoscevano le cause fisiologiche della malattia, ma la percepivano come una prova che Dio ha assegnato all’uomo per la sua redenzione.

Per il Sufi, espiare un peccato significa armonizzare il rapporto con Dio e col mondo.

L’ignoranza delle leggi della vita e della natura non libera l’individuo dalle sue responsabilità, per questo il corpo si ammala e peggiora il suo stato di salute .

Punto di vista Sufi

Scrive Jung:

“Clientela di tutte le parti del mondo mi ha consultato e non ce n’è stato uno solo il cui problema sostanziale non fosse quello del suo atteggiamento religioso verso la vita, quello del suo rapporto col Sacro o col trascendente.

Tutti si ammalano perchè hanno smarrito questo contatto, quello che un tempo garantivano le religioni vive, e nessuno guarisce veramente se non riesce a raggiungere un atteggiamento Sacrale”.

Jung vede il problema della guarigione come un problema attinente al rapporto con il Sacro: in effetti, l’emergere del Sacro, l’accesso al mondo del simbolico, dell’universale, è ciò cui assistiamo nello studio analitico, poiché in ogni analisi ci accingiamo a trasformare il rapporto con la nostra interiorità, trasformazione che non ha nulla a che fare con la confessione di una fede, o l’appartenenza ad una chiesa.

Possiamo riflettere su come possa evolvere nell’uomo l’esperienza della Sacralità del gesto e della contemplazione del Sacro.

Possiamo ritenere l’uomo “Sacrato” perché la sua vita si confronta di continuo, coscientemente e inconsciamente, con il Numinoso – da “Numen”divinità –  la coscienza che costituisce il fondamento dell’esperienza con il Sacro dell’umanità.

Facciamo un breve riassunto sulle sue funzioni e pertinenze:

L’Anima

L’Anima è il Pontefice fra il Corpo e lo SPIRITO, è creata nel tempo “Kairós”, nel quale evolve e nel quale ritorna, estinguendosi, una volta espletata la sua funzione; nel tempo ordinario si può dire essere Eterna – considerando che l’Eternità ha un inizio una durata e una fine – subisce le violenze e le alterazioni degli equilibri Cosmici attuate dal CORPO a sé stesso e alla Natura, sul quale riversa le alterazioni o interferenze incongrue o “impurità”, che attraverso la presa di Coscienza e Consapevolezza e l’adeguarsi nel suo fare quotidiano alle leggi Universali della Natura possono estinguerne gli effetti deleteri e a volte nefasti o mortiferi.

Se l’Anima non realizza la sua funzione elaborando le esperienze corporee armoniche con le leggi della Natura, si trova squilibrata e viene alterato il flusso esperienziale dello Spirito ( piano evolutivo ).

Il quale manifesta nel Corpo, attraverso l’Anima, le discrepanze.

Conseguenza di ciò sono le “malattie” Carmiche, che nessuna medicina, nessuna cura umana esterna all’Essere interessato può risolvere.

Ritorniamo al “conosci tè stesso” e rimane un’unica Via percorribile per riequilibrarsi: attuare nella vita quotidiana, in tutte le nostre azioni, in tutti i nostri propositi, in tutti i nostri pensieri i veri principi della Natura, i veri Valori Umani e Universali.

Un esempio di Principio Cosmico: tu ricevi dal Cosmo quello che dai ai tuoi simili.

Se dai odio altrettanto ne ricevi, spesso con gli interessi; se dai amore (giustamente minuscolo) amore ricevi , se lo hai dato “senza aspettative”.

Non è baratto o commercio : “do ut des” se lo hai fatto per “avere”, nulla avrai… nulla!

Lo Spirito la malattia e la Guarigione

Di lino vestito, immerso nell’ “Aether” del “Neter” “Qui vicerit non laedetur a morte secunda” APC II.

Questo modo di procedere genera Carma positivo che in una prima fase compensa il Carma negativo (vivere in maniera non armonica con il Cosmo) accumulato, in questa e forse altre vite, e in fasi successive, essendoci resi “mondi”, puri come il bianco lino, “vibriamo” all’unisono con il Cosmo interiore ed esteriore.

Questa è la vera Salute o Salvezza.

Il SE’ (Atma, Sahu) non è frutto di sperimentazione, ma di realizzazione, che significa identità di conoscenza-coscienza e consapevolezza ed Azione coerente ai Principi .

La Salute, che significa Salvezza dell’Anima è la Vera Ricchezza interiore ed esteriore
che permette, consente e contribuisce all’Evoluzione ( sviluppo ) dello SPIRITO.

Dello Spirito ne parliamo più da vicino in un prossimo E-book.

S.N.U. Massimo Molinari

[Lo Spirito la malattia e la Guarigione – Articolo di Massimo Molinari – pimolina_2007[at]libero.it]

PS

Se ti è piaciuto “Lo Spirito la malattia e la Guarigione“, clicca sul pulsante blu qui in basso e Condividi su Facebook, grazie! 🙂


Leggi anche questi Articoli: