Arte Spirituale

arte spirituale[ L’arte spirituale come supporto al nostro percorso verso la crescita, la prosperità e il benessere. Articolo di Paola Chiappalupi]

Ciao amico di Ricchezza Vera!

Mi chiamo Paola e oggi vorrei parlare con te di una forma di arte spirituale in grado di supportare, sostenere e accompagnare le persone verso il conseguimento dei loro obiettivi.

Ma prima di parlare di questo voglio rispondere alla domanda che già certamente ti starai facendo: cos’è esattamente l’arte spirituale?

Come prima cosa direi che la definizione di “arte” si riferisce al fatto che si tratta di qualcosa di visivo, quadri o disegni, e non allude in alcun modo ad un presunto valore artistico del prodotto che può tuttavia essere presente.

E’ prodotta da un medium e il termine “spirituale” si riferisce a questo e al fatto che il contenuto dell’immagine deriva da una comunicazione col mondo dello spirito.

La totalità dell’arte spirituale di mia conoscenza altro non è che l’espressione pittorica di una comunicazione.

Per spiegarmi meglio ti farò un paio di esempi: in Inghilterra c’è una medium che si chiama Su Wood che mentre fa un contatto fra un vivo e un suo congiunto deceduto (quella che chiamano “evidence sitting”), fa anche il ritratto del defunto che ha in quel momento in linea.

arte spirituale

Autografo

Sempre in Inghilterra sono piuttosto conosciuti gli aurografi: il medium durante la seduta (un assestement, cioè una seduta su di te) intanto che canalizza le informazioni che ti riguardano ne fa una rappresentazione pittorica, che viene poi interpretata utilizzando la lettura dei colori e la numerologia.

A questo punto bisogna quindi parlare di medianità, perché se ne sente parlare spesso, a volte a sproposito, e non è sempre facile capire se chi si definisce medium sia veramente tale.

Innanzi tutto direi che se ti trovi di fronte ad una persona che ti dice cose corrette sul tuo carattere, la tua personalità, le tue aspirazioni o le tue sofferenze non ti trovi necessariamente in presenza di un medium, potrebbe essere solo uno psichico, cioè una persona dotata di psichismo e quindi in grado di leggere la tua aura, una capacità questa sempre presente in un medium, ma non sufficiente per definirlo tale.

La medianità infatti è la capacità di connettersi e comunicare con il mondo dello spirito, quella dimensione in cui chi non appartiene alla dimensione della materia conduce la sua esistenza.

Una volta che questo è chiaro diventa facile smascherare chi millanta di essere ciò che non è, basta prestare attenzione a ciò che ci viene detto: se ci sentiamo dire cose anche corrette ma generiche e senza alcuna collocazione precisa nella nostra vita alziamo le antenne e chiediamo particolari ed esempi, se ci sentiamo dire cose molto specifiche e dettagliate possiamo pensare che in effetti la persona di fronte a noi sia in grado di comunicare e ricevere informazioni dal mondo dello spirito.

Questo non implica che tutti i medium lavorino allo stesso modo o siano in grado di dare le medesime informazioni, la medianità è qualcosa di molto personale, ognuno ha la sua: c’è chi vede, chi sente, chi percepisce, chi si sintonizza meglio su un aspetto e chi su un altro, sempre nel campo delle possibilità concesse dal comunicatore (se tuo padre deceduto non ha intenzione di parlare di eredità non troverai un medium al mondo capace di farsi dire a chi lascia la casa al mare!!).

Ma la precisione e l’accuratezza delle informazioni, la capacità di dirti cose molto specifiche e particolari è una connotazione comune a tutti i veri medium.

arte spiritualeDi me posso dire che nasco come bambina indaco, da quello che mi si dice in famiglia non appena ho acquisito la capacità di articolare frasi di senso compiuto ho cominciato a dire “cose strane”…

…quando facevo quelli che da adulta ho scoperto essere viaggi astrali andavo a “casa” dalle uova di luce, ma per il resto non ero consapevole della presenza di spiriti vicino a me.

Quindi ho passato la mia infanzia a sentirmi sbagliata, diversa, a chiedermi cosa fosse giusto dire, visto che ogni volta che aprivo la bocca qualcuno si arrabbiava e non capivo perché la verità – che dal mio punto di vista era sotto gli occhi di tutti – desse così fastidio.

Solo a diciassette anni quando, durante il funerale di un amico, l’ho visto di fianco alla bara mentre mi diceva che lui voleva essere cremato e non sepolto, ho capito cos’era in realtà questa mia capacità e – pensando che bastasse allontanarla da me per risolvere tutti i miei problemi – non ne ho voluto più sapere per diversi anni.

Ma – come certamente saprai anche tu – più ci si allontana da se stessi più si vive male, quindi a un certo punto è stato per me necessario accettare chi ero.

La mia Arte Spirituale

Quest’accettazione è stata fondamentale per raggiungere la serenità e la pienezza della vita e ha permesso il fiorire di nuovi doni che prima nonarte spirituale avevo, fra cui la possibilità di produrre una forma molto particolare di arte spirituale che, per quanto mi è dato di sapere, è unica nel suo genere.

Infatti io nei miei disegni non canalizzo un ritratto o un messaggio, ma pura energia spirituale.

È questa una nuova forma di arte spirituale, che mi è stata annunciata più volte con un certo anticipo sui tempi e, nonostante le mie accurate ricerche, non sono ancora riuscita a trovare nessun altro, in Italia o all’estero, in grado di fare lo stesso.

Ho scoperto questo dono in un momento di difficoltà di Giorgio, un mio caro amico, radiestesista con quarant’anni di esperienza e vice-presidente dell’A.I.R (Associazione Italiana Radiestesisti).

Aavevo desiderio di aiutarlo, ma non sapendo cosa fare ho chiesto alla mia guida che mi suggerisse qualcosa, mi ha mandato un disegno che ho realizzato in stato di coscienza alterata con della cera fusa, l’ho spedito a Giorgio che l’ha subito analizzato e abbiamo così scoperto l’eccezionale conformazione energetica di questo disegno.

Milano 24 Febbraio 2012

Ho ricevuto diverso tempo fa, da Paola, una delle mie ex allieve dei Corsi di Radiestesia fra le più promettenti per il suo impegno, la sua naturale curiosità e le sue specificità personali, un graditissimo dono.

Si tratta di un disegno eseguito a cera dalle caratteristiche uniche per colori, immagine e rappresentazione che ho subito apprezzato anche perché mi è stato detto che si tratta di qualche cosa di “molto personale” eseguito in stato di medianità.

Conoscendo bene Paola la cosa non mi ha affatto sorpreso e, da subito, è stato come se il disegno medesimo mi avesse in un certo senso “adottato”.

Il mio nome è Giorgio, faccio parte del Comitato di Presidenza dell’A.I.R – Associazione Italiana Radiestesisti di Milano con la qualifica di Vice Presidente e di responsabile dei Corsi che si tengono in Associazione.

Paola conoscendomi, sono sicuro, aveva già previsto in partenza che su quel “Disegno” avrei effettuato un capillare controllo, come in effetti è stato ed ecco la prima sorpresa.

L’energia rilevata e poi ancora ricontrollata è stata: Fisica 9000, Eterica 20000, Spirituale 150000.

Il mio concetto di “rilevamento” di queste energie è, forse, un po’ controcorrente nel senso che penso ad uno stretto rapporto fra il Rilevante e il Soggetto o l’oggetto da rilevare con tutte le conseguenze del caso.

Per dirla in breve, quando l’energia Fisica risulta così alta è, genericamente, per noi “dannosa” a meno che non sia fortemente e direttamente condizionata dall’Energia Spirituale che funge, in questo caso, specificatamente da “Protezione” da tutta una serie di possibili negatività quali: geopatie, influenze negative esterne, Nodi di H. e C. e molte altre.

In conclusione questo disegno posto nel mio studiolo piccolo, pieno zeppo di libri, del computer e altre cose ha, semplicemente, portato l’energia del locale ad un livello ottimale e protettivo, aiutandomi a recuperare l’energia dissipata da un periodo di forte stress e quindi sostenendomi nella risoluzione del mio problema, come promesso dal “dono” ricevuto e, di cui sono grato a Paola.

Giorgio

Da buona San Tommaso nei giorni seguenti ne ho realizzati altri che ho regalato ad alcuni amici chiedendo in cambio la disponibilità a farci eseguire qualche test.

Ciò che è risultato evidente dalle analisi che abbiamo condotto è che prima di tutto il disegno porta al suo stesso livello energetico l’ambiente in cui è posto, che pur essendo in teoria questa energia decisamente troppo alta per non essere disturbante (in una chiesa il punto a più alta energia spirituale è tipicamente a 18.000 U.B., alcuni disegni superano i 250.000), risulta in realtà piacevole e armonizzante, ma soprattutto che il disegno si sintonizza con la persona per cui è stato fatto, gli cede la propria energia e lo sostiene nella risoluzione dei problemi che sta in quel momento affrontando e durante tutto questo processo, se la persona stabilisce un rapporto con il disegno, l’energia continua ad alzarsi.

Abbiamo visto casi di persone in serie difficoltà cambiare completamente impostazione alla loro vita e avviarsi alla risoluzione dei loro problemi in pochissimo tempo (parliamo di qualche settimana).

arte spiritualeQuesti disegni vengono realizzati ad personam, sono unici e personali, fatti interamente a mano su misura della persona che li richiede, caricati dell’energia specifica alle sue necessità del momento, in modo da creare un valido supporto personale.

Utilizzando questa cera s’instaura un circolo virtuoso di energie sottili dirette a potenziare quegli aspetti della persona e della sua vita che al momento presentano delle criticità e quindi ostacolano nel conseguimento degli obiettivi.

Credo che sia inutile specificare che se ti aspetti un miracolo, di risolvere tutti i tuoi problemi con un colpo di bacchetta magica e non sei disposto a fare nulla per cambiare la tua condizione, questa cera non fa per te, ma se sei in un percorso di crescita, se ti stai attivamente impegnando per migliorare te stesso e uno o più aspetti della tua vita (il tuo carattere, le tue relazioni, la tua professione…) e stai incontrando delle difficoltà questa cera può essere un valido supporto al tuo lavoro, può fornirti quell’energia in più che ti permette di raggiungere più facilmente il tuo obiettivo.

Ma come funziona tutto questo?

Quando mi viene ordinata una cera chiedo il nome della persona cui è destinata, mi metto in comunicazione con la mia guida, gli chiedo di creare le condizioni necessarie affinché io possa realizzarla e aspetto, quando sono pronta vengo avvertita che posso cominciare, predispongo tutti gli strumenti per lavorare e si crea una situazione difficile da spiegare a parole: mi portano in uno stato di coscienza alterata in cui sono solo parzialmente consapevole di ciò che accade, ma di fatto non so cosa sto realizzando finché non l’ho finito. arte spirituale

A questo punto forse è utile dare un paio di spiegazioni “tecniche” di cosa accade durante il processo: poiché l’energia è una, ma sono molteplici le forme in cui si manifesta nella nostra dimensione, come prima cosa effettuano una conversione di energia termica in energia spirituale.

Io infatti uso il calore per sciogliere la cera, una parte di questa energia viene convertita, entra a far parte a livello sub-atomico della materia e quindi si “fissa” nella cera, non voglio entrare troppo nel tecnico per non confondere le idee a nessuno, ma a questo punto dal disegno si propaga nell’ambiente e attraverso la radiazione luminosa che funziona come onda portante entra nella persona principalmente attraverso gli occhi.

Per questa ragione, per sfruttare al meglio questo disegno, è opportuno appenderlo in un ambiente che si frequenta almeno qualche ora tutti i giorni e ogni tanto guardarlo focalizzandosi sull’obiettivo che si desidera raggiungere.

Se si ha l’abitudine di meditare, può essere davvero utile una volta terminata la meditazione dedicare qualche minuto alla contemplazione della cera.

Devo specificare che in realtà sarebbe sufficiente stendere un po’ di cera sul foglio, il fatto che venga creata un’immagine è più legato alla possibilità di rendere la cera piacevole e invitante da guardare che non al suo funzionamento.

Io poi consiglio di incorniciarlo e di non esporlo alla luce solare diretta o metterlo in prossimità di fonti di calore, quando la cera si è solidificata stendo sulla superficie una vernice trasparente per sigillarla, ma è pur sempre cera, potrebbe sciogliersi!

Tornando al discorso di prima sulla medianità, per realizzare queste cere io non mi connetto alla persona cui è destinata, non faccio cioè una lettura psichica del destinatario, mi connetto direttamente con intelligenze superiori che hanno accesso a informazioni molto più dettagliate di quelle che potrei rilevare io attraverso lo psichismo, quindi che conoscono con precisione quale tipo d’aiuto serve alla persona in quel momento; attraverso di me riversano nel disegno la specifica energia da loro individuata come la migliore per le necessità di chi riceverà la cera.

In pratica in tutto il processo io sono solamente una semplice esecutrice, un tramite, un canale tra il divino e la persona, non ho alcun merito dei risultati che si possono ottenere.

Questi disegni – o pacchetti di energia spirituale personalizzata direttamente dagli amici del piano di sopra – sono in formato A4 e vengono fatti unicamente su prenotazione perché il tempo necessario per realizzarli e soprattutto la natura del lavoro che mi è richiesto mi consentono di produrne solo pochi pezzi al mese.

Per qualsiasi informazione sentiti libero/a di scrivermi, ti risponderò appena possibile.

Paola

paolipop[at]tin.it

(sostituire [at] con la @)

[ L’arte spirituale come supporto al nostro percorso verso la crescita, la prosperità e il benessere. Articolo di Paola Chiappalupi]

PS

Se ti è piaciuto questo articolo sull’Arte Spirituale, clicca sui pulsanti social qui in basso e Condividi su Facebook, grazie! 🙂


Leggi anche questi Articoli: