Accettare se stessi per accettare il Denaro

Accettare se stessi per accettare il Denaro[Accettare se stessi per accettare il Denaro – Articolo di Michela Nardone]

“Se avessi tempo e Denaro farei, sarei…”

Quante volte lo hai detto? Anzi, certe volte hai pensato solo al Denaro, nella convinzione che il tempo poi lo avresti trovato.

Vero?

Certo, hai voglia a dire che i soldi non fanno la felicità, ma…

“immagina però come può stare chi non li ha” (L. Carboni) 😉

Il Denaro ci occorre non solo per la sopravvivenza, ma anche per relazionarci al mondo che ci circonda.

Quindi, il possesso del Denaro, e cioè la nostra Ricchezza, e l’uso che ne facciamo, tramite il nostro tenore di vita, condizionano pesantemente tutta la nostra esistenza.

Per tradizione ed educazione siamo abituati a pensare che la ricchezza dipenda da elementi sui quali si ha poco margine d’intervento:

  • l’essere nati in una famiglia facoltosa,
  • la fortuna,
  • la capacità di scendere a compromessi guadagnando in modo poco onesto

Tutto questo rende il rapporto con il Denaro molto complesso dal punto di vista emotivo.

Accettare se stessi per accettare il Denaro

Siamo abituati a pensare che la ricchezza sia qualcosa destinata a pochi privilegiati o a chi sia disposto a sporcarsi le mani.

Non riusciamo ad integrare con molta facilità l’idea della presenza della ricchezza nella nostra vita perché è come se fosse innaturale, laddove invece la scarsità di risorse e la necessità di conquistarle con fatica sia la norma.

In sintesi, se non siamo già ricchi, siamo convinti che non sia un destino riservato a tutti.

Eppure, l’Universo è abbondanza: se ci troviamo in mare, l’acqua non sceglie chi bagnare, ma ci immerge tutti indistintamente.

Certo, se poi noi indossiamo una tuta impermeabile, è inevitabile che restiamo asciutti.

Allo stesso modo, molto spesso, il rapporto che instauriamo con la Ricchezza dell’Universo è proprio questo:

limitiamo i nostri obiettivi e le nostre aspirazioni ad un livello più basso, al quale il denaro a nostra disposizione è compatibile con quello che riteniamo di meritare.

Questa è la tuta impermeabile con la quale ci isoliamo dall’abbondanza e le impediamo di fluire liberamente nella nostra esistenza.

Se ti senti in questa condizione, tuttavia, non fartene una colpa: secoli di credenze limitanti hanno reso predominanti tali convinzioni.

Di fatto, ti sei mai chiesto perché sei disposto ad accontentarti di tanto poco?

Non mi riferisco alla risposta provocatoria che dai ad alta voce, quella con la quale assegni tutte le responsabilità al mondo crudele, ma di quella che non sei propenso a confessare neppure a te stesso.

Quando ti soffermi e leggi bene dentro di te la risposta, a mezza bocca e con una punta di amarezza, è che evidentemente pensi di non meritare di più.

Accettare se stessi per accettare il Denaro

C’è quella vocina insistente e querula che ti ricorda che:

  • gli altri sono più bravi di te
  • il collega ha fatto quel master prestigioso per cui è più preparato
  • il vicino con macchinone ha quella capacità straordinaria di trattare con i suoi clienti che può ottenere qualunque cosa
  • l’amica è così bella e affascinante che così certo che è facile fare carriera

e così via.

Non serve continuare, vero?

Eppure, basterebbe che ti volessi un po’ più di bene.

Accettarsi e Accettare il Denaro:

La frase magica, che deve sostituirsi a quelle voci che ti buttano giù è:

“Mi accetto”

L’impegno è quello di accettarti per quello che sei, quale creatura straordinaria ed unica, presente in questo mondo per uno scopo specialissimo.

E, attenzione, con questo non voglio dirti che tu sei migliore o speciale: classifiche non se ne fanno, i confronti sono destabilizzanti e poco utili.

Tu sei unico perché non c’è nessuno come te: migliore e peggiore sono termini che non aggiungono né tolgono nulla al tuo valore.

Ognuno di noi nasce con caratteristiche uniche, che meritano, al pari di tutti, il meglio possibile.

Se questa è la prospettiva con cui affronti il tuo viaggio nell’esistenza, non potrai fare altro che amarti e desiderare per te il meglio… e il meglio è non rassegnarsi, ma osservare il mondo con fiducia e stupore, pronti a cogliere le infinite opportunità che ci offre.

E se il meglio passa anche per la ricchezza, questa verrà, perché il Denaro si dirige verso chi lo rispetta e sente di meritarselo e non verso chi lo considera come il frutto del male.

L’Energia del Denaro è positiva e va verso chi è positivo.

Quindi, semplicemente, prova a relazionarti con fiducia all’Energia del Denaro, a considerarla un’amica con la quale condividere l’esistenza.

Accogliere la ricchezza non è quindi riservato a pochi.

Prova a seguire queste semplici indicazioni:

  • Impara a volerti bene, per quello che sei. Pensa all’affetto di chi ti ama e imitalo: amati come già ti amano gli altri.
  • Sogna in grande: non limitare le tue ambizioni, ma punta in alto. Non c’è nulla di cattivo nel desiderare le cose belle: manifesta all’Universo che sei disposto ad accogliere il meglio.
  • Sii generoso. Più sei disposto a dare senza contropartita, maggiori saranno le manifestazioni di abbondanza che ti arriveranno.

Nella tua ricerca di ricchezza, l’Energeticlub è il posto in cui trovi un valido aiuto.

Con la guida di Josè e grazie alle Riprogrammazioni Energetiche del Punto Zero di Ana Maria, e insieme a tutti membri del gruppo, potrai imparare ad accettare te stesso, a superare tutte le credenze che ti impediscono di realizzare il tuo scopo di vita, di accogliere abbondanza e condividerla con tutti.

Nell’EnergetiClub facciamo ogni mese un Lavoro Energetico su una dinamica interiore che blocca il Denaro.

La prossima Sessione è Giovedì 11 Giugno: “Accettazione di se stessi e Denaro”.

Per partecipare in diretta dal tuo PC, iscriviti all’EnergetiClub:

Clicca qui per iscriverti all’EnergetiClub

[Accettare se stessi per accettare il Denaro – Articolo di Michela Nardone]

PS:

Se ti è piaciuto “Accettare se stessi per accettare il Denaro”, se hai domande, dubbi o altro da condividere, lascia il tuo gradito commento qui in basso, Grazie! 🙂

PPS:

Guarda che bello questo video sull’Accettarsi:


Leggi anche questi Articoli: