Padre Nostro – Significato Esoterico

Il Padre Nostro nasconde un significato esoterico?

Che la Bibbia sia piena di messaggi codificati e di profondi significati simbolici ed esoterici, credo sia ormai un pensiero condiviso da tutti.

E’ facile intuire che anche dietro le preghiere ci siano dei significati più profondi delle semplici parole “di facciata”.

Ieri ho partecipato ad un gruppo in cui padre Matteo – una persona veramente speciale che ho conosciuto in questa occasione – ha spiegato, tra le tante cose, anche il significato esoterico del Padre Nostro.

In questo articolo ti racconterò ciò che ci ha svelato e ti donerò – così come lui ha fatto al gruppo ieri sera – un nuovo modo di recitare questa preghiera che a mio avviso, la rende molto più potente e significativa.

Quello che segue è:

1) Il Significato Esoterico del Padre Nostro

2) La preghiera, così come andrebbe recitata secondo padre Matteo

3) La mia personale – ed opinabilissima – versione del Padre Nostro

Padre Nostro – Significato Esoterico

L’illuminazione: ogni parte del Padre Nostro, ha un diretto collegamento con un chakra.

N.B.: Quelle che seguono sono mie riflessioni che ho fatto a seguito della preghiera spiegata da padre Matteo (lo dico per precisare che alcune cose non corrette che posso aver scritto non le ha dette lui, ma le ho pensate io :-) ).

Si parte dal 7°Chakra e si va a scendere fino al 1°.

Mi spiego meglio:

1) Padre Nostro che sei nei cieli, sia santificato il Tuo nome. – 7° Chakra

2) Venga al Tuo Regno. – 6° Chakra

3) Sia fatta la Tua Volontà. Come in Cielo così in Terra. – 5° Chakra

4) Dacci oggi il nostro pane quotidiano. – 4° Chakra

5) Rimetti a noi i nostri debiti, come noi li rimettiamo ai nostri debitori. – 3° Chakra

6) E non ci indurre in tentazione. – 2° Chakra

7) Liberaci dal male. – 1° Chakra

Anche se alcuni punti lasciano senza precise risposte razionali, mi sembrano chiari alcuni riferimenti:

- Il primo punto (Padre Nostro che sei nei cieli, sia santificato il Tuo nome) ha un chiaro riferimento a Dio e sappiamo che il settimo chakra è proprio il collegamento a Dio.

- Il secondo punto lo trovo di più difficile interpretazione: la mia è che il sesto chakra – il terzo occhio – dovrebbe fungere da bussola per il ‘ritorno al Regno’, quindi “Venga al Tuo Regno”.

- Il terzo punto è come se indicasse che sarà fatta la volontà di ciò che pronunciamo (quinto chakra = gola). Dio è nel Verbo.

Ok, il secondo ed il terzo punto sono mie personalissime interpretazioni e non pretendo che siano per forza veritiere al 100%.

- Il quarto chakra è il motore del dare e del ricevere, essendo posto tra le due braccia, quindi penso che ci stia a pennello “dacci oggi il nostro pane”.

- Il terzo chakra ha a che fare con la volontà, il successo, il potere e le emozioni.

“Rimetti a noi i nostri debiti” è una metafora che ha a che fare col denaro (successo, potere) che indica un atto di perdono (noi chiediamo perdono per i nostri “debiti” morali e otteniamo questo perdono, perdonando a nostra volta per i “debiti” morali che gli altri hanno nei nostri confronti).

Il perdono nasce da un atto di volontà, ma è in sé per sé un’emozione.

- “Non ci indurre in tentazioni” mi sembra strettamente legato al secondo chakra, quello della sessualità.

- “Liberaci dal male”, infine, è quella di più difficile collocazione: perchè parlare di “male” riguardo al primo chakra che è il nostro collegamento con la Terra?

La mia interpretazione è questa: il primo chakra è legato al colore rosso.

Il rosso è nella scala cromatica quello con la frequenza più bassa.

Per cui, nell’atto di alimentare la dualità tra bene e male, è facile che si sia presa la frequenza più bassa e la si sia associata al male.

In realtà non esistono bene e male, anche quello che viene generalmente definito “male” è parte del Tutto e non va rinnegato, ma integrato.

Non mi divago su questo perchè ne parlerò negli ultimi 2 ebook del Percorso Verso la Ricchezza Vera (che puoi scaricare nella colonnina qui in alto a destra).

Penso comunque che sia chiaro il motivo per cui ritengo che il primo chakrasi sia associato alla frase “Liberaci dal male”.

Padre Nostro – Significato Esoterico:

come recitare la preghiera

Detto della teoria, passiamo alla pratica.

Nulla di particolarmente speciale: padre Matteo diceva di concentrarci sui chakra correlati, ogni volta che si pronunciava una parte della preghiera, così come te l’ho riportata prima.

Lui ci ha fatto partire dal 7° Chakra e ci ha fatto scendere fino al primo, poi ci ha fatto risalire nuovamente fino al settimo con questa seconda parte di preghiera:

8 ) Tuo è il Regno. – 2° Chakra

9) Tua è la Potenza. – 3° Chakra

10) Tua è la Gloria. – 4° Chakra

11) Nei secoli. – 5° Chakra

12) Dei secoli. – 6° Chakra

13) Amen/Aummmm

Quindi in questo modo, si scende al primo e si conclude al settimo.

Riguardo l’ultimo punto, ci ha detto qualcos’altro di interessante.

Amen, in ebraico avrebbe una pronuncia simile alla OM (la cui corretta pronuncia è AAAAUUUUMMMMMMM).

Quindi Amen andrebbe proprio sostutuito con la AUM indiana.

Non solo: la prima parte del suono (AAAAAAAA) porterebbe l’energia verso il basso e quindi possiamo visualizzarla scendere fino al primo chakra, mentre la seconda parte (MMMMMMMMM) riporterebbe in alto l’energia.

Quindi, in definitiva, è come se con la concentrazione su ogni singolo chakra durante la preghiera ci fossimo ripuliti per bene il canale energetico tra Dio (7°) e la Terra (1°) e con la AUM finale facessimo scendere l’energia attraverso questi canali ripuliti.

Interessante, no?

:-)

Riassumendo: mentre si pronuncia il Padre Nostro, si parte dal 7° Chakra e ci si focalizza man mano sui vari chakra corrispondenti alle varie frasi della preghiera.

Poi si risale, con la seconda parte di preghiera (Tuo il Regno, Tua la Potenza, Tua la Gloria nei secoli dei secoli, AUM).

E’ finita qui?

Neanche per sogno!

:-D

Ecco la mia versione finale…

Padre Nostro – Significato Esoterico: la mia versione 2.0

Premetto che a queste mie correzioni al Padre Nostro ci avevo pensato già da tempo.

Sicuramente sono la parte più opinabile dell’intero articolo, spero non tocchino la suscettibilità di nessuno.

Direi: prendiamola come un gioco.

Anzi, ti invito proprio a suggerirmi delle eventuali altre correzioni, così da creare un nostro Padre Nostro 2.0

Lo scopo delle correzioni che seguono è quello di eliminare quelle che secondo me sono delle concezioni legate ad una spiritualità che non trovo più compatibile con i nostri tempi.

Forse mi spiego meglio se ti dico direttamente le correzioni…

:-)

- Padre Nostro, che sei qui dentro (perchè sentirsi separati da Dio quando siamo UNO con Lui?)

- Sia santificato il mio nome (se siamo Dio, è giusto che prendiamo il coraggio di chiedere la santificazione del nostro nome…)

- [Sono già nel Tuo Regno sostituita] Questo è il mio Regno (non esistono tempo e spazio, per cui siamo già ovunque… penso comunque che questa frase sia ancora migliorabile…)

- Sia fatta la mia volontà (ok, a rischio di sembrare presuntuosi, direi che è il momento di assumerci la responsabilità di essere noi i creatori della realtà. Qui do per scontato che la volontà sia finalizzata al bene proprio e del prossimo)

- Come in Cielo, così in Terra (questa l’ho lasciata intatta, così non se la prende nessuno… :-) )

- Creo oggi il nostro pane quotidiano (quel “dacci” mi suonava male… sembrava presuntuoso dare un comando imperativo a Dio :-) )

- Mi perdono e scelgo di essere perdonato (“Rimetti a noi i nostri debiti come noi li rimettiamo ai debitori” mi sembrava che si focalizzasse troppo sul concetto di debito, che è un’energia che preferirei tenere alla larga…)

- Conducimi verso la luce (mi sembra un focus migliore di “non ci indurre in tentazione”)

- Cielo e Terra si uniscono nell’Uno (tanto per integrare i concetti di bene e male)

Che ne pensi?

Era meglio l’originale?

Ci sono parti che miglioreresti?

Se mi dai una mano e facciamo un buon lavoro, potremmo realizzare anche un audio!

;-)

Ti ricordo di prendere questa parte di articolo per quella che è: un gioco.

Un gioco per creare una preghiera diversa dal Padre Nostro, ma che forse si avvicina di più alla Spiritualità dell’Era dell’Acquario.

:-)

1abbraccio

Josè

AGGIORNAMENTO: Martina Ghiazza di laviadelluno.com ha scritto quest’altra versione “Femminile” della preghiera:

MADRE NOSTRA CHE SEI LA TERRA

VENGA IL TUO SOGNO SIA FATTA LA TUA VOLONTA’

COME DENTRO COSI’ FUORI

GRAZIE PERCHE’ CI NUTRI DI BELLEZZA E ABBONDANZA

GRAZIE PERCHE’ FAI DA SPECCHIO ALLE NOSTRE AZIONI

E CI INSEGNI AD ESSERE ATTENTI E PRESENTI

AIUTACI A NON CADERE NELL’ILLUSIONE

E APRICI ALLA VISIONE. Amen

PS

Se ti è piaciuto “Padre Nostro – Significato Esoterico” e desideri farlo leggere anche ai tuoi amici, Condividi questo articolo su Facebook: CLICCA sul pulsante BLU qui in basso.