Millionaire Mind Intensive Rimini 2011: recensione!

Millionaire Mind Intensive Josè ScafarelliEcco finalmente la recensione all’evento degli eventi, The Millionaire Mind Intensive Rimini 2011!

Era la primissima volta che T Harv Eker veniva in Italia e – come avevo spesso preannunciato – è stato un successo strepitoso!

Alla fine del post potrai anche vedere il video in cui salgo sul palco davanti a 3500 persone in veste di rappresentante dei “Monaci”.

😀

Come sai, ero al mio 3° Millionaire Mind Intensive, ma questo è stato quello che mi ha divertito di più.

Sarà stato che eravamo in Italia, sarà stato che ormai conoscevo il corso a memoria e che ne ho assaporato nuovi dettagli…

…forse perchè ho rivisto tantissimi amici/vip/formatori con cui ho passato dei lietissimi momenti (dopo te ne elenco un bel pò)…

…o forse, più probabilmente, perchè c’erano una valanga di amici/lettori di Ricchezza Vera con cui mi sono intrattenuto durante tutte le pause a chiacchierare…

… insomma, è stato proprio un bellissimo weekend!

Come ti dicevo, è stato il mio terzo Millionaire Mind Intensive, per cui ho potuto notare qualche differenza e qualche adattamento al pubblico Italiano.

Intanto, il corso non è iniziato con l’esempio dell’albero della vita che riportavo in questo post [Eker, Rimini: di cosa parlerà].

Forse ricordavo male, ad ogni modo quell’esempio l’ha fatto successivamente, sempre nella prima giornata.

Vediamo quindi come sono andati singolarmente questi 3 giorni, per chi non c’era e per chi c’era e desidera riviviere certe emozioni…

Millionaire Mind Intensive Rimini 2011: Giorno I

Millionaire Mind IntensiveSarò abbastanza veloce nel raccontarti i contenuti perchè ti ho già recensito per filo e per segno un Millionaire Mind, precisamente in questo post: The Millionaire Mind Intensive di T. Harv Eker: resoconto.

Sono arrivato il primo giorno e trovo subito tutti gli amici di Cerchia Ristretta: la famiglia Cillo, con tanto di gemellini del gol: Andrea del Tetto e Dario Martinis.

E’ sempre una gioia rivederli, anche perchè avviene talmente di rado che ci si riesca ad incontrare…

🙂

Poi, dopo aver trovato l’amico Oliver Dobre, ci siamo incamminati verso le registrazioni.

Qui ho visto Girolamo Portacci – Deus ex machina di tutto l’evento – visibilmente incasinato dalle mille richieste… si muoveva con uno sciame di persone al seguito che gli chiedevano di tutto di più, per cui alla fine ho desistito e ho rinviato il saluto ed i complimenti per l’evento miracoloso realizzato e per l’0rganizzazione perfetta.

Ho preso i cartellini e ci siamo incamminati verso l’ingresso, dove ho trovato un altro amico e vecchia conoscenza di Ricchezza Vera: Federico Pacilli.

Con Federico realizzammo la Quarta Conferenza di Ricchezza Vera: La Tua Gallina dalle Uova d’oro partendo da Zero.

Federico mi accoglie con la sua solita simpatia e mi offre anche una bottiglietta d’acqua che ho apprezzato tanto (grazie Federico!).

🙂

Prima di prender posto, mi chiamano vari lettori di Ricchezza Vera e riesco ad incontrarmi con alcuni di loro, la prima è stata Marjù Vecchi, anche autrice di alcuni splendidi post sulla Cristalloterapia (Quarzo Citrino, Malachite e Quarzo Rutilato).

Finalmente prendiamo posto e siamo in primissima fila vicino ai mitici Roberto Pesce e Livio Sgarbi, degli abituè dei corsi di Eker… li incontro sempre in coppia, ormai inizio a pensare che siano la stessa entità con 2 corpi diversi…

😀

Millionaire Mind IntensiveProprio accanto a noi, ci sono anche il grandissimo Max Formisano (nella foto qui al lato) con la sua donna ombra Giovanna Becce (per chi non lo sapesse, è il vero cervello della Formisano Training 😉 ).

Di Max e del Master Formazione Formatori che ho frequentato, ho parlato già tanto ultimamente, per cui ti rimando ai relativi post.

Finalmente riusciamo a sederci ed inizia il corso.

Eker viene accolto calorosamente da un pubblico molto incuriosito.

Il primo giorno inizia con un lungo patto d’aula e tanta motivazione.

Harv sapientemente smonta in anticipo tutti i trabocchetti della mente che possono distrarre dal seguire attentamente il corso.

“Yes, I know that” (“Si, lo so già”), è una frase che fa chiudere il cervello e Eker avverte subito i presenti che quando si sarebbe presentato, avrebbero dovuto accantonarlo subito.

Se l’hai vissuto lo sai. Se NON l’hai vissuto, non lo sai.

Come affronti le piccole cose, spiega anche il modo in cui affronti le grandi cose!

Se non dai il massimo qui, non lo darai neanche fuori.

Millionaire Mind IntensiveCon queste ed altre frasi, ci ha tenuti incollati alla sedia per 3 giorni.

🙂

Così come il Percorso di ebook di Ricchezza Vera, Eker sostiene che il primo passo da fare è disimparare ciò che abbiamo sinora appreso e che riteniamo vero o giusto.

Infatti tutti gli esercizi del primo giorno sono volti a farci scavare dentro e farci risalire al momento in cui abbiamo assimilato delle informazioni negative su denaro, ricchi e ricchezza.

Very useful…

😉

Illuminante è anche la parte in cui hanno spiegato come “vincere al gioco del denaro” con un sistema di gestione dei soldi molto semplice ed efficace.

Lo utilizzo da 3 anni e mi ha consentito di mettere da parte un pò di soldi, cosa che mi era sempre riuscita impossibile.

Parliamo di questo sistema nella conferenza di cui ti parlavo prima: La Tua Gallina dalle Uova d’oro partendo da Zero.

Questa parte culmina con i 5 fattori della Libertà finanziaria:

  1. Rendite da lavoro
  2. Risparmi
  3. Investimenti
  4. Rendite Passive (quelle che insegnamo ai corsi del Laboratorio Infoprodotti)
  5. Semplificazione delle spese

Poi si è parlato della Forza delle Credenze.

Il concetto è lo stesso che espressi in Fare soldi è facile? O è difficile?

Ma credo che la questione sia talmente importante che dovrò chiarirla con un nuovo post.

Più in basso ti spiego il motivo per cui credo che sia molto importante.

😉

Non credere ad un solo pensiero che pensi! – T Harv Eker

L’esercizio sull’Attaccamento al Denaro – in cui si brucia una banconota da 100 euro – si è rivelato ancora una volta spettacolare

e di una profondità incredibile.

Ho visto certe facce intorno a me…

Millionaire Mind Intensive

Da sinistra: Manuel, Cristian, Viviana, Josè, Ana Maria, Leonardo

😀

Non te lo descrivo nei dettagli, ma se vuoi vedere delle foto di me che le brucio nel 2009, leggilo in questo post: The Millionaire Mind Intensive di T. Harv Eker: resoconto.

Nel corso della giornata riesco ad incontrarmi anche con Leonardo e Viviana di IfeelGood, Manuel dalla Pozza, Giuseppe Barra, Manuel Mauri, Gianluigi Ballarani, Ruggero Lecce,Luciano Attolico, Claudio Levo, gli amici dello staff della Formisano Training (Alessia, Alessia e Danilo), Fabrizio di Luca, Fosco del Nero e Sandro Flora di Josaya (in foto) autori di tarni articoli su questo blog: Ho-oponopono: il Dr Hew Len, Ho-oponopono e Ricchezza,

Ho-oponopono: poster, Ho-oponopono e Denaro.

Millionaire Mind Intensive

Josè e il sorrisone di ‘Josaya’ Sandro Flora 🙂

La prima giornata si conclude con un accenno all’importanza della propria Missione nella vita e con la presentazione di un suo nuovissimo corso, che peraltro terrà a Milano: Mission to Millions.

Ovviamente non posso mancare!

🙂

Millionaire Mind Intensive Rimini 2011: Giorno II

Millionaire Mind Intensive

Il secondo giorno è stato gestito principalmente dalla spalla di Eker: Marcus de Maria.

Marcus l’avevo visto la prima volta nel 2009, era uno dello staff, bravo, ma nulla di speciale.

In soli 3 anni è diventato un animale da palcoscenico di livelli veramente alti.

Marcus ci ha fatto riprendere le credenze limitanti sul denaro emerse dagli esercizi del primo giorno e ci ha fatto fare un enorme lavoro per eliminarle, smontarle e diminuirle.

Per me è sempre illuminante la parte in cui Eker parla dell’importanza del saper Ricevere.

Spesso si crede che dare sia meglio di ricevere, mentre è assurdo pensare che una cosa possa esser meglio dell’altra, visto che ogni volta che qualcuno dà, c’è sempre qualcuno che riceve.

Dopo vari esercizi importanti, come quello dell’associazione del dolore alle credenze limitanti, siamo passati alla composizione di un una breve canzoncina che ci avrebbe aiutato a memorizzare alcuni dei concetti sin qui espressi.

Stavolta non ho partecipato a questo esercizio, ma ti posso segnalare il video in cui cantai un RAP allo scorso Millionaire Mind Millionaire Mind IntensiveIntensive davanti a 3000 persone.

Purtoppo nel 2010 non feci la recensione e quindi questo video non l’ho mai mostrato sul blog… sinora.

🙂

Ma la cosa più divertente – per me – della seconda giornata è stato l’esercizio in cui ci hanno fatto dividere nelle 4 macro-categorie di rapporti col denaro:

  1. Gli spendaccioni (circa 1500 persone)
  2. I risparmiatori (circa 1000 persone)
  3. ‘The Avoiders’, quelli che evitano di aver a che fare col denaro (circa 1000 persone)
  4. ‘The Monks’, i Monaci (circa 30 persone)

Io ero il rappresentante dei Monks!

E ad un certo punto, sono dovuto salire sul palco per spiegare i vantaggi e gli svantaggi di pensarla come un “Monk”…

😀

Vabbè, meglio non commentare…

😀

Millionaire Mind Intensive Rimini 2011: Giorno III

Il giorno 3 è servito per innestare nuovi concetti a sostituzione dei precedenti ed è culminato con il celebre esercizio della freccia.Millionaire Mind Intensive (13)

Come funziona:

Prima si scrivono le proprie principali paure legate al denaro sulla freccia.

Poi – con l’aiuto di un partner – ci si mette la freccia alla gola (nel punto più delicato, quello morbido appena sopra lo sterno) e si va incontro alla paura con coraggio, fino a rompere la freccia.

[Nelle foto qui in basso ci siamo io, Ana Maria Ghinet (ideatrice del Coaching Energetico), Max Formisano, Giovanna Beccissima e Claudio Levo (nell’ultima foto)]

Millionaire Mind Intensive (13)

Millionaire Mind Intensive (13)

Millionaire Mind Intensive (13) Millionaire Mind Intensive (13)

Il terzo giorno è stato anche caratterizzato dalla insistente vendita di T Harv Eker dei suoi corsi avanzati:

I corsi sono spettacolari, ho molta fiducia in quanto ho già partecipato al Guerrilla Business Intensive l’anno scorso ed ho potuto constatare come Eker sappia mantenere le promesse fatte.

Millionaire Mind Intensive (1)Come ogni anno, tra gli italiani è emerso – sia in sala che su Facebook nei giorni successivi – un certo malumore per il fatto che Eker si autopromuovesse in modo troppo pressante.

Insomma, molti giudicavano male Eker perchè si autopromuoveva.

Allora ti ripropongo due riflessioni che ho scritto su Facebook (non siamo ancora amici? aggiungimi! 🙂 ):

1. Per avere una Mente Milionaria, bisogna avere il coraggio di promuoversi e di fregarsene limitatamente dei giudizi altrui. Questo è stato per me uno degli insegnamenti più grandi. Giudicarlo per il fatto che si vende implica solo una cosa: che chi giudica si impedirà di autopromuoversi per mantenersi coerente al suo giudizio… e indovina un pò chi è che si frega da solo?

2. Secondo me quella vendita è uno degli insegnamenti più importanti del corso: lui è milionario e vende. E in quel modo. Riflettiamoci. La differenza tra lui e noi è il pregiudizio… che lui NON ha sulla vendita e che noi italiani evidentemente abbiamo. Non voglio dire che sia giusto o non giusto, non voglio dire che sia corretto o scorretto, fatto sta che un milionario vende. Gli altri giudicano. Questo mi sembra un serio spunto di riflessione

E se non bastasse, ho notato che anche nella prima recensione che feci del Millionaire Mind Intensive (in cui fece una vendita molto più spinta), scrissi quanto segue:

La cosa che mi ha stupito è il modo con cui si è auto-promosso per 3 giorni consecutivi…

Mentre lo seguivo, pensavo che io non mi sarei mai spinto così tanto, eppure…

…eppure Eker continuava a vendere se stesso, i suoi prodotti (all’interno del corso era possibile acquistare altri suoi libri, corsi, CD, persino dei barattoli!) e gli altri suoi corsi da migliaia di euro…

Sicuramente gli americani sono più abituati di noi a certe forme di marketing, infatti confesso che ad un certo punto ho sentito dentro come una forma di distacco dal suo modo di fare… un GIUDIZIO!

Io lo giudicavo ‘esagerato’ nel suo modo di vendersi, ma stavo commettendo un grosso errore.

Nell’atto di giudicarlo, stavo negando a me stesso la possibilità di fare un giorno la stessa cosa.

Ecco, io sono diverso da lui, per cui probabilmente non lo farò mai come fa lui, ma il concetto è che se “Il Re della Ricchezza Illuminata” si abbassa tanto da auto-promuoversi, quanto posso essere presuntuoso io che mi sento superiore, tanto da non volermi vendere?

Non so se sto rendendo l’idea.

Il punto è questo:

  • Per fare soldi bisogna imparare ad Autopromuoversi (senza vergogna)
  • Per fare soldi bisogna imparare ad essere talmente umili da non sentirsi superiori a chi si sta promuovendo
  • Per fare soldi bisogna imparare a frenare le parti di noi che hanno paura (provano vergogna o lo giudicano una cosa di basso livello) di vendersi
  • Per fare soldi bisogna imparare a capire che se hai per le mani qualcosa che può aiutare il prossimo in qualsiasi modo e non lo promuovi, stai privando quella persona del tuo aiuto e quindi la stai danneggiando.
  • Per fare soldi bisogna imparare a fare a meno di quella vocina interiore che dice: “no, io non sono tagliato per la vendita”: metti l’anima in pace, prima o poi dovrai farlo.
  • Per fare soldi bisogna imparare a NON GIUDICARE chi si sta autopromuovendo, perchè se oggi giudichi male chi lo fa, come potrai consentire a te stesso di fare altrettanto in futuro? Se un giorno dovessi decidere di autopromuoverti (passo obbligato verso la ricchezza) scatterebbero ad autosabotarti quelle stesse parti di te che ti avevano imposto il giudizio su chi si era autopromosso… non so se ho reso…

Del giudizio – e di quanto sia dannoso – ho anche parlato nel 4° Passo verso la Ricchezza Vera [collana di ebook GRATUITI scaricabili dalla colonnina bianca qui in alto a destra], immagino che lo ricordi.

Così come dice lo stesso Eker:

“Le persone ricche sono disposte a promuovere se stesse e il loro valore. Le persone povere hanno un’opinione negativa della vendita e della promozione.”.

“Il rifiuto della promozione rappresenta uno dei principali ostacoli al successo. Solitamente chi ha difficoltà con la vendita e con la promozione, non ha soldi.”

Il punto è questo: credi veramente in quello che vendi? Che sia te stesso o un tuo prodotto, non fa differenza: credi che quel prodotto che stai vendendo possa realmente aiutare il tuo interlocutore? Credi che possa risolvere qualche suo problema?

E allora se non ti promuovi, gli stai facendo del male! Se credi che il tuo prodotto aiuti le persone, E’ TUO DOVERE promuoverlo! In questo modo, non solo aiuterai la gente, ma diventerai anche ricco.

😉

E’ normale che durante la tua autopromozione troverai qualcuno disposto a criticarti. C’è sempre. Adesso però sai che quello destinato ad arricchirsi sei tu che ti promuovi e quello destinato ad una vita finanziariamente difficile è lui che ti critica.

Un finale di articolo perfetto, direi.Girolamo Portacci e T Harv Eker

🙂

Prima di salutarti, vorrei ringraziare ancora l’organizzatore di questo incredibile evento, la persona che pur di realizzarlo si è caricato sulle spalle una responsabilità enorme: Girolamo Portacci (nella foto qui a destra, con Eker).

Ci vediamo qui in basso tra i commenti… eri presente al corso? Ti ci rivedi in questa mia ricostruzione? Eri assente? Ti sei pentito di non esser venuto? Allora, avevo esagerato quando ti dissi di venire ad ogni costo?

😛

1abbraccio

Josè

PS

Se ti è piaciuto Millionaire Mind Intensive Rimini 2011: recensione!, raccomandane la lettura agli amici (Clicca sul Pulsante Blu qui in basso e lo segnali sul tuo profilo di Facebook)! 😉


Leggi anche questi Articoli: